E' PALIO!

Pagina 4 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4

Andare in basso

All'Onda la nota del Comune di Siena

Messaggio  jabru il Lun Lug 02, 2012 11:47 pm

All'Onda il Palio di Provenzano, la nota del Comune di Siena
Lunedì 02 Luglio 2012 21:19


Luigi Bruschelli, detto Trecciolino, vince il suo 13° Palio e il popolo di Malborghetto, dopo 17 anni, conquista il 39° Drappellone

Dopo una gara condotta nel rispetto delle regole scritte e non scritte, e davanti ad una folla festante, l’Onda si è aggiudicata il Palio del 2 luglio 2012.

Chiamata per prima tra i canapi dal mossiere Natale Chiudani e stata seguita da Aquila, Giraffa, Selva, Drago, Leocorno, Nicchio, con il Bruco di rincorsa, e ha vinto il suo 39° drappellone.

Il Comune di Siena formula gli auguri più affettuosi ai vincitori e, nel contempo, esprime il più vivo e sentito ringraziamento, anche, alle altre Contrade che hanno concorso alla piena riuscita dell’evento. E’ stata la grande Festa di sempre, nella quale sono confluiti il cuore, la passione e l’anima della città, in un contesto reso attuale da quanti hanno collaborato nelle rispettive responsabilità al successo.
SienaFree
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7900
Data d'iscrizione : 01.04.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Vince l'Onda, Trecciolino sfiora il primato

Messaggio  jabru il Lun Lug 02, 2012 11:49 pm

Siena, 2 luglio 2012 - Va all'Onda il Palio di Provenzano, corso solo da otto contrade (rispetto alle consuete 10), dopo il forfait di Tartuca e Chiocciola. A tagliare per primo il traguardo Luigi Bruschelli, detto Trecciolino, sul cavallo Ivanov, un castrone baio alla sua prima vittoria. L'Onda non vinceva da 17 anni. Confermato dunque il pronostico che dava favorito il fantino Bruschelli, che arriva così a quota 13 successi in Piazza del Campo sfiorando il primato di 'Aceto' (14 palii vinti).

Una 'mossa' poco laboriosa per l'irrequietezza dell'Aquila: la coppia dell'Onda è uscita in testa seguita da Aquila e Giraffa che ha guadagnato il secondo posto alla successiva curva di San Martino. E il primo posto dell'Onda non e' mai stato in pericolo, salvo che all'ultimo passaggio alla curva di San Martino quando il cavallo Ivanov, castrone baio, ha avuto uno scarto che avrebbe potuto cambiare Da registrare la caduta del Leocorno al primo passaggio alla curva del Casato. Grande festa nell'Onda alla sua 39esima affermazione: non vinceva dal 2 luglio del 1995.

L'ordine ai canapi: Onda, Aquila, Giraffa, Selva, Drago, Leocorno, Nicchio e Bruco di rincorsa.

Le accoppiate del Palio. Brio su Moedi (Giraffa), Scompiglio su Lampante (Drago), Tittia su Missisippi (Aquila), Gingillo su Mississippi (Bruco), il cavallo che ha vinto il Palio di Provenzano 2011. E ancora. Voglia su Indianos (Selva), Girolamo su Misteriosu (Nicchio), Nappa II su Magic tiglio (Leocorno) e Trecciolino, su Ivanov (Onda).
La Nazione
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7900
Data d'iscrizione : 01.04.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Palio di Provenzano

Messaggio  jabru il Mar Lug 03, 2012 11:03 am

S
IENA. E' Onda! Una bellissima carriera... tre giri di piazza emozionanti che hanno visto fin dalla partenza il predominio di Trecciolino (13° palio vinto!) su Ivanov.
La mossa, lunga ma senza intoppi, ha visto solo l'emozione di una falsa partenza dovuta ad un improvviso scatto di Misteriosu, il cavallo del Nicchio.
Ecco le contrade al canape: Onda, Aquila, Giraffa, Selva, Drago, Leocorno, Nicchio, Bruco di rincorsa.
Alla partenza il testa a testa è di Onda e Aquila ma già al primo San Martino l'Onda mette una buona distanza dalle altre contrade. Bella la "lotta", alle spalle di Trecciolino, tra Aquila e Giraffa. Ha la meglio quest'ultima che resta seconda fino al terzo casato quando, con abile mossa, arriva alle spalle di Ivanov il cavallo del Nicchio...
Ma le distanze, ormai, non sono colmabili... lo scoppio del mortaretto... il nerbo alzato... E' ONDA!
ilcittadinoonline
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7900
Data d'iscrizione : 01.04.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Ivanov il cavallo-operaio batte i giovani rampanti

Messaggio  jabru il Mar Lug 03, 2012 11:06 am

Siena, 3 LUGLIO 2012 - Il vecchietto li ha beffati tutti i giovincelli del lotto. Lui ha 9 anni, dunque il più anziano dei dieci insieme a Indianos (Selva). Però c’ha messo esperienza e pedalata, tanto cuore. Come nelle corse in provincia che conosce a menadito. Perché Ivanov è uno che si è guadagnato la corona della Piazza battagliando su tutte le piste, da Monticiano a Fucecchio, da Monteroni a Mociano. E non solo. Ha fatto la gavetta. E’ stato ben tenuto ma non nell’ovatta: i risultati dovevano venire, frutto di coccole e di una preparazione seria. Di tanto amore da parte del suo proprietario Alessandro Fontani che per lui farebbe qualsiasi cosa.


La Nazione
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7900
Data d'iscrizione : 01.04.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Provenzano: i voti ai fantini

Messaggio  jabru il Mar Lug 03, 2012 11:27 am

i voti ai fantini
Martedì 03 Luglio 2012 08:47 di Gabriele Voltolini . ShareI voti agli 8 fantini che hanno corso il Palio di Siena del 2 luglio 2012 vinto dalla Contrada dell'Onda

Questi i voti agli 8 fantini che hanno corso il Palio del 2 luglio.

Luigi Bruschelli detto Trecciolino: 10 E LODE

Strategia e corsa eccezionali. E’ lui a dare il tempo della mossa fiancando ancora prima che la rincorsa sia entrata. Al primo San Martino alza l’Aquila facendole fare una traiettoria esterna. Prende a testa e non la lascia più. Al terzo San Martino Ivanov va giù, forse un altro fantino sarebbe caduto, ma lui no, rimane a cavallo, imposta alla perfezione il terzo Casato e vince a nerbo alzato la sua tredicesima carriera. Una sola parola: IMPERATORE

Alessio Migheli detto Girolamo: 7,5

Alla mossa si fa trovare impreparato, ma rimedia prendendo subito una traiettoria interna che gli permette di recuperare molte posizioni. Al primo Casato entra fortissimo, ma allarga la traiettoria andando leggermente a sbattere sui palchi. Da quel momento la sua corsa è in continua ascesa. Supera prima l’Aquila e poi all’ultimo Casato la Giraffa, ma ormai l’Onda è imprendibile. IN CRESCITA ESPONENZIALE

Andrea Mari detto Brio: 7

Parte benino e approfittando della traiettoria larga dell’Aquila la infila alla grande al primo San Martino conquistando la seconda posizione e insidiando subito l’Onda. Il cavallo gli cede un paio di volte, ma è bravissimo a rimettersi in carreggiata. A dire la verità non impensierisce mai Trecciolino e all’ultimo Casato si fa sorpassare da Nicchio e Drago, ma il palio ormai era terminato. CONFERMA

Giovanni Atzeni detto Tittia: 6

Parte benissimo nonostante i problemi al canape. Cerca anche di nerbare Trecciolino che però è bravo ad alzargli la traiettoria in entrata al primo San Martino. Al Casato gira un po’ largo e si trova in traiettoria il Nicchio che lo frena. Bravo a riconquistarsi la posizione all’inizio del secondo giro, sbaglia l’ingresso al secondo San Martino e la sua corsa in pratica finisce lì. SUFFICIENTE

Jonathan Bartoletti detto Scompiglio: 5,5

Quando si parte è girato verso la rincorsa e non si accorge che nella parte bassa tutti hanno già fiancato. Pronti via si trova nella morsa di Leocorno e Selva e gira settimo al primo San Martino. Prova un palio di rimonta cercando buone traiettorie interne, alla fine chiude al terzo posto, ma paga cara una mossa in cui doveva e poteva fare di più. INCERTO

Silvano Mulas detto Voglia: 5

Appena partiti viene spinto verso l’alto dalla Giraffa. Prova a buttarsi basso, chiude la traiettoria al Nicchio, ma nella spianata perde 2 posizioni e al Casato gira largo e in settima posizione. In pratica non si vede quasi mai forse anche perché il cavallo non lo assiste. DELUDENTE

Andrea Chessa detto Nappa II: 4,5

Alla mossa ha 5 contrade interne e in partenza ne “copre” 2, impostando San Martino in quarta posizione, ma in ingresso di curva va larghissimo sfiorando i materassi. In impostazione del primo Casato forse tocca i posteriori dell’Aquila, Magic Tiglio va giù e lui cade concludendo il suo palio. TIMOROSO.

Giuseppe Zedde detto Gingillo: 4

Non si vede neanche nelle foto. Forse sorpreso dalla mossa valida, in pratica rimane sempre all’ultimo posto non guadagnando mai nemmeno un metro. DISTACCATO
SienaFree
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7900
Data d'iscrizione : 01.04.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Trecciolino: una tela perfetta

Messaggio  jabru il Mar Lug 03, 2012 11:34 am

GIGI BRUSCHELLI E LA TELA PERFETTA
News 03-07-2012



Non so se si possa parlare di Palio dei carabinieri e tutto sommato è una definizione che per l’Onda e Gigi Bruschelli lascia il tempo che trova. La sostanza delle cose sta nel fatto che il grande favorito della vigilia ha tessuto una tela perfetta e ha riportato al successo la Contrada di Malborghetto in attesa da 17 anni, da quando Cianchino ed Oriolu avevano innalzato alle stelle il giubbetto bianco e celeste.

Gigi ha cercato subito Ivanov – che forse non era nemmeno il primo cavallo – e ha costruito un altro capolavoro di politica paliesca e di incroci indovinati.

Ha avuto fortuna? Certo, l’ha avuta quando gli è stato assegnato il primo posto fra i canapi e quando ha visto di rincorsa il giubbetto amico del Bruco indossato dal sodale Gingillo.

Ma la fortuna va saputa acchiappare per la coda e lui, l’imperatore, l’ha fatto, schizzando a palla di fucile alla mossa e guadagnando un regale primo San Martino.

A quel punto solo un inciampo poteva strappargli il successo.

Dietro di lui remava la Giraffa, tamponata in almeno una occasione dall’Aquila, mentre il pugnace Girolamo nel Nicchio, con il sorprendente Misteriosu, veniva su a velocità doppia. Ma invano. Il Drago, poi, restava impigliato fra il quarto e il quinto posto, e Lampante non dava mai, dicasi mai, l’impressione di poter contrastare il volo di Ivanov.

La fortuna finisce qui, perché dopo un problematico, ma felice, secondo Casato, il Bruschelli c’ha messo tanto del suo per mettere le mani sul cencio dedicato al poverello di Assisi.

Ivanov sembrava perdere colpi, e quasi pattinava scendendo dalla Fonte a San Martino. Qui Gigi ha compiuto un mezzo miracolo, tirando su il barbero, che dava la sensazione di cedere. Mi ha ricordato il Trecciolino che tirava su a braccia Gangelies nell’Istrice. Insomma ha fatto il solito capolavoro, dimostrando al colto e all’inclita che è ancora il più forte, il più preparato e il più intelligente di tutti. Non si vede un anti-Gigi, insomma, e se c’è questa volta si è nascosto…Forse ha stretto un patto con l’imperatore, aspettando un favorevole agosto. Fantapalio? Può darsi, ma toglierei il "fanta" e lascerei solo "palio". Perché il Palio è da sempre così. C’è uno che domina – quando c’è – e ci sono diversi fantini che colgono successi e vivono bene all’ombra del dominante.

Succedeva con Vittorino e Ciancone. E’ successo con Aceto e la storia si è ripetuta con Cianchino e il Pesse. Insomma niente di nuovo sotto il sole.

Grande Gigi, grande l’Onda di capitan Coppini e del Priore Castagnini e grandissimo il popolo di Malborghetto che ha saputo aspettare ingoiando anche qualche boccone amaro e qualche colpo di coda della strega dai denti verdi. Leggi sfortuna.

E’ stato anche un Palio strano e per certi versi amaro. Due contrade, Chiocciola e Tartuca, sono state costrette a rinunciare alla carriera. Avevano due cavalli nuovi, sofferenti di malanni quasi sicuramente pregressi. E qui dovremmo aprire un capitoletto di doglianze e polemiche che non può restare chiuso nel casseto. Ma lo faremo, domani, a mente fredda, per non dire cose scontate o peggio senza senso e perché nell’articolo che esalta l’Onda, Trecciolino ed Ivanov non è giusto parlare di altro. Di una festa che con l’andazzo preso rischi. Rischia tanto, perché le Contrade hanno diritto a barberi sani e nessuno su questo versante può far finta di niente, scaricando il Comune sui veterinari e i veterinari sui capitani le responsabilità che sono invece di tutti.

Mi fermo qui. Lode al Bruschelli e allo splendido Ivanov, un cavallo nero come la notte. Notte che per quelli dell’Onda e serena, stellata e dolcissima…

Roberto Morrocchi da OKSIENA

avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7900
Data d'iscrizione : 01.04.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: E' PALIO!

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 4 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum