Paliotti e corse in provincia

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Paliotti e corse in provincia

Messaggio  jabru il Mar Set 02, 2014 7:18 pm

Palio sull'Amiata

Siena, 1 settembre 2014 — C’è il vincitore del Palio 2013 nel Monumento, Istrix, che era montato da Giuseppe Zedde. C’è anche la cavallina Naikè, per Provenzano toccata in sorte alla Giraffa e condotta dal debuttante (in Piazza) Enrico Bruschelli. C’è Manioca su cui punta Simone Berni per dire addio al Palio (ha lasciato infatti la scuderia e i cavalli) come si addice a chi è stato in questo ambiente da 20 anni. E poi tanti potenziali outsider. Il palio di Castel del Piano, dunque, ha scelto i suoi protagonisti. Almeno per le batterie della Tratta del 6 settembre e del Memorial, prima dell’assegnazione ai quattro rioni che richiamerà sull’Amiata tutte le Contrade di Siena, tanta è la sintonia con questa manifestazione.
A destare curiosità — per gli addetti senesi — sono soprattutto le monte. Chi indosserà il giubbetto e, soprattuto, in quali Contrade. Perché, com’è noto, questo vuol dire cercare di afferrare qualche ‘primizia’ sulle strategie invernali che hanno cominciato a virare. Basta puntare gli occhi su ciò che accadrà nel Poggio e nel Monumento. Qui le monte sono ballerine - si spazia dall'ipotesi Giuseppe Zedde a quella di un giovanissimo come Bruschelli jr -, potrebbe trovare spazio Carlo Sanna. Chissà. Certo è invece che Antonio Siri vestirà il giubbetto del Borgo e Jonatan Bartoletti quello delle Storte.
Ma ecco gli iscritti alle batterie di selezione di sabato, diffusi ieri dal Comune. Fra parentesi il proprietario del cavallo.

1 - Isopac (Stefano Vanni)
2 - Orpen (Graziano Chiappetta)
3 - Manioca (Simone Berni)
4 - Nunteregghepiù (Maurizia Vitaliani)
5- Oceano baio (Elisabetta Ferrini)
6 - Orafo Gianni De Santis
7 - Orgolese (Massimiliano Brilli)
8 - Oneglia de Ozieri (Giuseppe Virdis)
9 - Quisario (Camilla Paci)
10 - Mac Gyver (Marcello Rosi)
11 - Opinione di Gallura (Francesco Vincenti)
12 - Pitzulu (Mario Savelli)
13 - Pachuca (Matteo Becagli)
14 - Istrix (Martina Riccio)
15 - Quasimodo di Gallura (Molino di Canonica)
16 - Qulpa di Gallura (Gianni Oddo)
17 - Naikè (Simone Picchi)
18 - Quintana (Giulio Tanzini)
19 - Internos (Elia Giannetti)
20 - Parledi (Silvano Mulas)
21 - Mirko Monello (Sandro Chiti)
22 - Melissa bella (Andrea Nicoletti)
di Laura Valdesi da La Nazione
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7471
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Castel del Piano - i cavalli iscritti

Messaggio  jabru il Mer Set 03, 2014 8:22 pm


PALIO DI CASTEL DEL PIANO: 22 CAVALLI ISCRITTI PER LE BATTERIE DI SELEZIONE

News 03-09-2014




Sono 22 i cavalli iscritti per le batterie di selezione del palio di Castel del Piano in programma sabato 6 settembre. Spicca in particolare la presenza di Istrix, vincitore a Castel del Piano in due occasioni: nel 2012 con Jonatan Bartoletti per i colori di Storte e nel 2013 con Giuseppe Zedde nel Monumento. C'è un cavallo esperto come Isopac, vincitore a Bientina in due occasioni e vincitore quest'anno a Bomarzo, che potrebbe dire la sua. Anche Melissa Bella, che ha vinto due volte a Castiglion Fiorentino, è un soggetto da tenere in considerazione, soprattutto per la sua esperienza. Ci sono altri cavalli come Nunteregghepiù e Orpen che hanno corso molti palii in giro per l'Italia e che potrebbero rientrare in un'eventuale scelta. Due sorprese potrebbero essere Mac Gyver e Orafo, due cavalli veloci e affidabili. Vedremo quale tipo di scelta verrà fatta, c'è da considerare il fatto che i posti disponibili sono pochi visto che le contrade sono solo 4. Ecco dunque l'elenco completo dei cavalli iscritti:




1.ISOPAC


2.ORPEN


3.MANIOCA


4.NUNTEREGGHEPIU'


5.OCEANO BAIO


6.ORAFO


7.ORGOLESE


8.ONEGLIA DE OZIERI


9.QUISARIO


10. MAC GYVER


11. OPINIONE DI GALLURA


12. PITZULU


13. PACHUCA


14. ISTRIX


15. QUASIMODO DI GALLURA


16. QULPA DI GALLURA


17. NAIKE'


18. QUINTANA


19. INTERNOS


20. PARLEDI


21. MIRKO MONELLO


22. MELISSA BELLA






Francesco Zanibelli da OKSIENA

avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7471
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Castel del Piano - la tratta

Messaggio  jabru il Sab Set 06, 2014 7:37 pm


LA TRATTA DEL PALIO DI CASTEL DEL PIANO

News 06-09-2014




Prima batteria: Manioca (Martin Ballesteros), Istrix (Adrian Topalli), Isopac (Andrea Chessa), Internos (Alessio Giannetti). Parte primo Isopac, seguito da Istrix, Manioca e Internos. Le posizioni si mantengono invariate nei quattro giri e, nonostante i tentativi di rimonta di Manioca, vanno alla scelta dei capitani Isopac e Istrix, due dei cavalli più attesi alla vigilia.

Seconda batteria: Orafo (Enrico Bruschelli), Quisario (Adrian Topalli), Mirko Monello (Michele Uccheddu), Oneglia de Ozieri (Giuseppe Virdis). Parte in testa Orafo, seguito da Mirko Monello, Quisario e Oneglia de Ozieri. Vince Orafo, al secondo posto Quisario, esclusi dalla scelta Mirko Monello e Oneglia de Ozieri.

Terza batteria: Mac Gyver (Federico Guglielmi), Quintana (Enrico Bruschelli), Orpen (Andrea Chessa). Mossa più complicata delle altre, qualche schermaglia tra i fantini. Parte in testa Quintana, ma poi passa Orpen. Vince Orpen, al secondo posto Mac Gyver, esclusa Quintana.

Quarta batteria: Melissa Bella (Adrian Topalli), Oceano Baio (Michele Uccheddu), Qulpa di Gallura (Alessio Giannetti), Orgolese (Andrea Chessa). Una mossa falsa. Parte in testa Melissa Bella, seguita da Qulpa di Gallura, Orgolese e Oceano Baio. Cade Giannetti da Qulpa di Gallura, passa in seconda posizione Orgolese: vanno alla scelta Melissa Bella e Orgolese, fuori Oceano Baio e Qulpa di Gallura.

Quinta batteria: Naikè (Alessio Giannetti), Nunteregghepiù (Andrea Chessa), Parledi (Silvano Mulas), Quasimodo di Gallura (Enrico Bruschelli). Parte in testa Naikè, secondo Quasimodo di Gallura, terzo Nunteregghepiù, quarto Parledi. Vanno alla scelta Naikè e Quasimodo di Gallura, fuori Nunteregghepiù e Parledi. Da segnalare la rimonta sul finale di Nunteregghepiù che per poco non arriva in seconda posizione.

Sesta batteria: Pitzulu (Michele Uccheddu), Pachuca (Silvano Mulas), Opinione di Gallura (Federico Arri). Una mossa falsa. Parte primo Opinione di Gallura, secondo Pitzulu, terzo Pachuca. Vanno alla scelta Opinione di Gallura e Pitzulu, fuori Pachuca.

Vanno quindi alla scelta dei capitani: Isopac, Istrix, Orafo, Quisario, Orpen, Mac Gyver, Melissa Bella, Orgolese, Naikè, Quasimodo di Gallura, Opinione di Gallura, Pitzulu.

OKSIENA
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7471
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Castel del Piano

Messaggio  jabru il Dom Set 07, 2014 7:46 pm

Mac Gyver è il cavallo più bello. Sull'Amiata i giovani si danno battaglia
q Commenti

Spettacolari batterie del palio ieri a Castel del Piano. Oggi Memorial Pioli e prova

Siena, 6 settembre 2014 — Che tenerezza Costanza Pes, figlia di Velluto, mentre racconta con orgoglio «che il cavallo è nato in scuderia». Sì, Mac Gyver, mezzosangue che è entrato nell’occhio delle dirigenze senesi, ha visto la luce a Siena. Proprio a lui — la proprietaria è Tamara Rosi — è andato il XIX memorial Frediani per il cavallo più bello e che meglio si è adattato al circuito amiatino.
La Siena paliesca si è spostata in montagna, complice anche il giorno prefestivo. C’erano veramente tutti: protagonisti e osservatori. A colpire, in particolare, la presenza di Andrea Mari che ha vinto l’Assunta 2014 nella Civetta. E che si vociferava (quando ancora non erano stati dati i cavalli) potesse montare nel Monumento. Poi Bartoletti, Pusceddu, Siri, ovviamente Gigi Bruschelli che a questa manifestazione è particolarmente affezionato. Dirigenze o staff al gran completo, spettacolo assicurato complice la formula che manda alla scelta dei capitani 12 cavalli, i primi due di ciascuna batteria. Insomma, bisogna combattere, i giochi non sono fatti a monte come accadeva un tempo.

S’inizia dalla prima vinta Chessa sul sempreverde Isopac, secondo è Topalli su Istrix che qui ha raccolto gloria nel 2013 nel Monumento, condotto da Giuseppe Zedde. Pampero su Manioca e Giannetti su Internos non riescono ad entrare nei magnifici 12.

A far parlare è poi la monta di Bruschelli jr su Orafo, il cavallino con cui di solito Mari fa coppia fissa. Proprio il campione di tante battaglie in provincia va in testa a conquista il gradino più alto del podio davanti ad un grintoso Michele Uccheddu su Mirko Monello. Non manca l’agonismo a Castel del Piano? A brillare in questa ‘materia’ è infatti Orpen che, ben condotto da Chessa, supera (cosa difficile in questo circuito) Bruschelli jr su Quintana e prende il largo, inseguito dall’altro giovane che vuole emergere, Guglielmi su Mac Gyver.
Melissa bella ha sempre la sua pedalata: Topalli la porta alla vittoria nella quarta batteria, andando insieme ad Orgolese, montato da Chessa, alla scelta delle dirigenze. Non fallisce, poi, Giannetti su Naikè il successo nella quinta dove brilla Bruschelli jr per la parata senza troppe finezze ma efficace di Chessa in groppa a Nunteregghepiù. Morale: è Quasimodo ad andare alla scelta. Si conquista uno squarcio di sole anche Federico Arri su Opinione di Gallura, secondo Uccheddu su Pitzulu.
Oggi è il giorno della prova che svelerà le manovre notturne (ore 19). Ma nel pomeriggio si svolgerà anche il XX Memorial «Pioli» (ore 17).
di Laura Valdesi da La Nazione
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7471
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Castel del Piano - la tratta

Messaggio  jabru il Dom Set 07, 2014 7:52 pm

Prima batteria: Manioca (Martin Ballesteros), Istrix (Adrian Topalli), Isopac (Andrea Chessa), Internos (Alessio Giannetti). Parte primo Isopac, seguito da Istrix, Manioca e Internos. Le posizioni si mantengono invariate nei quattro giri e, nonostante i tentativi di rimonta di Manioca, vanno alla scelta dei capitani Isopac e Istrix, due dei cavalli più attesi alla vigilia.

Seconda batteria: Orafo (Enrico Bruschelli), Quisario (Adrian Topalli), Mirko Monello (Michele Uccheddu), Oneglia de Ozieri (Giuseppe Virdis). Parte in testa Orafo, seguito da Mirko Monello, Quisario e Oneglia de Ozieri. Passa al secondo posto Mirko Monello che supera Quisario. Vince Orafo, al secondo posto Mirko Monello, esclusi dalla scelta Quisario e Oneglia de Ozieri.

Terza batteria: Mac Gyver (Federico Guglielmi), Quintana (Enrico Bruschelli), Orpen (Andrea Chessa). Mossa più complicata delle altre, qualche schermaglia tra i fantini. Parte in testa Quintana, ma poi passa Orpen. Vince Orpen, al secondo posto Mac Gyver, esclusa Quintana.

Quarta batteria: Melissa Bella (Adrian Topalli), Oceano Baio (Michele Uccheddu), Qulpa di Gallura (Alessio Giannetti), Orgolese (Andrea Chessa). Una mossa falsa. Parte in testa Melissa Bella, seguita da Qulpa di Gallura, Orgolese e Oceano Baio. Cade Giannetti da Qulpa di Gallura, passa in seconda posizione Orgolese: vanno alla scelta Melissa Bella e Orgolese, fuori Oceano Baio e Qulpa di Gallura.

Quinta batteria: Naikè (Alessio Giannetti), Nunteregghepiù (Andrea Chessa), Parledi (Silvano Mulas), Quasimodo di Gallura (Enrico Bruschelli). Parte in testa Naikè, secondo Quasimodo di Gallura (che ha vinto la batteria), terzo Nunteregghepiù, quarto Parledi. Vanno alla scelta Naikè e Quasimodo di Gallura, fuori Nunteregghepiù e Parledi. Da segnalare la rimonta sul finale di Nunteregghepiù che per poco non arriva in seconda posizione.

Sesta batteria: Pitzulu (Michele Uccheddu), Pachuca (Silvano Mulas), Opinione di Gallura (Federico Arri). Una mossa falsa. Parte primo Opinione di Gallura, secondo Pitzulu, terzo Pachuca. Vanno alla scelta Opinione di Gallura e Pitzulu, fuori Pachuca.

Vanno quindi alla scelta dei capitani: Isopac, Istrix, Orafo, Mirko Monello, Orpen, Mac Gyver, Melissa Bella, Orgolese, Naikè, Quasimodo di Gallura, Opinione di Gallura, Pitzulu.


I quattri cavalli scelti sono Orpen, Mirko Monello, Opinione di Gallura e Quasimodo di Gallura. Escluso Istrix, vincitore delle due ultime edizioni del palio di Castel del Piano.






Ecco gli abbinamenti cavallo-contrada: Mirko Monello-Monumento, Orpen-Borgo, Quasimodo di Gallura-Storte, Opinione di Gallura-Poggio.


Francesco Zanibelli da OKSIENA
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7471
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Castel del Piano - aggiornamento

Messaggio  jabru il Dom Set 07, 2014 7:54 pm


AGGIORNAMENTO DA CASTEL DEL PIANO: DEFINITO Il QUADRO DELLE MONTE

News 07-09-2014


La grande sorpresa riguarda Giuseppe Zedde che dopo le due vittorie nel Monumento, dovrebbe andare a montare, nell'avversaria Borgo su Orpen. Il Monumento sembra orientato su Valter Pusceddu mentre sembra confermata la monta di Jonatan Bartoletti nelle Storte. Infine un'altra sorpresa: Andrea Mari dovrebbe andare a montare nel Poggio che sembrava orientato su Giovanni Atzeni.

OKSIENA
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7471
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Castel del Piano

Messaggio  jabru il Lun Set 08, 2014 7:13 pm

Vince l'esperienza: Topalli su Istrix conquista il Memorial "Pioli"


Chiti trionfa a Montagnana ma prende per le redini Bandini: squalificato
Siena, 7 settembre 2014 — I giovani hanno combattuto alla grande, ma alla fine ha vinto l’esperienza. Che ha il volto di Adrian Topalli, in groppa al suo plurititolato Istrix. Sono stati loro a vincere, senza temere concorrenza, il Memorial «Pioli» che si è svolto ieri sull’Amiata, a Castel del Piano. Secondo è giunto — qui la sorpesa — Michele Uccheddu su Pitzulu della scuderia Savelli. E’ stata una delle note positive il giovanissimo scudiero di Alessandro Chiti, impegnato invece nel palio di Montagnana che ha perso... per squalifica. E’ infatti giunto primo ma ha afferrato per le redini Claudio Bandini che stava arrivando. Morale: è scattata, immediata, l’esclusione con successo appunto di quest’ultimo.


Ma cosa si è visto nelle batterie di qualificazione da annotare nei taccuini? A parte la sfrontatezza di Uccheddu (che in questo mestiere non guasta), Enrico Bruschelli conferma la sicurezza dimostrata in Piazza del Campo vincendo la batteria con il giovane Renalzos, 4 anni di Marcello Roti. Ottima grinta di Andrea Coghe su Manioca che nella terza batteria di qualificazione per il Memorial lotta con Arri su Quadrivia e agguanta il secondo posto, dietro a Topalli su Istrix. Anche Alessio Giannetti sta crescendo, però deve evitare di cadere troppo.

La.Valde. da La Nazione
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7471
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Palio di Montagnana

Messaggio  jabru il Lun Set 08, 2014 7:18 pm


PALIO DI MONTAGNANA: VINCE CLAUDIO BANDINI

News 08-09-2014




Un po' a sorpresa è stato Claudio Bandini a vincere il palio dei Comuni di Montagnana (Pd) per i colori di Megliadino San Fidenzio. Grande beffa per Alessandro Chiti (Casale di Scodosia) che è arrivato primo al traguardo ma che è stato squalificato per una scorrettezza ai danni di Batticuore e retrocesso in ultima posizione. Niente da fare per Simone Mereu (Urbana), vincitore dello scorso anno e considerato il grande favorito della vigilia.

Francesco Zanibelli da OKSIENA

avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7471
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Castel del Piano

Messaggio  jabru il Mar Set 09, 2014 8:07 pm

Ancora un successo per Andrea Mari che conferma il suo grande stato di forma. Non c'è stata storia con Opinione di Gallura che ha dimostrato di avere un passo superiore agli altri. E' partito in testa Poggio, seguito da Storte (Jonatan Bartoletti su Quasimodo di Gallura, Monumento (Valter Pusceddu su Mirko Monello) e Borgo (Antonio Siri su Orpen) che è rimasto al canape. Poggio ha mantenuto la testa con Monumento al secondo posto e Borgo al terzo che ha provato a rimontare mentre Storte ha fermato il cavallo finendo doppiata. L'ultima vittoria per Poggio risaliva al 2006 con Giuseppe Zedde su Vai Go. Da segnalare a fine corsa forti contestazioni dei contradaioli di Borgo nei confronti del mossiere Renato Bircolotti.

Francesco Zanibelli da OKSIENA
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7471
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Oristano

Messaggio  jabru il Lun Set 15, 2014 7:55 pm


GIANLUCA FAIS HA VINTO IL PALIO DI SANTA CROCE A CORTE BACCAS (OR)

News 15-09-2014




Sabato 13 settembre, presso il Centro Ippico "Pino Sanna" di Corte Baccas, in provincia di Oristano, si è tenuto il palio di Santa Croce organizzato dall'associazione sportiva dilettantistica "Cavalieri Sa Sartiglia" con il patrocinio del Comune di Oristano. Hanno partecipato 18 fantini divisi in tre batterie con i primi due classificati di ogni batteria che si sono qualificati per la finale a sei. Tra i fantini più conosciuti da segnalare Giuseppe Piccinnu, che ques'anno abbiamo visto nelle Corse di Primavera a Fucecchio e che vedremo domenica ad Asti e Ireneo Cabiddu, ex allievo di Luigi Bruschelli. E' stato Gianluca Fais detto Vittorio a vincere aggiudicandosi l'importante montepremi di 10500 euro. Grande soddisfazione per Don Bosco, il rione astigiano per il quale Fais correrà domenica.

Francesco Zanibelli da OKSIENA

avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7471
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Asciano

Messaggio  jabru il Mar Set 16, 2014 7:22 pm


LA CONTRADA DE LA STAZIONE VINCE IL PALIO DEI CIUCHI DI ASCIANO

News 15-09-2014






La contrada de La Stazione vince il Palio dei Ciuchi di Asciano. Dopo una corsa avvincente domenica allo Stadio Marconi a trionfare sono stati i colori bianco e nero de La Stazione tornata alla vittoria dopo due anni. La contrada suggella così il settimo successo grazie al fantino Roberto Calderini detto Il Cardella che vince il quinto palio su sette corsi arrivando primo al traguardo sul ciuco Fresh.

In partenza era stata La Piazza a prendere la testa della corsa ma ben presto è stata sorpassata da La Stazione che è riuscita a mantenere la prima posizione fino al termine del quarto giro nonostante il sopravanzare de Il Prato che, partito male, ha insidiato fino all’ultimo la contrada bianconera.

A precedere la corsa anche la tradizionale sfilata vinta dalla contrada de La Pergola dopo un affascinante corteo che, di fronte agli occhi dei tanti visitatori, ha portato sulle vie del paese i figuranti delle 7 contrade indossando i costumi del XIII secolo. La sbandierata, infine, è stata vinta dalla contrada del Prato con gli alfieri Gabriele Nappini e Stefano Lorenzini e il tamburino Francesco De Santis.

OKSIENA
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7471
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Ottana

Messaggio  jabru il Mer Set 17, 2014 7:20 pm


FRANCESCO CARIA SU PERICLEA HA VINTO IL PALIO DI OTTANA (NU)

News 17-09-2014




Domenica scorsa si è corso a Ottana (NU) l'ultima corsa dell'anno in terra sarda riservata agli anglo arabi. E' stato Francesco Caria a vincere su Periclea, cavalla già vista quest'anno in occasione delle Prove di Addestramento Mattutine. Tremendo ha preceduto Gianluca Mureddu su No Mi Tocchese, Marco Bitti con Quella Rosa (quest'anno presente al palio di Fucecchio) e Ireneo Cabiddu con Nimento.

Francesco Zanibelli da OKSIENA

avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7471
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Asti

Messaggio  jabru il Mer Set 17, 2014 7:21 pm


PALIO DI ASTI: SARA' CLAUDIO BANDINI A DIFENDERE I COLORI DI VIATOSTO

News 17-09-2014




A pochi giorni dal palio di Asti ecco arrivare una sorpresa nello scacchiere delle monte con Viatosto che ha deciso di non montare Gianluca Mureddu optando per Claudio Bandini. Sono confermate le altre monte, se ci saranno altri cambiamenti dell'ultimo minuto vi terremo ovviamente aggiornati.

Francesco Zanibelli da OKSIENA

avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7471
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

ASTI

Messaggio  jabru il Dom Set 21, 2014 7:47 pm


PALIO DI ASTI: VINCE ANDREA MARI PER SANTA CATERINA

News 21-09-2014
da OKSIENA
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7471
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Asti, trionfa Andrea Mari

Messaggio  jabru il Lun Set 22, 2014 8:59 pm


Andrea Mari trionfa anche ad Asti


di Alarico Rossi

22/settembre/2014 - 15:21

Solo uno sceneggiatore di Hollywood poteva inventarsi un rientro del genere. “E’ il momento più bello della mia vita”, ha detto Andrea Mari detto Brio dopo la vittoria di ieri sera ad Asti. E come non dargli ragione, dopo due corse perfette con la giubba di Santa Caterina, i cui rionali sono in trionfo. Non era favorito e lo sapeva, ma ha gestito tutto alla perfezione riuscendo a chiudere ogni spiraglio a Giovanni Atzeni detto Tittia che correva per Nizza Monferrato. Un duello visto a Siena e ripetutosi ieri sera in piazza Alfieri. Per Brio è la terza vittoria in poco più di un mese: il 16 agosto nella Civetta con Occolè, l’otto settembre a Castel del Piano per i colori del Poggio con Opinione di Gallura e ieri ad Asti in un palio in cui le maggiori protagoniste sono state le cadute. Perché appena uscito dalla curva del Cavallone, la più dura della pista astigiana, al secondo giro, Brio stava controllando Tittia quando sono spuntati due dei tre cavalli scossi i cui fantini sono caduti al primo giro: Mattia Chiavassa che sostituiva Antonio Villella, caduto durante la terza batteria e trasportato in ospedale, in Baldichieri, Dino Pes in San Secondo e Martin Ballestreros in Montechiaro. I due cavalli scossi contromano sono stati l’ultimo ostacolo per Brio ma anche il più difficile, visto che interrompere l’azione del proprio cavallo ha regalato metri preziosi a Tittia che ha tentato l’ultimo attacco dall’interno. Dall’esterno invece, partito attardato ma in rimonta eccezionale, il favorito Valter Pusceddu in San Paolo cercava disperatamente di insidiare la prima posizione arrivando soltanto secondo dietro ad un festante Brio. Se l’attenzione di tutti era rivolta verso la mossa, un perfetto Renato Bircolotti e fantini collaborativi hanno fatto sì che tutto andasse per il meglio, regalando alla Rai anche ampi spazi ai festeggiamenti visto l’anticipo con cui si è corsa la finale. Solo durante la prima batteria ci sono stati numerosi problemi dovuti alla riottosità del cavallo di Santa Maria Nuova ad accettare il canape, con Andrea Coghe che si è dovuto tanto impegnare per provare a fare avanzare il cavallo prima, accettare la partenza attardata poi e recuperare con grande grinta ed impegno fino a raggiungere la finale insieme ad Andrea Farris per San Pietro a cui Andrea Mari in Santa Caterina aveva concesso la prima posizione per preservare il cavallo in vista della finale. In occasione della prima batteria sono stati tre gli abbassamenti falsi, gli unici tra batterie e finale. Nella seconda infatti la partenza è arrivata dopo pochi minuti, con Maurizio Farnetani detto Bucefalo in San Martino San Rocco che ha provato a giostrare le fasi della mossa. Chi è rimasto fregato dalla lettura della partenza è stato Giuseppe Zedde detto Gingillo con i colori di San Lazzaro, che pur partendo tra i favoriti della contesa ed in un posto vicino allo steccato non ha trovato il modo di partire e ha dovuto correre all’inseguimento senza che ci fosse poi molto da tentare dopo una partenza che ha compromesso tutti i piani. In testa era partito Valter Pusceddu che al cavallone ha rischiato di cadere ed è stato sorpassato da Martin Ballestreros in Montechiaro, mentre la terza piazza è stata ben controllata da Dino Pes. Nella terza batteria invece è successo un po' di tutto. Andrea Chessa che correva per Moncavo ha dato la mossa e Giovani Atzeni ha preso la testa inseguito da Luigi Bruschelli che correva per Tanaro. Dopo la prima curva Bruschelli è stato superato da Antonio Villella in Baldichieri e Claudio Bandini per Viatosto, mentre Alessio Migheli cadeva rovinosamente. Al secondo giro la caduta di Villella spezzava lo steccato di plastica, che come una molla colpiva all’addome Luigi Bruschelli che stava sopraggiungendo facendolo a sua volta cadere. In finale andavano Giovanni Atzeni con facilità per Nizza Monferrato, Claudio Bandini per Viatosto e si qualificava lo scosso di Baldichieri, che portava il comune in finale senza fantino, che sarebbe stato sostituito per la finale da Mattia Chiavassa. Poi, l’epilogo. Una mossa veloce, con Brio a prendere la testa e a tenerla per tutti i tre giri e per far vincere Santa </CS><CS10.2>Caterina. In un palio considerato tranquillo dagli astigiani per la brevità delle mosse, ma corso in un clima surreale in cui l’argomento era solo l’indagine della procura del giorno prima. In cui la correlazione con la vicenda legata a Jonatan Bartoletti è ormai palese e per cui la procura astigiana ha fatto sapere che le perquisizioni sono scattate per il bene della manifestazione astigiana e per far vedere che tutto viene fatto con la massima regolarità. Ma quello che oggi più importa è che Andrea Mari detto Brio fa festa, nel momento più bello della sua vita, dopo il brutto infortunio del luglio 2013 che ormai è un lontanissimo ricordo. Perché miglior riscatto Brio non lo poteva avere.
Corriere di Siena
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7471
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Asti - controlli antidoping

Messaggio  jabru il Lun Set 22, 2014 9:02 pm


PALIO DI ASTI: CONTROLLI ANTIDOPING A SORPRESA NELLE SCUDERIE

News 20-09-2014




Un evento inatteso ha scosso la vigilia del palio di Asti 2014. La procura astigiana è infatti intervenuta, in seguito ad un esposto, con dei controlli antidoping a sorpresa all'interno delle scuderie dei rioni e dei borghi. Il "blitz" è stato motivato con la volontà di accertare la presenza di sostanze dopanti e di eventuali maltrattamenti ai cavalli. Le prove previste per oggi pomeriggio si sono poi svolte regolarmente.

OKSIENA
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7471
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Asti

Messaggio  jabru il Lun Set 22, 2014 9:03 pm

Ancora un successo per Andrea Mari che conclude al meglio la stagione 2014 che è stata molto positiva per lui. E' stata una corsa di testa per Brio anche se hanno provato a impensierirlo prima Nizza con Giovanni Atzeni e poi San Paolo con Valter Pusceddu ma non c'è stato niente da fare, Brio è riuscito a riportare la vittoria al Rione Santa Caterina che attendeva il successo dal 2003. Alla finale partecipavano anche Santa Maria Nuova (Andrea Chessa), San Pietro (Andrea Farris), Viatosto (Claudio Bandini), Montechiaro (Martin Ballesteros), Baldichieri (Antonio Villella) e San Secondo (Dino Pes). Grande delusione per Luigi Bruschelli, dato alla vigilia come grande favorito nel Tanaro, che non è riuscito a qualificarsi per la finale riportando peraltro una caduta in batteria.

Francesco Zanibelli da OKSIENA
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7471
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Asti - controlli della Guardia di Finanza

Messaggio  jabru il Mer Set 24, 2014 11:52 am


PALIO DI ASTI: ACCERTAMENTI DELLA GUARDIA DI FINANZA SULLA PISTA

News 23-09-2014




Ad Asti la Procura continua a indagare sul palio: questa volta nel mirino è finita la pista di Piazza Alfieri con le Fiamme Gialle che hanno prelevato dei campioni di terra per farli analizzare ad un geologo. Ancora non sappiamo l'ipotesi di reato contestata. Ricordiamo che sabato scorso la stessa Procura aveva disposto dei controlli antidoping a sorpresa a cavalli e fantini.Non si placano inoltre le polemiche sulla sicurezza in seguito alla caduta in batteria di Lugi Bruschelli provocata da un pezzo di steccato che si è staccato prendendo in pieno Trecciolino, fantino di Tanaro.

OKSIENA
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7471
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Asti - Bruschelli rischia grosso

Messaggio  jabru il Mer Set 24, 2014 9:07 pm

Se quel palo avesse colpito un organo vitale oggi saremmo qui a raccontare una tragedia. L’incidente in cui è rimasto coinvolto Gigi Bruschelli, fantino di Borgo Tanaro nell’ultimo palio di Asti, lo avrebbero avuto per sempre sulla coscienza gli organizzatori dell’evento (in primis il Comune della città piemontese), se quel palo che si è staccato e che si è proiettato violentemente in pista, avesse colpito il fantino in un punto diverso del corpo. La foto che pubblichiamo indica il momento del terribile impatto: lo steccato colpisce Bruschelli prima all’inguine, poi all’addome, conficcandosi sotto al giubbetto protettivo, per poi catapultarlo in aria. Una recinzione molto fragile e molto pericolosa traccia il perimetro di piazza Alfieri ad Asti.
La Nazione
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7471
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Inchiesta di Asti

Messaggio  jabru il Sab Set 27, 2014 7:13 pm

Siena, 26 settembre 2014 - «L’INDAGINE che riguarda la pista del palio di Asti è del tutto slegata all’infortunio accaduto al fantino (Gigi Bruschelli è stato colpito dallo steccato, che si è aperto, durante la batteria e solo per un miracolo non ha riportato gravi conseguenze, ndr). Non esiste un procedimento, ad oggi, per tale incidente. Serve una querela di parte. Le due inchieste, quella che hanno condotto le forze dell’ordine nelle stalle, prima del palio, e l’altra sulla pista nascono infatti in maniera diversa». Spazza il campo da mille ipotesi relative a verifiche sulla correttezza del montaggio dello steccato, il procuratore capo di Asti Giorgio Vitari (nella foto) mentre per la vicenda della pista un’imprenditrice finisce indagata e sotto la lente degli investigatori.
Procuratore Vitari, ci sono invece persone iscritte nel registro degli indagati a seguito del blitz di sabato 13 settembre in stalle e scuderie del palio di Asti?
«Innanzitutto non chiamiamolo blitz ma indagine. Stiamo procedendo a carico di ignoti e l’ipotesi è maltrattamento di animali. Abbiamo avuto segnalazioni, seppure generiche, ossia non riferite a persone, che ciò è possibile in termini di doping, eccitanti e prodotti del genere. Di conseguenza ci siamo avvalsi di un consulente che ha fornito indicazioni anche in merito agli accertamenti da compiere per ottenere riscontri, in primis su urina e crine dei cavalli. Sono state svolte perquisizioni per vedere se venivano trovati anche prodotti e medicinali».
Le voci si rincorrono: si parla di letti rovistati, di antidolorifici banali usati dalle persone e anch’essi portati via. Ci sarebbero state anche delle flebo...
«Non ho visto i verbali di sequestro ma flebo... sì... sono state trovate. Comunque sia, si tratta di una perquisizione, si cercano le cose ovunque. Ma tutto è stato fatto con il massimo garbo, in modo rispettoso e diligente».
Quando si conosceranno i risultati delle analisi? Sono state coinvolte molte Asl, immagino.
«Se ne sta occupando il consulente (non è da escludere che ci vogliano 15-20 giorni, ndr)».
Se dovessero emergere irregolarità?
«Innanzitutto non è detto che sia così. Procediamo comunque per maltrattamenti, non si entra ad incidere sulla manifestazione e sull’esito della stessa. Vede, lo scorso anno era morto un cavallo (Mamuthones di Jonathan Bartoletti, ndr) per cui tutti, lo stesso sindaco, avevano detto che bisognava essere più attenti. Così anche la procura ha fatto la sua parte. Ah... vorrei anche sfatare un’altra leggenda, per così dire, metropolitana. Che l’inchiesta sia frutto di ‘veleni’ fra fantini, di rivalse. Lo escludo categoricamente».
Laura Valdesi da La Nazione
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7471
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Fucecchio, cavalli positivi all'antidoping

Messaggio  jabru il Gio Ott 09, 2014 7:36 pm


PALIO DI FUCECCHIO: ALCUNI CAVALLI TROVATI POSITIVI AI CONTROLLI ANTIDOPING

News 09-10-2014




In seguito alle analisi effettuate dal laboratorio dell' Unire di Milano, alcuni cavalli che hanno corso il palio di Fucecchio 2014 sono risultati "non negativi" ai controlli ematici. I risultati sono stati inviati anche ai Nas dei Carabinieri. Non sono stati resi noti il numero e i nomi dei cavalli coinvolti. Come stabilisce il regolamento, però, le contrade coinvolte prenderanno un'ammonizione (alla terza scatta la squalifica) e dovranno pagare una multa di 2000 euro.

Francesco Zanibelli da OKSIENA

avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7471
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Asti - le probabili sanzioni

Messaggio  jabru il Mer Ott 15, 2014 7:32 pm

PALIO DI ASTI: PROBABILE SQUALIFICA DI 3 ANNI PER MATTIA CHIAVASSA

News 15-10-2014

Ancora la decisione non è ufficiale (l'ufficialità arriverà tra domani e dopodomani) ma pare che Mattia Chiavassa, fantino di Baldichieri e sostituto di Antonio Villella, infortunatosi in batteria, verrà squalificato per 3 anni dal palio astigiano. Ricordiamo che Chiavassa durante la finale, oltre a cadere lui stesso,  aveva provocato anche la caduta di Dino Pes e di Martin Ballesteros, fantini rispettivamente di San Secondo e di Montechiaro. Per i cambi di posto saranno inoltre ammoniti Martin Ballesteros (Montechiaro), Enrico Bruschelli (Castell'Alfero), Andrea Coghe (Santa Maria Nuova), Andrea Farris (San Pietro) e Antonio Villella (Baldichieri).

Fonte: www.collegiodeicapitani.it

Francesco Zanibelli da OKSIENA
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7471
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Regolari di Grosseto

Messaggio  jabru il Sab Nov 01, 2014 8:59 pm


CORSE REGOLARI: QUI PRO QUO' VINCE A GROSSETO

News 01-11-2014




Mercoledì scorso, presso l'Ippodromo del Casalone di Grosseto si è svolta una corsa molto interessante riservata ai cavalli angloarabi. Ha vinto Qui Pro Quo'(Carlo Lamberti) con un grande assolo davanti a Profondo Rosso(Gavino Sanna) e a Magic Tiglio (Salvatore Basile). Qui Pro Quo' ha corso quest'anno il palio di Ferrara per i colori di San Giacomo con Alessio Migheli mentre Profondo Rosso ha corso lo scorso anno nelle corse di primavera aFucecchio e a Monteroni. A questa corsa partecipavano anche Pressing de Mores e Rasta di Montalbo, recente acquisto di Valter Pusceddu.





Francesco Zanibelli da OKSIENA

avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7471
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Regolari di Grosseto

Messaggio  jabru il Dom Nov 16, 2014 7:58 pm

Mercoledì scorso all'Ippodromo del Casalone di Grosseto si è svolta una corsa per cavalli anglo-arabi di 4 anni ed oltre. A vincere è stato Prova D'Amore(Mario Sanna), al secondo posto Imperatore Da Clodia(Salvatore Sulas) mentre al terzo Pressing De Mores (Antonio Domenico Migheli). Al quarto posto si è invece classificato Bomario Da Clodia (Gavino Sanna), cavallo vittorioso quest'anno al palio di Fucecchio mentre infine al quinto Quisario (Adrian Topalli), soggetto visto in occasione della tratta a Castel del Piano. Non vi avevamo aggiornato sul risultato della corsa del 5 novembre, sempre a Grosseto dove ha vinto Mac Gyver (Angelo Citti), cavallo della scuderia di Dino Pes nei confronti di Magic Tiglio(Salvatore Basile) e di Rasta Di Montalbo (Antonio Domenico Migheli), cavallo appartenente a Valter Pusceddu.





Francesco Zanibelli da OKSIENA
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7471
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Palio di Buti - si parla di monte

Messaggio  jabru il Mar Nov 18, 2014 8:32 pm

Mancano ancora due mesi al palio di Buti, primo paliotto della stagione e primo tradizionale appuntamento della stagione di corse. Di seguito vi elenchiamo le probabili monte e ricordiamo che a Buti si corre a sella con cavalli purosangue:

La Croce: Cristiano Di Stasio

Pievania: Valter Pusceddu

San Francesco: Andrea Chessa

Ascensione: Gavino Sanna

San Nicolao: Gianluca Fais

San Rocco: Roberto Filippini


San Michele: Angelo Cucinella

Sono presenti alcuni fantini delle regolari come Di Stasio e Sanna, l'unica monta incerta sembra essere quella di San Rocco, come sempre vi aggiorneremo in caso di variazioni.

Francesco Zanibelli da OKSIENA
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7471
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Paliotti e corse in provincia

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum