Corse e Paliotti

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Corse e Paliotti

Messaggio  jabru il Dom Ago 19, 2012 11:02 am

Palio di Piancastagnaio – Silvano Mulas riporta la vittoria a Voltaia

Silvano Mulas ed il cavallo Pippo hanno vinto il Palio di Piancastagnaio di domenica 18 agosto per la contrada di Voltaia che ritrova la vittoria dopo molti anni di digiuno. La coppia dunque dopo il successo al Palio di Legnano fa il bis. Il fantino astigiano ed il purosangue hanno dominato il lotto dei partenti, mettendo in fila senza alcun problema Virginio Zedde, Valter Pusceddu e Giovanni Atzeni.
Una vittoria arrivata dopo almeno 20 minuti di mossa – con quattro partenze annullate – ben gestita dal mossiere legnanese Gennaro Milone.
La corsa: Parte subito in testa Mulas su Pippo mantenendo la prima posizione per tutti e quattro i giri seguito dal Coro con Virginio Zedde su Depende. Veramente nulla da fare per il Castello con Valter Pusceddu su Angeli e per il Borgo con Giovanni Atzeni su Santiago.
SienaNews
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7386
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Asti, ultime corse prima del palio

Messaggio  jabru il Dom Ago 26, 2012 6:54 pm

Siena, 26 agosto 2012 – Il “debuttante” dell’Assunta, Sebastiano Murtas in arte Grandine, è lanciatissimo dopo aver indossato un giubbetto di Contrada. Anche ad Asti, nelle ultime corse prima del palio che si corre il 16 settembre e di cui sono iniziate da tempo le grandi manovre, ha dimostrato di avere le idee chiare. Ha vinto con grinta la seconda, bello spunto in partenza in quella di apertura. Gli altri successi sono stati di Francesco Caria, Dino Pes che conferma una stagione brillante, Andrea Coghe e il fantino locale Giacomo Lo Manto. Alle corse anche volti senesi fra cui Bastiano.

Nella prima sfida sono Murtas e Coghe jr a cogliere bene l’attimo del via dandosi alla fuga ma vengono presto riacciuffati da Caria che va a vincere di un paio di lunghezze. Secondo è Dino Pes, quindi Chiti. Nella corsa che segue a prendere la testa è invece Paolo Lo Manto, scalzato da Murtas al secondo giro. Il successo è suo, secondo Chiti. Ancora giovani senesi alla ribalta: tocca ad Andrea Coghe conquistare la terza corsa sebbene abbia favorevolmente impressionato la cavalla di Ghiani, al comando fino a quando appunto Coghe non l’ha superata.

Quarta corsa appannaggio di Giacomo Lo Manto che schizza via con Pampero: sono primo e secondo, inutile la rincorsa di Dino Pes. Che va invece a vincere dominando l’ultima corsa in notturna, davanti a Ghiani che è secondo. Adesso è tempo di palio: dal 12-13 settembre tutte le dirigenze senesi e tanti appassionati si trasferiranno in Piemonte.
Laura Valdesi da La Nazione
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7386
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Montagnana - il palio dei 10 comuni

Messaggio  jabru il Dom Set 02, 2012 11:32 am

Siena, 1 settembre 2012 — Nel 2010 aveva vinto Alessandro Chiti per il Comune di Casale di Scodosia, nel 2011 la corsa venne annullata per colpa della pioggia. Oggi il tempo dovrebbe essere clemente con il palio che si disputa a Montagnana.
Un’edizione ad alto tasso senese visto che nelle prove regolamentate di ieri, introdotte per la prima volta quest’anno, c’erano oltre a Chiti anche Jacopo Pacini che difende i colori di Santa Margherita d’Adige (inizialmente si era parlato di Alessandro Colombati), poi Simone Mereu che tenta il colpaccio per Urbana. Fra i nomi noti anche Adrian Topalli.

Oggi si corre intorno alle 19 dopo che le batterie avranno decretato i cinque che si sfideranno sul tracciato da percorrere tre volte, agli ordini del mossiere Gennaro Milone. La corsa prevede, all’inizio, due batterie di cinque cavalli ciascuno, sorteggiati nella Cerimonia del Giuramento: solo i primi due di ognuno più il miglior terzo disputeranno il palio.
La.Valde. da La Nazione
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7386
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Montagnana: vince Chiti

Messaggio  jabru il Lun Set 03, 2012 9:57 am

Siena, 3 settembre 2012 — “A Montagnana ho corso tre palii, gli ultimi due li ho vinti. Compreso quello di stasera (ieri, ndr)”. Alessandro Chiti, in arte Voragine, si conferma dunque uno dei fantini senesi fra i più capaci di raccogliere successi nei paliotti d’Italia. Domenica si è imposto, come nel 2010, per i colori del comune di Casale di Scodosia in groppa ad un purosangue di scuderia nella corsa che si svolge nel centro del Padovano. Alle sue spalle, seppure distanziato, è giunto per Urbana Simone Mereu, mentre gli altri fantini della finale sono tutti caduti.

Chiti si è aggiudicato un posto al palio grazie alla batteria ‘pulita’ che ha fatto. C’era anche Jacopo Pacini ma non è riuscito, dopo aver battagliato un bel po’, a conquistare la finalissima. Nell’altra batteria Andrea Chessa ha compiuto due giri e mezzo in testa ma alla fine è stato costretto a cedere alla concorrenza.
“Il palio è stata dunque una questione fra me — racconta Chiti —, Mereu, Spiga, Crema e Serra. Un paio di mosse false, in quella buona sono partito in testa, dietro Spiga, credo per un giro e mezzo. Poi non so cosa è accaduto ma ho visto che erano caduti tutti tranne Mereu. E’ stato tutto molto semplice”.

Prossimi appuntamenti per Chiti a Castel del Piano dove al memorial “Pioli” porterà Giunko, mentre alla Tratta sarà con Saratog. Per il palio di Asti indosserà i colori di San Marzanotto.
Impossibile non chiedergli del suo pupillo Ivanov, il cavallo che ha vinto il palio di Provenzano. “E’ al prato, sta bene. A gennaio riprenderà l’allenamento tranquillamente e farà la provincia”, assicura il fantino smentendo dunque le voci che volevano il mezzosangue verso l’addio all’attività agonistica.
Laura Valdesi da La Nazione
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7386
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Palio dell'Amiata

Messaggio  jabru il Gio Set 06, 2012 10:24 am

Siena, 5 settembre 2012 — Tutti a caccia di rinvincite e, soprattutto, di conferme. E’ questo il tema che domina l’edizione 2012 del palio di Castel del Piano dove oggi iniziano le grandi manovre perchè alle 16 , agli ordini del mossiere Renato Bircolotti, si svolgono le batterie di selezione da cui uscirà poi la scelta dei capitani. I protagonisti equini sono tutti senesi, così come i fantini che dovrebbero stasera indossare i giubbetti. Prende infatti quota l’arrivo di Silvano Mulas nel Poggio, così come sembra difficile che Antonio Siri, vincitore lo scorso anno nel Borgo, cambi casacca. Non ha fatto mistero del bel rapporto con le Storte Jonatan Bartoletti che, fresco vincitore dell’Assunta intende approfittare della scia positiva. Come al solito resta un mistero fino all’ultimo il nome del Monumento che, ribadita l’assoluta considerazione e ‘apertura’ a Gingillo non intende fare pressing inutili sul fantino. Potrebbe dunque andare a bomba su Sebastiano Murtas. A meno, appunto, di sorprese.
Il programma è ricco e stasera saranno tanti ad andare ad assistere alle batterie dove fantini e cavalli dovranno farsi vedere.

Stamani le previsite, quindi alle 16 le batterie che saranno seguite, alle 18,30, dall’assegnazione del premio «Memorial Francesco Frediani». Quindi, alle 19, la dea bendata deciderà dove mandare i cavalli e inizierà il (mini) valzer delle monte.
Ecco i mezzosangue iscritti: Isopaca, Garin, Olindo baio, Nessie, Manioca, Orgolese, Nerone sauro, Guschione, Isaco, Nunteregghepiù, Istrix, Internos, Bongo Bingo, Bossanova, Mocambo, Nurkara, Marrocula, Saratog, Nimento, Oui, Non è Francesca, Nespolo de Bonorva, Numer one e Gira e rigira.
Laura Valdesi da La Nazione
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7386
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Amiata: tutto pronto per il palio

Messaggio  jabru il Gio Set 06, 2012 4:13 pm

Tutto pronto per il Palio di Castel Del Piano: Siri nel Borgo, Mulas nel Poggio, Bartoletti nelle Storte, Monumento indeciso tra Tittia e Gingillo

E’ tutto pronto a Castel Del Piano per la 47a edizione del Palio che si svolge da oggi a sabato 8 settembre. Quattro le contrade che si contenderanno il Drappellone realizzato dall’artista senese Marta Perugini: Borgo( all’attivo 14 vittorie) Monumento (con 10 vittorie), Poggio( con 8 vittorie) e Storte (con 13 vittorie).
Il Drappellone di Marta Perugini è stato presentato alla città domenica 2 settembre tra gli applausi dei cittadini della città amiatina. Il Drappellone riporta la dedica ai 100 anni della Neania, l’illustre e antica squadra di calcio casteldelpianese che compie nel 2012 proprio i 100 anni di storia. “E’ un palio particolare – spiega il sindaco di Castel Del Piano Claudio Franci – Sono soddisfatto per come è stato accolto. E’ la prima volta che ingaggiamo una pittrice specialista di icone”.
Mossiere del palio di sabato 8 settembre sarà Renato Bircolotti: “La scelta del mossiere è frutto di un lavoro pressante che abbiamo dovuto fare – afferma Franci – ma alla fine siamo arrivati alla scelta di Renato Bircolotti, di Castiglion Fiorentino, un nome notissimo nel mondo del palio, e che darà la mossa anche al palio di Asti. La nostra – aggiunge Franci – E’ una mossa difficile da dare e da eseguire e dunque c’è bisogno di imparzialità ed esperienza.
Un nome importante dunque come sottolineano Ceccarelli capitano delle Storte, Lepori capitano di Monumento, Pasqui capitano del Borgo e Roussell capitano del Poggio: “Scegliere un nome così famoso è la dimostrazione di attenzione all’animale che corre, e garanzia di equilibrio alla mossa per le 4 contrade”.
Alla novità dl mossiere, invece, corrisponde la riconferma dello staff veterinario.
Staff veterinario che esaminerà attentamente i 24 cavalli che prenderanno parte alle batterie di selezione in programma oggi alle 16 in Piazza Garibaldi.
Ventiquattro soggetti interessanti, alcuni che hanno anche corso in Piazza e con tanta esperienza nel percorso della provincia senese e nelle prove notturne e Tratta del Palio di Siena.
Questi i ventiquattro cavalli che scenderanno oggi sulla pista di Piazza Garibaldi:
Isopac di Stefano Vanni, Garin, Olindo Baio e Nessie di Federico Andreini, Manioca di Rossella Nardi. Orgolese, Nerone Sauro e Guschione di Simone Berni, Isaco di Matteo Cecagli, Nunteregghepiù di Maurizia Vitaliani, Istrix di Martina Riccio, Internos di Simone Picchi, Bongo Bingo di Giancarlo Rossi, Bossa Nova di Luigi Bruschelli. Mocambo di Mark Harris Ghetty, Nurkara di Augusto Posta, Marrocula di Alessandro Favilli, Saratog di Marco Grazzini, Nimento di Giampiero Nerli, Oui di Francesco Ferrari, Non è Francesca di Fabio Romanelli, Nespolo De Bonorva e Number One di Giuseppe Zedde e Gira e Rigira di Marco Sampieri.
Le contrade intanto sono a lavoro per la scelta del fantino a cui affidare il giubbetto di contrada e con il quale cercare di arrivare alla vittoria.
Il Borgo, contrada vincitrice del Palio del 2011 darà nuovamente fiducia ad Antonio Siri detto Amsicora che lo scorso anno ha riportato il trionfo nel rione.
Il Poggio, a meno di clamorose novità, dovrebbe affidarsi a Silvano Mulas detto Voglia, mentre il fresco vincitore del Palio dell’Assunta di Siena, Jonatan Bartoletti detto Scompiglio, dovrebbe vestire i colori delle Storte. Ancora indecisione per Monumento che, in base al cavallo che arriverà nella stalla, dovrebbe decidere tra Giovanni Atzeni detto Tittia e Giuseppe Zedde detto Gingillo.
Tutti i dubbi saranno comunque sciolti questa sera alle 19 quando verranno sorteggiati i cavalli alle quattro contrade.
Domani alle 17 verrà poi disputato il Memorial Pioli ed alle 19 la prova del Palio.
Sabato 8 settembre è il grande giorno con alle 8.30 la seconda prova ed alle 18.00 il Palio, è previsto bel tempo e saranno davvero molti i senesi che assisteranno alla corsa.
Elena Casi. SienaNews
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7386
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Amiata, ecco chi ha vinto il palio di Castel del Piano

Messaggio  jabru il Ven Set 07, 2012 10:25 am

Siena, 6 settembre 2012 — La classe non è acqua. E ieri pomeriggio si è visto che i cavalli “di categoria”, così li definiscono gli addetti ai lavori, non mancano mai l’appuntamento. Ce ne sono di generosi — vedi Nessie, che viene su bene e che Alberto Ricceri ha saputo spingere in modo mirabile —, ce ne sono di esperti (leggi Istrix, Guschione e Isopac), molti invece ancora da forgiare. Questa la risposta che è arrivata dal palio di Castel del Piano dove le sei batterie di selezione hanno mandato alla scelta dei capitani i primi due cavalli di ognuna. Ventidue i soggetti agli ordini del mossiere Renato Bircolotti per il quale il compito è stato facile, stante anche l’esperienza. Non hanno montato i big — leggi Mulas, Siri e Bartoletti che si davano vicino a Poggio, Borgo e Storte — , c’erano tanti osservatori. A partire da Alessio Migheli e Antonio Villella, Francesco Caria che attendeva (forse) una chiamata nel Monumento a cui la sorte ha poi assegnato Marrocula (vedi l’articolo sul giornale oggi in edicola). Protagonista anche Gingillo che è stato a pranzo con i dirigenti del Monumento, appunto, ma che difficilmente indosserà il giubbetto. Una conferma comunque del buon rapporto con questi colori. Barbareschi e mangini senesi erano schierati perché questo palio sta diventando una sorta di piccola officina dove si forgiano nuove strategie e si verificano (magari) quelle dell’Assunta appena corsa. iInteressante dunque.

Come lo sono state le batterie. Per la cronaca, la prima è stata vinta bene da Bongo Bingo montato da Cabiddu, secondo è giunto Mannucci su Guschione. Nella seconda è partito forte Nerone sauro, sempre con Mannucci, ma all’esterno Ricceri su Nessie ha messo la freccia meritando l’applauso della piazza. Mocambo, spinto da Cabiddu che ha conquistato un palcoscenico importante, si è aggiudicato la terza batteria anche se Nespolo con Virginio Zedde aveva fatto il fumo, gestendo la situazione e piazzandosi facile secondo per andare alla scelta dei capitani. Poi la “regina” della giornata, Non è Francesca, che è andata a vincere veloce come il vento. Poco davvero ha potuto Gira e rigira condotta da Virginio Zedde.
Poi c’è stata la sagra delle mosse invalidate. Nella quinta batteria sono fioccate una dietro l’altra, fino ad arrivare a sette. Poi sono partiti e Chessa su Marrocula ha tenuto dietro Mannucci e Manioca. Topalli, nella sesta batteria, prende bene il comando e arriva primo, davanti ad Oui con Istrix. Un cavallino che ha battagliato tanto ma che conserva un buono spunto.
Per la cronaca: Istrix è andato nelle Storte, Marrocula nel Monumento, Mocambo nel Borgo e Non è Francesca nel Poggio.
Laura Valdesi da La Nazione
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7386
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Si corre sull'Amiata

Messaggio  jabru il Sab Set 08, 2012 1:09 pm

Siena, 7 settembre 2012 - Scontro fra titani. Quattro fantini che hanno corso l’ultimo Palio di Siena, fra cui quello vittorioso, Jonatan Bartoletti, si sfidano oggi alle 18 in Piazza Garibaldi. E lo fanno in groppa a dei cavalli che, sebbene Non è Francesca del Poggio abbia impressionato, danno garanzie di affidabilità. Cosa conterà allora per aggiudicarsi il successo? Il peso economico, che privilegia le due contrade da più tempo a digiuno: il Poggio dal 2006 e le Storte dal 2007. Poi le strategie. Ma non solo. “Sicuramente la freddezza al canape e l’astuzia in partenza”, osserva il capitano Giuseppe Roussel, grande favorito grazie anche alla monta di Silvano Mulas, per la prima volta a Castel del Piano. “Condizione in cui finora non mi ero trovato – dice il dirigente del Poggio -, mi auguro che il nostro fantino, a cui piace molto Non è Francesca, confermi ciò che ha imparato: partire in testa”.
Fondamentale in piazza Garibaldi, dove è difficile sorpassare. Ieri mattina c’è stata una sgambata solitaria dell’accoppiata per prendere confidenza con la pista. Qui Mulas trova due pezzi da novanta: Bartoletti e Giuseppe Zedde. Il primo torna nelle Storte dopo un 2010 in cui non brillò. Forte ora del secondo successo a Siena e di una capacità di schizzare via dal canape che non lo rende secondo a nessuno, in groppa ad Istrix vorrebbe allungare la sua personale striscia positiva del 2012 e portare la contrada bianconera a quota 14 palii, eguagliando il Borgo che (gelosamente) detiene il primato.
Giuseppe Zedde, un po’ a sorpresa nonostante fosse in contrada già da giovedì, corre per il Monumento dove ha vinto nel 2005 e nel 2010. E con cui ha un rapporto splendido. Segno che la notte scorsa sono stati trovati equilibri importanti, magari anche in funzione anti-Borgo. Coriacea avversaria che punta di nuovo su Antonio Siri, questa volta su Mocambo (lo scorso anno era nel Poggio con Alessio Corda), tutt’altro che intenzionato a fare il comprimario dopo aver vinto nel 2011. Cavalli esperti, fantini di grido e un mossiere al top, Renato Bircolotti. Il menù del palio è servito. Vedremo se Non è Francesca diventerà “regina” dell’Amiata (portò bene a Choci nel 2004 e a Ivanov nel 2010, entrambi vittoriosi 2 anni dopo a Siena) o se ci sarà l’aggancio al Borgo delle Storte. Avversarie permettendo visto che dal 2008 ad oggi si sono alternate nei successi lasciando a bocca asciutta le due che adesso vogliono rifarsi.
Laura Valdesi da La Nazione
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7386
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Memorial Pioli, Sini e Ricceri in ospedale

Messaggio  jabru il Sab Set 08, 2012 1:12 pm

Siena, 7 settembre 2012 - Lo scorso anno aveva vinto il Memorial “Pioli”, questa volta Bastiano Sini è uscito di scena nella prima batteria. In ambulanza, perché caduto da Nimento. Si parla di una ferita superficiale alla gamba che andava comunque suturata e accompagnata da accertamenti in ospedale per scongiurare complicazioni. Non è stato l’unico brivido. Nella stessa batteria il cavallo montato da Ferrari ha continuato a girare all’infinito, sembrava che nessuno riuscisse a fermarlo. Ci ha provato Sandro Chiti ma solo Jonatan Bartoletti è riuscito, entrando in pista, a bloccarlo.
Nella terza batteria del Memorial sono caduti invece Ireneo Cabiddu (senza conseguenze) e Alberto Ricceri: quest’ultimo è stato portato in ospedale per accertamenti dopo che i medici l’hanno fatto mettere a sedere, vista la botta. Non è finita qui. Nella finalissima del Memorial “Pioli”, vinto da Andrea Chessa su Nunteregghepiù (per il fantino una boccata di ossigeno dopo tante amarezze) è caduto Virginio Zedde da Isopac essendo venuto giù anche un materasso. Quindi la prova: è stata vinta da Silvano Mulas su Non è Francesca (Poggio) grazie a un bello spunto in partenza. Giuseppe Zedde montava nel Monumento su Marrocula, Jonatan Bartoletti nelle Storte su Istrix e Antonio Siri nel Borgo su Mocambo.
La.Valde.
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7386
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

A Casteldelpiano vince Bartoletti

Messaggio  jabru il Dom Set 09, 2012 10:35 am

Bartoletti trionfa anche nel Palio di Casteldelpiano
08/09/12 - 12:48
Il fantino vittorioso nella carriera dell'Assunta porta il cencio alle Storte

Dopo aver vinto per la contrada del Valdimontone il palio dell'Assunta di Siena del 16 agosto, Jonathan Bartoletti trionfa anche nella carriera di Casteldelpiano che si è corsa questo pomeriggio in Amiata. Il fantino ha vinto per le Storte montando Istrix.
AntennaRadioEsse
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7386
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Bartoletti insaziabile

Messaggio  jabru il Dom Set 09, 2012 10:40 am

BARTOLETTI INSAZIABILE TRIONFA ANCHE AL PALIO DI CASTEL DEL PIANO
News 08-09-2012


Evidentemente il 2012 è il suo anno. Jonatan Bartoletti, che pochi giorni fa montando Lo Specialista ha vinto per il Valdimontone il Palio di Siena, si è ripetuto oggi a Castel del Piano. Nella corsa amiatina, il fantino pistoiese ha trionfato per Le Storte, in groppa a Istrix, che si è dimostrato più forte degli altri barberi: Marrocula (Monumento); Mocambo (Borgo); Non è Francesca (Poggio).
OKSIENA
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7386
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Asti, decise le monte per domenica

Messaggio  jabru il Mar Set 11, 2012 4:25 pm

ASTI, RIONI PRONTI A DARSI BATTAGLIA PER IL PALIO. TUTTE LE MONTE DI DOMENICA
News 11-09-2012


Tutto pronto ad Asti per la quarantasettesima edizione del Palio che si correrà domenica 16 settembre. Queste le monte dei 20 rioni (il rione Canelli non partecipa essendo squalificato): Baldichieri (Martin Ballesteros), Castell'Alfero (Claudio Bandini), Cattedrale (Sebastiano Murtas), Don Bosco (Riccardo Coppa), Moncalvo (Andrea Coghe), Montechiaro (Alessio Migheli), Nizza Monferrato (Giovanni Atzeni), S.Caterina (Donato Calvaccio), S.Damiano (Francesco Caria), S.Lazzaro (Dino Pes), S.Maria Nuova (Jonatan Bartoletti), S.Martino (Maurizio Farnetani), S.Marzanotto (Alessandro Chiti), S.Pietro (Antonio Siri), S.Paolo (Federico Ghiani), S.Secondo (Silvano Mulas), S.Silvestro (Andrea Mari?), Tanaro (Valter Pusceddu), Torretta (Giuseppe Zedde), Viatosto (Gianluca Mureddu). Ricordiamo che le batterie si svolgeranno a partire dalle ore 16 mentre la finale è prevista per le ore 18.

Francesco Zanibelli da OKSIENA
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7386
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Ad Asti vince Bucefalo

Messaggio  jabru il Lun Set 17, 2012 9:49 am

Dopo una mossa estenuante, con sette partenze false e diversi richiami ai fantini da parte del mossiere Renato Bircolotti, Maurizio Farnetani con il Rione S.Martino - S.Rocco ha vinto il Palio di Asti, ultimo appuntamento della stagione di corse a pelo in provincia.

Farnetani, il decano dei fantini con i suoi 54 anni, ha avuto una partenza bruciante. Il solo ad impensierirlo è stato Giuseppe Zedde con il Borgo Torretta, ma mai davvero in grado di avvicinarsi più di tanto.

"Ditemi che è vero - urlava di gioia la rettrice Franca Sattanino subito dopo il trionfo - è una gioia immensa. Solo Maurizio avrebbe potuto darcela ed è stato giusto così!".

In finale, si sono qualificati Borgo S.Marzanotto: Alessandro Chiti, Rione S.Secondo: Silvano Mulas, Rione S.Pietro: Antonio Siri, Comune Baldichieri: Martin Ballesteros, Comune Moncalvo: Andrea Coghe, Borgo Torretta: Giuseppe Zede, Rione S.Martino - S.Rocco: Maurizio Farnetani, Borgo S.Lazzaro: Dino Pes, Borgo S.Maria Nuova: Jonatan Bartoletti.

Esclusi dalla finale, tra gli altri, Pusceddu, Murtas, Atzeni e Mari.

Classifica finale:

1° San Martino San Rocco (Palio)

2° Torretta (Borsa)

3° Baldichieri (Speroni)

4° Moncalvo (Gallo)

5° Santa Maria Nuova (Coccarda)

6°-7°-8° San Lazzaro, San Secondo, San Marzanotto (Nulla)

9° San Pietro (Acciuga)

Partenze false: 8

Ammonizioni: San Pietro (2), San Martino San Rocco
OKSIENA
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7386
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Radicofani – Novità al Palio del Bigonzo: nominati i priori, e una gara “a sorpresa” sabato scorso

Messaggio  jabru il Lun Nov 05, 2012 6:55 pm

Novità per le contrade di Radicofani, che hanno nominato i nuovi priori e dato vita, sabato scorso, a un “Palio del bigonzo” a sorpresa, vinto da Contignano: è la prima volta di una contrada che si è formata solo lo scorso anno. Questi i nuovi dirigenti: Claudio Crestini (Contignano), Giampietro Pellegrini (Castello), Riccardo Rossi (Castelmorro), Stefano Pascucci (Borgo Maggiore), Luca Fabbrizzi (Bonmigliaccio). Quanto al Palio, la gara ha rappresentato il recupero di quella rinviata per pioggia a fine settembre, ovviamente senza la consueta sfilata storica e i riti ormai consolidati. Il percorso ridotto, a causa dei lavori nella via centrale, ha toccato l’antica strada di Sotto le Mura, per poi risalire costeggiando il torrione circolare fino a Piazza San Pietro. Hanno vinto i fratelli Francesco e Antonino Taormina. L’ordine di partenza del Palio era quello stabilito dalla gara di tiro con l’arco effettuata il giorno del Palio, lo scorso settembre. Nell’ordine: Borgo Castelmorro, Borgo Maggiore, Borgo Castello, Borgo Contignano e Borgo Bonmigliaccio. All’arrivo una sorpresa: i corridori di Castelmorro erano in testa (visto anche il vantaggio), seguiti da Contignano. Appena arrivati in Piazza San Pietro i Barellieri del Castelmorro si sono fermati credendo di aver vinto la corsa, ma non avevano tagliato il traguardo, così Francesco e Antonino Taormina hanno continuato imperterriti, portando il Palio 2012 a Contignano. Tutto è finito con non poche polemiche, ma i tentativi di ricorso sono stati vani.

DA sienanews.it
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7386
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Corse e Paliotti

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum