Paliotti e corse in provincia

Pagina 2 di 3 Precedente  1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Fucecchio - ridurre il costo dell'iscrizione

Messaggio  jabru il Mar Nov 18, 2014 8:34 pm

Le Corse di Primavera a Fucecchio sono un appuntamento fisso per gli appassionati di corse a pelo e tutti gli anni richiamano molte persone anche da Siena. Il nuovo Cda del palio fucecchiese, per far fronte alle numerose sollecitazioni provenienti anche da molti proprietari senesi, ha espresso l'idea di abbassare il costo di iscrizione per le corse e di aumentare la frequenza delle stesse. Fino ad oggi il costo di iscrizione per ogni cavallo era di 100 euro e i premi per i primi 3 classificati superavano di poco questa cifra. Sicuramente se verrà confermato le scuderie senesi potrebbero trarre degli indubbi benefici da questo provvedimento. Inoltre ciò potrebbe incoraggiare più proprietari ad iscrivere i propri cavalli e ne potrebbe giovare lo spettacolo complessivo delle corse.




Francesco Zanibelli da OKSIENA
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7429
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Regolari di Grosseto

Messaggio  jabru il Lun Nov 24, 2014 9:15 pm


CORSE REGOLARI: RASTA DI MONTALBO VINCE A GROSSETO

News 24-11-2014




Mercoledì scorso all'Ippodromo del Casalone di Grosseto si è tenuta una corsa riservata a cavalli anglo-arabi di 3 anni ed oltre. La vittoria è andata a Rasta di Montalbo (Alessandro Fiori), cavalla appartenente Valter Pusceddu, che dopo il terzo posto del 15 novembre è riuscita a vincere nei confronti di Qantu Alese (Marco Biagiotti) e di Robolt (Angelo Citti). A questa corsa partecipavano anche altri nomi conosciuti delle corse a pelo come Quintana Roo, Magic Tiglio e Roba e Macos.

Francesco Zanibelli da OKSIENA

avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7429
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Regolari di Grosseto

Messaggio  jabru il Mar Dic 02, 2014 8:08 pm


















 
 



 
 
CORSE REGOLARI: ROBOLT VINCE AL CASALONE DI GROSSETO

News 01-12-2014




Mercoledì scorso all'Ippodromo del Casalone di Grosseto si è tenuta una corsa sui 2200 metri  riservata a cavalli anglo-arabi di 3 anni ed oltre ed è stato Robolt (Angelo Citti), cavallo di proprietà senese, a vincere davanti a Romaanico (Concetto Santangelo) e a Quisario(Adrian Topalli), cavallo già visto alla tratta del palio di Castel del Piano. A questa corsa hanno partecipato anche Mac Gyver, Orgolese e Magic Tiglio. Mercoledì prossimo, sempre aGrosseto, ci saranno altre due corse interessanti: una che vedrà impegnati cavalli anglo-arabi di 3 anni ed un'altra riservata agli anglo-arabi più anziani (4 anni ed oltre). A quest'ultima corsa prenderanno parte molti soggetti conosciuti nel circuito delle corse a pelo come Pressing De Mores, Qantu Alese, Bomario Da Clodia (vincitore del palio di Fucecchio 2014), Prova D'Amore e Padrona Del Mondo (cavalla di Andrea De Gortes).





Francesco Zanibelli da OKSIENA
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7429
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Regolari di Grosseto

Messaggio  jabru il Ven Dic 05, 2014 9:03 pm


CORSE REGOLARI: PRESSING DE MORES VINCE IL PREMIO DI CHIUSURA DELL'ANGLO-ARABO

News 04-12-2014




Ieri all'Ippodromo del Casalone di Grosseto erano in programma il Premio d'Autunno dell'anglo-arabo (per cavalli di 3 anni) e il Premio di Chiusura dell'anglo-arabo (per cavalli di 4 anni ed oltre): il primo è stato vinto da Santu Padre (Antonio Fadda) davanti aSpartaco Da Clodia (Cristiano Di Stasio) e Samburghesa (Gavino Sanna) mentre tra i più anziani ha vinto Pressing De Mores (Antonio Domenico Migheli), cavalla di Silvano Vigni detto Bastiano, su Bochalet Da Clodia (Mario Sanna) e Imperatore Da Clodia (Salvatore Sulas). Pressing De Mores aveva ben impressionato nelle batterie di selezione di entrambe le Carriere del 2014.

Francesco Zanibelli da OKSIENA

avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7429
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Legnano - definite le monte

Messaggio  jabru il Mer Dic 10, 2014 9:51 pm


PALIO DI LEGNANO: DEFINITO IL QUADRO DELLE MONTE

News 10-12-2014




A Legnano è già definito il quadro delle monte per il palio edizione 2015. Ecco dunque gli abbinamenti contrada-fantino che si sono venuti a formare:




La Flora: Antonio Siri

Legnarello: Giovanni Atzeni

Sant'Ambrogio: Andrea Mari

San Bernardino: Carlo Sanna

San Domenico: Dino Pes

Sant'Erasmo: Giuseppe Zedde

San Magno: Andrea Farris

San Martino: Federico Arri




Come sempre vi aggiorneremo in caso di variazioni.




Francesco Zanibelli da OKSIENA

avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7429
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Ferrara

Messaggio  jabru il Lun Dic 22, 2014 9:12 pm


PALIO DI FERRARA: ENRICO BRUSCHELLI DIFENDERA' I COLORI DI SANTO SPIRITO

News 22-12-2014

Enrico Bruschelli detto Bellocchio difenderà i colori del Rione Santo Spirito nel palio di Ferrara edizione 2015. Lo scorso anno era stato Trecciolino a difendere i colori di questo rione dopo che lo stesso Luigi Bruschelli aveva vinto in due occasioni per Santo Spirito: nel 1992 con Altoprato e nel 1993 con Vittorio. Si è verificato quindi un ideale "passaggio di consegne" tra padre e figlio. Il cavallo dovrebbe essere Narcisco, già vincitore a Casole e a Castiglion Fiorentino.

Francesco Zanibelli OKSIENA

avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7429
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Buti

Messaggio  jabru il Dom Dic 28, 2014 9:20 pm

Buti, la prima volta di Valter Pusceddu. Chessa grande favorito


Definito lo schieramento di fantini che si sfiderà il 18 gennaio

Siena, 28 dicembre 2014 – La prima volta di Valter Pusceddu al palio di Buti: sarà questo uno dei temi che terranno banco nell’edizione 2015 che si corre il 18 gennaio. Difenderà i colori di Pievania, vittoriosa lo scorso anno con Silvano Mulas. E con due successi all’attivo in tre anni. Pusceddu cercherà di guadagnarsi una vetrina importante in vista delle Carriere senesi.


Anche se è il suo il nome di spicco della manifestazione, grande favorito appare Andrea Chessa. Confermatissimo in San Francesco, il rione che ad oggi vanta maggiore potenzialità, sotto tutti i punti di vista, dovrà riscattare la prestazione incolore del 2014 per continuare a ritagliarsi un posto nei palcoscenici che contano. L’altro professionista di esperienza è Gianluca Fais a cui per l’ennesima volta ha ribadito la fiducia San Nicolao. Dovranno tutti e tre vedersela con l’esperienza di Angelo Cucinella (San Michele) e con fantini delle regolari quali Cristiano Di Stasio (La Croce) e Gavino Sanna (Ascensione). Il gradito ritorno è quello di Alberto Bianchina, ingaggiato da San Rocco.
Giancarlo Matteucci dovrebbe essere il mossiere di un’edizione guidata da un giovanissimo – ha 28 anni – presidente che si chiama Lorenzo Caturegli.
di Laura Valdesi da La Nazione
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7429
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Legnano

Messaggio  jabru il Dom Dic 28, 2014 9:23 pm

Corse a rischio a Legnano. Tittia cambia giubbetto, Sanna in San Bernardino


L'alternativa per testare i cavalli potrebbe essere la pista di Monteroni oppure di Fucecchio
di Laura Valdesi

Siena, 27 dicembre 2014 - Fantini e addetti ai lavori, dimenticatevi le corse di primavera a Legnano organizzate dal “Barbero”. Almeno per ora. Ad oggi, infatti, dopo dieci anni, l’associazione ha cessato l’attività a sostegno dell’ippica locale. Per cui in terra lombarda si sta cercando di trovare una soluzione a questo gap che rischia di rendere meno ‘appetitoso’ il pre-palio. Ma che, in ipotesi, potrebbe invece aprire uno spiraglio importante all’impiego di piste come Monteroni o Fucecchio per testare i purosangue che si sfideranno a fine maggio. Se ne sta parlando, anche se per ora è il panettone a tenere banco sulle tavole. Dopo le feste il Collegio dei capitani dovrà decidere quale strada imboccare: trovare un’altra soluzione in loco oppure guardare, appunto, verso la terra toscana.


Una novità di non poco conto, quella della scomparsa del “Barbero“, che mostra come le tradizioni debbano fare i conti non solo con la crisi ma, soprattutto, con la passione. Intatta invece (al momento) nei manieri. Dove il quadro delle accoppiate conferma sulla carta le strategie dell’edizione 2014 vinta per Sant’Erasmo da Gingillo. Che qui, infatti, resta anche nel 2015. Antonio Siri è confermatissimo nella Flora, al posto di Tittia approda in San Bernardino Carlo Sanna, lanciato sul tufo dal Valdimontone con il nome di Brigante. Quanto a Tittia, si accasa in Legnarello dove nel 2014 Silvano Mulas aveva deluso. Oltretutto ha riportato due anni di squalifica dalla manifestazione legnanese. Sulla carta, proprio il sardo-tedesco sembra avere l’habitat giusto per conquistare il palio per colori che attendono la vittoria da molto tempo.
E se il super-vittorioso (nel 2014) Andrea Mari non si sposta da Sant’Ambrogio, Dino Pes resta saldamente in San Domenico e Andrea Farris in San Magno. Cosa riserverà invece il manager della corsa, ingaggiato da San Martino, che è il multiforme Bastiano? Molti pensano che farà vestire il giubbetto al pupillo Federico Arri, a caccia del debutto a Siena. Altri puntano invece sull’ipotesi Jonathan Bartoletti.
di Laura Valdesi da La Nazione
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7429
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Buti

Messaggio  jabru il Dom Dic 28, 2014 9:28 pm


PALIO DI BUTI: ALBERTO BIANCHINA SARA' IL FANTINO DI SAN ROCCO

News 28-12-2014




Sarà Alberto Bianchina e non Roberto Filippini a difendere i colori di San Rocco al palio di Buti 2015 che si correrà domenica 18 gennaio. Vi avevamo detto che l'unica monta incerta era proprio quella della contrada biancorossa che in un primo momento sembrava volersi affidare a Roberto Filippini, il fantino dello scorso anno. Ricordiamo che Alberto Bianchina ha avuto un breve passato anche a Siena, precisamente nella scuderia di Giuseppe Zedde detto Gingillo e che nella Carriera del 2 luglio 2011 corse la prima prova per i colori del Bruco su Lampante. Da alcuni anni Bianchina corre nelle corse regolari.

Francesco Zanibelli da OKSIENA

avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7429
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Fucecchio

Messaggio  jabru il Mar Dic 30, 2014 9:08 pm


PALIO DI FUCECCHIO: SI DISCUTE SULLE CORSE DI PRIMAVERA

Le Corse di Primavera a Fucecchio sono sempre un appuntamento fisso per i tanti appassionati che anche da Siena vengono per vedere all'opera i fantini e i cavalli che poi si vedranno in Piazza del Campo. C'è stata una riunione in merito tra il Cda del palio fucecchiese e i capitani delle contrade che non ha portato a nulla. Da una parte c'è la volontà del Cda di ridurre da tre a due gli appuntamenti con le corse mentre dall'altra i capitani vorrebbero mantenere l'attuale sistema con tre corse tra il mese di marzo e il mese di aprile. Dopo le festività natalizie si dovrebbe sapere qualcosa in più. Un'altra proposta caldeggiata anche da molti proprietari senesi, è stata quella di diminuire i costi di iscrizione per i cavalli in modo da incentivare la presenza di un maggior numero di soggetti. Vedremo cosa accadrà nel mese di gennaio quando ci dovrebbero essere più certezze.

Francesco Zanibelli da OKSIENA

avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7429
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Buti - sorteggiate le batterie

Messaggio  jabru il Lun Gen 12, 2015 8:37 pm

Questa mattina a Buti (Pi) sono state sorteggiate le due batterie per il palio che si correrà domenica prossima. Nella prima batteria ci saranno La Croce (Cristiano Di Stasio), San Rocco (Alberto Bianchina) e Ascensione (Gavino Sanna) mentre nella seconda batteria correranno Pievania (Valter Pusceddu), San Nicolao (Gianluca Fais) e San Michele (Angelo Cucinella). San Francesco (Andrea Chessa) è stata sorteggiata come Signore del palio. Ricordiamo che la prima contrada classificata di ogni batteria si qualificherà per la finale mentre per quanto riguarda le seconde si giocheranno l'accesso alla finale nella terza batteria con San Francesco.

Francesco Zanibelli da OKSIENA
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7429
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Buti - Palio delle contrade

Messaggio  jabru il Lun Gen 12, 2015 8:39 pm

Buti festeggia con il Palio delle Contrade

12 gen, 2015

palio buti 2014
Insieme a quelle di Siena e di Asti, costituisce una delle corse a cavallo più antiche d’Italia. E’ il Palio di Buti, in programma domenica 18 gennaio, che come ogni anno vedrà sfidarsi le sette Contrade di questo grazioso centro in provincia di Pisa. Una tradizione che affonda le sue radici addirittura nel XVII Secolo, quando in occasione dei festeggiamenti di San Antonio Abate – protettore degli animali – venivano benedette le stalle del paese. E così antichi documenti testimoniano che nel 1805 la ricorrenza si svolse con “banda, cavalli e con un comitato di festaioli”, e ancora che nel 1848 fu organizzata una “corsa di cavalli di prima forza a Fantino con premio al vincitore di Zecchini dodici”.

La prima edizione della versione moderna della corsa risale al 1961, ma da allora questa manifestazione è stata arricchita da elementi nuovi – come la sfilata storica in costume o la cena itinerante – che rendono il Palio di Buti uno degli eventi più interessanti d’Italia non solo dal punto di vista storico, ma anche culturale ed enogastronomico. Già, la cucina tradizionale ricopre un ruolo di primo piano sin dai giorni che precedono la corsa: ogni sera in ognuna delle chiese che rappresentano le Contrade viene celebrata una Messa seguita da una cena a base di specialità sempre diverse: ognuna delle sette Contrade, infatti, ha i suoi piatti forti e prima di sfidarsi a cavallo, ci si confronta a tavola, con una cena “in movimento” che prevede la degustazione di piatti appartenenti alla tradizione gastronomica contadina di Buti in vecchie scuderie, frantoi e teatri. Nei giorni della festa, inoltre, per tutte le vie del paese sarà inconfondibile il profumo della “trippa alla butese”, il piatto tipico della festa di San Antonio Abate a base di trippa di manzo cotta con salsicce, carote, fagioli e pomodoro.

Nel pomeriggio di sabato 17 gennaio, giorno di vigilia del Palio, ci sarà la consueta presentazione dei fantini e del mossiere in piazza Garibaldi, seguita dalla cena nelle Contrade. Secondo un antico rito, domenica 19 il risveglio sarà scandito dalla Messa dei Cavallai, e successivamente da un’abboffata di trippa e vino; a metà mattina le contrade, precedute dal cavallo e dal fantino con i quali gareggeranno nel pomeriggio, attraverseranno le vie del centro fino al sagrato antistante la Pieve, dove insceneranno la rievocazione storica preparata con cura durante tutto l’anno: qui saranno consegnati ai fantini la giubba e la berretta, e saranno benedetti i cavalli. Alle 14 prenderà il via il Palio, che si corre lungo la “via Nuova”, la principale strada di accesso a Buti, ricoperta per l’occasione da uno strato di terra battuta: su questo percorso in salita di circa 700 metri, fra lazzi, scherzi e un tifo da stadio, le Contrade si giocheranno in tre “batterie” e nella corsa finale l’onore e il lavoro di un anno intero. Il vincitore si aggiudicherà il Palio – detto anche Cencio – che viene dipinto ogni anno da un artista diverso, e a dorso del proprio cavallo verrà condotto in trionfo per le vie del paese dai contradaioli in festa.

Il Palio di Buti, insomma, rappresenta un appuntamento che unisce storia, tradizione, gastronomia e cultura. Situato sulle pendici orientali dei Monti Pisani, sulle rive del Rio Magno, tra boschi di pini e di castagni, il paese è un piccolo gioiello tutto da scoprire, a partire da Castel Tonini che lo sovrasta. Meritano una visita anche la Villa Medicea, la chiesa romanica di San Francesco e la Chiesa dell’Ascensione, mentre i boschi che la circondano offrono agli amanti della natura la possibilità di piacevoli passeggiate a piedi o in bicicletta.
AntennaRadioEsse
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7429
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Disdetto il contratto con Mociano

Messaggio  jabru il Lun Gen 12, 2015 8:41 pm

Disdetto il contratto per la pista di Mociano, ma per il 2015 non cambia niente

12 gen, 2015


Tempo di crisi, tempo di risparmi anche nel Palio. Finiti gli anni d’oro in cui si davano i soldi anche per allevare i cavalli, l’amministrazione comunale apre un confronto con le contrade per studiare un percorso comune che mantenga gli alti livelli raggiunti per la tutela del cavallo, ma che al tempo stesso possa far risparmiare. Un cammino condiviso con i capitani e presto anche con i priori, oltre che con i proprietari dei cavalli. “Ci siamo dati un anno di tempo per prevedere una nuova organizzazione per preparare i cavalli alla piazza. Quindi per il 2015 non cambierà niente, poi cercheremo di studiare nuovi percorsi meno costosi perchè il Palio ha un forte impatto sulle casse del Comune, sappiamo quanto sia importante e non vogliamo certo tagliare a caso ma trovare soluzioni che mantengano la qualità a costi più bassi. Intanto abbiamo mandato la disdetta per l’affitto della pista di Mociano, atto che andava fatto con un anno d’anticipo, perchè molto oneroso così come dovremo ragionare anche sulle corse di Monticiano”.
An tennaRadioEsse
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7429
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Asti - Massimo Coghe torna a cavallo

Messaggio  jabru il Ven Gen 16, 2015 9:04 pm


PALIO DI ASTI: MASSIMO COGHE TORNA A CAVALLO

News 16-01-2015

In questi giorni i rioni e i borghi astigiani stanno iniziando a definire le monte per il palio del 2015 e la grande sorpresa è arrivata dal Rione Torretta che ha annunciato che il fantino sarà Massimo Coghe detto Massimino che nel 2011 aveva chiuso la propria carriera. Ricordiamo che Massimino in Piazza Alfieri ha collezionato ben 5 successi, l'ultimo dei quali nel 2011per il Comune di San Damiano con il cavallo Sister Bug. Sarà curioso vedere Massimino correre insieme al figlio Andrea che è stato ingaggiato dal Comune di Moncalvo. Intanto sono state scelte le date per le corse allo Stadio Censin Bosia: 3 maggio, 25 luglio e 29 agosto.

Francesco Zanibelli da OKSIENA

avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7429
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Fucecchio - La date delle corse di primavera

Messaggio  jabru il Dom Gen 18, 2015 8:16 pm

Siena, 17 gennaio 2015 - Il consiglio d’amministrazione dell’Associazione Palio delle Contrade Città di Fucecchio presieduto da Massimo Billi, e l’assessore al Palio Daniele Cei hanno ufficializzato, nella riunione di mercoledì scorso con i capitani di contrada, le date delle Corse di Primavera 2015.
Il prologo della XXXV edizione del Palio di Fucecchio (in programma il 24 maggio), si correrà domenica 22 marzo, lunedì 6 aprile, giorno di Pasquetta, e domenica 26 aprile.
Fucecchio, con le Corse di Primavera, rappresenta uno dei primi banchi di prova per i cavalli impegnati nella stagione paliesca e per questo motivo, oltre che per il fatto che la Buca è una pista molto apprezzata dagli addetti ai lavori, il numero di richieste per partecipare alle tre corse è sempre molto elevato.
Altre comunicazioni verranno inserite prossimamente su www.paliodifucecchio.it.

Intanto oggi si conoscerà il nome del mossiere del palio di Buti che si corre domani e che vede impegnati anche Valter Pusceddu, Andrea Chessa e Gianluca Fais.
Da La Nazione
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7429
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Palio di Buti

Messaggio  jabru il Dom Gen 18, 2015 8:21 pm

Prima batteria: La Croce (Cristiano Di Stasio), San Rocco (Alberto Bianchina), Ascensione (Gavino Sanna)

Due mosse false. parte in testa Ascensione, seguita da La Croce e da San Rocco che è partita in ritardo. Vince Ascensione che ha accesso alla finale, al secondo posto La Croce che si giocherà l'accesso alla finale con San Francesco, eliminata San Rocco.




Seconda batteria: Pievania (Valter Pusceddu), San Nicolao (Gianluca Fais), San Michele (Angelo Cucinella)

Dopo 4 mosse false parte in testa Pievania, seguita da San Michele che prende subito la testa. Vince San Michele, al secondo posto Pievania che ha accesso alla terza batteria, eliminata San Nicolao, mai in batteria.


Terza Batteria:San Francesco (Andrea Chessa), La Croce (Cristiano Di Stasio), Pievania (Valter Pusceddu)
OKSIENA
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7429
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Buti

Messaggio  jabru il Lun Gen 19, 2015 8:20 pm





Siena, 19 gennaio 2015 - «SONO stato battuto in batteria dal cavallo che poi ha vinto il palio. Era la prima volta che correvo a Buti, se ci sarà un’altra opportunità la coglierò». Valter Pusceddu, al debutto in questa manifestazione, indossava il giubbetto di Pievania. Aveva gli occhi puntati addosso (così come Andrea Chessa, ingaggiato da San Francesco) perché le strategie di Provenzano iniziano a mettersi in moto. Per la cronaca: il palio di Buti è stato vinto da Angelo Cucinella, uno dei fantini più esperti di questa manifestazione. Ha tolto la cuffia alla ‘nonna’ San Michele che da 21 anni non assaporava il successo. Cavallo superiore, neppure una sbavatura in corsa per Cucinella che doveva vedersela con Cristiano Di Stasio (La Croce) e Gavino Sanna (Ascensione).


Diciamolo subito: i nomi senesi non hanno brillato. Nella prima batteria Alberto Bianchina (San Rocco), che qualche tempo fa aveva provato la via della Piazza, ha deluso uscendo subito di scena. Nella seconda Gianluca Fais (S.Nicolao) e Valter Pusceddu (Pievania), che pure era partito davanti, sono stati battuti da uno scatenato Cucinella, poi vittorioso anche nella finalissima grazie ad un cavallo apparso già alle visite di qualità. Tutti erano convinti che Andrea Chessa (San Francesco) sarebbe riuscito ad andare al palio con il cavallo vittorioso nel 2014 ma non mai riuscito ad impensierire il battistrada Di Stasio che ha completato il trio per la finalissima.


COMPLICE la bella giornata la concentrazione di volti palieschi era ieri davvero importante. Oltre agli staff senesi (dalla Torre alla Lupa, dalla Chiocciola al Valdimontone, solo per citarne alcuni), anche quelli di Castel del Piano, Fucecchio e Piancastagnaio, persino di Asti e Ferrara. «Una bella vetrina», commenta Pusceddu che quest’anno ha otto cavalli a Pian delle Fornaci (lo aiuta Ferrari) e cinque a casa. E’ consapevole di essere tenuto d’occhio per il 2 luglio «perché servirà probabilmente, con tante avversarie, un fantino d’esperienza. Non si possono prendere due ‘pugili’ che al canape fanno confusione, serve muoversi nel rispetto delle regole per fermare l’avversaria. Spero proprio che ci sia un posto per me». Confessa che in tanti sono venuti a trovarlo «e dimostrano attenzione. In fondo sono sempre molto giovane, ho 33 anni. E da 15 battaglio in Piazza. Magari, alla fine, l’ho capito come ci si deve comportare in certe situazioni! Posso sempre riuscire a vincere il Palio». Intanto ha conquistato ingaggi negli appuntamenti che contano, da Ferrara (S.Maria in Vado) a Fucecchio («ho diverse strade aperte», dice), da Feltre a Bientina.
di Laura Valdesi da La Nazione
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7429
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Buti - vince San Michele

Messaggio  jabru il Lun Gen 19, 2015 8:25 pm

Prima batteria: La Croce (Cristiano Di Stasio), San Rocco (Alberto Bianchina), Ascensione (Gavino Sanna)

Due mosse false. parte in testa Ascensione, seguita da La Croce e da San Rocco che è partita in ritardo. Vince Ascensione che ha accesso alla finale, al secondo posto La Croce che si giocherà l'accesso alla finale con San Francesco, eliminata San Rocco.

Seconda batteria: Pievania (Valter Pusceddu), San Nicolao (Gianluca Fais), San Michele (Angelo Cucinella)

Dopo 4 mosse false parte in testa Pievania, seguita da San Michele che prende subito la testa. Vince San Michele, al secondo posto Pievania che ha accesso alla terza batteria, eliminata San Nicolao, mai in corsa.

Terza Batteria:
San Francesco (Andrea Chessa), La Croce (Cristiano Di Stasio), Pievania (Valter Pusceddu)
Dopo cinque partenze false prende la testa La Croce, seguita da Pievania e San Francesco che poi guadagna la seconda posizione. Vince La Croce che può giocarsi la finale mentre vengono eliminate San Francesco e Pievania, rispettivamente in seconda e terza posizione.

Finale: Ascensione (Gavino Sanna), San Michele (Angelo Cucinella), La Croce (Cristiano Di Stasio)
Due partenze false. La corsa non ha storia con San Michele che va a vincere facilmente dimostrando di avere un cavallo decisamente superiore; al secondo posto Ascensione mentre al terzo La Croce. Quarto successo per Angelo Cucinella detto "Il Giarratano" a Buti. San Michele, invece, attendeva la vittoria dal lontano 1994 quando furono Claudio Naldi detto Imolino sul cavallo Power Lake ad imporsi.

Francesco Zanibelli da OKSIENA
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7429
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Legnano - le monte

Messaggio  jabru il Lun Gen 26, 2015 8:42 pm


PALIO DI LEGNANO: SCOMPIGLIO POTREBBE MONTARE NELLA CONTRADA SAN MARTINO

News 26-01-2015




Tempo fa avevamo scritto le monte delpalio di Legnano che all'apparenza sembravano essere “ferme”. Secondo alcune indiscrezioni, che devono ancora trovare conferma, sembra però che Jonatan Bartoletti potrebbe essere il fantino di San Martino al posto di Federico Arri. Attendiamo però delle conferme.

Ecco il riepilogo completo delle altre monte:

La Flora: Antonio Siri

Legnarello: Giovanni Atzeni

Sant'Ambrogio: Andrea Mari

San Bernardino: Carlo Sanna

San Domenico: Dino Pes

Sant'Erasmo: Giuseppe Zedde


San Magno: Andrea Farris

da OKSIENA
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7429
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Fucecchio -premi più alti per i cvalli che corrono il palio

Messaggio  jabru il Gio Feb 12, 2015 7:43 pm

Premi più alti per i cavalli che corrono il palio. Addio al Gran premio
q Commenti


Siena, 12 febbraio 2015 – Adesso è ufficiale: iscriversi alle corse a Fucecchio costerà la metà rispetto al 2014: 50 euro anziché 100. Prima buona notizia portata direttamente a Siena dal presidente dell’associazione che organizza il palio nella «Buca», Massimo Billi, a Luca Anselmi, guida dei cavallai e degli allenatori  senesi. «Un incontro proficuo, c’è volontà di collaborare», premette quest’ultimo prima di evidenziare  l’aspetto (seppure non l’unico) che gli sta particolarmente a cuore: «Intendono investire sui cavalli, sulla loro qualità».

L’ipotesi (che ha già ricevuto il consenso delle dirigenze) è quella di eliminare il Gran Premio. Non  si farà e con il denaro verrà potenziato economicamente  il premio da assegnare ai mezzosangue che correranno il palio.   Fantini e proprietari che intendono  giocarsi questa carta, però, dovranno  partecipare ad almeno una delle tre corse fissate. Insomma,  non servono grandi numeri ma è preferibile poter contare su un parco equino di valore.

L’altra novità concerne il pagamento delle iscrizioni: stop agli euro in diretta. Si dovrà ricorrere a bonifici oppure a bollettini postali.    
In queste ore verranno anche definiti i premi che, di certo, subiranno una riduzione.

La.Valde. da La Nazione
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7429
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Corse preparatorie

Messaggio  jabru il Mer Feb 18, 2015 8:17 pm

Siena, 18 febbraio 2015 – Saranno tre mesi di fuoco. Da marzo a fine maggio – lasciando fuori i Palii, di per sé infuocati – nella sfera si vede un turbinio di appuntamenti e corse da far girare la testa. I capitani devono segnarsi nelle agendine anche la data del 21 marzo: sarà questo il momento del grande ritorno all’agonismo per l’ippodromo di Pian delle Fornaci, rinato dopo anni di chiusura. Due corse – l’ha deciso lunedì l’assemblea dell’Associazione proprietari e allenatori – saranno organizzate proprio da quest’ultima. «Venerdì partiranno le lettere di iscrizione – conferma il presidente Luca Anselmi –; se i mezzosangue saranno più di 16 (8 per ciascuna corsa, ndr) quelli segnati verranno impiegati di diritto negli appuntamenti seguenti». Fra le decisioni anche quella di inserire due nomi nuovi nel consiglio: Andrea Calamassi e Simone Gasperini.

Novità arrivano poi da Legnano. Quest’anno, com’è noto, niente corse nelle piste locali. Sembra infatti che saranno effettuate a Pian delle Fornaci. Una soluzione vista relativamente di buon’occhio da alcuni appassionati locali ma considerata positivamente dai fantini di casa nostra che, così, eviterebbero faticose trasferte in terra lombarda. Anche Ferrara potrebbe guardare con interesse ad un evento alle Fornaci in preparazione della sfida vera, quella del 31 maggio.
Certo, inutile negare che le date sono fitte. Eccome. Se ad aprire la stagione sarà Monteroni il 15 marzo (iscrizioni dei cavalli la sera del 6 marzo), il 20 e il 21 si svolgeranno le previste di ammissione all’Albo e anche le corse a Pian delle Fornaci. Il giorno dopo tutti in pista a Fucecchio. Questo solo il primo assaggio di una stagione che si annuncia faticosa. Non solo per le strategie. Quella è un’altra storia. Molto intrigante.
di Laura Valdesi da La Nazione
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7429
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Prima corsa a Pian delle Fornaci

Messaggio  jabru il Ven Feb 27, 2015 9:15 pm

Finalmente è ufficiale: a Pian delle Fornaci si tornerà a correre. Dopo molti anni in cui l'ippodromo senese era rimasto chiuso, la Pian delle Fornaci Srl, la società che dallo scorso anno gestisce il galoppatoio, ha organizzato una giornata di corse a pelo per sabato 21 marzo. Sicuramente sarà un evento che richiamerà molti appassionati, anche da fuori Siena. Pian delle Fornaci si propone dunque di tornare, come lo era già in passato, un punto di riferimento importante per la preparazione e l'addestramento dei cavalli del Palio di Siena.

Francesco Zanibelli da OKSIENA
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7429
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

PALIO DI ASTI

Messaggio  jabru il Sab Mar 07, 2015 7:24 pm


DOMENICA SI COMINCIA CON LE CORSE DI PREPARAZIONE

News 06-03-2015




Domenica 8 marzo, presso lo Stadio“Censin Bosia” di Asti, è prevista una riunione di corse a pelo riservata a cavalli purosangue. Saranno 4 le corse secche in programma che vedranno la presenza anche di alcuni fantini “senesi” come Giovanni Atzeni, Silvano Mulase Alessandro Chiti. Il Mossiere sarà Antonio Gagliardi.




Di seguito ecco la composizione delle corse:




Premio Macelleria Ciccio (ore 14.30)




Nicholas Saccu (Brava Anna)

Giovanni Atzeni (Pastasciutta)

Alessandro Chiti (Vitalità)

Claudio Bandini (Blu Vacanze)

Silvano Mulas (Bip Bip)

Mattia Chiavassa (Hendrix)




Premio Coppa Cafè (ore 15.00)




Carlo Sanna (Rosa)

Mattia Chiavassa (Lennon)

Giovanni Atzeni (Peppa)

Alessandro Chiti (New Generation)

Salvatore Lo Manto (Regina di Cuori)

Sandro Gessa (Pic Nic)




Premio Festa della Donna (ore 15.30)




Fabio Ferrero (Cinepresa)

Fabrizio Di Piazza (Coccodè)

Gabriele Gheduzzi (Gatta)

Donato Calvaccio (Qui)




Premio Macelleria Sorba (ore 16)




Mattia Chiavassa (Morison)

Andrea Farris (Gennypazza)

Gabriele Gheduzzi (El Diablo)

Salvatore Lo Manto (Mistero di Monastero)

Fabrizio Di Piazza (Dzast)

Claudio Bandini (Vento d'Oriente)




Francesco Zanibelli da OKSIENA

avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7429
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

CORSE AD ASTI: IN EVIDENZA I FANTINI "SENESI"

Messaggio  jabru il Mar Mar 10, 2015 9:15 pm


Ieri, domenica 8 marzo, presso lo Stadio“Censin Bosia” di Asti, si è svolta una riunione di corse a pelo riservata a cavalli purosangue. Sono state 4 le corse secche in programma.

Di seguito ecco il resoconto delle corse:




Premio Macelleria Ciccio (ore 14.30)




Nicholas Saccu (Brava Anna)

Giovanni Atzeni (Pastasciutta)

Alessandro Chiti (Vitalità)

Claudio Bandini (Blu Vacanze)

Silvano Mulas (Bip Bip)

Mattia Chiavassa (Hendrix)




Buona partenza di Silvano Mulas, seguito da Giovanni Atzeni che prende la testa dopo la prima curva. Vince Giovanni Atzeni, secondo Silvano Mulas e al terzo posto Mattia Chiavassa che è riuscito a sopravanzare Claudio Bandini. Da segnalare la presenza di Nicholas Saccu, che da un po' di tempo è arrivato alla scuderia di Massimo Milani e che quindi potremo vedere quest'anno nella stagione di corse di addestramento.










Premio Coppa Cafè (ore 15.00)




Carlo Sanna (Rosa)

Mattia Chiavassa (Lennon)

Giovanni Atzeni (Peppa)

Alessandro Chiti (New Generation)

Salvatore Lo Manto (Regina di Cuori)

Sandro Gessa (Pic Nic)




Mossa un po' nervosa. Parte in testa Alessandro Chiti, seguito da Giovanni Atzeni e da Carlo Sanna. Vince Chiti mentre al secondo posto e al terzo posto arrivano rispettivamente Sandro Gessa e Mattia Chiavassa con una bella rimonta.










Premio Festa della Donna (ore 15.30)




Fabio Ferrero (Cinepresa)

Fabrizio Di Piazza (Coccodè)

Gabriele Gheduzzi (Gatta)

Donato Calvaccio (Qui)

Sebastiano Murtas (Brio)




Corsa che vede la presenza tutti i fantini astigiani ad eccezione di Murtas. Scatta in testa proprio Sebastiano Murtas, seguito da Donato Calvaccioe da Fabrizio Di Piazza. Le posizioni rimangono variate con Sebastiano Murtas che vince questa corsa nei confronti di Donato Calvaccio e di Fabrizio Di Piazza. Mai in corsa gli altri.










Premio Macelleria Sorba (ore 16)




Mattia Chiavassa (Morison)

Andrea Farris (Gennypazza)

Gabriele Gheduzzi (El Diablo)

Giacomo Lo Manto (Regina di Cuori)

Fabrizio Di Piazza (Dzast)

Claudio Bandini (Vento d'Oriente)




Va in testa Chiavassa che però viene superato quasi subito da Andrea Farris e da Gabriele Gheduzzi. Vince Andrea Farris, secondo Gabriele Gheduzzi, terzo Mattia Chiavassa.





Francesco Zanibelli da OKSIENA

avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7429
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Corse a Monteroni

Messaggio  jabru il Sab Mar 14, 2015 8:01 pm

Siena, 14 marzo 2015 – Con gli occhi rivolti al cielo. Oggi splende il sole ma le previsioni meteo  non sembrano rassicuranti per la prima giornata di corse della stagione che si svolge, come tradizione,  domenica 15 marzo a Monteroni d’Arbia.  Il mossiere sarà Gennaro Milone ma ci saranno  anche De Pau e, con probabilità, Matteucci. Dunque, l’imbarazzo della scelta.
Otto le corse – s’inizia la mattina alle 11 per terminare il pomeriggio intorno alle 17 – e a cavallo si vedranno Tittia e Scompiglio, Grandine e Bighino, Brio e Velluto, Tremendo e Nappa II, Girolamo e Coghe jr, Giuseppe Angioi e Voglia, solo per citarne alcuni. A portare i cavalli della scuderia Bruschelli sarà il giovanissimo Alessio Giannetti.
Occhi puntati su Oppio (corsa delle 15,30), vincitore di Provenzano 2014, che sarà in batteria con Ondina prima e Porto Alabe, altri due cavalli di Piazza. Sarà interessante anche vedere all’opera Roba e Macos di Osvaldo Costa che già lo scorso abnno prometteva bene e che sta anche brillando all’ippodromo.

Prima batteria mezzosangue (ore 11)
Queen King (Angioi), Quaker (Todde), Quimper (Pusceddu), Melissa Bella (Carboni), Opinione di Gallura (Mari), Montpellier (Columbu)
Seconda corsa purosangue (ore 11,30)
Balilla (Pacini), Bettini (Mari), Spazzola (Todde), Hudon (Arri), Bella (Bartoletti), Vino Nero (Columbu), Amortentia (Angioi)
Terza corsa mezzosangue (ore 12)
Suensu de Mores (Pusceddu), Rio (Ferrari), Soniabin (Pacini), A.S. Quintana (Virdis), Pergamo de Pigmenta (Uccheddu), Ilon
Quarta corsa mezzosangue (ore 14,30)
San Vittore (Caria), Reverenda Madre (A.Coghe), Roba e Macos (Carboni), Fulmine Femmina (Giannetti), Sunesina (Pusceddu), Reo Confesso ( Migheli), Preziosa Penelope (Mannucci)

Quinta corsa  purosangue (ore 15)

Vitalità (Chiti), Guglielmino (Dino Pes), Semola (Angioi), Cyber Crime (A.Coghe), Peppa (Atzeni), Sinfonia (Arri), Giorgia (Bartoletti)

Sesta corsa mezzosangue (ore 15,30)
Porto Alabe (Carboni), Oppio (Angioi), Nunterreghepiù (Mannucci), Ondina prima (D. pes), Quintana (Murtas),  Naikè (Giannetti),  Pallottola (Chessa)

Settima corsa purosangue (ore 16)
Pastasciutta (Atzeni), Grigio per caso (Mulas), Alvaro (Bartoletti), Nonmeloricordo (Pusceddu), barbarina (Pacini), Turtleman (Chiti)

Ottava corsa mezzosangue (ore 16,30)

Shatlera (Pusceddu), Raktou (Migheli), Parledi (Mulas), Quarter (N.Saccu), Quintana Roo (Massimo Coghe), Miulan (Chessa), Sadana (Caria)
di Laura Valdesi da La Nazione
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7429
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Paliotti e corse in provincia

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 3 Precedente  1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum