Da Piazza del Campo

Pagina 4 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4

Andare in basso

Palio Stradinario, contrade in fermento e nuove propost

Messaggio  jabru il Mar Set 04, 2018 7:30 pm

Una città combattuta fra la necessaria razionalità e la voglia di fare un Palio, per così dire, ‘strano’. In un periodo inusuale, pieno autunno, magari con cavalli diversi dai soliti bomboloni visti ad agosto. Una Siena che al contempo s’interroga sulle spese ingenti – si parla di 500mila euro – da sostenere per una Carriera e su una motivazione, quella dei 100 anni della prima guerra mondiale, che non accende troppo l’entusiasmo. Non perché non s’intende portare rispetto a chi ha perso la vita al fronte ma, forse, per il fatto che è mancata la preparazione del ‘terreno’ su cui magari far germogliare l’entusiasmo.

Tant’è. La macchina per decidere se questo Straordinario s’ha da fare è in moto. Domani i priori si riuniranno in via d’urgenza, com’è noto, al Magistrato, alle 18,30. Un solo punto all’ordine del giorno: ‘Proposta di Palio straordinario. Varie ed eventuali’. Usciranno prima di cena con la fissazione della data delle assemblee dei 17 popoli.

Sì, perché ad oggi sembra prevalente l’ipotesi che non essendoci ancora stato il verdetto sui fatti di Provenzano da parte della giunta, Nicchio e Tartuca che rischiano la squalifica, hanno diritto di essere ‘consultate’ sullo Straordinario per fornire il loro parere come le altre 15 Consorelle.

Quanto alle assemblee ci sono regole diverse per la convocazione per cui andrà trovata una data unica, magari nella settimana dal 10 al 16, se s’intendono fare in contemporanea. Difficilmente una scelta così controversa sarà assunta direttamente dal seggio. Su di essa peseranno ragioni di opportunità, strategie paliesche, oltre alla tradizione.

Intanto il professor Paolo Neri, profondo conoscitore del Palio, lancia l'idea di celebrare semmai a giugno 2019  i 100 anni della pace sancita dopo la prima guerra mondiale a Versailles.

di LAURA VALDESI da La  Nazione


Ultima modifica di jabru il Mar Set 04, 2018 7:44 pm, modificato 1 volta
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 8015
Data d'iscrizione : 01.04.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

SIENA Straordinario, prima data utile il 13 ottobre

Messaggio  jabru il Mar Set 04, 2018 7:35 pm

Potrebbero essere ben 11 le contrade pronte a votare sì per il Palio Straordinario. Nonostante i tempi ristretti e nonostante il fuoco di sbarramento che arriva dai 'maître à penser' che pontificano un po' ovunque. Eppure sono tanti i contradaioli animati e vogliosi di Palio. Perchè il Palio è Palio. Questa sera, 4 settembre 2018, il secondo atto che spetterà al Magistrato delle contrade. La riunione prevista alle 18.30 fisserà la data delle assemblee per votare sì o no alla terza Carriera 2018 dedicata alla Vittoria della Grande Guerra e al ricordo dei 200 ragazzi caduti per la gloria d'Italia.

Ma in caso di sì al Palio Straordinario quando si correrebbe? Regolamento e burocrazia alla mano abbiamo fatto i conti. L’ipotesi potrebbe essere: convocazione delle assemblee fra 10 e 12 settembre; convocazione del consiglio comunale il 19; 30 settembre “adesione” delle Contrade che hanno votato “no” ( per chi ha votato “si” non c’è possibilità di rinuncia), 3 ottobre estrazione; 13 ottobre Palio. Solo un’ipotesi, perché sarebbero da conciliare quelli che lo stesso sindaco De Mossi ha chiamato “tempi tecnici”, relativi all’organizzazione e che riguardano l’amministrazione (tufo, palchi, operai, polizia municipale ecc.). E anche le esigenze dei cavalli, nel rispetto del protocollo equino. Si potrebbe decidere di scivolare più in là nel calendario. Magari al 4 novembre? "...I resti di quello che fu uno dei più potenti eserciti del mondo risalgono in disordine e senza speranza le valli, che avevano disceso con orgogliosa sicurezza...".
Corriere di Siena
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 8015
Data d'iscrizione : 01.04.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Straordinario, Millozzi: “Solo le contrade possono decidere”

Messaggio  jabru il Mar Set 04, 2018 7:39 pm

Palio straordinario sì o no. Prime certezze le avremo domani quando si svolgerà l’assemblea dei priori e il rettore del magistrato delle contrade Millozzi proporrà di indire assemblee straordinarie in contemporanea. I tempi non sono brevi, se dal magistrato arriverà l’ok alla consultazione popolare, ogni contrada, secondo il proprio statuto, dovrà comunicare una data possibile quindi si cercherà il primo giorno utile per effettuare le adunanze in contemporanea. Dopo questo passaggio, la decisione sarà comunicata al consiglio comunale che la dovrà ratificare e in caso di accettazione della proposta di Assoarma si dovranno calendarizzare gli appuntamenti che portano al Palio. “Non si possono ad oggi azzardare date – ha detto Millozzi stamani ad Are -, la certezza è la riunione di domani, poi come da consuetudine saranno i popoli a decidere. Ci vogliono almeno 10 contrade a favore del Palio straordinario per poterlo correre: se si votasse istintivamente vincerebbe il sì, ma ci sono altri aspetti da prendere in considerazione a cominciare dai tempi stretti”.
AntennaRadioEsse
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 8015
Data d'iscrizione : 01.04.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Straordinario, Sensi: “Decidiamo con il cuore ed il cervello”

Messaggio  jabru il Mar Set 04, 2018 7:41 pm

Decidere sul Palio straordinario ascoltando il cuore ma anche riflettendo su quelle che sono le motivazioni, i tempi e le spese. Lo ha fatto Senio Sensi, già governatore della contrada dell’Oca e per 10 anni presidente consorzio tutela del Palio, scrivendo un post puntuale in cui si pone delle domande sull’opportunità di correre un’altra carriera nel 2018 rispondendo alla richiesta dell’Assoarma presentata ad agosto inoltrato per celebrare i 100 anni della fine della Prima guerra mondiale. “A tutti ci piacerebbe correre un altro Palio – ha detto Sensi ad Antenna Radio Esse -, ma responsabilmente credo si debba approfondire quali sono le conseguenze di un Palio straordinario per i tempi e anche per le questioni economiche”.
AntennaRadioEsse
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 8015
Data d'iscrizione : 01.04.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Festa dei Tabernacoli, il programma

Messaggio  jabru il Mar Set 04, 2018 7:42 pm

Piccoli delle contrade in fibrillazione per la Festa dei Tabernacoli di sabato 8 settembre. Ecco la commissione che giudicherà gli allestimenti delle 17 contrade ed il programma:

Composizione commissione:

Magistrato delle Contrade – Dott. Simone Bari
Comitato Amici del Palio – Luca Bocci
Amministrazione Comunale – Dott. Massimo Bianchini
Amministrazione Provinciale – Dott.ssa Fabiola Parenti
Curia Arcivescovile – Don Floriano Vassalluzzo
Liceo Artistico Duccio di Boninsegna Siena – Prof.ssa Marta Batazzi
Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio – Prof. Alessandro Bagnoli

Nell’occasione vi invio anche il programma con cui verranno visitate le Contrade e il relativo luogo in cui allestiranno il Tabernacolo:

CONTRADA ORARIO LUOGO ALLESTIMENTO TABERNACOLO

1 Selva 19,00 Vicolo delle Carrozze
2 Drago 19,15 Interno Chiostro di San Domenico
3 Oca 19,30 Via S.Caterina – all’Incrociata
4 Chiocciola 19,45 Via San Marco
5 Tartuca 20,00 Castellare di Castelvecchio
6 Pantera 20,15 Vicolo del Contino
7 Onda 20,30 Via Giovanni Duprè 8
8 Torre 20,45 Piazzetta Artemio Franchi
9 Valdimontone 21,00 Intersezione Via dei Servi Via delle Cantine
10 Nicchio 21,15 Vicolo di Finimondo
11 Leocorno 21,30 Via di Follonica
12 Civetta 21,45 Castellare degli Ugurgeri
13 Giraffa 22,00 Via delle Vergini angolo Via del Moro
14 Bruco 22,15 Via del Comune
15 Lupa 22,30 Pratino di Fontenuova
16 Istrice 22,45 Via Malta angolo Via Camollia
17 Aquila 23,00 Vicolo di Tone

La Commissione si ritroverà alle ore 18,45 in piazza San Giovanni per iniziare il giro.
AntennaRadioEsse
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 8015
Data d'iscrizione : 01.04.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

I capigruppo della maggioranza: “Palio Straordinario, Valentini si ripassi il regolamento”

Messaggio  jabru il Mar Set 04, 2018 7:46 pm

Nota congiunta di Lega, Voltiamo Pagina, Fratelli d’Italia e Forza Italia dopo le esternazioni dell’ex primo cittadino
Proposta Palio straordinario, i capigruppo in Consiglio comunale della maggioranza (Eleonora Raito- Lega, Massimo Castellani – Voltiamo Pagina, Maurizio Forzoni -Fratelli d’ Italia, Lorenzo Lorè – Forza Italia) rispondono all’ex sindaco Valentini che in alcuni interventi pubblici aveva criticato le modalità con cui il Comune ha accolto la richiesta.

“Valentini è stato cinque anni Sindaco – si legge nel comunicato congiunto – e sperava di essere rieletto anche lo scorso 24 giugno, ma, evidentemente, in questo periodo non è riuscito a trovare il tempo per leggersi l’art. 2 del Regolamento del Palio, che testualmente recita: “Al di fuori delle ricorrenze indicate nel precedente articolo, possono essere effettuati Palii straordinari in occasione di circostanze o avvenimenti di carattere assolutamente eccezionale, e ciò solo su iniziativa del Sindaco, della Giunta Municipale o del Consiglio Comunale ovvero su richiesta dei Magistrato delle Contrade, di Enti o Comitati cittadini, rivolta tempestivamente al Sindaco. Tanto l’iniziativa dell’Amministrazione Comunale, quanto le richieste su accennate (queste ultime se ritenute dalla Giunta Municipale non manifestamente infondate) vengono, dal Sindaco, al più presto comunicate alle Contrade tramite il loro Magistrato, il quale provvederà a consultare tutte quelle che non abbiano in corso punizioni definitive di esclusione” Dopo aver coniato neologismi come “capsula”, “campanella” o aver gridato a favore di una squadra sportiva alla presentazione del Palio, al Consigliere di minoranza Valentini provvederemo a regalare una copia – magari illustrata – del Regolamento del Palio. Così, la prossima volta eviterà di collezionare l’ennesima figuraccia Inoltre, ci chiediamo, visto che la richiesta di palio straordinario è arrivata a fine agosto, quando Valentini avrebbe potuto fare quelle che definisce consultazioni e quanto tempo avrebbe perso non rispettando così le disposizioni del Regolamento del Palio che prevede la comunicazione tempestiva al Magistrato delle Contrade”.
RadioSienaTV
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 8015
Data d'iscrizione : 01.04.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

L’11 settembre la decisione sul Palio straordinario

Messaggio  jabru il Mer Set 05, 2018 7:25 pm

Sarà l’11 settembre il giorno decisivo per il Palio straordinario. E’ infatti questa la data fissata per le assemblee delle 17 contrade che si svolgeranno in contemporanea per esprimere il loro parere sulla terza corsa del 2018 richiesta dall’associazione Assoarma nel centenario della fine della Prima guerra mondiale. La decisione è stata assunta nel corso della riunione di questo pomeriggio dei 17 priori nella sede del Magistrato delle contrade. Se i popoli diranno di sì, la questione tornerà al consiglio comunale per la ratifica e successivamente partirà la macchina organizzativa che per le tempistiche non potrà essere pronta prima di ottobre. Dovrà essere fissata la data per il Palio, fatta l’estrazione a sorte delle contrade che per regolamento deve avvenire 10 giorni prima dell’inizio della festa, individuato il pittore per dipingere il drappellone e ovviamente preparati i cavalli per nuove previsite e prove in piazza del Campo. Insomma nel caso vinca il fronte del sì, sia la macchina comunale che le dirigenze delle contrade, avranno il loro bel daffare in un autunno paliesco decisamente anomalo.
A ntennaRadioEsse
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 8015
Data d'iscrizione : 01.04.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

•A CASTEL DEL PIANO VA IN SCENA L'ULTIMO PALIO STAGIONALE

Messaggio  jabru il Mer Set 05, 2018 7:27 pm

La kermesse amiatina dell’8 settembre, giunta alla cinquantesima edizione, presenta tante novità.



Con l’anticipazione di due settimane del palio di Asti, quello di Castel del Piano diventa così l’ultimo appuntamento di una stagione che, l’8 settembre, vedrà calare definitivamente il sipario, lasciando spazio al lungo inverno. Quella del 2018, sarà un’edizione speciale per il palio amiatino, che festeggerà il cinquantennale dalla sua rinascita: era infatti il 1968 quando fu corso il primo palio dell’età moderna, vinto dal Monumento e, per festeggiare degnamente questo importante anniversario, il Comune ha deciso di introdurre alcune novità nella manifestazione, in particolar modo per ciò che riguarda il regolamento. La prima è relativa ad uno snellimento degli orari nel giorno della tratta, con l’inizio della batterie anticipato alle ore 15 e la riunione dei capitani per la scelta dei cavalli fissata dopo mezz’ora dalla fine della batterie stesse, il tutto per poter svolgere l’assegnazione dei cavalli con la luce naturale. Novità anche sulle prove: accanto a quella tradizionale del 7 sera, si è aggiunta quella della mattina dello stesso 7 settembre, alle 9.30, che andrà a sostituire la prova, introdotta una decina di anni fa, dell’8 mattina, che verrà disputata nel caso in cui il maltempo ( e le previsioni per il giorno 7 non sono incoraggianti….) o altre concomitanze impediscano l’effettuazione di almeno una delle altre due. Prima della prova pomeridiana del 7, confermato il memorial Gastone Pioli, aperto da quest’anno anche ai cavalli che non hanno preso parte alle batterie di selezione. Ma le novità più significanti riguardano i tempi di mossa per il palio, ridotti da 45 minuti a 30 (più ulteriori 15 minuti a disposizione del mossiere per dare la partenza), al fine di evitare gli inconvenienti accaduti nel 2017 quando, a causa di una mossa interminabile, il palio fu corso praticamente al buio.

Vista la riduzione di tempi tra l’assegnazione e la disputa della prima prova, le contrade si sono mosse in anticipo nei contatti con i fantini e, per almeno tre contrade su quattro, le monte sembrano già certe. La nonna Borgo, a secco dal 2011, ha ufficializzato come fantino di contrada Carlo Sanna, Storte, vincitrice nel 2017, ripartirà senz’altro da Antonio Siri, Poggio conferma il legame con Giuseppe Zedde, che nella contrada giallo verde ha già vinto tre volte, anche se dalle parti di Piazza Colonna non si nega un rapporto forte con Valter Pusceddu. Incognite invece nel Monumento dove più fantini sono indiziati a vestire il giubbetto rosso blu. In pole position, dopo la sfortunata prova dello scorso anno culminata con una rovinosa caduta, c’è Enrico Bruschelli. Intanto, nella giornata di ieri è stata resa nota la lista dei cavalli iscritti alla previsita che si svolgerà il 6 mattina, e che in tutto sono solo 14: Pestifero, Quantovali, Unamore, Resolza (vincitrice delle ultime due edizioni, rispettivamente per Poggio e Storte), Urbania, Bonantonio da Clodia, Soleandros, Soluidea, Valorosu Sauro, Tout Beau, Suelzu de Mores, Ulderigo, Uva Passa, Raktou.

I soggetti iscritti al memorial Pioli del 7 settembre sono invece: Vento di Tempio, Unnighy, Sennoresa, Questurino, Rombo de Sedini, Balzana, Utesse, Ultrasonic.

Davide Donnini da OKSiena
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 8015
Data d'iscrizione : 01.04.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Palio Straordinario, fissata per l'11 settembre la data di assemblea delle Contrade

Messaggio  jabru il Mer Set 05, 2018 7:30 pm

l Magistrato dele Contrade, che si è riunito nel tardo pomeriggio di oggi, martedì 4 settembre, ha deliberato la data in cui le 17 Contrade si riuniranno in assemblea per discutere sulla decisione di disputare il Palio Straordinario proposto da ''Assoarma'' da dedicare al Centenario della Prima guerra mondiale, proposta approvata dalla Giunta comunale. La data fissata è martedì 11 settembre alle 21.30.

Per l'approvazione sarà necessario che almeno 10 Contrade su 17 si pronuncino favorevolmente. In caso di approvazione sarà poi il Consiglio comunale a decidere o meno sull’effettuazione e a comunicare l'esito alle Contrade che dovranno confermare o meno la decisione presa. In caso di conferma saranno poi sorteggiate le dieci Contrade che disputano il Palio. Per quanto riguarda la data dell'eventuale effettuazione, difficilmente si potrà riuscire ad organizzare tutto prima di metà ottobre.

Ricordiamo un fatto che lega indissolubilmente il Centenario della Prima guerra mondiale con il Palio. La Sbandierata della Vittoria, ultimo atto prima dell'uscita dei cavalli dall'Entrone, fu istituita nel 1919, dopo la Grande guerra, per i reduci che assistevano al Palio. L'ultimo Palio Straordinario è stato corso nel 2000 dedicato al nuovo millennio ed è stato vinto dalla Contrada della Selva con Giuseppe Pes detto il Pesse su Urban II.
SienaFree
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 8015
Data d'iscrizione : 01.04.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Palio straordinario, orari, cavalli, fantini: tutte le incognite

Messaggio  jabru il Ven Set 07, 2018 7:00 pm




L’11 settembre sapremo il destino dell’annunciato Palio Straordinario 2018 richiesto da Assoarma di Siena. L’iter è partito con la richiesta al comune, girata a sua volta al Magistrato delle Contrade, che ha condiviso di convocare per martedì prossimo le 17 assemblee per decidere sull’effettuazione della Carriera. La parola passerà poi eventualmente al Consiglio Comunale. Ovvio che se arrivasse il “sì” di almeno 10 rioni sarà certo il Palio in più nell’anno in corso e magari sapremo anche in che data. Tutto questo in estrema sintesi, banalizzando anche passaggi complessi. Ricordiamo che il Palio è una cosa seria, che richiede tempi, ritualità e cadenze ben precise. Passare da Palio Straordinario a palio improvvisato il passo è breve. Gli scalini da salire sono di cristallo ed un passo falso romperebbe tutto il meccanismo, con il rischio di trasformare una tradizione secolare in una “baracconata”, come ha ben sintetizzato lo storico Duccio Balestracci.
Passato
Senza stare a ripercorrere date e motivazioni di tutti gli Straordinari, a titolo di curiosità segnaliamo che la Carriera corsa più in avanti nel calendario è stata quella del 4 ottobre 1775, mentre quella più “giovane” risale al 30 marzo 1819. Il calendario degli Straordinari post 1945 vede come date più lontane dai Palii tradizionali quelle del 18 maggio 1947 e del 24 settembre 1967. Mai nella storia si è corso il Palio dopo il 4 ottobre. Se passerà il “sì” cadrà questo limite temporale.
Cavalli e fantini
Tutti i barberi che hanno preso parte al Palio, oppure anche solo alla Tratta, sono a riposo, al netto di quelli che andranno al paliotto di Castel del Piano. Un mese e mezzo è sufficiente per tornare in una condizione di forma decente? Forse sì, dunque il problema dei cavalli non ci sarà. Inutile parlare dei fantini, tutti disponibili e vogliosi di correre. I tempi tecnici del percorso di avvicinamento dei barberi alla Tratta richiedono almeno 12 giorni del termine delle iscrizioni alla previsita, fino alle batterie e l’assegnazione. Questo per i controlli formali, sostanziali e sanitari sui cavalli. Ovvio che dovrà essere fatta un’ordinanza ad hoc dal sindaco.
Logistica
Tutta l’organizzazione e le responsabilità ricadranno sul Comune e gli uffici tecnici. Immaginando dieci giorni di sole consecutivi, sarà comunque necessario fare molta attenzione al tufo, visto che l’umidità notturna ad ottobre inoltrato non è paragonabile a quella estiva. Pensare di correre la prova alle 9 appare complicato. Anche per le prove pomeridiane è immaginabile un anticipo di almeno due ore. Per il Palio del ’67 non cambiò l’orario della mattina, mentre il pomeriggio le prove furono disputate alle 18.45. Il Palio era previsto per le 17.45, poi le dinamiche della mossa portarono ad un grave ritardo. Inimmaginabile correre dopo il 27 ottobre con il passaggio dell’ora legale che lascerebbe pochissimo tempo fra le due prove.
Previsioni
Impossibile immaginare come voteranno le contrade. Nelle assemblee ci saranno tanti giovani con il loro naturale entusiasmo e tanti altri che voteranno solo d’istinto. Senza scomodare la Brexit o l’elezione di Trump, è ovvio che fare sondaggi o pronostici sia tempo perso.
Dialogo
Grande assente di tutto il 2018 pare essere il dialogo costante fra Comune e Magistrato delle Contrade. A prescindere da chi pro tempore occupa le sedie, è necessario che su questa delicata vicenda la collaborazione fra queste istituzioni sia forte e costruttiva. I segnali degli ultimi mesi fanno percepire una situazione non bella. I priori hanno la bocca cucita, ma è evidente che qualcosa non vada in modo perfetto, vedi la riunione sui tempi delle discolpe, le nomine di agosto e le dinamiche legate al Palio in più. Anche all’interno del Magistrato ci sono sempre più spesso idee diverse. Se così non fosse un segnale in senso opposto è opportuno.

Lello Giananneschi da Corriere di Siena
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 8015
Data d'iscrizione : 01.04.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Muore ex mossiere

Messaggio  jabru il Sab Set 08, 2018 7:37 pm

Si è spento a Grosseto giovedì 6 settembre all’età di 73 anni, Carlo Palmieri, storico mossiere del Palio di Siena.

Conosciuto come il più giovane “starter” d’Italia, è stato per alcuni anni presidente della Società Maremmana Corse dei cavalli dell’Ippodromo del Casalone.

A Siena è stato mossiere per quattro Palii, dal 3 luglio 1978 al 16 agosto 1979. Il 3 luglio 1978 (Palio rinviato per pioggia) fu la Selva a vincere con il cavallo Urbino de Ozieri e Bastiano. Ad agosto vinse la Pantera, ancora con Urbino ma questa volta montato da Cianchino. L'anno successivo si corse con due giorni di ritardo, il 4 luglio, a causa della pioggia e vinse la Civetta con Quebel e Tremoto, mentre ad agosto trionfò nuovamente Urbino, questa volta per l'Aquila con Aceto.

Palmieri fu dunque mossiere nel momento dei grandi nomi del Palio, sia cavalli che fantini, ed è ancora ricordato con affetto dai dirigenti del tempo.

Successivamente, dal 1990 al 2006, Palmieri fu mossiere al palio di Legnano.
Corriere di Siena
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 8015
Data d'iscrizione : 01.04.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

All'Aquila la 44ª edizione del Cross dei Rioni

Messaggio  jabru il Lun Set 10, 2018 8:17 pm

La 44ª edizione del Cross dei Rioni è stata vinta dalla Nobile Contrada dell'Aquila rappresentata da: Duccio Porcù, Andrea Lisi, Pierluigi Vannini, Pietro Giannitti, Andrea Orlandini, Gino Emili, Camilla Nerli e Matilde Amerini. L'Aquila, con 627 punti ha preceduto il Valdimontone con 651. Terza la Contrada della Chiocciola con 594 punti.

All’edizione 2018 hanno preso parte 113 atleti rappresentanti di tutte le 17 consorelle.

Primo classificato: Matteo Cannucci (Chiocciola), corridore più giovane Riccardo Del Colombo (Leocorno), prima donna ad aver tagliato il traguardo Tania Scopelliti (Selva), mentre il meno giovane a prendere parte alla competizione Marco Cenni (Nicchio).
SienaF ree
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 8015
Data d'iscrizione : 01.04.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Cross dei Rioni, la classifica per squadra e singoli

Messaggio  jabru il Lun Set 10, 2018 8:23 pm

ARRIVO TEMPO PETTORALE CONTRADA COGNOME ATLETA NOME ATLETA PUNTI
1 25.31.03 24 Chiocciola Cannucci Matteo 112
2 27.04.04 23 Chiocciola Mugnaioli Matteo 111
3 27.21.04 50 Istrice Gragnoli Jacopo 110
4 27.36.09 130 Valdimontone Lachi Alessio 109
5 27.50.08 3 Aquila Porcù Duccio 108
6 27.55.02 89 Onda Valori Roberto 107
7 28.14.03 121 Torre Debolini Cosimo 106
8 28.21.04 61 Leocorno Cerretani Francesco 105
9 28.46.09 115 Tartuca Cortecci Jacopo 104
10 28.48.05 107 Selva Volpi Roberto 103
11 28.51.05 1 Aquila Lisi Andrea 102
12 28.57.09 83 Oca Pinna Gabriele 101
13 29.23.07 135 Valdimontone Regina Francesco 100
14 29.48.03 62 Leocorno Del Colombo Riccardo 99 più giovane
15 30.01.01 2 Aquila Vannini Pierluigi 98
16 30.04.04 66 Lupa Chiantini Riccardo 97
17 30.14.03 17 Chiocciola Poggialini Stefano 96
18 30.18.06 102 Pantera Menchetti Lorenzo 95
19 30.33.02 60 Leocorno Del Colombo Nicola 94
20 30.46.04 44 Giraffa Mucci Alberto 93
21 30.47.00 131 Valdimontone Lachi Guido 92
22 30.48.08 51 Istrice Peccianti Luca 91
23 30.55.07 5 Aquila Giannitti Pietro 90
24 31.00.02 98 Pantera Bicchi Jacopo 89
25 31.00.08 82 Oca Voltolini Emiliano 88
26 31.21.08 133 Valdimontone Lorenzetti Marco 87
27 31.26.05 99 Pantera Giamello Riccardo 86
28 31.38.08 8 Aquila Orlandini Andrea 85
29 31.49.05 67 Lupa Chiantini Tommaso 84
30 31.56.01 122 Torre Bruni Andrea 83
31 31.56.08 21 Chiocciola Braccagni Francesco 82
32 32.09.07 125 Torre Testi Roberto 81
33 32.14.02 126 Torre Ghini Francesco 80
34 32.14.09 64 Leocorno Leone Roberto 79
35 32.19.09 79 Nicchio Fallaci Andrea 78
36 32.22.05 80 Nicchio Giovannetti Riccardo 77
37 32.23.05 72 Lupa Paciotti Giacomo 76
38 32.39.01 124 Torre Provvedi Stefano 75
39 32.44.02 123 Torre Politi Mario 74
40 32.49.00 7 Aquila Emili Gino 73
41 32.57.02 136 Valdimontone Sampieri Fabio 72
42 33.15.04 53 Istrice Cantagalli Guido 71
43 33.20.02 109 Selva Furielli Tommaso 70
44 33.36.03 106 Selva Fineschi Roberto 69
45 33.46.01 114 Tartuca Sampieri Duccio 68
46 33.51.02 84 Oca Rondini Simone 67
47 33.54.09 33 Drago Minetti Luca 66
48 33.56.05 13 Bruco Botarelli Nicola 65
49 33.59.00 69 Lupa Chini Alessandro 64
50 34.07.05 19 Chiocciola Seri Claudio 63
51 34.10.04 20 Chiocciola Bellaccini Maurizio 62
52 34.12.09 110 Selva Scopelliti Tania 61 prima donna
53 34.42.04 134 Valdimontone Mala Stepanka 60
54 34.48.08 78 Nicchio Mulinacci Pietro 59
55 34.51.09 97 Pantera Carletti Leonardo 58
56 34.53.08 127 Torre Bindi Domitilla 57
57 34.55.06 4 Aquila Nerli Camilla 56
58 35.00.04 70 Lupa Beneforti Giulio 55
59 35.06.01 10 Bruco Taddeucci Alberto 54
60 35.08.03 116 Tartuca Tarli Giovanni 53
61 35.08.06 42 Giraffa Marroni Edoardo 52
62 35.18.04 132 Valdimontone Liverani Patrizia 51
63 35.21.08 129 Valdimontone Gorelli Simona 50
64 35.29.07 81 Oca Bruni Tommaso 49
65 35.36.08 91 Onda Toscano Federico 48
66 35.46.01 49 Istrice Bombonato Emanuela 47
67 35.47.04 52 Istrice Falchi Vieri 46
68 35.49.03 15 Bruco Taddeucci Paolo 45
69 35.51.08 45 Giraffa Galgani Federico 44
70 36.05.08 35 Drago Menicori Alberto 43
71 36.17.01 56 Istrice Bruttini Virginia 42
72 36.40.09 9 Bruco Taddeucci Alice 41
73 36.45.08 68 Lupa Chiantini Benedetta 40
74 36.53.09 22 Chiocciola Caliani Vanessa 39
75 37.03.05 14 Bruco Maffei Marco 38
76 37.05.05 117 Tartuca Resti Giulio 37
77 37.07.01 118 Tartuca Zei Giovanni 36
78 37.11.04 16 Bruco Panti Silvia Maria 35
79 37.40.05 108 Selva Guerrini Luca 34
80 37.42.03 88 Oca Corsi Ilaria 33
81 37.45.01 65 Lupa Facchini Angelo 32
82 38.01.01 63 Leocorno Martinelli Francesco 31
83 38.03.07 85 Oca Monnecchi Gianluca 30
84 38.04.05 18 Chiocciola Calzoni Simona 29
85 38.06.05 128 Torre Pepi Virginia 28
86 38.24.04 111 Selva Rossi Matilde 27
87 38.32.05 73 Nicchio Michelangeli Mattia 26
88 38.44.07 54 Istrice Buccianti Tommaso 25
89 39.16.02 90 Onda Vullo Vincenzo 24
90 39.27.02 113 Tartuca Pocci Naomi 23
91 39.30.02 58 Leocorno Silipo Nicoletta 22
92 39.32.04 43 Giraffa Lorenzini Alessandro 21
93 39.42.06 11 Bruco Serpi Claudio 20
94 39.45.09 87 Oca Cilli Cinzia 19
95 40.18.00 12 Bruco Gambassi Gianni 18
96 40.19.07 57 Leocorno Bigliazzi Paola 17
97 40.21.07 71 Lupa Rossi Gianna 16
98 40.21.09 6 Aquila Amerini Matilde 15
99 40.25.00 55 Istrice Ceccotti Paolo 14
100 40.26.01 86 Oca Del Vespa Anna 13
101 40.35.00 59 Leocorno Burroni Luca 12
102 40.44.01 100 Pantera Fornai Simone 11
103 41.13.06 105 Selva Bracci Roberto 10
104 41.55.00 112 Selva Biagi Stefania 9
105 41.51.02 75 Nicchio Cenni Marco 8 meno giovane
106 42.22.01 76 Nicchio Tiezzi Laura 7
107 43.24.06 101 Pantera Tanganelli Ilaria 6
108 44.02.09 41 Giraffa Giusti Agnese 5
109 44.41.05 34 Drago Moggi Vittoria 4
110 44.42.04 36 Drago Marzi Gino 3
111 47.15.02 77 Nicchio Ugolini Lucia 2
112 47.15.05 74 Nicchio Giannasi Luana 1
RadioSien aTV
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 8015
Data d'iscrizione : 01.04.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Augusti pensieri - Palio straordinario: sì o no?

Messaggio  jabru il Mar Set 11, 2018 7:26 pm




di Augusto Mattioli

SIENA. Martedi sera le contrade decideranno sul palio straordinario, solo in base ai loro interessi palieschi o anche tenendo presenti le motivazioni per le quali è è stata chiesta da Assoarma la corsa straordinaria? Ce lo domandiamo perché nel primo caso sarebbe una discussione che tiene conto solo di certo legittime aspirazioni ma non sarebbe portare rispetto alla nostra festa. Nel dibattito sul sì o sul no a nostro parere devono entrare le motivazioni della richiesta (parlando quindi della Storia), ma anche il modo con il quale la richiesta è stata presentata. Un modo che ha dato una sensazione di fretta mentre nel Palio, scandito da tempi precisi, la fretta è una cattiva consigliera.

La giunta ha ritenuto fondata la richiesta dello straordinario e ha passato la palla alle contrade. Ma successivamente il sindaco De Mossi ha precisato che non ci sono i tempi ora per lo straordinario. La giunta non poteva dirlo contestualmente alla risposta all’Assoarma: “la motivazione è plausibile ma non ci sono i tempi”? E a proposito dei tempi bisognerebbe che le contrade avessero avuto dal Comune indicazioni sulla possibile data di svolgimento. Domanda: il sindaco in tal senso si è mosso?

Ad osservazioni concluse, pensiamo che, se si deve correre uno straordinario (desiderio più che legittimo), lo si pensi per tempo in modo da organizzarlo al meglio.
ilcittadinoonline
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 8015
Data d'iscrizione : 01.04.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Festa dei Tab ernacoli

Messaggio  jabru il Mar Set 11, 2018 7:34 pm

I tabernacoli allestiti dai bambini delle Contrade di Siena in occasione della Festa dei Tabernacoli dell'8 settembre 2018
Il tradizionale appuntamento dei "cittini" di tutte le Contrade per la Festa della Madonna
1_COMMISSIONELa Commissione giudicatrice per la Festa dei Tabernacoli dell'8 settembre 2018 così composta: Magistrato delle Contrade – Dott. Simone Bari
Comitato Amici del Palio – Luca Bocci
Amministrazione Comunale – Dott. Massimo Bianchini
Amministrazione Provinciale – Dott.ssa Fabiola Parenti
Curia Arcivescovile – Don Floriano Vassalluzzo
Liceo Artistico Duccio di Boninsegna Siena – Prof.ssa Marta Batazzi
Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio - Prof. Alessandro Bagnoli;
ha visitato i tabernacoli allestiti dai bambini delle Contrade di Siena per la Festa della Madonna.
Come da tradizione, la proclamazione della Contrada vincitrice e la premiazione avverranno l'8 dicembre.
SienaFree
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 8015
Data d'iscrizione : 01.04.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Domenica la consegna del masgalano e del Premio Speciale alla contrada del Nicchio

Messaggio  jabru il Ven Set 14, 2018 6:27 pm

Domenica 16 settembre alle ore 17,30 in Piazza del Campo verrà consegnato alla Nobile Contrada del Nicchio il Masgalano, offerto dall’Associazione Nazionale Polizia di Stato di Siena e realizzato dall’orafa senese Alessandra Damiani.
Verrà inoltre consegnato il “Premio Speciale”, realizzato dal maestro di arte orafa Paolo Penko, e offerto dalla Contrada della Selva in onore e a memoria di Giancarlo Galardi, assegnato anch’esso alla Nobile Contrada del Nicchio grazie all’abilità di Mattia De Santis e Mattia Michelangeli, la coppia di alfieri che si è maggiormente distinta durante il corteo storico del Palio dello scorso 16 agosto.
AntennaRadioEsse
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 8015
Data d'iscrizione : 01.04.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Sara Cafarelli realizzerà il Masgalano offerto dai gruppi piccoli e giovani delle Contrade

Messaggio  jabru il Lun Set 17, 2018 7:56 pm

L’artista senese classe 1975 è ben conosciuta anche negli Stati Uniti
Sarà Sara Cafarelli, giraffina, a realizzare il Masgalano offerto dai gruppi piccoli e giovani delle Contrade per il Palio straordinario del 20 ottobre.

Nata a Siena nel 1975 e si è diplomata all’istituto d’Arte Duccio di Boninsegna di Siena, nel 2013 una sua opera è stata esposta al MoMA di New York. Fino al 30 ottobre esporrà dieci opere alla galleria Zenith-Art & Fashion, a Miami.
RadioSienaTV
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 8015
Data d'iscrizione : 01.04.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Consegnato il Masgalano al Nicchio e i Bandierini ai proprietari vittoriosi

Messaggio  jabru il Lun Set 17, 2018 7:58 pm

Il Masgalano 2018 è stato offerto dall’Associazione Nazionale Polizia di Stato di Siena e realizzato dall’orafa senese Alessandra Damiani
Si è svolta ieri pomeriggio intorno alle 17.30 in Piazza del campo la cerimonia di consegna del Masgalano vinto dalla contrada del Nicchio. Il Masgalano 2018 è stato offerto dall’Associazione Nazionale Polizia di Stato di Siena e realizzato dall’orafa senese Alessandra Damiani.

La consegna è stata aperta dal sindaco Luigi De Mossi che come da tradizione ha prima consegnato i “Bandierini” e le pergamene realizzati dagli studenti del Liceo Artistico Statale “Duccio di Buoninsegna” ai proprietari dei cavalli vincitori delle due carriere del 2018. Il primo Massimo Marchetti proprietario di Rocco Nice vincitore della carriera di luglio nella contrada del Drago con Andrea Mari e poi Fabrizio Brogi proprietario di Porto Alabe, che ha vinto la carriera di agosto nella Lupa con Giuseppe Zedde. Secondo anno di soddisfazioni per il proprietario di Porto Alabe vincitore anche del palio del 16 agosto 2017 nella contrada dell’Onda. Il prorprietario ha deciso di non andare di persona alla consegna, ma di mandare la figlia dell’allenatore del cavallo.
E’ stato poi consegnato il Masgalano alla contrada del Nicchio che negli ultimi dieci anni ha vinto tre volte il Masgalano: nel 2009, nel 2013 e nel 2018. Quest’anno per il palio di agosto era inoltre presente anche il premio per la migliore coppia di alfieri , realizzato dal maestro di arte orafa Paolo Penko, e offerto dalla Contrada della Selva in onore e a memoria di Giancarlo Galardi, che è stato vinto dalla coppia di alfieri della contrada del Nicchio Mattia De Santis e Mattia Michelangeli. Tanta quindi la soddisfazione nelle parole del priore della contrada del Nicchio Marco Fattorini che ha ringraziato la contrada e la coppia di alfieri del palio del 16 agosto per l’ulteriore risultato raggiunto.

A conclusione della consegna la sbandierata dei due alfieri vincitori del premio di agosto , circondati dai molti contradaioli e senesi che non sono voluti mancare a  questa importante tradizione della nostra città.
RadioSienaTV
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 8015
Data d'iscrizione : 01.04.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Una pergamena e una collana nel cassetto segreto del Masgalano consegnato al Nicchio

Messaggio  jabru il Mar Set 18, 2018 7:48 pm

Ieri è stato il giorno della consegna del Masgalano, realizzato dall’orafa senese Alessandra Damiani e offerto dall’associazione Polizia di Stato per i 50 anni della fondazione, vinto dalla Nobile Contrada del Nicchio. Un’opera che conteneva un cassetto segreto, che sarebbe stato accessibile solo alla contrada vincitrice. Ieri sera il priore Fattorini lo ha svelato al popolo dei Pispini, ai nostri microfoni invece lo ha raccontato la stessa autrice. “Nel cassetto c’era una pergamena e una collana. Nella pergamena c’è scritta una frase che è un inno a Siena e alla senesità, ricordando i nostri avi che ci hanno trasmesso memoria della nostra festa – ha detto Alessandra Damiani -, il tutto completato da una catena in argento, volutamente scurita, da cui pendono gli stemmi delle contrade soppresse dipinti a mano, per sottolineare il legame dal passato al presente”.
antennaradioesse
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 8015
Data d'iscrizione : 01.04.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Dimissioni del capitano della Giraffa:gli sviluppi

Messaggio  jabru il Mer Set 19, 2018 8:17 pm

l priore dell'Imperiale Contrada della Giraffa Bernardo Lombardini interviene sulle dimissioni del capitano Emanuele Tondi. "L’assemblea del popolo dell’Imperiale Contrade della Giraffa ieri, martedì 18 settembre, si è svolta con un dibattito partecipato, era un atto doveroso per informare il popolo. Sono state ratificate le dimissioni di Emanuele Tondi da Capitano della Contrada per sopraggiunti motivi personali; Emanuele Tondi, presente all'assemblea, ha esposto le proprie motivazioni. Purtroppo nei giorni scorsi sono circolate voci e indiscrezioni lesive della dignità della Contrada e personali. Ho ricevuto mandato dal seggio per valutare eventuali azioni legali a tutela del buon nome dell’Imperiale Contrade della Giraffa. Posso tranquillamente dire che la Contrada è serena e si approccerà al Palio straordinario, qualora venisse estratta, nella medesima situazione di sempre. Il ruolo di Capitano, come da Statuto, è stato assunto dal Priore".
Corriere di Siena
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 8015
Data d'iscrizione : 01.04.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

il Dragone ha spiccato il volo

Messaggio  jabru il Gio Set 20, 2018 7:41 pm

Una festa speciale. Non solo quella nel rione, che il Drago organizza per la prima volta. «Riuscire a trovare gli spazi per l’allestimento è stata una scommessa perché non abbiamo vicoli stretti e qui insistono tanti negozi», dice il priore di Camporegio Claudio Rossi. «Ma anche per quella tiratura limitata di copie del Numero unico, saranno 1000, che verrà presentato oggi alle 18, in occasione del ricevimento delle autorità. Ogni volume verrà numerato e acquisterà valore nel tempo», aggiunge l’onorando illustrando il programma della festa della vittoria del Palio di Provenzano con Brio e Rocco Nice.

In piazza Matteotti c’è già un’impalcatura gigante sormontata dal castello del dragone che accoglierà sabato almeno 1400 commensali per la cena del trionfo. Per tenerla ferma sono state necessarie ben 85 tonnellate di zavorra. «Il filo conduttore delle celebrazioni è proprio la crescita della nostra Contrada che non è più un Draghino grazie anche ai numerosi giovani ai quali intendiamo trasmettere l’orgoglio di essere parte integrante di questo popolo», sottolinea Rossi nel museo, circondato dai ‘gioielli’ di Camporegio. Quei Drappelloni che non entrano più nei locali destinati ad un restyling, concluso l’intervento nella vecchia società in via del Paradiso previsto dopo lo Straordinario.

di LAURA VALDESI da La Nazione
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 8015
Data d'iscrizione : 01.04.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Il sindaco rassicura l'arcivescovo: "In giunta tanti cattolici, sceglieremo bene"

Messaggio  jabru Ieri alle 7:21 pm

Il sindaco Luigi De Mossi è intervenuto in merito alla nota stampa dell’Arcivescovo Antonio Buoncristiani inviata ai media venerdì 24 agosto.

“Come ho avuto modo di dire nei giorni del Palio, nonostante la scelta del Drappellone del Maestro Szmkowicz sia stata fatta dalla precedente Amministrazione - ha dichiarato il sindaco Luigi De Mossi - mi prendo le responsabilità della scelta in una logica di continuità istituzionale. È però chiaro che quando si chiede ad un artista di fama internazionale di realizzare il Drappellone è necessario lasciargli libertà di interpretazione della nostra Festa con la sua esperienza personale e professionale.
Come Sindaco - ha concluso De Mossi - insieme alla mia Giunta al cui interno forte è la presenza di cattolici, avrò modo di scegliere gli artisti che realizzeranno i prossimi Drappelloni con cura assicurando il rispetto della religione e delle nostre tradizioni”.
Corriere di Siena
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 8015
Data d'iscrizione : 01.04.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Da Piazza del Campo

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 4 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum