Provenzano: dopo Palio

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Tornano gli animalisti

Messaggio  jabru il Mar Lug 09, 2013 6:27 pm

CLAMOROSA CONTESTAZIONE ANTI PALIO DEGLI ANIMALISTI DAVANTI LA SEDE RAI
News 09-07-2013


Ennesima provocazione del gruppo Centopercentoanimalisti contro il Palio di Siena. E ancora una volta il mezzo utilizzato per manifestare tutta la propria contrarietà e rabbia verso la "Festa" è quello degli striscioni appesi nottetempo in location significative. Stavolta è la sede RAI di Milano ad essere "addobbata" con slogan velenosi. "Chi supporta gli assassini è complice. Palio di Siena vergogna RAI...e nazionale!" si può infatti leggere nello striscione rinvenuto stamani sui muri del palazzo della RAI di Corso Sempione. L'emittente nazionale è infatti accusata di collaborare alla "mattanza" dei cavalli con la trasmissione diretta del Palio, che da decenni rappresenta un appuntamento fisso nel palinsesto RAI.
"Per noi, la morte di un Cavallo nel Palio è un vero assassinio, preparato e organizzato - fanno sapere gli attivisti dell'associazione, non mancando di sottolineare la loro devozione per gli animali con apposite lettere maiuscole -. Le condizioni in cui corrono gli Animali, la pista, le curve, le urla della folla, il cinismo e l'incoscienza dei fantini fanno sì che la morte dei Cavalli sia un fatto messo in conto, preventivato: fa parte della "festa". Non a caso solo negli ultimi 40 anni sono morti solo a Siena più di 50 Cavalli, tra corse, prove, e Animali abbattuti in seguito a incidenti. Una strage, che continua alimentata dalla follia dei contradaioli e da chi ricava guadagni dall'afflusso dei turisti".

Non è la prima volta che i militanti del gruppo animalista si rendono protagonisti di azioni di questo tipo. In passato a finire sotto accusa sono stati tra gli altri anche Gianna Nannini, Vittorio Sgarbi, Federica Pellegrini e la squadra di calcio dell'Ac Siena.
OKSIENA
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7429
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Ragazzo dell'Istrice aggredito

Messaggio  jabru il Mer Lug 10, 2013 4:50 pm

AGGREDITO MENTRE SCENDE DAL PALCO. FRATTURA SCOMPOSTA DELL’ORBITA PER UN RAGAZZO DELL’ISTRICE
Il giovane colpito da un cinquantenne. "Lunga vita al Palio purché sia vissuto come una festa, una festa da preservare e difendere per tutta la città"
10/07/2013 10:32:57

Un pugno in pieno volto mentre stava scendendo dal palco al termine del palio. E’ stata una persona di cinquant’anni, anche lui seduto sullo stesso palco, ad aspettare di averlo a tiro per sferrargli, “in maniera del tutto inaspettata - racconta il padre del ragazzo ferito -un micidiale pugno che lo ha colpito dritto nell’occhio sinistro. Trasportato in ambulanza al Pronto Soccorso gli è stata riscontrata una frattura scomposta dell' orbita sinistra, stato confusionale, visione doppia, ematoma interno con possibile compromissione della retina, perdita, speriamo temporanea, di diversi gradi dall'occhio sinistro, riduzione della sensibilità nella parte sinistra del volto, interessamento dell' arcata dentaria. Un gesto indegno, pieno di cattiveria e di vigliaccheria”.

Il Palio deve essere vissuto come una festa "Io dico lunga vita al Palio purché sia vissuto come una festa, una festa da preservare e difendere per tutta la città. Detto questo - spiega il padre del ventiduenne - mi resta difficile commentare e più che altro capire i motivi su ciò che è successo, la sera del 2 luglio a palio appena corso, su uno dei palchi del comune al Casato. Era appena finita la corsa, mio figlio Simone, di 22 anni, contradaiolo dell'istrice, stava scendendo dal palco per festeggiare la vittoria dell’Oca e lo scampato pericolo quando una persona, di età intorno ai cinquant’anni, anche lui sullo stesso palco, ha aspettato di averlo a tiro per sferrargli, in maniera del tutto inaspettata e a tutta forza, un micidiale pugno che lo ha colpito dritto nell’occhio sinistro provocandogli un dolore lancinante ma non solo”.

Servizio interale nel Corriere di Siena del 10 luglio
a cura di Riccardo Pagliantini
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7429
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Denunciati tre contradaioli

Messaggio  jabru il Ven Lug 12, 2013 3:31 pm

Palio del 2 luglio – Polizia e carabinieri denunciano tre contradaioli

2 luglio 2013
Polizia e Carabinieri hanno denunciato gli aggressori coinvolti nei due spiacevoli episodi accaduti in occasione della recente Carriera della Madonna di Provenzano, che nulla hanno a che fare con lo spirito paliesco che anima da sempre questa gioiosa festa, forse unica al mondo per sentimento e partecipazione popolare.

Riguardo al primo episodio, come moltissime persone presenti avranno notato direttamente, due individui hanno vigliaccamente colpito il fantino Andrea Mari, detto Brio, mentre si trovava a terra a causa di una rovinosa caduta da cavallo al termine della corsa.

G.R. e V.M., queste le iniziali dei due, entrambi senesi, ad esito degli accertamenti svolti dalla Polizia, sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria ipotizzando il reato di lesioni personali in concorso.

La seconda vicenda riguarda, invece, le lesioni subite all’occhio da un giovane contradaiolo, M.S. le sue iniziali, a seguito di un pugno ricevuto all’improvviso da un uomo, mentre si trovava sui palchi di Piazza del Campo sempre al termine della Carriera.
Anche in questo caso, l’Arma dei Carabinieri ha tempestivamente identificato e denunciato l’autore, B. F. senese, per lesioni personali.

“Comportamenti del genere – ha detto il Questore di Siena Giancarlo Benedetti – sono inescusabili ed indegni di una civilissima città che ama le proprie tradizioni”.
SienaNews
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7429
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Denunciati gli aggressori del dopo Palio

Messaggio  jabru il Sab Lug 13, 2013 7:27 pm

INDIVIDUATI E DENUNCIATI GLI AGGRESSORI DI ANDREA MARI DETTO BRIO
Identificato anche l’uomo che con un pugno ha fratturato l’orbita dell’occhio sinistro a un ragazzo
13/07/2013 10:51:07

Polizia e carabinieri hanno denunciato gli aggressori coinvolti nei due spiacevoli episodi accaduti in occasione della recente Carriera della Madonna di Provenzano, che nulla hanno a che fare con lo spirito paliesco. Riguardo al primo episodio, come moltissime persone presenti avranno notato direttamente, due individui hanno colpito il fantino Andrea Mari mentre si trovava a terra a causa di una rovinosa caduta da cavallo al termine della corsa. I due, entrambi senesi, ad esito degli accertamenti svolti dalla polizia, sono stati quindi denunciati. La seconda vicenda riguarda, invece, le lesioni subite all’occhio da un giovane contradaiolo dell’Istrice. L’Arma dei carabinieri ha tempestivamente identificato e denunciato l'autore per lesioni personali.

Servizio integrale nel Corriere di Siena del 13 luglio

avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7429
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Si indaga su una quarta persona

Messaggio  jabru il Mer Lug 24, 2013 11:04 am

PALIO, SI INDAGA SU UNA QUARTA PERSONA. “I CASI DI VIOLENZA GRATUITA VANNO ISOLATI”
Sale il numero dei contradaioli per i quali il questore di Siena, Giancarlo Benedetti, sta studiando la giusta misura repressiva. "Certe scene - dichiara - non devono accadere"
24/07/2013 09:25:08

Palio, sale a quattro il numero delle persone per le quali il questore di Siena Giancarlo Benedetti sta verificando la misura restrittiva da adottare per tutelare l'ordine pubblico. In chiave moderna si chiama Daspo, ma se non sarà possibile assumere l'ordinanza che allontana per un po' di tempo le persone interessate dai luoghi in cui si svolgono manifestazioni sportive, il capo della polizia studierà altre misure di "sicurezza o sorveglianza speciale" affinché certi episodi non si verifichino di nuovo.
"Certe scene – ammette il questore - non devono accadere. E non sto parlando di fronteggiamenti fra contradaioli e di qualche azzuffata collettiva con blande conseguenze. Mi riferisco agli episodi singoli. Quei casi di pura violenza dove ci si accanisce contro persone inermi".

Servizio integrale nel Corriere dell'Umbria del 24 luglio
A cura di Sonia Maggi

avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7429
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Provenzano: dopo Palio

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum