Palio agosto 2017

Pagina 4 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

TRIONFA L'ONDA

Messaggio  jabru il Mer Ago 16, 2017 8:21 pm

a Contrada dell'Onda con Carlo Sanna detto Brigante ha vinto il Palio di Siena del 16 agosto 2017 corso in onore della Madonna Assunta andando così a conquistare il Drappellone realizzato dall'artista anglo-americana Sinta Tantra, è dedicato al bicentenario della nascita di Giovanni Duprè. La Contrada della Lupa non ha partecipato in quanto il Collegio veterinario ha sancito l’impossibilità di correre per un’insorta zoppia all’arto posteriore destro. il sindaco Bruno Valentini ha disposto di conseguenza l'esclusione della Contrada della Lupa dal Palio del 16 agosto 2017.

La corsa è stata preceduta dalla tradizionale carica del drappello dei Carabinieri a cavallo (quest'anno comandato da un'ufficiale donna) e dal Corteo storico.

La cronaca

Con il seguente ordine di chiamata tra i canapi: Valdimontone, Chiocciola, Onda, Aquila, Torre, Bruco, Selva, Oca e Istrice di rincorsa; il mossiere Fabio Magni fa uscire per due volte i cavalli dai canapi per tranquillizzarli dando il tempo ai fantini di parlare con la rincorsa.

Al secondo allineamento, partenza con ottimo scatto al via di Chiocciola, Onda e Valdimontone. Chiocciola in testa a San Martino, seguita sempre dal Montone e dall'Onda. Cadono Istrice, Torre e Bruco. Ultimo giro sempre con la Chiocciola davanti ma l'Onda passa in testa all'ultimo San Martino e va a vincere il Palio di Siena del 16 agosto 2017 con Carlo Sanna detto Brigante su Porto Alabe.


L'ordine di ingresso tra i canapi
delle Contrade partecipanti al
Palio di Siena del 16 agosto 2017
(contrada, nome cavallo, sesso, età, manto, proprietario;
nome fantino, soprannome)

Valdimontone VALDIMONTONE - SARBANA - F 6 baio - Simone Giraldi
Jonatan Bartoletti detto Scompiglio
Chiocciola CHIOCCIOLA - SOLO TUO DUE - C 6 sauro - Chiara Falciani
Elias Mannucci detto Turbine
Onda ONDA - PORTO ALABE - C 9 sauro - Fabrizio Brogi
Carlo Sanna detto Brigante
Aquila AQUILA - ROCCO RO - C 7 baio - Mario Vannini
Giuseppe Zedde detto Gingillo
Torre TORRE - POLONSKI - C 9 sauro - Mark Harris Getty
Andrea Mari detto Brio
Bruco BRUCO - S'OTHIERESU - C 6 sauro - Mark Harris Getty
Luigi Bruschelli detto Trecciolino
Selva SELVA - QUASIMODO DI GALLURA - C 8 sauro - Luigi Bruschelli
Andrea Coghe detto Tempesta
Oca OCA - RENALZOS - C 7 baio - Marcello Roti
Walter Pusceddu detto Bighino
RINCORSA Istrice ISTRICE - MOROSITA PRIMA - F 12 baio oscuro - Fabrizio Brogi
Giovanni Atzeni detto Tittia
SienaFree
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7432
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

E’ Onda: Porto Alabe scatta senza lasciare scampo

Messaggio  jabru il Gio Ago 17, 2017 10:45 am

Malborghetto vince il Palio dedicato a Dupré, cui ha dato i natali


SIENA. E’ Onda… e la città si colora di bianco e azzurro! Il sauro Porto Alabe e il fantino Carlo Sanna detto Brigante hanno portato nella contrada dell’Onda il palio della Madonna dell’Assunta.


Posizione al canape: Valdimontone, Chiocciola, Onda, Aquila, Torre, Bruco, Selva, Oca e Istrice di rincorsa.

Le posizioni fanno fatica ad essere assunte,come d’abitudine. La Torre si lamenta con il mossiere per il comportamento dell’Oca che, una volta tra i canapi infastidisce il cavallo della rivale.



Tutti fuori per cercare di “parlare” con l’Istrice ed accordarsi con la contrada di rincorsa.

Si torna in posizione. Oca e Torre restano fuori posto, uno l’ombra dell’altro. L’Oca non intende lasciare spazio alla Torre e viene richiamata continuamente dal mossiere. Quasi una nenia. La Torre torna a lamentarsi con il mossiere senza ottenere grossi risultati. Il Montone resta immobile al primo posto, quasi fosse impegnato in una mossa tutta sua.

Fuori per la seconda volta.

Al rientro tra i canapi la “musica” non pare cambiata. La Torre resta in “seconda posizione” e l’Oca pare non gradire e continua a marcarla stretta. Torna la nenia “Oca al tuo posto”. “State più alte”… ma la confusione resta e non mostra nessun appianamento…. poi qualcosa matura e la rincorsa entra. la mossa viene ritenuta valida. Scatta in testa la Chiocciola seguita da Montone, Onda, Aquila, Selva, Bruco, Istrice, Oca a Torre restano al palo.

Al secondo San Martino sempre prima la Chiocciola seguita dal Montone. Istrice e Torre cadono al primo Casato. Mentre Trecciolino, con i colori del Bruco, cade a San Martino.

Una bella fuga dell’Onda che, dopo due “sorpassi” prima al Montone e poi alla Chiocciola prende definitivamente il comando della corsa….. Ed è Onda!
ilcittadinoonline
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7432
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Onda, Toscano come Seneca: "Il lavoro paga"

Messaggio  jabru il Gio Ago 17, 2017 10:52 am

- «FELICE». Ma lo sussurra il capitano vittorioso Alessandro Toscano. «Ho lasciato la voce da qualche parte, spero mi ritorni ma la vedo dura. E’ stato un Palio da Onda come avevo dichiarato al vostro giornale. Un grande popolo che mi ha supportato e seguito nell’ultimo anno e mezzo in modo importante. Dedico questo Palio anche alla famiglia e ad una persona di cui non farò mai il nome ma che ringrazierò molto per questo successo. E’ importante. Do un indizio: è tre anni più piccolo di me ma, ripeto, molto importante».


Un successo... quasi al debutto.

«Al 50%. Avevo sempre detto di essere un fautore di Seneca, che il lavoro paga. Paga sempre. Sono straconvinto».

Nello specifico?

«Questo momento è il frutto di un anno e mezzo di impegno con i fantini e con le Contrade».
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7432
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

'Onda vince la carriera dell'Assunta

Messaggio  jabru il Gio Ago 17, 2017 11:00 am

16 agosto 2017

L'Onda ha vinto il Palio dell'Assunta. Il fantino Carlo Sanna, detto 'Brigante', ha tagliato il traguardo per primo in sella al cavallo Porto Alabe. In testa, per un giro, la Chiocciola. Sia Sanna che Alabe sono alla loro prima vittoria. L'ultimo Palio vinto dall'Onda risale al 16 agosto 2013. Per la contrada azzurra si tratta della 41esima vittoria della storia. L'Onda ha vinto il 'cencio', disegnato da Sinta Tantra, dedicato allo scultore senese Giovanni Dupré, di cui ricorre il bicentenario della nascita, che era proprio della contrada dell'Onda. Prima vittoria per il fantino Carlo Sanna, che aveva già corso sei volte il Palio. Nove invece quelli corsi prima di oggi dal cavallo Porto Alabe, un castrone di 9 anni.


Al mattino era stata la contrada dell'Istrice, con il fantino Giovanni Atzeni detto 'Tittia', su Morosita Prima, a vincere la 'provaccia', l'ultima prova prima della gara vera. "Sarà un Palio molto combattuto", aveva detto il sindaco Bruno Valentini. E così è stato. Alla partenza, però, un'assenza importante. La Lupa non si è potuta presentare al nastro di partenza per un problema a Quore de Sedini, il cavallo toccato in sorte alla contrada. La decisione era stata presa dal sindaco dopo il "responso unanime del collegio veterinario, composto dal veterinario comunale, dal collega nominato dal magistrato delle contrade e dal veterinario della contrada della Lupa che avevano sancito l'impossibilità di correre per un'insorta zoppia all'arto posteriore destro".

Il mese scorso, nel Palio del 2 luglio, a trionfare fu la Giraffa, con il fantino 'Scompiglio' (Jonathan Bartoletti) che montava Sarbana. La sorte ha voluto che i due si trovassero il mese dopo, per la corsa della Madonna Assunta, sotto i colori della contrada di Valdimontone. Quella carriera
vinta dalla Giraffa, però, è divenuta ormai celebre per la storia del cavallo Tornasol, che di fatto non ha mai corso. La mossa, cioè le operazioni di partenza, sono durate più di un'ora e mezza dato il nervosismo dell'animale. In quell'occasione la Tartuca, e il suo fantino Trecciolino, sono stati costretti al ritiro
Repubblica
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7432
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

vittoria all'Onda

Messaggio  jabru il Gio Ago 17, 2017 11:01 am

La contrada dell'Onda ha vinto stasera il Palio di Siena dedicato alla Madonna dell'Assunta col fantino Carlo Sanna detto Brigante sul cavallo Porto Alabe. Sia Sanna che Alabe sono alla loro prima vittoria in piazza del Campo.
L'ultimo Palio vinto dall'Onda risale al 16 agosto 2013: con oggi è alla 41/a vittoria. Nove e non dieci le contrade che hanno corso questo Palio dopo che nel pomeriggio il sindaco di Siena Bruno Valentini aveva escluso la Lupa a causa del "responso unanime" del collegio veterinario che aveva "sancito l'impossibilità di correre per un'insorta zoppia all'arto posteriore destro" del cavallo Quore de Sedini.
ANSA
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7432
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Morosita infortunata, ricoverata alla clinica del Ceppo

Messaggio  jabru il Gio Ago 17, 2017 11:03 am

Trauma al posteriore destro per Morosita
Il cavallo Morosita Prima della Contrada Sovrana dell'Istrice durante la Carriera di oggi, 16 agosto, ha riportato un trauma all'arto posteriore destro. Prontamente soccorso e stabilizzato è stato trasportato alla clinica veterinaria Il Ceppo presso la quale sono in corso gli accertamenti del caso.
RADIOSIENATV
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7432
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

È PALIO, ISTRICE DI RINCORSA

Messaggio  jabru il Gio Ago 17, 2017 11:05 am

Il Campo, la conchiglia di rosei mattoni si è svuotata. Ancora una volta, come da secoli, ha visto sfilare la storia di una città che il cosmopolita storico dell’arte Bernard Bereson riteneva unica al mondo. E, ancora una volta, l’antico gioco dei senesi: il Palio, ha consacrato un unico vincitore. A conquistare la sua 41esima vittoria è stata l’Onda con il fantino Carlo Sanna detto Brigante, per la prima volta primo sul tufo come il cavallo Porto Alabe, un castrone sauro di 9 anni.

La corsa è finita per le altre otto contrade che, invano, hanno cercato di tagliare il traguardo. Che invano hanno sperato, e combattuto, con patti segreti e strategie da guerra.

A nulla è valso correre contro un destino forse già scritto da quella mano immateriale che gli uomini non possono fermare. I senesi ben conoscono quanto il fato riesca a determinare la sorte di questa corsa, vissuta con il cuore e tenuta in vita da un popolo unico, che trova linfa e identità sotto uno scudo bianco/nero. Lo stemma di Siena. L’unica insegna che può prevaricare quella dell’araldica contradaiola che li accompagna dalla nascita alla morte.

Fra i canapi Valdimontone, Chiocciola, Onda, Aquila, Torre, Bruco, Selva e Oca. Istrice di rincorsa. La Contrada della Lupa non ha partecipato alla Carriera per un’insorta zoppia all’arto posteriore destro.

A partire in testa la Chiocciola, seguita da Valdimontone e Onda. Inutile il tentativo della Chiocciola di conquistare il drappellone, così come per Valdimontone, tra le favorite. La contrada di Malborgetto è riuscita a conquistare il Palio di mezz’agosto, dedicato proprio al grande artista senese Giovanni Duprè nato 200 anni fa nel rione bianco/celeste.

Come in un arcobaleno le contrade hanno diluito i propri colori sul tufo. I barberi hanno volato su quella terra gialla sulla quale è stata costruita la città. Incitati dalle urla che si alzavano alte sul Campo, hanno sollevato una nebbia di polvere che trasudava umanità.

In migliaia sono venuti a vedere la Carriera che, ogni 16 agosto, Siena corre in onore della Vergine Assunta in Cielo.

Una dedica speciale, che ben ha colto Sinta Tantra, l’artista anglo-americana di origini balinesi che ha realizzato il drappellone riproponendovi la Saffo addormentata, una bellissima opera marmorea realizzata da Duprè nel 1857, oggi esposta nella Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma.

L’omaggio a Duprè è stato portato in Duomo dai contradaioli della sua Contrada per ringraziare la Vergine della vittoria riportata sul Campo. In centinaia hanno varcato la soglia della maestosa basilica. Cantando il Te Deum hanno nuovamente suggellato il legame che, attraverso il Palio, li unisce alla Madonna. E, insieme a lei, alle tradizioni antiche che hanno dato origine a una storia chiamata Siena.
OKSiena
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7432
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

UN BRIGANTE CONQUISTA IL PALIO

Messaggio  jabru il Gio Ago 17, 2017 11:08 am


L'Onda vince la Carriera d'agosto con Carlo Sanna e Porto Alabe




La prima volta non si scorda mai. Per chi era arrivato al decimo Palio, Porto Alabe, per chi invece al settimo tentativo, Carlo Sanna, aveva bisogno di un’affermazione per consacrarsi.

Si corre in 9, come noto, per l’assenza della Lupa (per un’insorta zoppia all’arto posteriore destro come recita il comunicato del comune) e la sorte decide questo ordine al canape: Valdimontone, Chiocciola, Onda, Aquila, Torre, Bruco, Selva, Oca con l’Istrice di rincorsa. Una mossa rapida, con l’Oca a marcare la Torre senza mai mollarla un attimo e le altre a studiare la rincorsa per prendere bene il tempo. Si esce due volte, poi il canape si abbassa e si parte.

Lo spunto migliore è della Chiocciola, che prende subito la testa con il Valdimontone che, nonostante il primo posto, non sembra riuscire a prendere il sopravento. Spinge forte l’Onda, così come l’Istrice che risale fortissimo. Al primo San Martino gira davanti a tutti la Chiocciola, seguita dal Valdimontone, l’Onda, l’Aquila e l’Istrice che non riesce a trovare il varco stretto e all’uscita perde il passo e posizioni. Al Casato in testa la Chiocciola tocca prima il colonnino e poi i palchi ma resta davanti a tutti, con il Valdimontone che appare più dedito a guardarsi le spalle che non tanto ad attaccare la testa. All’uscita dal Casato ancora Chiocciola prima, con l’Onda che guadagna la seconda posizione e si mette sulle tracce di Turbine. Nelle retrovie cadono l’Istrice e la Torre e sembra risalire il Bruco. Prima del secondo San Martino Scompiglio sembra cominciare la sua rimonta, andando ad infilare l’Onda dopo un ripetuto scambio di nerbate e ritrovando la seconda posizione dietro alla Chiocciola. Si gira così a San Martino (dove nelle retrovie cadono Bruco e Oca), Turbine spinge Solo tue Due, mentre alle sue spalle si rinnova il duello tra Valdimontone e Onda, con quest’ultima che, all’uscita dal secondo Casato, guadagna nuovamente la seconda posizione con uno Scompiglio che si fa infilare all’interno. All’inizio del terzo giro tutti i cavalli sono sotto nerbo: Turbine spinge Solo Tue Due, altrettanto fa Brigante con Porto Alabe. Il fantino dell’Onda si rende conto di averne di più, prende l’esterno e prima dell’entrata a San Martino guadagna la testa. La rimonta è completata, la Chiocciola dopo quasi due giri e mezzo in testa perde la prima posizione e l’Onda gira così davanti a tutti a San Martino, mantiene la prima posizione davanti al palco delle comparse, gira bene al Casato e al bandierino arriva a nerbo alzato davanti alla Chiocciola e al Valdimontone.

Esplode la gioia del popolo dell’Onda che torna al successo dopo 4 anni; esplode la gioia di Carlo Sanna detto Brigante che conquista il suo primo successo in Piazza del Campo.
OKSiena
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7432
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

le altre mosse

Messaggio  jabru il Gio Ago 17, 2017 6:39 pm

Nella prima mossa la Lupa era prevista al terzo posto, dopo Valdimontone e Chiocciola.

Seconda mossa: Istrice, Oca, Torre, Chiocciola, Onda, Aquila, Bruco, Valdimontone, Lupa. Selva di rincorsa.



Terza mossa: Lupa, Aquila, Torre, Oca, Onda, Istrice, Valdimontone, Selva, Bruco. Chiocciola di rincorsa.

ilcittadinoonline
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7432
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Il voto ai fantini

Messaggio  jabru il Gio Ago 17, 2017 6:44 pm

Si è corso ieri sera il Palio di Siena del 16 agosto 2017 in onore della Madonna Assunta che ha visto il trionfo della Contrada dell'Onda con Carlo Sanna detto Brigante su Porto Alabe.

Questi i nostri voti ai 10 fantini che hanno corso il palio di ieri sera:

I PROVA PALIO 16 AGO 2017 (49)CARLO SANNA DETTO BRIGANTE 9,5
Una corsa magistrale di un fantino che doveva, prima o poi, lasciare la zampata. A luglio ci era andato vicino, adesso ci è riuscito con un Palio di altri tempi. Parte in testa, ma Chiocciola e Montone sono interni e lo passano, costringendolo a girare terzo al primo San Martino. Al Casato sfrutta l'errore di Scompiglio per infilarlo dall'interno, ma il fantino pistoiese è bravo a non mollare e si riconquista la posizione. Il mezzo miracolo arriva dal secondo Casato in avanti. Aiutato da un Porto Alabe come non si era mai visto, Brigante infila il Montone e svernicia dall'esterno la Chiocciola, girando al primo posto a San Martino ed iniziando la sua cavalcata verso la vittoria.
NUOVO BIG


I PROVA PALIO 16 AGO 2017 (44)VALTER PUSCEDDU DETTO BIGHINO 8
Doveva fermare la rivale e ci riesce alla grande, portando nuovamente a casa un voto altissimo. Con la Torre “vincente” il Pusceddu si conferma mago della parata, iniziando ad infastidire il Mari appena entrato ai canapi. Cerca sempre il contatto con la Torre, che come per le prove rimane in seconda fila. Appena il Tittia entra, Bighino indirizza il cavallo verso il Casato dando una “cavallata” alla rivale, gesto che compromette definitivamente la Carriera della Torre. Il suo compito finisce li e la caduta al terzo San Martino è totalmente ininfluente.
STOPPER


I PROVA PALIO 16 AGO 2017 (42)ELIAS MANNUCCI DETTO TURBINE 7,5
Era un Palio importante per il giovane fantino empolese, in una contrada “pesante” ed in una situazione non da favorito. Si fa trovare prontissimo alla mossa e gira primo a San Martino. Al Casato arriva il primo errore, quando sbatte prima al colonnino e poi sui palchi. Riprende subito la marcia e rimane in testa pur con qualche errorino, vedi secondo Casato. Al terzo giro alla fonte l'Onda arriva come un fulmine. Elias si gira 2 volte a destra pensando ad un tentativo di sorpasso dall'interno, mentre Brigante passa dall'esterno, superandolo e volando verso la vittoria. Non arriva il successo, anche per la mancanza del terzo giro di Solu Tue Due, ma è certamente il Palio del riscatto per il Mannucci.
REDIVIVO


I PROVA PALIO 16 AGO 2017 (46)JONATAN BARTOLETTI DETTO SCOMPIGLIO 6
Poteva essere il Palio del record e una volta arrivata la busta è sembrato mettersi tutto per il meglio. Alla mossa, però, la Chiocciola è brava a mantenere la testa, con il Montone che gira secondo mantenendosi in scia. Al Casato disegna la stessa traiettoria della Chiocciola, sbattendo sul palco e commettendo un primo errore. L'Onda passa, ma lui è bravo a riprendersi la posizione con grinta, andando nuovamente largo al secondo Casato. L'Onda è brava a passare dall'interno e il suo Palio in pratica finisce li perché Porto Alabe galoppa di più. Lotta fino alla fine, ma non riesce a recuperare. Forse un po' di inconscio appagamento, certamente perdonabile visto il biennio fantastico.
OCCASIONE PERSA


I PROVA PALIO 16 AGO 2017 (43)ANDREA COGHE DETTO TEMPESTA 6
Parte quinto nonostante tantissimo spazio al canape visti gli screzi tra Oca e Torre. Al suo secondo Palio sembra lottare di più rispetto a luglio, sbattagliando nelle retrovie con l'Aquila per la quarta posizione. Disegna anche un paio di traiettorie interessanti, sia a San Martino che al Casato, nerbando più volte il proprio cavallo dimostrando generosità e voglia di fare. Riesce a guadagnarsi una sufficienza un po' stiracchiata, che fa comunque bene per il suo futuro in Piazza.
NEW ENTRY


I PROVA PALIO 16 AGO 2017 (53)GIUSEPPE ZEDDE DETTO GINGILLO 6-
Non riesce a prendere benissimo la mossa, partendo quarto dietro alle 3 di testa. Prova subito a portarsi basso, ma a San Martino subisce il tamponamento dell'Istrice, mantenendo comunque la posizione. Va larghissimo al secondo San Martino, facendosi infilare dalla Selva con la quale ingaggia un bel duello nelle retrovie. A luglio era rimasto fuori dai 10, ad agosto, con un cavallo esordiente e di non semplice gestione, dimostra comunque di poter ancora dire la sua.
RIPESCATO


I PROVA PALIO 16 AGO 2017 (40)GIOVANNI ATZENI DETTO TITTIA 5,5
La fortuna non è proprio dalla sua parte in questa annata 2017. Proprio come a luglio capita di rincorsa, facendo calare di botto le proprie quotazioni. Cerca di trovare la situazione ottimale per entrare e lo fa quando Oca e Torre sono fuori posizione, sorprendendo anche il Bruschelli. Lo spunto, tutto dall'esterno, dalla mossa a San Martino è di grande livello, ma non trova lo spazio per una traiettoria interna, tamponando l'Aquila e facendosi soprassare dalle inseguitrici. Qui finisce il suo Palio perché Morosita accusa un problema ed in entrata al Casato perde il posteriore, disarcionando l'Atzeni che conclude la sua corsa sul tufo.
BERSAGLIATO


I PROVA PALIO 16 AGO 2017 (54)LUIGI BRUSCHELLI DETTO TRECCIOLINO 4,5
Subito sorpreso alla mossa, non riesce a fiancare con tempestività perdendo immediatamente il treno delle prime. Gira settimo a San Martino, ma con una buona traiettoria al Casato riesce a mettersi dietro a Selva e Aquila. Il secondo giro lo fa sverniciando tutti i palchi, in una traiettoria esterna che non può portare a niente di buono. Al secondo San Martino il cavallo va praticamente a dritto, sbattendo sui materassi e facendolo cadere. I suoi 4 giorni di Palio, iniziati con le impennate di S'otheriesu, terminano con un volo sul tufo.
IN DIFFICOLTA'


I PROVA PALIO 16 AGO 2017 (47)ANDREA MARI DETTO BRIO 4
E' sicuramente il fantino che esce peggio dall'annata paliesca 2017. Le attenuanti per questo Palio di agosto ci sono, ovvero la presenza delle 2 rivali, di cui una, anche se non riconosciuta ufficialmente dalla Torre, vittoriosa. Bighino effettua una marcatura stretta sin dall'ingresso ai canapi, ma Brio sembra subire il pressing senza lottare più di tanto, così come lo abbiamo visto un po' troppo remissivo nelle prove, senza mai cercare di portare Polonski a contatto con il canape anteriore, accontentandosi della seconda fila. La cavallata dell'Oca quando Tittia entra tra i canapi compromette il Palio del Mari, che termina sul tufo al primo Casato dopo uno scontro fortuito con l'Istrice.
CONFUSO


di Gabriele Voltolini da SienaFree
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7432
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Ingresso ai canapi

Messaggio  jabru il Gio Ago 17, 2017 6:48 pm

L'ordine di ingresso tra i canapi
delle Contrade partecipanti al
Palio di Siena del 16 agosto 2017
(contrada, nome cavallo, sesso, età, manto, proprietario;
nome fantino, soprannome)

Valdimontone VALDIMONTONE - SARBANA - F 6 baio - Simone Giraldi
Jonatan Bartoletti detto Scompiglio
Chiocciola CHIOCCIOLA - SOLO TUO DUE - C 6 sauro - Chiara Falciani
Elias Mannucci detto Turbine
Onda ONDA - PORTO ALABE - C 9 sauro - Fabrizio Brogi
Carlo Sanna detto Brigante
Aquila AQUILA - ROCCO RO - C 7 baio - Mario Vannini
Giuseppe Zedde detto Gingillo
Torre TORRE - POLONSKI - C 9 sauro - Mark Harris Getty
Andrea Mari detto Brio
Bruco BRUCO - S'OTHIERESU - C 6 sauro - Mark Harris Getty
Luigi Bruschelli detto Trecciolino
Selva SELVA - QUASIMODO DI GALLURA - C 8 sauro - Luigi Bruschelli
Andrea Coghe detto Tempesta
Oca OCA - RENALZOS - C 7 baio - Marcello Roti
Valter Pusceddu detto Bighino
RINCORSA Istrice ISTRICE - MOROSITA PRIMA - F 12 baio oscuro - Fabrizio Brogi
SienaFree
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7432
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Carlo Sanna: “Emozione bellissima. Ho sempre creduto in Porto Alabe e mi ha dato quello che mi aspettavo”

Messaggio  jabru il Gio Ago 17, 2017 6:56 pm

Ha avuto poco tempo per riposarsi, ma la felicità non gli fa sentire la stanchezza ed oggi Carlo Sanna si dedica completamente all’Onda, la contrada che gli ha dato fiducia e gli ha permesso di vincere il suo primo palio. “E’ un’emozione bellissima – ha raccontato stamani in diretta ad Antenna Radio Esse, mentre seguiva il giro di saluto della comparsa alle consorelle – lavoro tutto l’anno, mi alleno per raggiungere questo obiettivo e ora che ci sono riuscito sono ovviamente felicissimo. Ho sempre creduto in questo cavallo e al terzo giro mi ha dimostrato quello che mi aspettavo. La dedica? Al mio fratello che non c’è più, questa vittoria è per lui e per tutta l’Onda”
AntennaaRadioEsse
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7432
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Brigante-Porto Alabe imbattibili. L’Onda trionfa di prepotenza

Messaggio  jabru il Ven Ago 18, 2017 7:18 pm

L’Onda strabiliante che travolge come uno tsunami i pronostici, le certezze, il «te lo dico io» di quattro giorni dove nessuno avrebbe scommesso un euro sull’accoppiata di Malborghetto. Nessuno a parte una dirigenza abile, un popolo compatto, un fantino ‘affamato di gloria’ e un cavallo ingiustamente bistrattato. Eccoli gli ‘ingredienti magici’ di un trionfo da paura, di quelli che fanno la storia, l’urlo che ammutolisce una piazza rimasta senza parole al cospetto di cotanta bellezza. Dopo la vittoria del 2012 e del 2013 l’Onda ha lasciato di nuovo il segno e stavolta nel modo più clamoroso e inatteso. Appena quattro anni e Malborghetto torna a rullare i tamburi e a sventolare le bandiere per le strade della vecchia Siena. I grandi e i piccini che si abbracciano, la notte che scende dolce e tiepida quasi a strizzare l’occhio come una focosa amante, la libidine di un’estate ancora giovane e complice in canti, feste e brividi di una gioia irrefrenabile. E’ Onda! Applaudiamo tanta paliesca e divina prepotenza.

Raccontiamola dall’inizio questa impresa, un tuffo al cuore dopo l’altro, dall’uscita dall’Entrone addirittura con cinque minuti di anticipo, a un allineamento al canape che ha cominciato a disegnare la carriera.

Il mossiere Fabio Magni ha chiamato: Valdimontone (Sarbana e Scompiglio), Chiocciola (Solu Tue Due e Turbine), Onda (Porto Alabe e Brigante), Aquila (Rocco Ro e Gingillo), Torre (Polonsky e Brio), Bruco (S’Othieresu e Trecciolino), Selva (Quasimodo di Gallura e Tempesta), Oca (Renalzos e Bighino) e di rincorsa l’Istrice (Morosita Prima e Tittia). L’allineamento nella parte bassa, almeno fino all’Aquila, non dà pensieri, con cavalli ordinati e in posizione accettabile. La Torre, come durante le prove e per i problemi di Polonsky che rifiuta il canape resta in seconda fila, dove in ‘marcatura’ si porta anche l’Oca e qui nascondo le prime schermaglie tra le due avversarie con Brio prima e Bighino dopo che si fanno sentire con il mossiere. L’uomo del verrocchio fa uscire tutti una prima volta, quindi una seconda quando si presenta una situazione in fotocopia e al terzo ingresso la mossa è già più che matura. L’Istrice rompe gli indugi e Tittia spinge con forza Morosita dentro i canapi determinando lo scatto dai canapi della Chiocciola che prende la testa, seguita da Valdimontone all’interno, Onda all’esterno e Aquila in quarta posizione.

Al primo San Martino Turbine è davanti a Scompiglio e Brigante e le posizioni restano immutate anche dopo il Casato. Nelle retrovie cadono Istrice e Torre, con Brio che non le manda certo a dire a Tittia prima dell’intervento delle forze dell’ordine. Brutta anche la caduta di Morosita Prima, successivamente portata al Ceppo per accertamenti a causa di un trauma all’arto posteriore destro. Intanto la Chiocciola resta saldamente in testa, mentre l’Onda infila dall’interno il Valdimontone, dietro di vedono Selva e Aquila e poi tutte le altre più attardate. Prima di San Martino Scompiglio rende lo ‘scherzetto’ a Brigante, infilandolo a sua volta dall’interno, nonostante la difesa col nerbo del fantino di Malborghetto.

Qui però arriva il capolavoro dell’accoppiata dell’Onda, che rallenta, accetta di girare terza a San Martino in attesa dell’ultimo giro. Intanto nelle retrovie cadono Bruco e Oca (Pusceddu ripara nella Cappella per evitare l’ira dei contradaioli della Torre, poi a Palio finito sarà fatto uscire dal Casato dalla Polizia municipale). Dopo il secondo Casato ecco la svolta. Brigante spinge e Porto Alabe risponde da campione, il Valdimontone è infilato all’interno e prima del terzo San Martino anche la Chiocciola, nonostante l’ammirebole resistenza di Turbine che chiede tutto al suo Solu Tue Due, deve arrendersi. L’Onda è prepotente e sulla ‘corsia’ esterna conquista la prima posizione a velocità pazzesca, vedendo spalancarsi le porte del Paradiso. L’ultimo mezzo giro è di controllo, senza più insidie, fino a quel nerbo alzato in segno di vittoria.
La Nazione
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7432
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

le proposte di sanzione dell’assessore Balani

Messaggio  jabru il Mar Nov 07, 2017 8:33 pm

. Mauro Balani, assessore delegato alla Giustizia paliesca, ha elaborato le proposte di sanzione relative allo scorso Palio del 16 agosto, sulla base di quanto disposto dal Regolamento del Palio e dalla relazione dei Deputati della Festa della quale fanno parte integrante i rapporti scritti dagli ispettori della pista e dal mossiere e tutti gli atti o documentazioni acquisiti.


Di sanzionare il fantino della Nobile Contrada dell’Oca, Valter Pusceddu detto Bighino, così come previsto dall’art. 99 del Regolamento del Palio, con l’esclusione, per un Palio, dal montare cavalli di Contrada sia per le prove sia per il Palio, per aver, nella fase della mossa, tenuto un comportamento contrario a quanto disposto dal 1° comma dell’art. 64. Allo stesso fantino, e sempre in base agli stessi articoli del Regolamento, anche un’ammonizione per essere partito, sempre in occasione della Corriera, da posizione diversa rispetto all’ottavo posto assegnatogli.

Alla Nobile Contrada dell’Oca una deplorazione, perché il suo fantino ha ripetutamente disturbato, nelle fasi della mossa, il fantino della Contrada della Torre, contravvenendo a quanto disposto dall’art. 101, comma 1 e 2, del Regolamento.



In base a quanto previsto dall’art. 101, due censure alla Contrada della Torre: la prima per i fatti avvenuti sul Palco dei Giudici al termine della seconda prova, quando il Capitano tenne un comportamento irriguardoso ed aggressivo nei confronti del Capitano della Nobile Contrada dell’Oca; la seconda per quanto accaduto durante lo svolgimento della Passeggiata Storica quando il suo tamburino si è affacciato all’interno del Cortile del Podestà e rullando con il proprio tamburo ha infastidito i cavalli già presenti (evento riconducibile nella responsabilità ex art. 101). Infine di vietare alla Contrada della Torre di far ricoprire incarichi, soggetti ad approvazione ex artt. 17 e 75, per cinque Palii al signor F. N. tamburino della Contrada della Torre per aver infastidito con il rullio del suo tamburo i cavalli presenti nel Cortile del Podestà.
ilcittadinoonline
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7432
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Cillerai: “L’Oca farà ricorso, inaccettabile la proposta di sanzione dell’assessore Balani”

Messaggio  jabru il Ven Nov 10, 2017 8:03 pm

Si era capito subito che le proposte di sanzione per il Palio di agosto avrebbero fatto discutere. La polemica divampa sui social e la Contrada dell’Oca esce allo scoperto: “Noi non ci stiamo -sbotta il Governatore Francesco Cillerai -. Faremo sicuramente ricorso e non ci sembra che le richieste dell’assessore Balani siano in linea con le decisioni degli anni precedenti. Sarebbe triste pensare che il ragionamento generale parta dall’appartenenza dell’assessore alla contrada rivale. Di sicuro ci troviamo di fronte ad un’ingiustizia e faremo sentire le nostre ragioni”.
AntennaRadioEsse
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7432
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Palio agosto 2017

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 4 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum