Corse in provincia

Pagina 4 di 6 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

CASTEL DEL PIANO È IN FESTA: È PALIO

Messaggio  jabru il Mar Set 06, 2016 6:55 pm

Tutto è pronto a Castel del Piano per il penultimo appuntamento paliesco del 2016. Il piccolo paese amiatino si sta apprestando a vivere i tre giorni più importanti dell’anno in vista della carriera dell’8 settembre disputata in onore di Maria SS. delle Grazie. E, mentre Piazza Garibaldi si è già vestita a festa, nella mattinata di ieri è stato presentato il drappellone, realizzato dall’arazziera locale Maria Palma Gangeri, che nel pomeriggio è stato portato nel santuario della Madonna delle Grazie dove rimarrà fino al giorno del Palio. Domani invece si inizierà a fare sul serio. Di prima mattina nella Piazza Donatori di Sangue si terranno le previsite ai 16 cavalli iscritti alla tratta, mentre nel pomeriggio si svolgeranno le batterie di selezione che a Castel del Piano hanno una grande rilevanza: solo i primi 2 classificati di ogni batteria infatti, avranno accesso alla scelta dei capitani per comporre il lotto dei cavalli che, in tarda serata, saranno assegnati alle 4 contrade.

In questi giorni di attesa, si vanno rincorrendo le varie voci sulle possibili monte. Le Storte (ultima vittoria nel 2012) possono vantare un rapporto privilegiato con Jonatan Bartoletti, ma il fantino del cappotto senese potrebbe decidere di non montare, ed allora ecco che l’ipotesi più accreditata per la contrada bianco – nera è quella di Giuseppe Zedde, 5 volte trionfatore in Piazza Garibladi. La nonna Borgo, a digiuno dal 2011, potrebbe affidarsi a Carlo Sanna anche se il sogno, chissà quanto realizzabile per la contrada di capitan Pasqui, è l’arrivo di Giovanni Atzeni, mentre la rivaleMonumento (ultima vittoria nel 2013), sfortunata protagonista lo scorso anno, quando non poté partecipare a causa di un infortunio al cavallo Montiego riportato a seguito di una caduta al canape per la prova serale, riparte da Andrea Mari, con Valter Pusceddu pronto in caso di rinuncia di Brio. Infine ilPoggio, vincitore delle ultime due edizioni, che ha un’ampia possibilità di scelta che va da Giuseppe Zedde ad Antonio Siri, passando per Giosuè Carboni. Da ricordare come il capitano del Poggio è Stefano Bernardini, ex fantino del Palio con una presenza a Siena nel 1991 nel Leocorno con il soprannome Olinto, e vincitore a Castel del Piano sia come capitano (2015) che come fantino nel 1995 per Borgo.

Riportiamo infine i nomi dei 16 soggetti iscritti alla previsita di domattina:

Quantovali, Parledi, Quattro Mori, Oceano Baio, Solero, Orgolese, Quarzus, Questurino, Osvald, Quasimodo di Gallura, Tropico de Sedini, Qulpa di Gallura, Su Dillu, Raktou, Shamera, Resolza.

OKSiena
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7406
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Zedde vince con la ‘cenerentola’. Il fantino si riscatta dopo l’Assunta

Messaggio  jabru il Ven Set 09, 2016 6:07 pm

Siena, 9 settembre 2016 - UNA VITTORIA del cuore. Costruita in casa. «Eh sì... non era semplice replicare il successo un anno dopo, nella medesima contrada dove avevo vinto nel 2015 con Quasimodo di Gallura. Ma con loro c’è grande intesa, mi sento in famiglia». Giuseppe Zedde svela il segreto che, a maggior ragione dopo il trionfo di ieri sera, l’ha incoronato re indiscusso di Castel del Piano. Sei vittorie sulla pista amiatina, di cui tre proprio nel Poggio. La contrada più piccola e quella che, sicuramente, aveva meno risorse economiche. Per di più montando la cavallina di Luca Veneri Resolza che era considerata un po’ la Cenerentola del gruppo rispetto a Quattro Mori, Quasimodo e Parledi.

UN PALIO interessante per le strategie senesi del 2017, quello corso ieri sera quando in piazza Garibaldi faceva quasi buio. E dopo una mossa tribolatissima in cui la cavalla del Borgo, Parledi, montata Antonio Siri, per le intemperanze era stata messa dietro. Grande favorito Valter Pusceddu (Monumento) su Quattro Mori che, al momento del via, non ce l’ha fatta a prendere la testa ed è giunto dietro Zedde. Interessante la monta di Giosuè Carboni (a sostenerlo c’erano tantissimi panterini) nelle Storte su Quasimodo, anch’essa in chiave 2017. Insomma, gli schieramenti delle Contrade senesi stanno cercando di rafforzare il parco fantini e – perché no? – portare a bordo nomi nuovi per serrare le fila. Sviluppi si vedranno durante l’inverno. Da registrare invece polemiche sull’operato del mossiere Gennaro Milone.

Giuseppe Zedde, fra i due litiganti il terzo vince?

«Una mossa difficile, una cavallina un pochino inferiore agli altri che però si è subito messa sulle gambe. E’ stata dura, questa volta. Ho compiuto una piccola impresa beccando la mossa ed effettuando traiettorie precise, anche quando sentivo che era stanca».

In questo palio eri solo.

«Esatto».

Strategicamente molti ti davano nelle Storte, la Contrada a cui non ha nascosto di essere molto legato Scompiglio.

«Senti, c’erano situazioni un po’ particolari... Avevo un bel rapporto di fiducia con il capitano del Poggio. Tiro fuori il meglio in queste condizioni. E il ferro va battuto quando è caldo».
Laura Valdesi da La Nazione
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7406
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

DOMENICA SI CORRE IL PALIO DI ASTI

Messaggio  jabru il Mer Set 14, 2016 6:20 pm

Con il Palio di Asti della terza domenica di settembre, cala il sipario sulla lunga stagione paliesca 2016. Cavalli e fantini sono già approdati nella città del Monferrato dove, a partire da stamani, sono in corso di svolgimento le previsite ai purosangue che domenica, forse per l’ultima volta, dopo la recente modifica all’ordinanza Martini che vieta l’uso di questi esemplari al di fuori degli ippodromi, saranno impegnati in Piazza Alfieri. Il programma della manifestazione prevede poi il venerdì le prove libere e la domenica il grande evento. Partecipano al Palio 21 tra rioni, borghi e comunicittadini e del circondario, suddivisi in 3 batterie da 7. i Accederanno alla finale a 9 i primi 3 classificati di ciascuna batteria.

Vediamo allora come si presenteranno al canape le 21 protagoniste, agli ordini dell’esperto mossiere, ma inedito per Asti, Daniele Masala: S. Paolo, vincitore nell’ultima edizione con Valter Pusceddu, si affiderà quest’anno a Giosuè Carboni, mentre Bighino correrà per Torretta, che presenterà un’accoppiata ritenuta dagli esperti tra le favorite per la vittoria finale. Giovanni Atzeni proverà ad interrompere l’ormai trentennale digiuno di Nizza, mentre Giuseppe Zedde sarà nuovamente a S. Lazzaro, che ha già condotto al successo nel 2008. Sorpresa inattesa per S. Caterina: nelle ultime ore ha dato forfait Andrea Mari, al suo posto monterà Sebastiano Murtas. Enrico Bruschelli debutterà con il giubbetto di S. Secondo, nella rivale Tanaro Trincere Torrazzo troveremo Sandro Gessa. Santa Maria Nuova si affiderà ancora al veterano Martin Ballesteros, dopo la gran prestazione dello scorso anno, S. Martino/S. Rocco confermerà Andrea Coghe, S. Marzanottoinvece proseguirà il lungo matrimonio con Alessandro Chiti. Dino Pes, spesso protagonista in terra astigiana, approderà alla Cattedrale, la nonna del palio a digiuno dal 1977, Antonio Siri sarà a S. Damiano, a Canelli arriverà l’espertoMassimo Columbu. E se Gianluca Fais, Andrea Chessa e Gianluca Mureddu sono confermati rispettivamente a Don Bosco, S. Silvestro e Viatosto, novità perBaldicheri e Montechiaro che presenteranno Simone Mereu e Carlo Sanna. Castell’Alfero ha scelto il debuttante Nicolas Saccu, Moncalvo riporrà le speranze sul giovane e promettente Federico Arri. Chiude il quadro delle monte Francesco Caria perS. Paolo.
OKSiena
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7406
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Batterie di qualificazione palio di Asti

Messaggio  jabru il Dom Set 18, 2016 6:26 pm

Ecco la composizione delle batterie
Nella prima batteria
San Damiano con Siri
Montechiaro Sanna
Castellalfero Saccu
Moncalvo Arri
Don bosco Fais
Via Tosto Mureddu
San Secondo Bruschelli

Seconda batteria
San Pietro Caria
Torretta Pusceddu
Nizza Atzeni
Cattedrale Pes
San Marzanotto Chiti
Baldichieri Mereu
Santa Caterina Murtas

Terza batteria
San Silvestro Chessa
san martino san rocco Coghe
san paolo Carboni
San lazzaro zedde
Santa maria nuova Ballesteros
Caneĺli Columbu
RadioSienaTV
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7406
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Palio di Asti: il sindaco non cede e si corre con i purosangue

Messaggio  jabru il Dom Set 18, 2016 6:28 pm

I favoriti al palio di Asti
Ha difeso il suo palio con le unghie e con i denti il sindaco di Asti Fabrizio Brignolo, pieddinia scadenza del primo mandato. Lo ha difeso così tanto da assumersi una bella responsabilità, forte comunque di uno stuolo di avvocati che hanno dimostrato al delegato Unire che la pista di Asti differisce davvero di pochissimo da quella di un ippodromo. E che la sicurezza non è in discussione.
Sul fronte senese quello che interessa maggiormente di un palio così profondamente diverso da quello di Siena è proprio il timore che anche ad Asti si possa passare ai mezzosangue. Trattandosi di un palio che corre a fine stagione e dove gli ingaggi per i cavalli sono molto interessanti, proprietari e scuderie senesi potrebbero essere indotte ad investire soprattutto per soggetti adatti a Piazza Alfieri piuttosto che alla Piazza del Campo. Senza contare poi l’aumento del costo dei cavalli prodotti dalla Sardegna.
Ma Brignolo pare tranquillo: “Si corre quest’anno e anche i prossimi. Vogliamo garantire le particolarità della nostra festa. Ed il purosangue ne fa parte”. La protesta degli animalisti, di casa ad Asti ma sempre snobbati e relegati a poco più che folklore, è naufragata sotto l’acquazzone che, nel pomeriggio, ha fatto affrettare i tempi delle tre prove della vigilia.
Ventuno i contendenti, divisi tra rioni, borghi e comuni (nessuno è definito contrada) che si sfideranno in tre batterie, ognuna delle quali consacrerà tre finalisti.
Mossiere, per la prima volta ad Asti (dopo che Renato Bircolotti ha chiesto un periodo di stop), è Daniele Masala, vecchia e apprezzata conoscenza senese, che torna sul verrocchio dopo dieci anni.
Favoritissimo della vigilia è Valter Pusceddu, vincitore lo scorso anno per San Paolo e quest’anno impegnato con lo stesso cavallo ma con un giubbetto diverso, quello rosso blu di Torretta. Nelle statistiche delle possibilità lo danno ad un buon 85%.
Ma le speranze sono alte anche per Tanaro che ha scelto Sandro Gessa, e Santa Maria Nuova che ha ritrovato un “sempreverde” Martin Ballesteros. Cattedrale di affida a Dino Pes, Nizza Monferrato a Giovanni Atzeni, San Lazzaro a Giuseppe Zedde e San Pietro a Francesco Caria.
Da non sottovalutare anche San Damiano con Antonio Siri, Moncalvo con Federico Arri, e poi ancora Canelli con Massimo Columbu, Don Bosco con Gianluca Fais.
San Secondo ha scelto Enrico Bruschelli, Viatosto Gianluca Mureddu, mentre Santa Caterina, che doveva montare Andrea Mari, si affida a Sebastiano Murtas (Brio fa comunque da assistente…). San Martino San Rocco ha scelto Andrea Coghe, San Paolo invece Giosuè Carboni.
Castell’Alfero ha scelto un nome nuovo per il panorama paliesco: il giovane Nicholas Saccu, Baldichieri monta Simone Mereu, San Silvestro Andrea Chessa, Montechiaro Carlo Sanna e San Marzanotto Alessandro Chiti.
Tanti i senesi già presenti ad Asti dalla giornata di venerdì. Si corre domani, domenica 18 settembre: alle ore 16 le tre batterie di qualificazione, alle ore 18 il palio.
RadioSienaTV
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7406
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

PALIO DI BUTI: TRIONFA LA CROCE DOPO 18 ANNI DI DIGIUNO

Messaggio  jabru il Lun Gen 23, 2017 9:09 pm

La contrada Croce ha vinto il Palio di Buti edizione 2017, interrompendo il lungo digiuno che durava dal 1999. Artefici del successo il fantino Alessandro Fiori, jockey ammirato nei massimi ippodromi italiani, ma al debutto in competizioni paliesche, ed il cavallo Bonantonio da Clodia, della scuderia Fioravanti, che nella finale ha avuto la meglio sugli altri dopo una partenza difficile.

Nella prima batteria, agli ordini del mossiere Luciano Gigliotti si sono schierate Ascensione (Cristiano Di Stasio e Qui Pro Quo), San Rocco (Gavino Sanna e Bomario da Clodia) e San Michele (Simone Mereu e Tavel Pontadour). Dopo ben 4 mosse false è scattata in testa Ascensione, tallonata da San Rocco. Queste due contrade sono state protagoniste di un lungo testa a testa che si è risolto solo a fil di palo con la vittoria di S. Rocco per un muso. Mai in corsa ed eliminato San Michele.

La seconda batteria vedeva al canape Croce (Alessandro Fiori e Bonantonio da clodia), San Francesco (Angelo Cucinella e Briccona da Clodia) e Pievania (Andrea Chessa e Sempre in Piedi). La mossa è durata quasi mezz’ora. Le contrade faticavano a trovare l’allineamento ed il mossiere ha dovuto più volte richiamare i fantini. La partenza valida ha visto lo scatto della Croce che ha preso fin da subito la testa, dominando la corsa e lasciando San Francesco al secondo posto, valido per la batteria di recupero. Fuori la Pievania.

La terza batteria vedeva in pista le due seconde classificate, Ascensione e San Francesco assieme a S. Nicolao (Giuseppe Virdis e Nanneddu), Signore del Palio. La mossa è stata stavolta velocissima. San Nicolao ha rifiutato la partenza rimanendo al palo e perdendo così ogni chance di vittoria. Il duello tra Ascensione e San Francesco si è risolto a favore della prima, che ha quindi raggiunto Croce e San Rocco in finale.

Anche per l’atto conclusivo la mossa è stata rapida. Ascensione sfrutta al meglio un contatto tra Croce e San Rocco per prendere la testa, ma le due batterie disputate a poco tempo di distanza l’una dall’altra giocano un brutto scherzo a Qui pro Quo che cala vistosamente, venendo superato prima da Croce e poi da San Rocco. L’ultimo tentativo di Gavino Sanna di passare in testa risulta vano e la Croce, unica contrada fino a ieri a secco di vittorie nel nuovo millennio, può tornare a festeggiare.
OKSiena
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7406
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Corse in provincia, a Monteroni il 12 marzo

Messaggio  jabru il Sab Feb 04, 2017 7:57 pm

A Monteroni d'Arbia si correrà il 12 marzo. Fissata la riunione nello stadio per tutta la giornata di domenica anche se al momento non sappiamo se all’appuntamento potranno partecipare anche i cavalli purosangue. Nei prossimi giorni è in programma una riunione con la Commissione di pubblico spettacolo alla presenza di un delegato del ministero delle politiche agricole che traccerà i punti sui quali sarà possibile far partecipare i puri. Le corse di Monteroni seguiranno l’appuntamento di Pian delle Fornaci, che ci sarà sabato 4 marzo e, di fatto, aprirà la stagione con le riunioni in provincia. Inoltre se non verrà corso il paliotto di Bomarzo (come è probabile visto il braccio di ferro con il ministero), si tornerà a Monteroni d’Arbia il 25 aprile altrimenti il 1 di maggio. Le date sono ufficiali. Entro metà febbraio invece conosceremo gli appuntamenti con le corse del protocollo equino a Monticiano e gli addestramenti a Mociano.
Corriere di Siena
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7406
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

A PASQUETTA TORNA IL PALIO DELLA COSTA ETRUSCA

Messaggio  jabru il Mer Feb 15, 2017 8:17 pm

In data odierna la Commissione CTV integrata dai tecnici del MIPAAF ha dato il nullaosta all’effettuazione del Palio della Costa Etrusca (XI edizione) il 17 Aprile 2017, lunedì di Pasqua, con cavalli purosangue.
La manifestazione torna dopo una lunga assenza e si svolgerà sulla pista della spiaggia di San Vincenzo (LI) in 4 batterie da 8 cavalli ciascuna di cui i primi 2 classificati accederanno alla finale, che si disputerà quindi con 8 cavalli che saranno abbinati ai comuni della Costa Etrusca.
Avranno anche luogo 2 corse di mezzosangue, sulla stessa distanza, tra l’ultima batteria e la Finale.

Il Palio della Costa Etrusca nacque nel 1995 e, nel recente passato, ha visto protagonisti molti fantini del Palio di Siena: Salvatore Ladu (Cianchino), Giuseppe Pes (Il Pesse), Luigi Bruschelli (Trecciolino), Massimo Coghe (Massimino), Maurizio Farnetani (Bucefalo).

La decima edizione fu corsa nel 2004.
OKSiena
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7406
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Corse, doppio successo per la scuderia Vanni

Messaggio  jabru il Mar Mar 07, 2017 12:50 pm

«HO UNA scuderia tutta mia a Monastero con sei cavalli. Un passo importante, quest’anno. Cerco di metterci il mille per mille in ogni corsa che faccio. E se questi sono i risultati, allora ben vengano». Un ragazzo semplice, Federico Guglielmi. Che si merita pienamente il primo successo dell’appuntamento di corse a Pian delle Fornaci, riservato agli anglo-arabi di 4 anni, in groppa a Un fuoriclasse. La concorrenza è agguerrita ma lui sfida la pioggia (sarebbe meglio dire il diluvio) che trasforma i fantini in uomini di sabbia e conquista una bella vittoria.

IL PROGRAMMA scivola via nonostante il fondo pesantissimo della pista. Si rivede al top Quisario, montato da Adrian Topalli, che si aggiudica il successo nella seconda corsa battendo Tale e Quale, condotto da Giosuè Carboni, che aveva preso il comando e cede lo scettro solo all’ultimo tuffo. Terzo Andrea Mari su Tottubellu. Poi tocca ai purosangue e questa volta, nella terza corsa, è Antonio Siri a sbancare facendo il vuoto e imponendosi di forza davanti al ‘rinato’ Alessio Migheli e al sempre pericoloso Valter Pusceddu. Accenna un timido sole ma il freddo è pungente, accentuato dall’umidità, quando il mossiere abbassa per la quarta corsa. Successo senza sbavature di Salvo Vicino su Ser Bona che viene insidiato dallo scosso Uber Alles in grande spolvero da cui cade Alessandro Cersosimo. Terzo è Topalli su San Vittore. Il Premio Università per stranieri, ancora con i purosangue, è appannaggio di Simone Mereu, secondo Antonio Siri e terzo Enrico Bruschelli. Tutti grintosi i ragazzi, non c’è che dire. Ma la corsa più bella è la sesta che vede Vicino scatenato su Qantu Alese, protagonista di una strepitosa rimonta che ‘brucia’ Topalli e Sanna. Ultima corsa tribolatissima perché c’è un balletto fra i canapi e poco posto per la rincorsa. Ma quando Bruschelli jr entra come un fulmine su Sempre in piedi non ce n’è alla fine per nessuno. Neppure per il collaudato Nottifrimmesmai che si deve accontentare del secondo posto.
La Nazione
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7406
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Torrita - Palio dei somari

Messaggio  jabru il Mer Mar 08, 2017 7:50 pm

Il programma dell’edizione 2017 del Palio dei Somari di Torrita di Siena sarà presentato in conferenza stampa a palazzo del Pegaso. L’appuntamento è per giovedì 9 marzo alle 12 in sala Barile, dove interverranno il presidente dell’Assemblea toscana Eugenio Giani e i consiglieri regionali del territorio Simone Bezzini e Stefano Scaramelli. Da Torrita di Siena, insieme alla Comparsa vestita medievale, arriveranno il sindaco, Giacomo Grazi; Yuri Cardini, presidente Sagra di San Giuseppe, titolare della manifestazione; Alessandro Guazzini, consigliere Sagra San Giuseppe; Federica Goti, consigliera senese del consiglio Giochi storici regionale (Torritese doc).

Oltre mezzo secolo di storia sarà celebrato tra tradizione e novità. La carriera sulla pista a dorso di ciuco, dedicata a San Giuseppe dagli artigiani torritesi che la fondarono nel 1966, si terrà quest’anno proprio il 19 marzo, domenica, nella giornata intitolata al Santo lavoratore, patrono dei falegnami. Consueta ormai la formula che vedrà sfidarsi le otto contrade (Porta Pago, Porta Sole, Porta Gavina e Porta Nova, situate nel centro storico, e Cavone, Le Fonti, Refenero e Stazione, esterne alla cittadella medievale) in quattro batterie ad eliminazione diretta, un recupero e nella finalissima a cinque.

Tra le novità ricordiamo la dirigenza rinnovata. In seguito alla conclusione anticipata del mandato del Presidente Fosco Tornani, dimessosi per motivi personali, al vertice dell’Associazione Sagra di San Giuseppe, titolare della manifestazione, è stato eletto Yuri Cardini. Insieme a lui Giacomo Novembri (vicepresidente), Roberto Trabalzini (tesoriere) e Anita Goti (segretaria).
ilcittadinoonline
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7406
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Corse a Monteroni: record di mezzosangue iscritti

Messaggio  jabru il Lun Mar 13, 2017 7:53 pm

Ottantadue cavalli domenica 12 marzo in pista a Monteroni. Sarà davvero una domenica in cui si repira aria di Palio.
Ma ecco i mezzosangue (niente puri) che si sfideranno.
Prima corsa (ore 11)
Teresina Mia (Cersosimo), Tabar (Caria), Tue Sola (Giobbe), Tighelzoene (Sanna), Tottu goddu (Coghe), Trigu Moriscu (Migheli), Tisseran (Chiavassa)

Seconda corsa (ore 11,30)
Tabascoh (Angioi), Resta (Zedde), Tagadà (Paddeu), Rombo de Sedini (Pacini), Ondina Prima (Pes), Raktou (Mannucci), Solu Tue Due (Caria)

Terza corsa (ore 12)
Uan King (Pes), Ultimo (E. Bruschelli), Unica de Bonorva (Coghe), Ungaro (Deriu), Unidos (Sini), Uncino (Betti), Unica al Mondo (Angioi)

Quarta corsa (ore 12,30)
Spoon River (Sanna), Salute (Mannucci), Su Dillu (Paddeu), Samael (Pacini), Schietta (Carboni), Quarzus (Pacchi), Tiago Baio (Sini)

Quinta corsa (ore 14)
Ummi Ummi (E. Bruschelli), Su Monte (Chiti), Sogni (Siri), Parledi (Chessa), Pallottola (Mari), Tue Galana (Betti),

Sesta (ore 14,30)
Tuscania (Murtas), Tottu bellu (Mari), Turbillon (Chiavassa), Trattu de Zamaglia (Cersosimo), Tonina (Carrus), Tremendo (Deriu), Taiss (Guglielmi)

Settima corsa (ore 15)
Stallinek (Zedde), Opinione di Gallura (Mari), Lauretta Mia (Coghe), Piccolo Diavolo (Sanna), Phatos de Ozieri (Bartoletti), Reverenda Madre (Guglielmi), Tavel Pontadour (Topalli)

Ottava corsa (ore 15,30)
Querida de Marchesana (Atzeni), Pressing de Mores (Chiavassa), Matato (Coghe), Pestifero (Giannetti), Rocco Nice (Mannucci), Sarbana (Siri), Quan King (Sanna)

Nona corsa (ore 16)
Resolza (Siri), Romanzo per Anna (Caria), Remo Secondo (Zedde), Remistirio (Mannucci), Red Riu (Topalli), Suelzu de Mores (Pusceddu), Remorex (Columbu)

Decima corsa (ore 16,30)
Su re (Sanna), Questurino (Congiu), Quore de Sedini (Bartoletti), Quilivani (Pusceddu), Quisario (Topalli), Bombardino (Bruschelli)

Undicesima corsa (ore 17)
Tamara (Giannetti), Quebeck Sauro (Pacini), Ser Bona (Vicino), Urbina Bella (Deriu), Rocco Ro (Betti), Ora di Gallura (Colombati), Thaturs (Paddeu)

Dodicesima corsa (ore 17,30)
San Vittore (Topalli), Shamera (Pusceddu), Solero (Murtas), Reo Confesso (Chessa), Savage (Meraviglia), Sorighittu (Caria), Tabacco (Siri)
La Nazione
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7406
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

BRIO, GINGILLO E TOPALLI SUGLI SCUDI A MONTERONI

Messaggio  jabru il Lun Mar 13, 2017 8:07 pm

Una bella giornata primaverile ed un folto pubblico sulle tribune hanno fatto da cornice alla prima riunione di corse allo stadio di Monteroni d’Arbia. Presenti tutte le dirigenze di contrada oltre a numerosi addetti ai lavori provenienti da Ferrara, Fucecchio e pure da Legnano, nonostante l’assenza di corse per purosangue per volere dell’apposita commissione ministeriale che non ha ritenuto idonea la pista per questo tipo di cavalli.

Venendo alla cronaca, ad aprire la giornata è stata Tue Sola che si è affermata nella prima corsa del mattino con il fantino Giobbe. Secondo Tabar con Francesco Caria, terzo Tourbillon con Mattia Chiavassa. Nella seconda, vittoria in rimonta di Gingillo su Resta che ha regolato Tabascoh e Giuseppe Angioi ed Ondina Prima con Dino Pes. Quest’ultimo è stato uno degli sfortunati protagonisti della terza corsa che è stata fermata al terzo giro per motivi di sicurezza. Velluto è partito in testa con Uan King ma alla seconda curva è finito a terra a causa di uno scarto del cavallo. Al secondo passaggio nel rettilineo di fronte alle tribune c’è stata la rovinosa caduta simultanea di Betti da Uncino e di Sini da Unidos, forse ostacolati dallo scosso. La corsa è stata quindi sospesa e per lo sfortunato Sini la mattinata è terminata al pronto soccorso per accertamenti. Nell’ultima corsa prima della pausa pranzo si è registrata la vittoria di Elias Mannucci su Salute nei confronti di Jacopo Pacini su Samael e Giosuè Carboni su Schietta.

Il pomeriggio è cominciato con il doppio a seguire di Andrea Mari, prima sulla forte Opinione di Gallura, già vincitrice un paio di anni fa a Castel del Piano, al termine di un bel testa a testa con Antonio Siri su Sogni, e poi con il promettente Tottubellu nei confronti di Trattu de Zamaglia ed Alessandro Cersosimo e Tonina con Luigi Carrus. A seguire piazza il bis anche Gingillo che, dopo la vittoria del mattino, si ripete, stavolta in groppa a Stallinek, battendo al fotofinish Federico Guglielmi su Reverenda Madre e Adrian Topalli su Tavel Pontadour. Nell’ottava corsa, vittoria in corsa di testa per la sempre positiva Pressing de Mores montata da Mattia Chiavassa nei confronti di Quan King e Carlo Sanna. Altro arrivo testa a testa nella nona; ad avere la meglio a fil di palo è stato Adrian Topalli con Red Ruiu su Romanzo per Anna e Remistirio. Il fantino albanese ha raddoppiato nella decima, stavolta sul forte Quisario, già in ottima forma in questo inizio di stagione, davanti al dominatore del 2016 Jonatan Bartoletti su Quore de Sedini e Walter Pusceddu su Quella Rosa, al termine di una corsa combattuta con diversi cambiamenti in testa. Da registrare la caduta, senza conseguenze di Carlo Sanna e di Enrico Bruschelli subito dopo l’arrivo. Scompiglio si è poi rifatto vincendo la penultima sul fido Rocco Ro. Seconda Ser Bona con Salvo Vicino, terzo Thatrus con Luca Paddeu. L’ultimo vincitore di serata è stato invece Walter Pusceddu che, al termine di una bella lotta a tre si è imposto con Shamera lasciandosi alle spalle Reo Confesso con Andrea Chessa e Tabacco con Antonio Siri.

Prossimo appuntamento con le corse a pelo domenica prossima a Legnano dove saranno in pista i cavalli purosangue, mentre il 26 si tornerà in pista a Pian delle Fornaci.

Davide Donnini
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7406
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

RISULTATI DELLE CORSE A PIAN DELLE FORNACI

Messaggio  jabru il Lun Mar 27, 2017 7:21 pm

Si è svolto domenica il secondo ed ultimo convegno stagionale di corse all’ippodromo Marco Paganini di Pian delle Fornaci. Erano 7 le corse in programma, di cui 3 riservate ai purosangue; vediamo quali sono stati i risultati. Ha aperto la serata Sebastiano Murtas che, al termine di una corsa di testa si è imposto sull’interessante Ungaros, regolando Uber Alles ed Alessandro Cersosimo ed Uncino con Betti. Nel secondo evento del convegno, vittoria di Andrea Mari detto Brio sul purosangue Uprise che ha battuto Dino Pes mentre terzo è giunto Jonatan Bartoletti, il cui cavallo è calato dopo essere uscito primo dai canapi. Nella terza, primo successo della serata di Simone Mereu, autore di un pregevole doppio, che si è affermato con la veterana Pressing de Mores, già in palla in questo inizio di stagione che, con un gran volo esterno ha avuto la meglio sul leader iniziale Contestetou con Federico Guglielmi. Mereu ha poi regalato il bis alla sesta su La Gioconda battendo nell’ordine Sebastiano Murtas su Uccel di Bosco e Guglielmi su Un Fuoriclasse. Da segnalare in questa corsa la rovinosa caduta di Salvo Vicino che è finito a terra con il cavallo ed è stato trasportato in ospedale per precauzione; già stamani però il giovane fantino era a cavallo all’ippodromo. Nelle altre due corse per purosangue si sono imposti prima Antonio Siri con Normanprince, battendo Giuseppe Zedde, poi Walter Pusceddu su Bernardo, secondo Mari, terzo Siri. Spettacolare l’ultima corsa con il duello tra Francesco Caria su Rodrigo Baio ed Andrea Chessa su Quattro Mori. Nappa II ha avuto alla fine la meglio su Tremendo, mentre al terzo posto dopo una spettacolare rimonta è giunto Tiepolo con Michael Putzu.

Prossimo appuntamento domenica 2 aprile con le corse nella Buca d’Andrea a Fucecchio.

Davide Donnini da OKSiena
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7406
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Tutto pronto per l’11° edizione del Palio della Costa Etrusca. Tanti i “senesi” tra i protagonisti

Messaggio  jabru il Ven Mar 31, 2017 7:05 pm

34 fantini e 30 successi in Piazza del Campo per l’undicesima edizione del Palio della Costa Etrusca. C’è anche il top jockey Luigi Bruschelli-Trecciolino, 13 vittorie al Palio di Siena, un vero e proprio mito, tra i protagonisti del Palio della Costa Etrusca, in programma a Pasquetta, lunedì 17 aprile (inizio ore 14.30) sulla dorato litorale di San Vincenzo (Li). Organizzato dall’associazione sportiva dilettantistica “Palio della Costa Etrusca” con il contributo del Comune di San Vincenzo, Banca di Credito Cooperativo di Castagneto Carducci, azienda Magic ed il patrocinio della Regione Toscana e della Camera di Commercio della Maremma e Tirreno, il Palio della Costa Etrusca è l’unica competizione a pelo che si corre sulla spiaggia sullo sfondo del mare. Era dal 2004, anno dell’ultima edizione, che non si correva.

Ufficializzata la rosa di fantini che si contenderanno in sella ai loro purosangue una delle otto giubbe delle contrade della Costa degli Etruschi (Rosignano Marittimo, Cecina, Bibbona, Castagneto Carducci, San Vincenzo, Campiglia Marittima, Suvereto e Piombino) che gli garantirà l’accesso alla finalissima. A San Vincenzo ci saranno Andrea Mari (Brio) e Giovanni Atzeni (Tittia) che in due fanno dieci vittorie al Palio, cinque a testa, Jonatan Bartoletti (Scompiglio) che in Piazza del Campo ha trionfato per quattro volte, la prima nel 2007 all’esordio e due nell’ultima edizione con lo storico “cappotto” indossando i colori della Lupa tornata a vincere dopo 27 anni, il giovane Giuseppe Zedde (Gingillo), due successi al Palio con il Bruco e la Tartuca e Antonio Villella (Sgaibarre), esordiente prodigio con il trionfo alla sua prima partecipazione con la contrada della Selva in sella al cavallo Zodiach. In gara al Palio della Costa Etrusca ci saranno anche i fantini Enrico Bruschelli (Bellocchio), Alessio Migheli (Girolamo), Andrea Chessa (Nappa II), Alessandro Chiti (Voragine), Carlo Sanna (Brigante), Dino Pes (Velluto), Francesco Caria (Tremendo), Walter Pusceddu (Bighino), Antonio Siri (Amsicora), Giosuè Carboni (Carburo), Massimo Columbu (Veleno II), Sebastiano Murtas (Grandine), Martin Ballestreros (Pampero), Mattia Chiavassa, Andrea Cogne, Vicino Salvo, Federico Arri, Giuseppe Angioi, Federico Guglielmo, Marco Bitti, Sandro Gessa, Cristiano Di Stasio, Gavino Sanna, Tiziano Raffero, Simone Mereu, Adrian Topalli e Paolo Arru.

Uno spettacolo unico, emozionante e mozzafiato dove la tradizione ed il fascino di una delle più famose corse al mondo si intrecciano alla scenografia naturale della spiaggia di San Vincenzo. In programma, a fianco delle corse, anche sfilate equestri, esibizioni, spettacoli aerei, dimostrazioni dell’antica arte della mascalcia e ristorazione.

A San Vincenzo la storia incontra il più grande spettacolo equestre.

Per informazioni www.paliodellacostaetrusca.it e pagina ufficiale Facebook.

Il programma della manifestazione:
14.30 – sfilata di apertura
14.50 – I° batteria purosangue con accesso di 2 cavalli alla finale
15.00 / 15.20 – esibizione di Stand Up Paddle
15.20 – II° batteria purosangue con accesso di 2 cavalli alla finale
15.30 / 15.45 – spettacolo aereo
15.50 – III° batteria purosangue con accesso di 2 cavalli alla finale
16.10/16.30 – Esibizione di Roberto Fontanelli (Campione europeo di monta da lavoro)
16.30 – IV° batteria purosangue con accesso di 2 cavalli alla finale
17.00 – I° corsa mezzosangue
17.30 – II° corsa mezzosangue
17.40 – Abbinamento cavalli vincenti ai Comuni della Costa Etrusca
17.40/18.00 – esibizione acrobatica a cavallo dell’Atleta Thomas Giampieri
18.00 – Finale del XI Palio Costa Etrusca
A seguire premiazioni
AntennaRadioEsse
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7406
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

PASQUETTA A SAN VINCENZO CON IL PALIO DELLA COSTA ETRUSCA

Messaggio  jabru il Gio Apr 13, 2017 8:01 pm

A Pasquetta torna a San Vincenzo (LI) il Palio della Costa Etrusca, giunto alla sua 11/a edizione; l'unico, spiegano gli organizzatori, che si corre a pelo sulla spiaggia, con i fantini che montano purosangue. A sfidarsi le otto contrade della Costa Etrusca e i fantini del Palio di Siena tra cui Luigi Bruschelli (Trecciolino), Andrea Mari (Brio), Giovanni Atzeni (Tittia), Jonatan Bartoletti (Scompiglio), Giuseppe Zedde (Gingillo) e Antonio Villella (Sgaibarre). In programma, a fianco delle corse suddivise in batterie, sfilate equestri ed esibizioni con il campione italiano assoluto e campione europeo di gimkana, Roberto Fontanelli; i giovanissimi Thomas Giampieri, il più bravo volteggiatore italiano e la centaura Roberta Di Meglio. E poi spettacoli aerei, dimostrazioni dell'antica arte della mascalcia e ristorazione.
OKSiena
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7406
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Corse a Monteroni: ecco le batterie

Messaggio  jabru il Mar Apr 25, 2017 6:29 pm

Siena, 25 aprile - Ci sarà il pubblico delle grandi occasioni alle corse a Monteroni. Sette batterie, a aprtire dalle 15.

Prima corsa

Nalmahmoud (Mario) Bombijou (Pacini) Querida de Marchesana (Cersosimo) Isuledda (Di Piazza) Ungolo (Deriu) Raol (Mari)

Seconda corsa

Ultimo (E. Bruschelli) Unica De Bonorva (Coghe) Lady Spina (Carboni) Un Sogno (Mari) Quaker (Todde) As Quintana (Pacchi) Remo Secondo (Zedde)

Terza corsa

Unica al Mondo (Angioi) Ummi Ummi (E. Bruschelli) Uragano Rosso (Pusceddu) Ungaros (Murtas) Unica (Vicino) Matato (Coghe)

Quarta corsa

Terza Perla (Mari) Tremendo (Deriu) Trilussa (Mereu) Tue Sola (Giobbe) Serafinu (Zedde) Misano de Sedini (C. Sanna)

Quinta corsa

Tarocco (Mereu) Tonieddu (Murtas) Tottugoddu (Coghe) Tabascoh (Angioi) Techero (Paddeu) Sapore Bayo (Guglielmi)

Sesta corsa

Ortigale (Carboni) Sintenzia di Gallura (Betti) Quadrivia (Paddeu) Opinione di Gallura (Mari) Stallinek (Zedde) Shamera (Pusceddu)

Settima corsa

Quella Rosa (Pusceddu) Ninfa da Clodia (Bartoletti) Resta (Zedde) Pallottola (Mari) Smeraldo Nulese (Guglielmi) Ora di Gallura (Colombati)
La Nazione
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7406
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

ANDREA COGHE FA IL BIS A MONTICIANO

Messaggio  jabru il Mar Apr 25, 2017 6:33 pm

Una giornata in puro stile autunnale con freddo, vento e nuvole minacciose è stata quella che i numerosi appassionati hanno trovato alla pista del Tamburo di Monticiano per il primo appuntamento con le corse del protocollo. Sette le batterie che si sono disputate di fronte agli occhi di tutte le dirigenze di contrada, attente a valutare la condizione dei cavalli ma anche lo stato di forma fantini in una pista dalle caratteristiche molto simili a quella di Piazza del Campo. Nella prima corsa la vittoria è andata a Reo Confesso che, uscito primo dai canapi con Andrea Chessa in groppa, ha condotto in scioltezza per tutti e tre i giri ed ha preceduto Stallinek con Gingillo e Reverenda Madre con Federico Guglielmi. Da segnalare la caduta alla curva in salita, quella che simula il Casato, di Congiu da Questurino. Nella seconda, la partenza fulminea di Rexy con Jonatan Bartoletti che come suo solito, ha impegnato il proprio cavallo per un giro ad andatura da Palio per poi fermare e dare spazio alla veterana Ondina Prima che è venuta così a vincere montata da Dino Pes precedendo Remo Secondo e Polonski, autore di una bella rimonta partendo dalla rincorsa. In questa corsa gli occhi erano puntati anche sul rientro di Occolé, che ha provato anch’essa per un giro e poi è stata rallentata. Qualche brivido nella terza; alla prima curva c’è stata infatti la caduta di Mattia Chiavassa da Saburghesa che ha tentato di forzare un varco interno che non si è aperto. La scossa ha proceduto per un giro per poi fermarsi e fare alcuni metri in senso contrario prima di essere ripresa. Alcuni fantini, sentendo i richiami della speaker, hanno rallentato i cavalli e tra questi Giosuè Carboni che conduceva la corsa con Schietta, lasciando così via libera a Quasimodo di Gallura ed Enrico Bruschelli che hanno concluso vittoriosi davanti a Trattu de Zamaglia ed Alessandro Cersosimo. Assolo di Tottugoddu con Andrea Coghe nella quarta. Dietro sono arrivati Superbia de Sedini, ben rinvenuta dalle retrovie, e Quantovali. Nella quinta si è imposto il conosciuto Osama Bin con Sebastiano Murtas su Sogni ed Antonio Siri. In testa, come al solito, era partito Scompiglio con Quore de Sedini, ma anche per lui l’impegno è durato solo un giro, prima di essere richiamato dal fantino pistoiese. Nelle retrovie c’è stata la caduta di Michel Putzu da Tiepolo. Bella la sesta con tanti cambi di leader. Il primo è stato Rio Manigos, fermato da Carburo dopo un giro. E’ stata poi la volta di Fulmine Femmina che ha condotto fino alla penultima curva per poi calere vistosamente ed essere superata definitivamente dall’esperto Porto Alabe con Alessio Giannetti. Hanno chiuso la serata alla pista del Tamburo Lauretta Mia ed Andrea Coghe, quest’ultimo al doppio in serata, che hanno avuto la meglio su Tornasol e Bellocchio che si erano mantenuti al comando della corsa per due giri e mezzo.

Il prossimo weekend allungato dal ponte del 25 aprile sarà ricco di appuntamenti con corse e paliotti vari. Ecco il calendario:

sabato 22 batterie e tratta del Palio di Bomarzo.

Domenica 23 corse per purosangue a Legnano.

Martedì 25 Palio di Bomarzo e corse a Monteroni d’Arbia.

Prossimo appuntamento del protocollo sabato 29 corse al mattino a Monticiano.

Davide Donnini da OKSiena
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7406
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

CHESSA VINCE A BOMARZO, BIS DI PUSCEDDU A MONTERONI

Messaggio  jabru il Mer Apr 26, 2017 5:59 pm

25 aprile in pista per cavalli e fantini del Palio che erano impegnati a Bomarzo ed a Monteroni. Vediamo come sono andate le corse. E’ stato Andrea Chessa per la contrada Poggio a trionfare nella XXXII edizione del Palio di Sant’Anselmo a Bomarzo che tornava dopo lo stop del 2016. In groppa a Parledi, Nappa II, chiamato dal mossiere Milone di rincorsa, ha preso subito la testa al termine di una mossa brevissima ed ha acquisito un margine apparso subito incolmabile per gli inseguitori. Mentre nelle retrovie Alessandro Congiu su Questurino per Dentro superavano Massimo Columbu ed Osvald per Croci, Poggio aumentava sempre più il suo vantaggio andando a concludere indisturbato la corsa e riportando il Palio nella contrada giallo – verde che non vinceva dal 2001. Mai in corsa le altre due accoppiate Alessandro Chiti e Su Monte per Madonna del Piano ed Adrian Topalli e San Vittore per Borgo.

Sette invece le corse disputate a Monteroni d’Arbia tutte riservate a cavalli mezzosangue. Ad aprire la serata ci ha pensato Alessandro Cersosimo che, sulla conosciuta Querida de Marchesana, si è imposto in un finale al fotofinish su Andrea Mari e Raol. Terzo l’iniziale battistrada Bombijou con Jacopo Pacini. Nella seconda corsa vittoria per Giuseppe Zedde grazie alla bella progressione del suo Remo Secondo che nell’ultimo giro passa all’esterno Matato con Andrea Coghe che deve accontentarsi del secondo posto. Bella la terza corsa con Unica al Mondo e Giuseppe Angioi che conducono inizialmente per poi essere superati da Ungaros con Sebastiano Murtas che vengono a vincere nonostante un allargamento all’ultima curva. Mossa lunga nella quarta. Al via valido parte in testa il giovane Mula su Terza Perla ma alla prima curva va dritto e sbatte nello steccato esterno danneggiando altri cavalli che lo seguivano. Prende così la testa Tremendo, ma il suo fantino Deriu cade al secondo giro. Lo scosso è allora superato da Misano de Sedini con Carlo Sanna che concludono vincitori. Nella quinta, ancora una piazza d’onore per Andrea Coghe che ce la mette tutta per portare alla vittoria il suo Tottugoddu, ma nel finale deve cedere alla maggior potenza di Tarocco con Simone Mereu. Il finale di serata è tutto per Valter Pusceddu. Bighino prima si impone con Shamera, dopo aver preso la testa dalla rincorsa ed aver resistito a tutti gli attacchi di Satllinek con Gingillo, poi porta al successo la forte Quella Rosa in una bella corsa nella quale si sono alternati in testa Smeraldo Nulese e Guglielmi, Ninfa da Clodia con Scompiglio ed infine Resta con Gingillo.

Prossimi appuntamenti: sabato 29 mattina corse del protocollo a Monticiano, domenica 30 corse a Fucecchio.

Davide Donnini da OKSiena
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7406
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

rinviate al 2 maggio le Corse di Addestramento a Monticiano

Messaggio  jabru il Ven Apr 28, 2017 8:04 pm

A causa delle avverse condizioni meteo, le corse di addestramento dei cavalli da Palio in programma domani, sabato 29 aprile, nella pista “Il Tamburo” di Monticiano sono rinviate a martedì 2 maggio.

Questo il programma:

Prima corsa – ore 15.00

Cavallo Fantino Proprietario
1 TURBILLON Mattia Chiavassa Silvano Vigni
2 TABACCO Antonio Siri Antonio Siri
3 BOMBARDINO Salvo Vicino Mark Harris Getty
4 SINTENZIA DI GALLURA Rocco Betti Olindo Pinciaroli
5 ROMBO DE SEDINI Jacopo Pacini Augusto Posta
6 SUNTO Alessio Giannetti Mario Fracassi
7 QUERINO Alessio Migheli Stefano Bramerini

Seconda corsa – ore 15.30

Cavallo Fantino Proprietario
1 TORNADA Luigi Carrus Bachisio Carta
2 ROCCO NICE Elias Mannucci Mattia Marchetti
3 TORNASOL Enrico Bruschelli Mark Harris Getty
4 SAPIENZA Jacopo Pacini Giacomo Martini
5 QUERIDA DE MARCHESANA Alessandro Cersosimo Giovanni Atzeni
6 RODRIGO BAIO Francesco Caria Massimo Maria Alessi
7 REO CONFESSO Andrea Chessa Mattia Marchetti

Terza corsa – ore 16.00

Cavallo Fantino Proprietario
1 QUASIMODO DI GALLURA Salvo Vicino Luigi Bruschelli
2 OPPIO Giuseppe Angioi Caterina Brandini
3 OSAMA BIN Sebastiano Murtas Mark Harris Getty
4 SARBANA Antonio Siri Simone Giraldi
5 MOROSITA PRIMA Alessio Giannetti Fabrizio Brogi
6 PHATOS DE OZIERI Rocco Betti Giorgio Campanini
7 PREZIOSA PENELOPE Francesco Caria Sandra Rossi

Quarta corsa – ore 16.45

Cavallo Fantino Proprietario
1 TERESINA MIA Federico Arri Gabriele Daga
2 QUEEN WINNER Francesco Caria Sandra Rossi
3 TRIKKE Michel Putzu Roberto Meniconi
4 SABURGHESA Mattia Chiavassa Eugenio Catastini
5 REVERENDA MADRE Federico Guglielmi Michele Lainati
6 TRISTEZZA Enrico Bruschelli Enzo Tansini
7 MISSISSIPPI Alessio Giannetti Massimo Milani

Quinta corsa – ore 17.15

Cavallo Fantino Proprietario
1 TONIEDDU Sebastiano Murtas Mario Savelli
2 SOLU TUE DUE Francesco Caria Chiara Falciani
3 TIGHELZOENE Carlo Sanna Carlo Sanna
4 QUERIDA MOURA Federico Giobbe Samuele Sampieri
5 RAKTOU Elias Mannucci Mattia Marchetti
6 TERREMOTO Massimo Columbu Federica Luchetti
7 RENALZOS Enrico Bruschelli Marcello Roti

Sesta corsa – ore 17.45

Cavallo Fantino Proprietario
1 SAUZER Michel Putzu Aurelio Trombetta
2 RADESKI Andrea Coghe Maria Elena Frosinini
3 TONINA Luigi Carrus Salvatore Cossellu
4 SORAYA BRILLANTE Massimo Columbu Romina Miseria
5 TAKATURSA Luca Paddeu Filippo Muggianu
6 SOGNADORA Giuseppe Angioi Giuliano Brandini
7 QUEBECK SAURO Jacopo Pacini Alfio Barbagallo

Settima corsa – ore 18.15

Cavallo Fantino Proprietario
1 SAVAGE Paolo Meraviglia Costanza Signorini
2 FULMINE FEMMINA Enrico Bruschelli Elvira Valenti
3 MALI BOOM BOOM Jacopo Pacini Egisto Giuseppe Galeazzi
4 RAOL Alessio Bincoletto Antonio Francesco Mula
5 ORGOLESE Mattia Chiavassa Massimiliano Brilli
6 REMOREX Massimo Columbu Massimo Columbu
7 LAURETTA MIA Andrea Coghe Camilla Marzi
SienaFree
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7406
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

terzo appuntamento con le corse di addestramento a Monticiano

Messaggio  jabru il Sab Mag 13, 2017 8:24 pm

Saranno articolate su 7 batterie, per un totale di 49 soggetti, le corse di addestramento per i cavalli da Palio in programma lunedì prossimo, 15 maggio, a partire dalle ore 15, alla pista “Il Tamburo” di Monticiano.
Prima corsa – ore 15
Cavallo Fantino Proprietario
1 SARULESU ISTEDDAU Alberto Ricceri Francesco Vilia
2 S’OTHIERESU Giuseppe Deriu Mark Harris Getty
3 QUEBECK SAURO Jacopo Pacini Alfio Barbagallo
4 RESOLZA Antonio Siri Luca Veneri
5 TIGHELZOENE Carlo Sanna Carlo Sanna
6 TRATTU DE ZAMAGLIA Alessandro Cersosimo Fabio Romanelli
7 QUESTURINO Alessandro Congiu Alessandro Congiu

Seconda corsa – ore 15.30
Cavallo Fantino Proprietario
1 RENALZOS Enrico Bruschelli Marcello Roti
2 QUERIDA DE MARCHESANA Alessandro Cersosimo Giovanni Atzeni
3 SALUTE Elias Mannucci Elias Mannucci
4 STALLINEK Giuseppe Zedde William Stefanelli
5 PATHOS DE OZIERI Rocco Betti Giorgio Campanini
6 PREZIOSA PENELOPE Francesco Caria Sandra Rossi
7 SMERALDO NULESE Federico Guglielmi Mark Harris Getty

Terza corsa – ore 16
Cavallo Fantino Proprietario
1 TRIKKE Michel Putzu Roberto Meniconi
2 TAKATURSA Luca Paddeu Filippo Muggianu
3 RIO MANIGOS Giosuè Carboni Maurizio Carboni
4 RODRIGO BAIO Francesco Caria Massimo Maria Alessi
5 SAPORE BAYO Federico Guglielmi Mark Harris Getty
6 REMISTIRIO Elias Mannucci Mattia Marchetti
7 PARLEDI Andrea Chessa Giuliano Sampieri

Quarta corsa – ore 16.45
Cavallo Fantino Proprietario
1 SAPIENZA Jacopo Pacini Giacomo Martini
2 SOGNI Antonio Siri Antonio Siri
3 SU RE Carlo Sanna Carlo Sanna
4 TALE E QUALE Giosuè Carboni Osvaldo Costa
5 REMO SECONDO Giuseppe Zedde Giuseppe Zedde
6 POLONSKI Giuseppe Deriu Mark Harris Getty
7 SUNTO Alessio Giannetti Mario Fracassi

Quinta corsa – ore 17.15
Cavallo Fantino Proprietario
1 TRIGU MORISCU Alessio Migheli Alessandro Mulinari
2 SINTENZIA DI GALLURA Rocco Betti Olindo Pinciaroli
3 TONIEDDU Sebastiano Murtas Mario Savelli
4 SUPERBIA DE SEDINI Enrico Bruschelli Mark Harris Getty
5 SORAYA BRILLANTE Massimo Columbu Romina Miseria
6 SER BONA Salvo Vicino Stefano Vanni
7 SOLU TUE DUE Francesco Caria Chiara Falciani

Sesta corsa – ore 17.45
Cavallo Fantino Proprietario
1 TIRIOLA Alessio Giannetti Fabrizio Brogi
2 QUERIDA MOURA Andrea Chessa Samuele Sampieri
3 RADESKI Andrea Coghe Maria Elena Frosinini
4 QUANTOVALI Jacopo Pacini Alessandro Chiti
5 SAUZER Michel Putzu Aurelio Trombetta
6 BRIGANTES Marco Pasquali Pietro Angeletti
7 REMOREX Massimo Columbu Massimo Columbu

Settima corsa – ore 18.15
Cavallo Fantino Proprietario
1 TIAGO BAIO Bastiano Sini Carmen Tiezzi Magi
2 SCANDALOSO Alessandro Colombati Davide Giannini
3 TEMPESTA DA CLODIA Andrea Chessa Giuliano Sampieri
4 QUEEN WINNER Francesco Caria Sandra Rossi
5 BOMBARDINO Giuseppe Deriu Mark Harris Getty
6 TORNADA Luigi Carrus Bachisio Carta
7 SOLERO Sebastiano Murtas Mario Savelli
SienaFree
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7406
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

LAVORI DI ADDESTRAMENTO A MOCIANO, BRUTTA CADUTA DI ANGIOI

Messaggio  jabru il Sab Mag 13, 2017 8:27 pm

Pomeriggio di lavoro per cavalli e fantini a Mociano. Da registrare una brutta caduta per Giuseppe Angioi nella quarta batteria.

Prima batteria (ore 15): Rombo de Sedini (Pacini); Tale e Quale (Carboni); Remo Secondo (Zedde); Occolè (Putzu); Tornasol (E. Bruschelli); Turbillon (Chiavassa); S'othieresu (Deriu)

Mossa breve con la bella partenza di Tale e Quale, seguito da Occolè e Rombo. Occolè fa alcuni giri a buona andatura, così come Rombo de Sedini, Tale e Quale, S'Othieresu e Turbillon. Batteria caratterizzata da andature molto interessanti.

Seconda batteria (ore 15,20): Tabar (Caria); Renalzos (E. Bruschelli); Querida de Marchesana (Cersosimo); Querida Moura (Ricceri); Polonski (Deriu); Tiepolo (Putzu); Stallinek (Zedde)

Si tende il canape. Parte in testa Tabar, seguito da Renalzos e da Querida de Marchesana. Andature più sostenuta da parte di questi tre soggetti e di Querida Moura.
OKSiena
Terza batteria (ore 15,40): Quore de Sedini (Betti): Solero (Murtas); Rodrigo Baio (Caria); Porto Alabe (Giannetti); Saburghesa (Chiavassa); Sogni (Siri); Quantovali (Pacini)

Va in testa Porto Alabe, seguito da Rodrigo Baio e da Quore de Sedini. Allungano un po' tutti tranne Quore de Sedini. Anche qua andature molto interessanti.

Quarta batteria (ore 16): Questurino (Congiu); Tonina (Carrus); Que Masca (Ricceri); Oppio (Angioi); Teresina Mia (Arri); Tonieddu (Murtas); Soleandros (Putzu)

Prima partenza falsa. Parte in testa Questurino, seguito da Que Masca e Oppio. Al casato c'è la brutta caduta di Angioi da Oppio che prende una zoccolata da un cavallo che seguiva. Oppio continua la sua corsa da scosso e viene poi ripreso. Andature più sostenute da parte di Questurino e di Soleandros

Quinta batteria (ore 16,40): Remistirio (Mannucci); Solu Tue Due (Caria); Rexy (Betti); Resolza (Siri); Reverenda Madre (Guglielmi); Quadrivia (Paddeu); Morosita Prima (Giannetti)

Va in testa Remistirio, seguito da Solu Tue Due e da Rexy. Questi tre cavalli hanno mantenuto un'andatura più sostenuta. Gli altri non forzano.

Sesta batteria (ore 17): Soraya Brillante (Columbu); Sarulesu Isteddau (Ricceri); Techero (Paddeu); Savage (Meraviglia); Lauretta Mia (Coghe); Tornada (Carrus) Salute (Mannucci)

Prima partenza falsa. Techero viene ritirato. Prende la testa Soraya, seguita da Sarulesu e Tornada. Andatura più sostenuta da parte di Soraya Brillante, Tornada e Lauretta Mia.

Settima batteria (ore 17,20): Tottugoddu (Coghe); Trigu Moriscu (Migheli); Rio Manigos (Carboni); Remorex (Columbu); Queen Winner (Caria); Un Sogno (Mula); Sognadora (Ricceri)

Parte in testa Rio Manigos, seguito da Queen Winner e da Remorex. Provano in maniera più sostenuta Rio Manigos, Tottugoddu, Un Sogno e Queen Winner.

Ottava batteria (ore 17,40): Resta (Zedde); Terremoto (Columbu); Superbia de Sedini (E. Bruschelli); Tiago Baio (Sini); Schietta (Carboni)

Parte in testa Superbia, seguito da Terremoto e Tiago Baio. Allungano Tiago Baio, Schietta e Terremoto. Si. Onckide quesra lunga diretta testuale. A batterie terminate provano anche Utesse con Jacopo Pacini e Tiriola con Alessio Giannetti.
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7406
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

PALIO DI FUCECCHIO: 59 I CAVALLI ISCRITTI ALLA PREVISITA

Messaggio  jabru il Mar Mag 16, 2017 8:00 pm

Sono ben 59 i cavalli iscritti alla previsita del Palio di Fucecchio, un numero importante se si considera che solo lo scorso anno furono appena 14 i cavalli a disposizione di capitani per la scelta. Ha sicuramente giovato per il raggiungimento di questo risultato la nuova norma inserita nel regolamento che ha obbligato i fantini ad iscrivere almeno un cavallo alla previsita, che si terrà oggi presso il centro ippico fucecchiese in località Torre, pena l’impossibilità di partecipare alle prove ed al Palio stesso. In attesa delle batterie e della tratta di domani, già stasera la manifestazione entrerà nel vivo con il primo atto ufficiale, la presentazione ai contradaioli del drappellone, dipinto per questo 2017 da GiuBa, acronimo del duo Paolo Giusti e Angelo Barbaro, insegnanti nelle scuole fucecchiesi, che hanno realizzato un’opera ispirata ai “cammini”, con particolare riferimento alla Via Francigena.

Da domani, anche noi seguiremo il Palio di Fucecchio con aggiornamenti quotidiani dalla cittadina in provincia di Firenze, ponendo particolare attenzione al valzer delle monte che quest’anno, con un lotto di cavalli così ampio e qualitativo, si preannuncia assai movimentato ed incerto.

Riportiamo infine l’elenco dei 59 cavalli iscritti alla previsita:


1
A.S. QUINTANA
2
BOMBIJOU
3
CONTESTETOU
4
LA VIA DA CLODIA
5
MATATO
6
MELANTO’ DE AIGHENTA
7
NANNEDDU
8
NOTTIIFRIMMESMAI
9
OCEANO BAIO
10
OPINIONE DI GALLURA
11
OSVALD
12
PALLOTTOLA
13
PAMPHEROS BAIO
14
PESTIFERO
15
PICCOLO DIAVOLO
16
QANTU ALESE
17
QUAKER
18
QUE MASCA
19
QUINTANA ROO
20
QUISARIO
21
RED RIU
22
REMO SECONDO
23
REO CONFESSO
24
RIJAHID
25
SAN VITTORE
26
SANTU PADRE
27
SCANDALOSO
28
SELVAGGIO
29
SEMPRE IN PIEDI
30
SORIGHITTU
31
SPOON RIVER
32
STALLINEK
33
SU MONTE
34
SUELZU DE MORES
35
TABAR
36
TABASCOH
37
TACITO DE OZIERI
38
TAGADA’
39
TALE E QUALE
40
TANCA
41
TAY TAY
42
TERESINA MIA
43
TERREMOTO
44
TIDOC
45
TIEPOLO
46
TISSERAN
47
TREMENDO DA CLODIA
48
TRILUSSA
49
TUE GALANA
50
TUSCANIA
51
UBER ALLES
52
UGAR
53
ULDERIGO
54
UNAMORE
55
UNCINO
56
UNGOLO
57
UOLVERINE
58
URAGANO ROSSO
59
VITRUVIO DA CLODIA


Davide Donnini da OKSiena
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7406
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

PALIO DI FUCECCHIO - BATTERIE E TRATTA

Messaggio  jabru il Gio Mag 18, 2017 11:42 am

Sono 49, sui 59 iscritti, i cavalli che hanno superato la previsita di ieri e che questo pomeriggio saranno impegnati, a partire dalle 15.30, nelle batterie di selezione del Palio di Fucecchio. Tra i soggetti che non hanno superato lo step veterinario di ieri, saltano agli occhi i nomi del forte Rijahid, più volte vincitore nei vari palii che si corrono lungo la penisola, e Sempre in Piedi che lo scorso anno fu protagonista in Buca con i colori di San Pierino. Nonostante queste due importanti defezioni, l’intento dei capitani resta quello di comporre un lotto qualitativo ma allo stesso tempo equilibrato ed omogeneo, cosa che non è stato possibile fare negli ultimi anni a causa dell’insufficiente numero di cavalli presentati alla tratta. Nell’attesa che la sorte dia il suo responso nella notte fucecchiese, iniziamo a dare un’occhiata alle probabili monte. Come al solito sarà l’assegnazione a dare la parola definitiva sulla scelta dei fantini, ma alcune contrade possono vantare già dei punti di riferimento dai quali partire: Massarella e Giuseppe Zedde (vincitori nel 2016), Querciola e Simone Mereu, Sant’Andrea e Gavino Sanna costituiscono dei connubi difficilmente separabili anche in caso di sorteggio negativo. Porta Bernarda potrebbe affidarsi nuovamente a Dino Pes, con la possibilità di scegliere una diversa strategia difensiva nel caso la sorte fosse benevola con la rivale Porta Raimonda che corteggia da tempo Giovanni Atzeni. Tittia ha ulteriori strade aperte: una porta sulla sponda sinistra dell’Arno, a San Pierino che mantiene comunque ottimi rapporti con Alessio Migheli, l’altra conduce verso Borgonovo, dove Andrea Chessa pare comunque il maqggior indiziato a vestirsi di bianco e rosso domenica sera. Samo potrebbe partire da Alberto Ricceri, Cappiano strizza l’occhio a Valter Pusceddu con Francesco Caria alla finestra, mentre in caso di cavallone alla rivale Ferruzza non si esclude l’ingaggio di Massimo Columbu. La stessa Ferruzza, la nonna di Fucecchio (unica vittoria nel 1981) sogna di far vestire il giubbetto bianco nero ad Andrea Mari, senza scartare l’ipotesi Carlo Sanna. Brio è anche nelle mire di un’altra contrada a digiuno da tempo, Botteghe, che ha in Enrico Bruschelli o Sebastiano Murtas valide alternative. La rientrante Torre, out per squalifica lo scorso anno, vista la più volte annunciata volontà della capitana Denise Cei di optare ad un fantino fuori dal giro senese, potrebbe scegliere Adrian Topalli o, in alternativa, Cristiano Di Stasio per riscattare un 2016 negativo concluso con la vittoria della rivale Massarella.

Riportiamo di seguito la ill programma delle 7 batterie di questo pomeriggio:

Prima batteria Unamore (Vicino); Uncino (Chiavassa); Uolverine (Di Stasio); Uragano Rosso (Pusceddu); Terremoto (Columbu); As Quintana (Pacchi); Su Monte (Bincoletto)

Seconda batteria : Remo Secondo (Pacini); Pestifero (Giannetti); Matato (Coghe); Quaker (Todde); Osvald (Angioi); San Vittore (Topalli); Quintana Roo (G. Sanna)

Terza batteria : Santu Padre (Carboni); Stallinek (Guglielmi); Selvaggio (Giobbe); Tabascoh (Angioi); Tiepolo (Putzu); Scandaloso (Colombati); Nottifrimmesmai (Topalli)

Quarta batteria : Pampheros Baio (Chiavassa); Bombijou (Pacini); Contestetou (Guglielmi); Oceano Baio (Donatini); Reo Confesso (Chessa); Quisario (Topalli); Vitruvio da Clodia (Putzu)

Quinta batteria : La Via da Clodia (Pes); Melantò de Aighenta (G. Sanna); Tidoc (Murtas); Uber Alles (Cersosimo); Qantu Alese (Vicino); Tale e Quale (Carboni); Nanneddu (Migheli)

Sesta batteria : Opinione di Gallura (Mari); Piccolo Diavolo (C. Sanna); Red Riu (Topalli); Trilussa (Bincoletto); Tuscania (Murtas); Teresina Mia (Arri); Tagadà (Paddeu)

Settima batteria: Suelzu de Mores (Murtas); Ugar (Bincoletto); Tay Tay (Pes); Ulderigo (Giannetti); Tabar (Caria); Ungolo (Deriu); Tue Galana (Betti)

Davide Donnini da OKSiena
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7406
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Palio di Fucecchio, una sfida tutta da interpretare

Messaggio  jabru il Sab Mag 20, 2017 8:51 pm

Un palio intrigato e tutto da interpretare quello che si corre domani a Fucecchio. A sfidarsi nella «Buca» saranno 11 fantini perché San Pierino, come anticipato da La Nazione, non partecipa per il lieve infortunio al cavallo dopo l’assegnazione. Siena ci sarà tutta perché i big sono tutti a cavallo (Mari nella Ferruzza, Bartoletti nella Raimonda e Giuseppe Zedde in Massarella), tranne Tittia che è sceso dalla Raimonda. Alcune monte (e mosse) vanno ‘lette’ oltre che con la lente di Fucecchio anche con quella senese. nella settimana che porta all’estrazione delle quattro Contrade che corrono a luglio insieme a Pantera, Onda, Leocorno, Torre, Civetta e Selva.
La Nazione
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7406
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

TRATTA DI FUCECCHIO: ESULTANO FERRUZZA, PORTA RAIMONDA E BORGONOVO

Messaggio  jabru il Sab Mag 20, 2017 8:57 pm

Ferruzza, Porta Bernarda e Borgonovo sono le favorite dalla sorte dopo la tratta del Palio di Fucecchio tenutasi nella tarda serata di ieri in una Piazza Montanelli gremita come non mai, ma la scelta dei capitani di comporre un lotto di cavalli di grande qualità e livellato verso l’alto fa sì che siano almeno in 9 a sperare nella vittoria. Determinante a questo punto sarà la scelta del fantino e gli incastri che ha regalato la dea bendata hanno complicato e non di poco il compito dei capitani, sgretolando in pochi istanti tutte o quasi quelle certezze costruite nei lunghi mesi invernali.

Procedendo con ordine nel racconto della prima, lunga giornata di Palio, nel pomeriggio si sono svolte in Buca, agli ordini del mossiere Gennaro Milone, le 7 batterie dei 49 cavalli ammessi dopo le previsite che hanno visto le vittorie di Unamore con Salvo Vicino, di Quintana Roo e Gavino Sanna che si è poi ripetuto nella quinta con Melantò de Aighenta, di Tiepolo con Michel Putzu, di Quisario ed Adrian Topalli, della scossa Tagadà, il cui fantino Luca Paddeu era finito a terra alla prima curva coinvolgendo nella caduta anche Topalli, e di Tay Tay con Dino Pes. La successiva riunione dei capitani per provvedere alla scelta dei 12 cavalli da assegnare è stata lunga e si è protratta per oltre un’ora facendo slittare il cerimoniale dell’arrivo delle contrade in Piazza e dell’assegnazione. Al termine della discussione, durante la quale i veterinari hanno scartato d’ufficio alcuni soggetti a causa di piccoli problemi accusati durante le batterie, è stato composto il seguente lotto: Contestetou, Melantò de Aighenta, Nanneddu, Nottiifrimmesmai, Qantu Alese, Quintana Roo, Quisario, Red Riu, Santu Padre, Suelzu de Mores Tale e Quale e Tiepolo.

Alle 22.35 il momento più atteso. Il primo cavallo ad essere estratto è Santu Padre, accolto con freddezza dai contradaioli di Massarella. A seguire l’esultanza per l’arrivo di Melantò de Aighenta a Samo. Nonostante la veneranda età (12 anni) il vincitore del Palio 2010 riscalda sempre gli animi dei contradaioli. Facce sorridenti per Querciola che si porta nella stalla il promettente Tale e Quale, ma subito dopo il primo boato esplode nella notte fucecchiese. E’ quello della Ferruzza che si vede assegnato il forte Qantu Alese, uno dei migliori del lotto, accolto dal tripudio della contrada nonna di Fucecchio. Botteghe che da quando è stata introdotta la tratta è uscita spesso a capo chino anche quest’anno non fa i salti di gioia per Suelzu de Mores, così come escono silenziosi i contradaioli di Cappiano, forse più preoccupati per il cavallone toccato alla rivale Ferruzza che delusi per l’assegnazione di Contestetou. Porta Bernarda si porta via senza troppo clamore Nanneddu, vincitore in Buca nel 2011 per Sant’Andrea, ma un attimo dopo i contradaioli rosso neri vengono gelati dall’urlo della rivale Porta Raimonda che accompagna in stalla tra canti ed abbracci Quisario. La nona estrazione fa felice San Pierino con Quintana Roo. Nell’urna è rimasto un ultimo cavallone è l’esperto Nottiifrimmesmai che torna tra grandi esultanze a Borgonovo dove era già stato nel 2014 facendo sognare per un giro e mezzo i contradaioli bianco rossi prima di calare alla distanza. Tiepolo viene poi assegnato a Sant’Andrea mentre per Torre, rientrante dopo la squalifica del 2016, resta il solo Red Riu.

Terminata l’assegnazione cominciano a circolare le prime indiscrezioni sulle possibili monte. Le favorite Ferruzza e Porta Raimonda sembrano indirizzarsi subito verso Andrea Mari e Giovanni Atzeni, Querciola pare confermare Simone Mereu e Sant’Andrea Gavino Sanna. Poi tanta incertezza. Giuseppe Zedde potrebbe essere l’indiziato principale per vestire il giubbetto di San Pierino, Valter Pusceddu sembra accasato a Samo, Dino Pes a Porta Bernarda, Andrea Coghe a Massarella. Andrea Chessa appare inamovibile a Borgonovo, così come Adrian Topalli a Torre. Cappiano e Botteghe sembrano invece vicini a Francesco Caria ed a Sebastiano Murtas per un Palio in difesa.

Intanto stasera si disputerà al prima prova con questo ordine: prima batteria Massarella, Samo, Qierciola, Ferruzza, Botteghe, Cappiano. Seconda batteria: Porta bernarda, Porta Raimonda, San Pierino, Borgonovo, Sant’Andrea, Torre.

Davide Donnini da OKSiena
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7406
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Corse in provincia

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 4 di 6 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum