Corse in provincia

Pagina 3 di 6 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Fucecchio, stasera si riprova. Cambia l’ordine di partenza e c’è una contrada in meno

Messaggio  jabru il Lun Mag 23, 2016 7:09 pm

Troppo buio per correre e il palio di Fucecchio ieri è stato sospeso e rimandato a oggi. Alle ore 18 di questo pomeriggio 10 delle 11 contrade torneranno nella Buca per contendersi la vittoria. Non ci sarà Raimonda per l’infortunio al cavallo Dijb occorso durante la prima batteria di qualificazione. Proprio i soccorsi prestati all’animale hanno rallentato lo svolgimento delle corse e alla fine gli organizzatori hanno deciso per il rinvio. “Il cavallo è rimasto disteso in pista – ha raccontato Laura Valdesi, cronista della Nazione, ai microfoni di Are – e in un primo momento si è temuto per lui, poi è stato portato alla clinica veterinaria dove si è ripreso, ora sta bene. Andrea Mari che lo montava non ha riportato ferite nella caduta, quindi è andata meglio del previsto, stamani farà dei controlli per scrupolo. Purtroppo l’episodio condizionerà la corsa, intanto oggi sarà cambiato l’ordine della partenza e mancherà una contrada. E’ un’edizione di palio un po’ particolare, probabilmente la favorita è Massarella con Giuseppe Zedde su Matato, perchè l’accoppiata c’è, non ha la rivale e la contrada si vuole rifare perchè l’anno passato fu lasciata al canape. Da non sottovalutare, secondo me, Dino Pes sulla Berbarda e Atzeni in Borgonovo, mentre un outsider potrebbe essere Gavino Sanna. Non nomino Simone Mereu nella Ferruzza su Remo II, che è un buonissimo cavallo noi lo conosciamo perchè lo abbiamo visto in provincia, solo perchè ha alle costole Walter Pusceddu e tutti sappiamo bene di cosa è capace Walter per fermare la rivale…”
AntennaRadioEsse
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7386
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

monticiano corse a monticiano PALIO Corse a Monticiano, il programma

Messaggio  jabru il Lun Mag 23, 2016 7:13 pm

Si recupera l’ultima giornata di corse a Monticiano
Verranno recuperate domani, 24 maggio, le corse di addestramento non effettuate lo scorso 14 a casa dell’inagibilità della pista per pioggia.
L’appuntamento per i 48 cavalli alla pista “Il Tamburo” a Monticiano è per le ore 15.30 quando correrà il primo dei sette gruppi.
Prima corsa – ore 15.30

CAVALLO FANTINO PROPRIETARIO
1 SOLERO Sebastiano Murtas Mario Savelli
2 SMERALDO NULESE Federico Guglielmi Mark Harris Getty
3 ORGOLESE Alberto Ricceri Massimiliano Brilli
4 PORTO ALABE Alessio Giannetti Fabrizio Brogi
5 SAVAGE Alessandro Colombati Alessandro Colombati
6 SALUTE Elias Mannucci Elias Mannucci
7 RESOLZA Antonio Siri Luca Veneri
Seconda corsa – ore 16.00

CAVALLO FANTINO PROPRIETARIO
1 RODRIGO BAIO Giuseppe Angioi Massimo Maria Alessi
2 RE BULL Alberto Ricceri Eugenio Catastini
3 OCEANO BAIO Luigi Carrus Elisabetta Ferrini
4 SER BONA Sebastiano Murtas Stefano Vanni
5 SAPORE BAYO Federico Guglielmi Mark Harris Getty
6 SAPIENZA Jacopo Pacini Giacomo Martini
7 REMOREX Massimo Columbu Massimo Columbu

Terza corsa – ore 16.30

CAVALLO FANTINO PROPRIETARIO
1 SARBANA Antonio Siri Simone Giraldi
2 ORA DI GALLURA Alessandro Colombati Alessandra Paparozzi
3 ORPEN Giosuè Carboni Graziano Chiappetta
4 MOCAMBO Enrico Bruschelli Mark Harris Getty
5 PREZIOSA PENELOPE Francesco Caria Sandra Rossi
6 QUINOA PRIMA Salvo Vicino Stefano Serreli
7 PESTIFERO Alessio Giannetti Massimo Leonini
Quarta corsa – ore 17.15


CAVALLO FANTINO PROPRIETARIO
1 LARAMY Luca Paddeu Jacopo Grazzini
2 ROMANZO PER ANNA Francesco Caria Umberto Bartalucci
3 QUERIDA MOURA Andrea Chessa Samuele Sampieri
4 ROSA BELLA Michel Putzu Elena Crocchianti
5 SCEICCO Giosuè Carboni Giovanni Carta
6 SOGNADORA Giuseppe Angioi Giuliano Brandini
7 RANDAGIA Federico Guglielmi Mario Marrone


Quinta corsa – ore 17.45

CAVALLO FANTINO PROPRIETARIO
1 SINTENZIA DI GALLURA Massimo Columbu Giovanna Picconi
2 SOLEANDROS Michel Putzu Fabio Fioravanti
3 PASTEUR Rocco Betti Olindo Pinciaroli
4 MALI BOOM BOOM Sebastiano Murtas Egisto Giuseppe Galeazzi
5 RENALZOS Enrico Bruschelli Marcello Roti
6 MOROSITA PRIMA Alessio Giannetti Niccolò Rugani
7 QUADRIVIA Jacopo Pacini Remo Carli





Sesta corsa – ore 18.15


CAVALLO FANTINO PROPRIETARIO
1 RIO MANIGOS Giosuè Carboni Maurizio Carboni
2 FULMINE FEMMINA Giuseppe Deriu Elvira Valenti
3 QUE MASCA Alberto Ricceri Sara Barabaschi
4 OSAMA BIN Sebastiano Murtas Mark Harris Getty
5 MISSISSIPPI Alessio Giannetti Niccolò Rugani
6 QUENTU Marco Bitti Antonio Cottu
7 QUORE DE SEDINI Rocco Betti Salvatore Panebianco


Settima corsa – ore 18.45

CAVALLO FANTINO PROPRIETARIO
1 SONIABIN Jacopo Pacini Francesco Giunti
2 QUEBECK SAURO Federico Guglielmi Alfio Barbagallo
3 SUNTO Alessio Giannetti Mario Fracassi
4 SIMONELLA Alessandro Cersosimo Antonio Siri
5 LAURETTA MIA Andrea Coghe Camilla Marzi
6 PICCOLO SOGNO Luigi Carrus Tommaso Furielli
RadioSienaTV
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7386
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

PALIO DI FUCECCHIO: LA RIVINCITA DI MASSARELLA

Messaggio  jabru il Mar Mag 24, 2016 8:21 pm

Un anno fa, da grande favorita con il forte Rijahid, neppure corse la finale alla quale si era qualificata, messa fuori gioco al canape dalla rivale Torre. Stavolta Massarella si è presa la propria rivincita vincendo un gran Palio, dominando dal primo all’ultimo metro e confermando i gradi di grande favorita della vigilia. Ma è stato anche il riscatto diGingillo che, dopo le delusioni del 2015, in parte mitigate dalla vittoria di fine stagione a Castel del Piano, si ripropone prepotentemente in vista dell’annata paliesca senese conquistando il primo importante appuntamento del 2016. Nulla da fare per le altre favorite: Porta Bernarda ha provato fino all’ultimo metro ad insidiare i vincitori, Borgonovo, favorito dal primo posto al canape, è partito secondo ma Oscar Sauro è calato alla distanza. Veemente ma tardiva la rimonta di S. Andrea che comunque applaude la bella e grintosa prestazione del debuttante Gavino Sanna. Mai in corsa le altre finaliste.

E’ un atmosfera surreale quella che si vive in Buca: mai nei 35 anni di storia del Palio di Fucecchio si era corso di lunedì. Nonostante ciò, il pubblico gremisce il bordo pista quando, poco dopo le 18 e sotto un cielo plumbeo, le contrade entrano tra i canapi. Rispetto alla domenica è stato deciso di cambiare la busta pertanto il nuovo ordine vede Borgonovo (Oscar Sauro e Tittia), Cappiano (Bonbijou e Bighino), S. Andrea (Quisario e Gavino Sanna), Massarella (Matato e Gingillo), S. Pierino (Sempre in Piedi ed Andrea Coghe), Ferruzza (Remo Secondo e Simone Mereu), Porta Bernarda (Reo Confesso e Velluto), e di rincorsa Querciola (Osvald e Vittorio). Il leitmotiv della mossa è lo stesso della sera precedente con Bighino che ricomincia la sua battaglia personale con Mereu nella rivale Ferruzza che, per difendersi, va a chiudere l’ingresso della rincorsa. I minuti passano, il mossiere Milone perde la pazienza, richiamando a gran voce i fantini e facendoli uscire più volte. Dopo quasi 40 minuti Querciola entra e la mossa è finalmente valida. Massarella prende la testa seguita da Borgonovo, S. Andrea e Bernarda. La corsa è un monologo Massigiano con Matato che si conferma una spanna superiore al resto del lotto, mentre le inseguitrici si alternano al secondo posto senza mai impensierire l’accoppiata di Massarella e, nelle retrovie, Cappiano marca a vista la nemica Ferruzza. Gingillo conclude i due giri di pista in controllo ed il cielo grigio sopra Fucecchio si tinge di rosa e azzurro.

Davide Donnini da OKSiena

avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7386
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Ultimo appuntamento a Monticiano, brutto infortunio per Salasso

Messaggio  jabru il Mar Mag 24, 2016 8:23 pm

L’ultimo appuntamento di addestramento dei cavalli a Monticiano, alla pista del Tamburo, è stato caratterizzato dal brutto infortunio di Alberto Ricceri che, nella seconda delle sette corse in programma, è caduto da Re Bull. Trasportato al policlinico delle Scotte, per Salasso si sospetta la frattura della tibia.
AntennaRadioEsse
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7386
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Corse a Monticiano: cade Ricceri, frattura a tibia e perone

Messaggio  jabru il Mar Mag 24, 2016 8:25 pm

Brutto infortunio per Alberto Ricceri detto Salasso a Monticiano
Frattura della tibia e del perone sinistri per Alberto Ricceri detto “Salasso”. Il fantino senese è caduto nella seconda delle sette corse in programma oggi a Monticiano ed è stato trasportato in ambulanza al pronto soccorso delle Scotte di Siena. Per “Salasso” si parla di frattura della tibia e del perone sinistri, come hanno evidenziato gli accertamenti a cui si è sottoposto il fantino senese nelle ore immediatamente successive alla caduta. Alberto Ricceri, tre volte vittorioso in Piazza del Campo (di cui una scosso), montava Red Bull nella seconda corsa ed è caduto alla prima curva. Oggi a Monticiano si teneva l’ultima riunione delle corse di addestramento sulla pista del Tamburo per il protocollo equino 2016.
RadioSienaTV
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7386
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

DOMENICA SI CORRONO I PALII DI LEGNANO E FERRARA

Messaggio  jabru il Gio Mag 26, 2016 7:27 pm

Mentre in Piazza del Campo le passioni dei contradaioli fremeranno nell’attesa di conoscere le tre contrade estratte a sorte, a Legnano ed a Ferrara si disputeranno due importanti appuntamenti nel calendario paliesco che potrebbero dare indicazioni rilevanti dal punto di vista dei fantini ad un mese esatto dalla tratta di Provenzano. Parterre de roi a Legnano dove, nell’anello sabbioso dello stadio Mari, si sfideranno tutti i big della Piazza. Saranno infatti a cavallo Tittia, che difenderà nuovamente i colori di Legnarello che lo scorso anno ha riportato al successo dopo 24 anni, Brio che indosserà il giubbetto della nonna San Martino, Gingillo, recente vincitore a Fucecchio, che correrà ancora per Sant’Erasmo, Scompiglio, approdato a San Magno. Assieme a loro il confermato Velluto per San Domenico, Brigante per San Bernardino, Turbine per la Flora, Amsicora per Sant’Ambrogio. Venerdì, in notturna, si terrà invece la Provaccia “Memorial Favari” che vedrà impegnati i fantini di riserva. Agli ordini del mossiere Narduzzi si schiereranno pertanto Marco Bitti per la Flora, Giosuè Carboni per Legnarello, Mattia Chiavassa per Sant’Ambrogio, Jacopo Pacini per San Bernardino, Alessio Giannetti per San Domenico, Andrea Farris per Sant’Erasmo, Donato Calvaccio per San Magno e Gianluca Mureddu per San Martino. La formula, sia della Provaccia che del Palio, prevede due batterie da 4 con i primi due arrivati che si qualificheranno per la finale. Ricordiamo che per questo Palio vengono ancora utilizzati i cavalli purosangue.

Anglo arabi invece al via in Piazza Ariostea a Ferrara dove la corsa dei cavalli sarà come sempre preceduta dalle tradizionali competizioni dei Putti, della Putte e delle Asine. Nel Palio che ci interessa più da vicino e che si svolgerà in una corsa secca, mossiere il veterano Renato Bircolotti, i favoriti d’obbligo sono i vincitori del 2015 Alessio Migheli detto Girolamo e Bomario da Clodia che quest’anno difenderanno i colori di San Giovanni,contrada che attende il successo dal 1999. Attenzione però anche ai campioni uscenti di San Giacono che si affideranno a Massimo Columbu detto Veleno II e Bonantonio da Clodia (riserva Pasteur), a San Paolo con Francesco Caria detto Tremendo sul potente Rijahid ed a Santa Maria in Vado che confida in Walter Pusceddu detto Bighino e Quella Rosa (riserva Robolt) per interrompere il lungo digiuno che dura dal 1982. Da non sottovalutate comunque San Benedetto con Andrea Coghe e Crono da Clodia, San Giorgio con Simone Mereu e Narcisco (riserva Pressing de Mores), Santo Spirito con Enrico Bruschelli detto Bellocchio e Spartaco da Clodia. Incerta infine la monta di San Luca. La contrada che attende la vittoria dal 1991 avrebbe dovuto affidarsi ad Alberto Ricceri, ma il grave infortunio subito qualche giorno fa a Monticiano ha messo Salasso definitivamente fuori dai giochi. Le ultime voci indicano così Andrea Chessa detto Nappa II quale favorito per indossare il giubbetto rosso verde montando un cavallo traQuintana Roo e Quattro Mori.

Davide Donnini da OKSiena
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7386
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Mociano, ecco i cavalli

Messaggio  jabru il Lun Mag 30, 2016 6:35 pm

Siena, 30 maggio 2016 – Penultimo appuntamento domani, 31 maggio, a Mociano. Dalle 16 sette batterie di cavalli per un totale di 49 soggetti.
Prima (ore 16)
Resolza (Siri), Solero (Murtas), re Bull (Vicino), Rombo (Chessa), salute (Mannucci), Sapore Bayo (Guglielmi), Remorex (Columbu)
Seconda (ore 16,20)
Smeraldo (Guglielmi), Que Masca (carrus), remistirio (Mannucci), Rocco Nice (Migheli), sarbana (Siri), Savage (Colombati), Quinoa (Vicino).
Terza (ore 16,40)
Soraya Brillante (Columbu), Sceicco (carboni), Simonella (Cersosimo), Oceano vbaio (Carrus), Rodrigo baio (Angioi), Querida Moura (Chessa), rexy (Betti).
Quarta (ore 17,20)
Reo Confesso (Migheli), S’othieresu (Deriu), Ora di Gallura (Colombati), Soleandros (Putzu), Ser Bona (Vicino), Sintenzia di Gallura (Columbu), Mali Boom Boom (Murtas)
Quinta batteria (ore 17,40)
Laramy (Paddeu), preziosa Penelope (Caria), Oppio (Angioi), sapienza (Pacini), Rio Manigos (Carboni), Randagia (Guglielmi), Rosa bella (Putzu).
Sesta (ore 18)
Soniabin (pacini), Polonski (Bruschelli jr), Ondina Prima (Dino pes), pestifero (Giannetti), Phatos (Betti), Questurino (Congiu), Querida (Cersosimo)
Settima (ore 18,20)
Rocco Ro (Betti), Quebeck sauro (Guglielmi), Porto Alabe (Giannetti), Quadrivia (Pacini), Fulmine Femmina (Deriu), Lauretta mia (Coghe jr), Raktou (Migheli)
La Nazione
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7386
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

ANDREA MARI TRIONFA A LEGNANO, A FERRARA VINCE IL MALTEMPO

Messaggio  jabru il Lun Mag 30, 2016 6:46 pm

Le avverse condizioni metereologiche hanno fortemente influenzato lo svolgimento dei due importanti eventi palieschi di fine maggio. A Legnano, grazie alla particolare composizione della sabbia della pista, si è corso regolarmente nonostante l’abbondante pioggia, a Ferrara, tutto rinviato al 5 giugno.

Nella cittadina lombarda l’ha spuntata Andrea Mari che, al termine di una bella rimonta nella finale ai danni di Antonio Siri, ha riportato il “Crocione”, il premio che viene dato alla contrada vittoriosa, alla nonna San Martino, che lo attendeva dal 2003. Ma le polemiche non sono mancate a causa della gestione della mossa, ritenuta piuttosto discutibile, da parte del mossiere Narduzzi.

Nella prima batteria vanno al canape Sant’Ambrogio (Amsicora), San Bernardino (Brigante), Legnarello (Tittia), Sant’Erasmo (Gingillo). La mossa è difficile, le contrade non rispettano l’ordine ed il mossiere deve richiamare più volte i fantini. Dopo 5 partenze false, il via. Parte in testa Sant’Erasmo seguito da Sant’Ambrogio, San Bernardino e Legnarello. Al terzo giro, paura per Tittia che nel tentativo di forzare un varco all’interno sbatte nello steccato provocando il volo di alcune tavole di legno. Il fantino resta per qualche tempo di galoppo con la gamba sulla spalla del cavallo di San Bernardino per poi cadere a metà della curva. Soccorso immediatamente dai sanitari, Tittia se la caverà con botte ed escoriazioni. In finale accedono quindi Sant’Erasmo e Sant’Ambrogio.

Nella seconda batteria al via San Magno (Scompiglio), Flora (Turbine), San Martino (Brio), San Domenico (Velluto). Servono solo 4 minuti per trovare l’allineamento e quando si abbassa il canape scatta in testa la Flora su San Martino. Le posizioni non variano nonostante un attacco alla seconda posizione di San Domenico. Elias Mannucci ed Andrea Mari conquistano così la finale.

Alle 19.25 entrano in pista i cavalli per la corsa decisiva. L’ordine al canape vede la Flora allo steccato, poi San Martino, Sant’Erasmo e Sant’Andrea. Tutti si augurano che sia una mossa breve perché la pioggia aumenta la sua intensità. Dopo tre partenze false, ecco il colpo di scena: il mossiere Narduzzi convalida una mossa palesemente irregolare con Sant’Erasmo che resta fermo in posizione orizzontale, compromettendo così le chance di vittoria della contrada bianco azzurra. Sant’Ambrogio scatta in testa seguito come un’ombra da San Martino. Saranno queste due contrade a giocarsi il Palio, mentre la Flora resta staccata. Amsicora prova in più occasioni a fermare la progressione di Totò, cavallo di San Martino che sembra avere un altro passo. Al mezzo giro finale Brio passa in testa e conclude vincitore nonostante gli ultimi vani tentativi di rimonta di Sant’Ambrogio che, dopo la beffa al fotofinish del 2015, subisce una nuova cocente sconfitta. Per San Martino invece può cominciare la festa che mancava da ben 13 anni. Venerdì notte si è disputata la Provaccia Memorial Favari che ha visto la vittoria di Andrea Farris per Sant’Erasmo che in finale ha battuto Alessio Giannetti per San Domenico, Jacopo Pacini per San Bernardino e Giosuè Carboni per Legnarello.

A Ferrara il maltempo l’ha fatta da padrone ed il Palio è stato rinviato a domenica prossima per impraticabilità della pista. Dopo un primo temporale abbattutosi sulla città estense in mattinata, gli organizzatori avevano provato a stilare un nuovo calendario, eliminando il corteo storico. Ma un secondo e violento acquazzone attorno alle 17, pochi minuti dopo che erano stati tolti i teloni a protezione della pista ha costretto al rinvio. Come vuole il regolamento, dovrà essere ripetuto interamente tutto l’iter che precede la corsa, dalle previsite ai cavalli fino alle prove obbligatorie in Piazza Ariostea. Ricordiamo che le accoppiate che avrebbero dovuto schierarsi agli ordini di Renato Bircolotti erano San Bernardino (Andrea Coghe su Crono da Clodia), San Giovanni (Girolamo su Bomario da Clodia), San Giorgio (Simone Mereu su Narcisco), Santa Maria in Vado (Bighino su Quella Rosa), San Paolo (Tremendo su Rijahid), San Giacomo (Veleno II su Bonantonio da Clodia), Santo Spirito (Bellocchio su Nottiifrimmesmai), San Luca (Batticuore su Quattro Mori)

Davide Donnini da OKSiena
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7386
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Domani si corre a Mociano

Messaggio  jabru il Lun Mag 30, 2016 6:49 pm

Quarto e penultimo appuntamento con i lavori di addestramento per i cavalli da Palio nella pista di Mociano.
Nel pomeriggio di domani, martedì 31, a partire dalle ore 16 si terranno sette batterie di sette cavalli ciascuna, per un totale di 49 soggetti.

Questo il programma dei lavori:

Prima batteria – ore 16

Cavallo Fantino Proprietario
1 RESOLZA Antonio Siri Luca Veneri
2 SOLERO Sebastiano Murtas Mario Savelli
3 RE BULL Salvo Vicino Eugenio Catastini
4 ROMBO DE SEDINI Andrea Chessa Augusto Posta
5 SALUTE Elias Mannucci Elias Mannucci
6 SAPORE BAYO Federico Guglielmi Mark Harris Getty
7 REMOREX Massimo Columbu Massimo Columbu
Seconda batteria – ore 16.20

Cavallo Fantino Proprietario
1 SMERALDO NULESE Federico Guglielmi Mark Harris Getty
2 QUE MASCA Luigi Carrus Sara Barabaschi
3 REMISTIRIO Elias Mannucci Mattia Marchetti
4 ROCCO NICE Alessio Migheli Giovanni Carta
5 SARBANA Antonio Siri Simone Giraldi
6 SAVAGE Alessandro Colombati Alessandro Colombati
7 QUINOA PRIMA Salvo Vicino Stefano Serreli
Terza batteria – ore 16.40

Cavallo Fantino Proprietario
1 SORAYA BRILLANTE Massimo Columbu Romina Miseria
2 SCEICCO Giosuè Carboni Giovanni Carta
3 SIMONELLA Alessandro Cersosimo Antonio Siri
4 OCEANO BAIO Luigi Carrus Elisabetta Ferrini
5 RODRIGO BAIO Giuseppe Angioi Massimo Maria Alessi
6 QUERIDA MOURA Andrea Chessa Samuele Sampieri
7 REXY Rocco Betti Nicola Sandroni
Quarta batteria – ore 17.20

Cavallo Fantino Proprietario
1 REO CONFESSO Alessio Migheli Mattia Marchetti
2 S’OTHIERESU Giuseppe Deriu Mark Harris Getty
3 ORA DI GALLURA Alessandro Colombati Alessandra Paparozzi
4 SOLEANDROS Michel Putzu Fabio Fioravanti
5 SER BONA Salvo Vicino Stefano Vanni
6 SINTENZIA DI GALLURA Massimo Columbu Giovanna Picconi
7 MALI BOOM BOOM Sebastiano Murtas Egisto Giuseppe Galeazzi
Quinta batteria – ore 17.40

Cavallo Fantino Proprietario
1 LARAMY Luca Paddeu Jacopo Grazzini
2 PREZIOSA PENELOPE Francesco Caria Sandra Rossi
3 OPPIO Giuseppe Angioi Caterina Brandini
4 SAPIENZA Jacopo Pacini Giacomo Martini
5 RIO MANIGOS Giosuè Carboni Maurizio Carboni
6 RANDAGIA Federico Guglielmi Mario Marrone
7 ROSA BELLA Michel Putzu Elena Crocchianti
Sesta batteria – ore 18

Cavallo Fantino Proprietario
1 SONIABIN Jacopo Pacini Francesco Giunti
2 POLONSKI Enrico Bruschelli Mark Harris Getty
3 ONDINA PRIMA Dino Pes Dino Pes
4 PESTIFERO Alessio Giannetti Massimo Leonini
5 PHATOS DE OZIERI Rocco Betti Giorgio Campanini
6 QUESTURINO Alessandro Congiu Salvatore Muroni
7 QUERIDA DE MARCHESANA Alessandro Cersosimo Giovanni Atzeni
Settima batteria – ore 18.20

Cavallo Fantino Proprietario
1 ROCCO RO Rocco Betti Giambattista Satta
2 QUEBECK SAURO Federico Guglielmi Alfio Barbagallo
3 PORTO ALABE Alessio Giannetti Fabrizio Brogi
4 QUADRIVIA Jacopo Pacini Remo Carli
5 FULMINE FEMMINA Giuseppe Deriu Elvira Valenti
6 LAURETTA MIA Andrea Coghe Camilla Marzi
7 RAKTOU Alessio Migheli Mattia Marchetti
AntennaRadioEsse
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7386
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Palio di Siena, ultimo appuntamento con i lavori di addestramento a Mociano

Messaggio  jabru il Lun Giu 06, 2016 8:40 pm

Saranno 42 i cavalli suddivisi in sei batterie che domani, martedì 7 giugno, a partire dalle 16, prenderanno parte alla quinta e ultima giornata dei lavori di addestramento dei cavalli da Palio in programma nella pista di Mociano.

Prima batteria – ore 16
Cavallo Fantino Proprietario
1 TABACCO Antonio Siri Antonio Siri
2 SAPORE BAYO Federico Guglielmi Mark Harris Getty
3 SALUTE Elias Mannucci Elias Mannucci
4 QUE MASCA Maurizio Pacchi Sara Barabaschi
5 ROSA BELLA Michel Putzu Elena Crocchianti
6 TRIGU MORISCU Danilo Todde Nicola Borselli
7 REYNARD KING Sebastiano Murtas Mario Savelli

Seconda batteria – ore 16.20
Cavallo Fantino Proprietario
1 TORNASOL Enrico Bruschelli Mark Harris Getty
2 REMOREX Massimo Columbu Massimo Columbu
3 ROMBO DE SEDINI Giuseppe Zedde Augusto Posta
4 RE BULL Salvo Vicino Eugenio Catastini
5 SAVAGE Alessandro Colombati Alessandro Colombati
6 SU CONTE Giosuè Carboni Cristina Lenzi
7 RODRIGO BAIO Giuseppe Angioi Massimo Maria Alessi

Terza batteria – ore 16.40
Cavallo Fantino Proprietario
1 TOTTUBELLU Andrea Mari Paolo Neri
2 REMO SECONDO Giuseppe Zedde Giuseppe Zedde
3 SOGNADORA Giuseppe Angioi Giuliano Brandini
4 QUERIDA MOURA Federico Guglielmi Samuele Sampieri
5 SCEICCO Giosuè Carboni Giovanni Carta
6 TRATTU DE ZAMAGLIA Antonio Siri Carmelo Siri
7 SUPERBIA DE SEDINI Enrico Bruschelli Mark Harris Getty

Quarta batteria – ore 17.20
Cavallo Fantino Proprietario
1 TABAR Francesco Caria Francesco Caria
2 SCANDALOSO Jacopo Pacini Mirko Verdigi
3 SUNTO Alessio Giannetti Mario Fracassi
4 SINTENZIA DI GALLURA Massimo Columbu Giovanna Picconi
5 SER BONA Gianluca Mureddu Stefano Vanni
6 TONINA Luigi Carrus Salvatore Cossellu
7 RESOLZA Antonio Siri Luca Veneri

Quinta batteria – ore 17.40
Cavallo Fantino Proprietario
1 TAMARA Alessio Giannetti Serena Butteri
2 SIMONELLA Alessandro Cersosimo Antonio Siri
3 OCEANO BAIO Luigi Carrus Elisabetta Ferrini
4 QUENTU Marco Bitti Antonio Cottu
5 SORAYA BRILLANTE Massimo Columbu Romina Miseria
6 SAUZER Michel Putzu Francesco Tognetti
7 QUORE DE SEDINI Rocco Betti Salvatore Panebianco

Sesta batteria – ore 18
Cavallo Fantino Proprietario
1 TUE GALANA Rocco Betti Luca Francesconi
2 TRIKKE Michel Putzu Roberto Meniconi
3 PASTEUR Jonatan Bartoletti Olindo Pinciaroli
4 SARBANA Antonio Siri Simone Giraldi
5 LARAMY Luca Paddeu Jacopo Grazzini
6 TERREMOTO Jacopo Pacini Federica Luchetti
7 TAULADU Valentino Bussu Antonio Ladu
SienaFree
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7386
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Venerdì recupero dell'ultimo appuntamento con i lavori di addestramento a Mociano

Messaggio  jabru il Mer Giu 08, 2016 7:43 pm

Saranno 35 i cavalli suddivisi in cinque batterie che venerdì 10 giugno, a partire dalle 16, prenderanno parte nella pista di Mociano al recupero della quinta e ultima giornata dei lavori di addestramento in programma ieri e sospesi dopo la prima batteria a causa della pioggia.

Prima batteria – ore 16
Cavallo Fantino Proprietario
1 TORNASOL Enrico Bruschelli Mark Harris Getty
2 REMOREX Massimo Columbu Massimo Columbu
3 ROMBO DE SEDINI Giuseppe Zedde Augusto Posta
4 RE BULL Salvo Vicino Eugenio Catastini
5 SAVAGE Alessandro Colombati Alessandro Colombati
6 SU CONTE Giosuè Carboni Cristina Lenzi
7 RODRIGO BAIO Giuseppe Angioi Massimo Maria Alessi

Seconda batteria – ore 16.20
Cavallo Fantino Proprietario
1 TOTTUBELLU Andrea Mari Paolo Neri
2 REMO SECONDO Giuseppe Zedde Giuseppe Zedde
3 SOGNADORA Giuseppe Angioi Giuliano Brandini
4 QUERIDA MOURA Federico Guglielmi Samuele Sampieri
5 SCEICCO Giosuè Carboni Giovanni Carta
6 TRATTU DE ZAMAGLIA Antonio Siri Carmelo Siri
7 SUPERBIA DE SEDINI Enrico Bruschelli Mark Harris Getty

Terza batteria – ore 16.40
Cavallo Fantino Proprietario
1 TABAR Francesco Caria Francesco Caria
2 SCANDALOSO Jacopo Pacini Mirko Verdigi
3 SUNTO Alessio Giannetti Mario Fracassi
4 SINTENZIA DI GALLURA Massimo Columbu Giovanna Picconi
5 SER BONA Gianluca Mureddu Stefano Vanni
6 TONINA Luigi Carrus Salvatore Cossellu
7 RESOLZA Antonio Siri Luca Veneri

Quarta batteria – ore 17.20
Cavallo Fantino Proprietario
1 TAMARA Alessio Giannetti Serena Butteri
2 SIMONELLA Alessandro Cersosimo Antonio Siri
3 OCEANO BAIO Luigi Carrus Elisabetta Ferrini
4 QUENTU Marco Bitti Antonio Cottu
5 SORAYA BRILLANTE Massimo Columbu Romina Miseria
6 SAUZER Michel Putzu Francesco Tognetti
7 QUORE DE SEDINI Rocco Betti Salvatore Panebianco

Quinta batteria – ore 17.40
Cavallo Fantino Proprietario
1 TUE GALANA Rocco Betti Luca Francesconi
2 TRIKKE Michel Putzu Roberto Meniconi
3 PASTEUR Jonatan Bartoletti Olindo Pinciaroli
4 SARBANA Antonio Siri Simone Giraldi
5 LARAMY Luca Paddeu Jacopo Grazzini
6 TERREMOTO Jacopo Pacini Federica Luchetti
7 TAULADU Valentino Bussu Antonio Ladu
SienaFree
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7386
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Palio: annullati in via definitiva i lavori a Mociano

Messaggio  jabru il Ven Giu 10, 2016 7:31 pm

Apertura della pista per gli allenamenti individuali dei cavalli il 17 giugno

SIENA. I lavori di addestramento dei cavalli da Palio, in programma per il pomeriggio odierno a Mociano, sono stati annullati per inagibilità della pista.

In considerazione delle previsioni meteo che prevedono perduranti fenomeni di instabilità, non è possibile programmare un appuntamento di recupero dei lavori che, pertanto, sono da considerarsi annullati in via definitiva.

La pista di Mociano sarà disponibile per gli allenamenti individuali dei cavalli da Palio ammessi all’Albo nel tardo pomeriggio di venerdì prossimo, 17 giugno, in fascia oraria 18/20.
ilcittadinoonline
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7386
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Palio di Ferrara, Migheli vince con Bomario

Messaggio  jabru il Dom Giu 19, 2016 7:32 pm

Siena, 19 giugno 2016 - Finalmente si è corso il palio di Ferrara, più volte rinviato per il maltempo. Che anche stamani, peraltro, minacciava la corsa che si è svolta, per la prima volta, di mattina.

A vincere è stato Alessio Migheli (San Giovanni) su Bomario da Clodia. Partito in testa, ad insidiarlo è stato solo Simone Mereu su Narcisco (S. Giorgio), non ha mollato di un centimetro.
La Nazione
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7386
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Palio dei Rioni: gara nelle tenebre, vince Chessa

Messaggio  jabru il Lun Giu 27, 2016 6:00 pm

Castiglion Fiorentino, 27 giugno 2016 - ANDREA CHESSA trionfa nel palio più strano della storia, sedici mosse nulle, un cambio di fantino in corsa e scintille continue, soprattutto fra Porta Romana e Cassero. Un Palio che si è chiuso quando il tramonto ormai era passato. I cavalli hanno corso grazie al poco di luce che era rimasta e alle luci dell’illuminazione pubblica. Sono state sedici le mosse nulle, un duro lavoro per il mossiere Daniele Masala che forse ha preteso troppa precisione dai rionali e che alla fine ha dovuto dare buona una mossa che probabilmente non era meglio delle altre, ma questo conta poco, il palio è andato al rione di San Lazzo che sale a 14 vittorie nell’albo d’oro eguagliando Porta Fiorentina. Delusione per i rionali arancio verdi, né Massimo Columbu, né tantomeno Giosuè Carboni sono riusciti a portare a casa il cencio. L’episodi opiù clamoroso è accaduto all’undicesima mossa nulla, durante il giro dei cavalli Franco Casu del rione Cassero finisce a terra mentre viene sorpassato da Andrea Chessa, il fantino bianco azzurro non lo rivedremo più, esce malconcio dalla pista e al suo posto arriva Michele Ucchedu, la riserva del rione Cassero.

SALTANO le marcature fra i canapi e Daniele Masala è costretto a mandare nulle altre quattro mosse, poi forse stremato dalle incertezze e intorno alle 21,25, quando a piazzale Garibaldi c’erano ormai le tenebre, ecco che arriva la mossa buona. Chessa con Quattro mori prende subito la testa, Carboni di Porta Fiorentina prova ad aggangiarlo ma lui lo manda largo alle curve, poi a dare manforte arriva il collega giallo rosso Dino Pes che subentra in prima posiizone mentre Chessa regola i conti nelle retrovie. L’altro fantino Massimo Columbu di Porta Fiorentina da doppiato cerca di ostacolare Pes, ma ritorna in testa Chessa che fa festa per Porta Romana. Primo palio da presidente per Buccelletti e vittoria stra-sudata, anche se le modalità della corsa daranno luogo a infinite discussioni. Cardiopalma e animi esagitati a piazzale Garibaldi, ci sono volute oltre due ore e 16 mosse nulle per mandare a dama il palio. Grosse rimostranze da parte di Porta Fiorentina che sperava di tornare alla vittoria, è il rione che non vince da più tempo, ma che invece mastica amaro. Gioia infinita invece per Porta Romana.

Massimo Pucci La Nazione

avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7386
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

PALIO DI CASTIGLION FIORENTINO: LA NOTTE DI ANDREA CHESSA

Messaggio  jabru il Mar Giu 28, 2016 7:53 pm

E’ successo veramente di tutto ieri pomeriggio nel Parterre di Piazzale Garibaldi a Castiglion Fiorentino, nel recupero del Palio rinviato domenica scorsa per maltempo. Alla fine l’ha spuntata Porta Romana con Andrea Chessa su Quattro Mori, ma quello che è accaduto nelle infinite fasi della mossa ed in corsa ha davvero dell’incredibile. Ci sono volute infatti ben 16 partenze false ed oltre due ore e mezzo di attesa prima del via alla corsa, con l’esperto mossiere Daniele Masala che ha dovuto sudare le proverbiali sette camicie per tenere a bada i fantini. Tra gli episodi più clamorosi di questo Palio, divenuto ben presto una battaglia a suon di frustate, anche tra i canapi, disarcionamenti da cavallo e tanto nervosismo, c’è da ricordare quello avvenuto nell’undicesima mossa falsa. Franco Casu detto Spirito, fantino del Cassero, durante il ritorno al canape dopo l’annullamento della partenza, è caduto dal suo cavallo riportando una serie di ferite che non gli hanno consentito di rimontare ed è stato sostituito dalla riserva Michele Uccheddu. Quando era già calato il buio sul Parterre e la visibilità era garantita solo dall’illuminazione artificiale, ecco il via. Dino Pes su Qui Pro Quo per Porta Romana scatta in testa seguito da Massimo Columbu su Nicolas de P. Ulpu per Porta Fiorentina. Al terzo giro l’avvicendamento in testa con l’altro fantino di Porta Romana Andrea Chessa su Quattro Mori che assume il comando, mentre nelle retrovie, Giosuè Carboni di Porta Fiorentina sui Rexi guadagnava la seconda posizione, ma i suoi tentativi di insidiare la testa risultavano vani. L’ultimo brivido per Nappa II è stato il tentativo di danneggiamento da parte di Massimo Columbu che, una volta doppiato ha provato a fermare la corsa del rivale, favorendo così l’alleato Carboni. Ma l’azione di Veleno II non è andata a buon fine ed Andrea Chessa poteva così concludere la corsa lottando il primo posto con il compagno di colori Dino Pes e riportando il drappellone nel rione giallo rosso.

Davide Donnini da OKSiena
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7386
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

DOMENICA SI CORRE IL PALIO DI BIENTINA

Messaggio  jabru il Gio Lug 14, 2016 5:56 pm

Uno degli appuntamenti più attesi di metà luglio, a cavallo delle due carriere senesi, è senz’altro il Palio di S. Valentino a Bientina, che si disputerà domenica 17 e che vedrà al via alcuni protagonisti della Piazza del Campo.

Il programma della manifestazione prevede lo svolgimento delle prove libere al venerdì, sabato le due prove obbligatorie, una al mattino ed una nel tardo pomeriggio, infine la domenica l’evento più atteso, nel quale le nove contrade del paese si sfideranno nell’impegnativa e selettiva pista di Piazza Vittorio Emanuele II. Saranno disputate due batterie, una da quattro l’altra da cinque contrade. Le prime due classificate di ciascuna batteria accederanno alla finale. La settimana scorsa si sono svolte le previsite ai cavalli (ogni contrada ne può portare due, un titolare ed una riserva), e tutti i soggetti visitati sono stati ritenuti idonei per correre.

Vediamo allora quali saranno le accoppiate protagoniste dell’edizione 2016 del Palio di S. Valentino:

Centro Storico (3 vittorie totali, ultima nel 2012): Dino Pes su Ondina Prima

Cilecchio (3 vittorie totali, ultima nel 2011): Alessio Giannetti su Pestifero (riserva Saburghesa)

Forra (3 vittorie totali, ultima nel 2015): Giosuè Carboni su Schietta (riserva Suelzu de Mores)

Guerrazzi (3 vittorie totali, ultima nel 2014): Giuseppe Angioi su Rodrigo Baio

Puntone (3 vittorie totali, ultima nel 2007): Adrian Topalli su San Vittore

Quattro Strade (2 vittorie totali, ultima nel 1998): Sebastiano Murtas su Quasimodo di Gallura

Santa Colomba (2 vittorie totali, ultima nel 2000): Valter Pusceddu su Nadir de Mores (riserva Shamera)

Viarella (4vittorie totali, ultima nel 2013): Gianluca Mureddu su Nicolas de P. Ulpu

Villaggio (non ha mai vinto): Andrea Chessa su Parledi.

Davide Donnini da OKSiena
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7386
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Dino Pes, ancora un successo

Messaggio  jabru il Lun Lug 25, 2016 6:37 pm

Non è Piazza del Campo, i temi palieschi sono distanti anni luce. Ma gli staff un’occhiata ai risultati delle corse che si sono svolte sabato sera in notturna ad Asti l’hanno comunque data. Fra i fantini impegnati in Piemonte sono giunte conferme per Giuseppe Zedde e Dino Pes che hanno montato con grinta e determinazione, cogliendo un successo a testa (più vari piazzamenti sul podio) e qualificandosi per la finalissima insieme a Ballesteros, Lo Manto e Gessa.

Zedde non ha comunque partecipato alla corsa clou che incoronava il re della serata, dopo le batterie. Lo scettro l’ha conquistato, con merito, Dino Pes. Ballesteros ha provato a mettere la freccia, senza successo. Secondo è giunto Gessa, terzo Lo Manto.

Pes, dunque, conferma una stagione strepitosa. Che, il condizionale è d’obbligo visto che manca sul tufo da ben 12 anni, potrebbe vederlo clamorosamente rientrare per l’Assunta qualora certi incastri vadano al posto giusto. Tolti i big, i fantini su cui scegliere non sono moltissimi. Oltretutto Pes ha dimostrato di essere un ottimo allenatore ma anche di poter dire la sua su ogni tracciato. Nessuno si stupirebbe se ad agosto indossasse un giubbetto.

Venendo alle corse allo stadio ‘Censin Bosia’, la prima è stata vinta da Giuseppe Zedde, la seconda da Giosuè Carboni, schizzato via a palla. Altro nome, il suo, che potrebbe trovare spazio in Piazza ad agosto, magari nel gioco delle rivali. Gessa e Fais hanno vinto rispettivamente la terza e la quarta corsa secca, mentre l’ultima (tribolata per via dei tanti abbassamenti e della rottura del meccanismo) è stata appannaggio di Pes. Nelle batterie di qualificazione alla finale successi di Ballesteros e Gessa.

di LAURA VALDESI da La Nazione
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7386
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Amiata: palio di Castel del Piano, via alle iscrizioni dei cavalli

Messaggio  jabru il Gio Ago 11, 2016 5:59 pm

Sono aperte le iscrizioni per le batterie di selezione del palio di Castel del Piano che si disputeranno il 6 settembre. Sul sito del Comune (www.comune.casteldelpiano.gr.it) è reperibile la modulistica necessaria. Le iscrizioni resteranno aperte fino a mercoledì 31 agosto alle ore 13,00. L’Amministrazione Comunale si riserva la possibilità di riconsiderare i termini, qualora il numero dei cavalli iscritti non fosse ritenuto idoneo al buon andamento della manifestazione. Possono essere iscritti cavalli di quattro anni ed oltre. E’ fissato un tetto massimo di 24 cavalli ammessi alle batterie di selezione, per cui in caso di maggiori iscrizioni si provvederà in primis ad escludere i cavalli di 4 anni ed in caso di ulteriori esuberi si procederà all’esclusione mediante estrazione a sorte. Come di consueto verranno messi a disposizione i box per i cavalli a titolo gratuito. Il giorno 7 settembre si disputerà il Memorial Pioli, previsto per un massimo di otto cavalli tra quelli non scelti per il palio. Anche in questo caso l’Amministrazione Comunale si riserva la possibilità di accettare ulteriori iscrizioni, qualora il numero dei cavalli iscritti fosse ritenuto inadeguato.

Tutti i cavalli iscritti saranno preventivamente sottoposti a visita veterinaria da tenersi la mattina del 6 settembre. A partire da quest’anno è in vigore il Protocollo Sanitario (scaricabile sul sito del Comune) disciplinante le visite veterinarie ed i controlli antidoping.

Per favorire la partecipazione é prevista la corresponsione di premi ai cavalli iscritti per la selezione e per la disputa del palio. Gettone rimborso spese € 100,00 – Vincitore Palio € 3.000,00 – 2/3/4 Palio € 1.000,00. Gli importi sono da intendere al lordo delle ritenute fiscali. Analogamente è previsto un montepremi di € 2.000,00, sempre al lordo delle ritenute fiscali, per il Memorial Piol
SienaNews
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7386
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

SARTEANO,GIOSTRA DEL SARACINO: DOPO LA TRATTA DEI BOSSOLI,DEFINITE LE PARTENZE

Messaggio  jabru il Ven Ago 12, 2016 6:35 pm

La tratta dei bossoli, nella serata di giovedì 11 agosto è servita a definire l’ordine di partenza della Giostra del Saracino del 15 agosto, a Sarteano. Il presidente dell’associazione che cura la manifestazione, Sergio Cappelletti, ha dato lettura dell’ordine di partenza delle contrade che hanno anche ufficializzato l’abbinamento con i giostratori. La prima a scendere in piazza sarà San Lorenzo con Angelo Maria Pippi, fresco vincitore, lo scorso luglio. Seguirà la contrada di San Bartolomeo, che si affida a Claudio Rossi, vincitore della Giostra “straordinaria” del 2000 e di quella dell’anno scorso. Quindi sarà la volta della contrada di Sant’Andrea che vedrà impegnato il giostratore Francesco Perugini (vittorioso in tre edizioni: 2004, 2008 e 2010). Sarà poi la volta di Santissima Trinità e del suo giovanissimo Giacomo Perugini, che ha vinto la Giostra 2014 e quella “straordinaria” del 2015. Ultima a partire sarà la contrada di San Martino, legata a Guido Gentili, vincitore nel 2013. Tutti i “big”, dunque, sono pronti a scendere sulla pista di piazza Bargagli, per una gara che si preannuncia inevitabilmente combattuta. Lo stesso ordine di partenza verrà rispettato per la “provaccia” del 14 agosto (ore 18).

Dopo la “tratta”, il pubblico assiepato sulle tribune già montate in Piazza Bargagli ha assistito a un‘esibizione di sbandieratori e tamburini e della Filarmonica di Sarteano, oltre a uno spettacolo in stile medievale a cura dell’Accademia creativa di Città di Castello, formata da attori-trampolieri: tra suoni, luci e lampi di fuoco hanno rivisitato “La Tempesta”.
La Giostra del Saracino inizia nel primo pomeriggio (15.30) con un corteo storico che precede la gara vera e propria, intorno alle 18. I dettagli su:www.sarteanoliving.it. La gara è avvincente, e con origini antiche. Impossibile attribuire una data precisa al sorgere di questa manifestazione. L’effettuazione costante della Giostra avviene almeno dal dall’inizio del XVII secolo (1600). La storia del Saracino è strettamente legato alla Compagnia di San Rocco protettore degli appestati e dei carcerati. La compagnia celebrava sicuramente fin dal 1583 la festa del santo nel giorno 16 agosto. La festa aveva un aspetto religioso (processione ed esposizione della statua) e un aspetto popolare (festa con giochi vari). La sera della festa si rappresentava uno spettacolo pubblico chiamato Corsa del palio, in cui ogni chiesa incaricava un cavaliere. Questo spettacolo fu introdotto nel 1712 al posto di un gioco di lotta che provocava liti, risse e omicidi.
OKSiena
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7386
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

SI CORRE STASERA IL PALIO DI PIANCASTAGNAIO

Messaggio  jabru il Gio Ago 18, 2016 6:18 pm

Si corre oggi, alle ore 19, l’edizione 2016 del Palio di Piancastagnaio dedicato alla Madonna di San Pietro.

Parterre de roi in pista, in quanto si contenderanno il drappellone dipinto da Cecilia Rigacci tre reduci della carriera in Piazza del Campo, vale a dire Andrea Mari detto Brio che difenderà i colori rosso – nero delCoro, contrada nonna a secco dal 2011, mentre nella rivale Voltaia troveremoGiosuè Carboni detto Carburo. Giuseppe Zedde detto Gingillo vestirà invece il giubbetto di Castello. Francesco Caria detto Tremendo, unico assente nel Palio dell’Assunta, correrà per Borgo, contrada vincitrice nella travagliata carriera del 2015 che, a causa di una mossa interminabile ed al sopraggiungere dell’oscurità, fu rinviata al giorno successivo.

Ieri pomeriggio si è svolta la provaccia che è stata vinta dal Borgo. Dopo alcune difficoltà al meccanismo del canape che ha provocato un notevole ritardo, cavalli e fantini si sono schierati agli ordini del mossiere, l’astigiano Gagliardi. La mossa è stata convulsa con cavalli che calciavano e fantini piuttosto agitati. Al via valido ha preso la testa Castello seguito da Voltaia che hanno rallentato subito l’andatura e sono stati superati da Borgo che ad andatura blanda ha concluso la prova.
OKSiena
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7386
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

PIANCASTAGNAIO Carburo vince il palio, Voltaia in festa

Messaggio  jabru il Ven Ago 19, 2016 5:42 pm

Carburo trionfa a Piancastagnaio. Continua lo splendido momento di Giosuè Carboni. Dopo la bella carriera del 16 agosto al Palio dell'Assunta, giovedì 18 agosto è stato protagonista assoluto a Piancastagnaio. Montando Jake, cavallina della scuderia Pusceddu, ha vinto il palio mandando in delirio la contrada Voltaia.
Corriere di Siena
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7386
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Corse ad Asti: bene Siri, vince anche Coghe jr

Messaggio  jabru il Dom Ago 28, 2016 8:44 pm

Ad Asti mancavano i big che hanno preferito disertare l’ultimo appuntamento con le corse al ‘Censin Bosia’.Poteva essere una prova generale di quanto avverrà il 18 settembre, invece non c’è stato che qualche spunto da segnalare.

Bene Antonio Siri, per esempio, che ha vinto la prima corsa prendendo la testa saldamente, senza mollarla e mettendo dietro Bandini, Gessa e Pusceddu. Nella seconda, per restare in tema, è riuscito ad agguantare la seconda posizione grazie ad una bella rimonta, pur non intaccando la vittoria del sempreverde Ballesteros. Terzo, ma staccato, Andrea Coghe. Che si è comunque tolto una soddisfazione andando a vincere la quarta corsa secca dopo la fumata di Pacini, subito in testa. Il purosangue di Coghe jr aveva più benzina e lui è stato bravo a sfruttarla. E se la terza corsa secca è stata appannaggio di Bincoletto in modo eclatante (secondo Chiti), nella quinta e ultima della serata ha prevalso Lo Mantu su Saccu. A metà settembre si fa sul serio, ora cominciano le manovre. Anche fra i fantini.

Nel pomriggio di ieri si sono intanto disputate le prove del palio di Ronciglione che torna a svolgersi dopo anni di stop. La pista è stata messa in sicurezza e i cavalli – mezzosangue, anche delle nostre scuderie, e non più purosangue – hanno dimostrato di saperci andare. Com’è noto in questo palio i cavalli non vengono montati ma corrono liberi. Si è ben comportata Quan King ma anche Soraya e Qumersindo. Stasera si corre intorno alle 18.30.

di LAURA VALDESI da La Nazione
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7386
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

ECCO GLI ISCRITTI PER LA TRATTA DI CASTEL DEL PIANO

Messaggio  jabru il Gio Set 01, 2016 6:12 pm

E' stato reso noto dal Comune di Castel del Piano l'elenco dei cavalli per le batterie della tratta in programma il 6 settembre. Sono 16 i cavalli iscritti, tra i quali spicca il nome di Quasimodo di Gallura, ultimo vincitore del Palio amiatino per i colori del Poggio montato da Gingillo. Di seguito l'elenco completo:

Quantovali, Parledi, Quattro Mori, Oceano Baio, Solero, Orgolese, Quarzus, Questurino, Osvald, Quasimodo di Gallura, Tropico de Sedini, Qulpa di Gallura, Su Dillu, Raktou, Shamera, Resolza.
OKSiena
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7386
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Corse in provincia

Messaggio  jabru il Lun Set 05, 2016 10:41 am

Paola Imposimato, pittrice professionista, ha dipinto il panno che sarà dato in premio al Palio del Bigonzo di Radicofani del prossimo 11 settembre.

L’artista fiorentina, laureata all’Accademia delle belle arti, ormai specializzata nella pittura di palii in giro per l’Italia centrale, ha già realizzato, tra le altre cose, una cinquantina di stendardi per rievocazioni storiche, esposizioni permanenti e pluriennali collaborazioni con case di moda. Numerosi i riconoscimenti ricevuti, al livello internazionale.

L’evento prende il via sabato 10 settembre (dalle 19,30), con le cene propiziatorie nelle cantine delle cinque contrade: Castello e Borgo Maggiore in via Renato Magi, Castelmorro in via del Moro, Bonmigliaccio in piazza Anita Garibaldi e Contignano nella proloco dell’omonima frazione. A seguire (ore 21,30) un corteo storico accompagnerà l’esibizione del gruppo degli sbandieratori e musici di Radicofani con partenza da Porta da Piedi lungo tutto il centro storico, con il lancio delle sfide nelle piazze. Domenica 11 settembre il programma prevede di nuovo un corteo con partenza da Porta da Piedi (ore 10,30), la messa (ore 11) nella chiesa di san Pietro, quindi (ore 12) la presentazione del Palio e la benedizione delle contrade e dei partecipanti alla gara. Più tardi il corteo storico precede (dalle 16,30), la gara di tiro con l’arco tra gli arcieri delle contrade, l’esibizione di sbandieratori e musici al parco la Pista. Infine (alle 18) in piazza san Pietro, il calcolo del peso dei bigonzi, tutti con la stessa zavorra e l’esibizione del gruppo sbandieratori e musici, precederanno l’attesissima corsa, prevista per le 19.

La festa si chiude con le cene nelle contrade. La manifestazione, giunta a un importante anniversario, si presenta in grande stile. Sarà possibile seguire tutte le fasi salienti della corsa da un maxi schermo posizionato all’arrivo, in piazza san Pietro. Il servizio della diretta è seguito e realizzato dai volontari della Radicofani motorsport e dalla Ari (Associazione radioamatori italiani di Radicofani). L’evento è un omaggio al passato di Radicofani e alla sua importante produzione vitivinicola, ora persa, ma recuperata attraverso il simbolo del bigonzo, ovvero il contenitore in legno utilizzato durante la raccolta dell’uva. Non a caso l’evento si svolge in prossimità dell’8 settembre il giorno dedicato alla Madonna delle Vigne. Le contrade ripropongono i nomi di antichi insediamenti, ma uno solo, contignano, è ancora individuabile. Gli altri formavano la comunità di Radicofani, ora concentrata in un unico abitato, ai piedi del castello. Questi insediamenti erano legati all’attività agricola e in particolare alla viticoltura, che proprio negli statuti del 1255 e del 1411 era meticolosamente regolamentata. La produzione era cresciuta durante i secoli sino ad arrivare a duemila some di vino, equivalenti a tremila ettolitri. La zona più vocata per questa produzione era una valle dove, dal XVII secolo, fu costruito il piccolo santuario della Madonna delle vigne, la cui festa si celebra ogni 8 di settembre. Ricollegandosi proprio a questa festa nell’anno 2006 fu riproposta la corsa del Palio relativi ai quattro borghi che esistevano fin dal Medioevo.
SienaFree
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7386
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Paola Imposimato, pittrice professionista, ha dipinto il panno che sarà dato in premio al Palio del Bigonzo di Radicofani del prossimo 11 settembre. L’artista fiorentina, laureata all’Accademia delle belle arti, ormai specializzata nella pittura di pali

Messaggio  jabru il Lun Set 05, 2016 10:45 am

Paola Imposimato, pittrice professionista, ha dipinto il panno che sarà dato in premio al Palio del Bigonzo di Radicofani del prossimo 11 settembre.

L’artista fiorentina, laureata all’Accademia delle belle arti, ormai specializzata nella pittura di palii in giro per l’Italia centrale, ha già realizzato, tra le altre cose, una cinquantina di stendardi per rievocazioni storiche, esposizioni permanenti e pluriennali collaborazioni con case di moda. Numerosi i riconoscimenti ricevuti, al livello internazionale.

L’evento prende il via sabato 10 settembre (dalle 19,30), con le cene propiziatorie nelle cantine delle cinque contrade: Castello e Borgo Maggiore in via Renato Magi, Castelmorro in via del Moro, Bonmigliaccio in piazza Anita Garibaldi e Contignano nella proloco dell’omonima frazione. A seguire (ore 21,30) un corteo storico accompagnerà l’esibizione del gruppo degli sbandieratori e musici di Radicofani con partenza da Porta da Piedi lungo tutto il centro storico, con il lancio delle sfide nelle piazze. Domenica 11 settembre il programma prevede di nuovo un corteo con partenza da Porta da Piedi (ore 10,30), la messa (ore 11) nella chiesa di san Pietro, quindi (ore 12) la presentazione del Palio e la benedizione delle contrade e dei partecipanti alla gara. Più tardi il corteo storico precede (dalle 16,30), la gara di tiro con l’arco tra gli arcieri delle contrade, l’esibizione di sbandieratori e musici al parco la Pista. Infine (alle 18) in piazza san Pietro, il calcolo del peso dei bigonzi, tutti con la stessa zavorra e l’esibizione del gruppo sbandieratori e musici, precederanno l’attesissima corsa, prevista per le 19.

La festa si chiude con le cene nelle contrade. La manifestazione, giunta a un importante anniversario, si presenta in grande stile. Sarà possibile seguire tutte le fasi salienti della corsa da un maxi schermo posizionato all’arrivo, in piazza san Pietro. Il servizio della diretta è seguito e realizzato dai volontari della Radicofani motorsport e dalla Ari (Associazione radioamatori italiani di Radicofani). L’evento è un omaggio al passato di Radicofani e alla sua importante produzione vitivinicola, ora persa, ma recuperata attraverso il simbolo del bigonzo, ovvero il contenitore in legno utilizzato durante la raccolta dell’uva. Non a caso l’evento si svolge in prossimità dell’8 settembre il giorno dedicato alla Madonna delle Vigne. Le contrade ripropongono i nomi di antichi insediamenti, ma uno solo, contignano, è ancora individuabile. Gli altri formavano la comunità di Radicofani, ora concentrata in un unico abitato, ai piedi del castello. Questi insediamenti erano legati all’attività agricola e in particolare alla viticoltura, che proprio negli statuti del 1255 e del 1411 era meticolosamente regolamentata. La produzione era cresciuta durante i secoli sino ad arrivare a duemila some di vino, equivalenti a tremila ettolitri. La zona più vocata per questa produzione era una valle dove, dal XVII secolo, fu costruito il piccolo santuario della Madonna delle vigne, la cui festa si celebra ogni 8 di settembre. Ricollegandosi proprio a questa festa nell’anno 2006 fu riproposta la corsa del Palio relativi ai quattro borghi che esistevano fin dal Medioevo.
SienaFree
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7386
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Corse in provincia

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 3 di 6 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum