Palio di agosto

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Andare in basso

Palio di agosto

Messaggio  jabru il Mar Lug 05, 2011 4:29 pm

S
IENA. Con apposita ordinanza sindacale, trasmessa a tutti i proprietari dei cavalli, sono state decise le modalità da seguire per l’iscrizione dei cavalli alla previsita, alle prove di addestramento e per la loro presentazione alla Tratta.
PREVISITA

Potranno essere iscritti tutti i cavalli, anche se non iscritti all’apposito Albo per il “Protocollo per l’erogazione di incentivi per il mantenimento e l’addestramento dei cavalli da Palio per l’anno 2011”, che rispondano ai seguenti requisiti: mezzosangue di origine varia, "meticci" con percentuale di sangue inglese non superiore al 75%, da comprovarsi con certificazione originale UNIRE, o libro genealogico estero equiparato. Per quanto concerne i dati biometrici, devono essere rispettati i seguenti parametri minimi indicativi: stinco non inferiore a 19 cm., da 150 cm a 156 cm di altezza; stinco non inferiore a 19,5 cm., da 156 cm a 163 cm di altezza; torace compreso fra 170 cm e 185 cm. e l’altezza fra 150 cm. e 163 cm.

Il modulo per la richiesta di iscrizione dei cavalli alla previsita dovrà essere compilato a cura del proprietario e indirizzato al Sindaco del Comune di Siena e dovrà pervenire, improrogabilmente, all’Ufficio Palio del Comune di Siena entro le ore 12 del prossimo 2 agosto. Si ricorda che i cavalli dovranno essere sempre iscritti alla previsita e alla tratta con il nome “d’origine”. Le previsite saranno effettuate dalla Commissione nei giorni 6, 7 e 8 agosto 2011 con eventuale prosecuzione, se necessario e a completa discrezione della Commissione, il 9.

La data e l’orario di convocazione per la previsita di ciascun soggetto iscritto saranno prontamente e direttamente comunicati al proprietario, al quale si ricorda che, l’iscrizione, la presentazione e la partecipazione alla Tratta è condizione indispensabile per l’intervento economico previsto dal protocollo, salvo assenza adeguatamente certificata.

Da tener presente il divieto, per i cavalli di età uguale o superiore a 5 anni ammessi alla previsita, di partecipare a corse, regolari e non (fanno eccezione le attività di addestramento del circuito comunale), nei 20 giorni precedenti l’inizio della stessa e dal momento della previsita alla Tratta.

Al momento della previsita i cavalli dovranno essere accompagnati dal libretto originale di identificazione, da certificazioni conformi alle vigenti disposizioni di sanità veterinaria (Coggins test = Agid Qualitativa per A.I.E. in data non anteriore al 30 settembre 2010) e in regola con le vaccinazioni antinfluenzali secondo quanto contenuto nell’ordinanza n. 94 dello scorso 4 luglio.

Per i cavalli provenienti dai Comuni dell'Azienda U.S.L. 7 gli interessati potranno rivolgersi, nelle ore di ufficio, alla sede del Servizio di Veterinaria – strada del Ruffolo - o ai veterinari incaricati nei vari distretti. I cavalli verranno sottoposti a prelievo ematico per screening farmacologico e quelli che risulteranno “non negativi” verranno esclusi dalla possibilità di partecipare a ogni fase del Palio in corso, senza possibilità di appello.

PROVE DI ADDESTRAMENTO
Le mattine dell’11 e 12 agosto dalle ore 5,30 alle ore 7,30 la pista sarà allestita per consentire le prove di addestramento. I cavalli dovranno essere condotti davanti al Palazzo Comunale entro le ore 5,15 da idoneo accompagnatore, munito del libretto segnaletico UNIRE o libro genealogico equiparato. Si precisa che le corse saranno effettuate a totale rischio del proprietario.

Inoltre, i soggetti nuovi, in caso di esito positivo della previsita, dovranno comunque effettuare le prove di addestramento ritenute necessarie e indispensabili per la Commissione per un più approfondito giudizio sulla idoneità del cavallo alle corse nel Campo.

I proprietari che ritengono necessario far provare comunque i propri cavalli devono richiederlo, contestualmente alla domanda di previsita, compilando l’apposita scheda corredata dalla scheda/curriculum e dal “certificato d’origine” del cavallo. Durante le prove di addestramento i cavalli dovranno lavorare senza fasce. La Commissione Veterinaria, nell’esaminare il cavallo nella fase delle prove di addestramento, si riserva la possibilità di dichiarare non idonei ulteriori cavalli, oltre quelli già esclusi al termine della previsita.

PRESENTAZIONE DEI CAVALLI PER LA TRATTA

Per assicurare un regolare svolgimento alle operazioni della Tratta e per permettere idonea visita veterinaria dei soggetti, la presentazione dei cavalli per la Tratta dovrà avvenire il 13 agosto dalle ore 6,30 fino al termine, perentorio, delle ore 7,30.

Come previsto dall’articolo 36 del Regolamento per il Palio sarà consentito l’accesso alla Corte del Podestà, oltre che al proprietario del cavallo, anche a una seconda persona (accompagnatore); tuttavia, dopo le prove dei cavalli, all’atto della riunione dei Capitani delle Contrade, nella Corte del Podestà non potrà trattenersi più di una di dette persone. Dopo le operazioni di segnatura, il cavallo non potrà più essere ritirato e sarà sottoposto a prelievo di sangue.

Si ricorda, inoltre, che i fantini devono aver compiuto la maggiore età; essere muniti del certificato originale medico agonistico valido; indossare il CAP omologato CE; dichiarare, con le modalità previste, di non aver riportato condanne per maltrattamento o uccisione di animali, per spettacoli o manifestazioni vietate, competizioni non autorizzate e scommesse clandestine. Saranno effettuati i necessari controlli e potranno essere eseguiti alcol test a campione.

Si comunica che, per tutte le varie fasi delle prove di addestramento e della presentazione dei cavalli per la Tratta, per quanto concerne gli autocarri per il trasporto dei cavalli, il transito e la sosta in Piazza del Mercato saranno consentiti ai veicoli di lunghezza non superiore ai 6 metri. Oltre tale misura il transito e la sosta saranno consentite fino a via dei Servi e via delle Cantine.

Tutta la modulistica è a disposizione sul sito internet del Comune di Siena.
ilcittadinoonline
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7654
Data d'iscrizione : 01.04.08

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

L'estrazione

Messaggio  jabru il Gio Lug 07, 2011 9:32 am

S
IENA. Saranno gli squilli dei trombetti, domenica 10 luglio alle ore 19, dalle trifore del Palazzo comunale ad annunciare il primo atto ufficiale del prossimo Palio dell’Assunta: l’estrazione a sorte delle tre Contrade che insieme a Torre, Pantera, Chiocciola, Istrice, Lupa, Aquila e Leocorno, prenderanno parte alla Carriera del 16 agosto 2011.
L’inizio e l’esito dell'operazione, ai sensi degli articoli 20 e 26 del regolamento, saranno preannunciati, dalle finestre del Palazzo Comunale, con gli squilli delle chiarine. Le Contrade estratte che correranno il Palio del 16 agosto 2011 verranno indicate mediante esposizione delle rispettive bandiere alle finestre del primo piano del Palazzo Pubblico. Per le altre, che prenderanno parte alla Carriera del 16 agosto 2012, l’esito dell’estrazione procederà con l’esposizione delle bandiere al secondo piano del Palazzo.

ilcittadinoonline
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7654
Data d'iscrizione : 01.04.08

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Estrazione

Messaggio  jabru il Gio Lug 07, 2011 9:42 am

Domenica 10 luglio alle ore 19 estrazione delle Contrade per il Palio del 16 agosto 2011
Saranno gli squilli dei trombetti, domenica 10 luglio alle ore 19, dalle trifore del Palazzo comunale ad annunciare il primo atto ufficiale del prossimo Palio dell’Assunta: l’estrazione a sorte delle tre Contrade che insieme a Torre, Pantera, Chiocciola, Istrice, Lupa, Aquila e Leocorno, prenderanno parte alla Carriera del 16 agosto 2011.L’inizio e l’esito dell’operazione, ai sensi degli articoli 20 e 26 del regolamento, saranno preannunciati, dalle finestre del Palazzo Comunale, con gli squilli delle chiarine. Le Contrade estratte che correranno il Palio del 16 agosto 2011 verranno indicate mediante esposizione delle rispettive bandiere alle finestre del primo piano del Palazzo Pubblico. Per le altre, che prenderanno parte alla Carriera del 16 agosto 2012, l’esito dell’estrazione procederà con l’esposizione delle bandiere al secondo piano del Palazzo.

SIENANEWS
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7654
Data d'iscrizione : 01.04.08

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Estrazione

Messaggio  jabru il Gio Lug 07, 2011 9:49 am

06-07-2011
Saranno gli squilli dei trombetti, domenica 10 luglio alle ore 19, dalle trifore del Palazzo comunale ad annunciare il primo atto ufficiale del prossimo Palio dell’Assunta: l’estrazione a sorte delle tre Contrade che insieme a Torre, Pantera, Chiocciola, Istrice, Lupa, Aquila e Leocorno, prenderanno parte alla Carriera del 16 agosto 2011. L’inizio e l’esito dell'operazione, ai sensi degli articoli 20 e 26 del regolamento, saranno preannunciati, dalle finestre del Palazzo Comunale, con gli squilli delle chiarine. Le Contrade estratte che correranno il Palio del 16 agosto 2011 verranno indicate mediante esposizione delle rispettive bandiere alle finestre del primo piano del Palazzo Pubblico. Per le altre, che prenderanno parte alla Carriera del 16 agosto 2012, l’esito dell’estrazione procederà con l’esposizione delle bandiere al secondo piano del Palazzo. Alta tenzione in quattro rioni: Giraffa, Onda, Selva e Nicchio potrebbero non vedere mai il tufo nel 2011. La Piazza sarà invasa dalla comparsa del Bruco, in occasione della festa titolare, e dall' entusiasmo dei contradaioli di Fontebranda che daranno vita al Corteo della Vittoria riportata lo scorso 2 Luglio. Dal 150° anniversario dell'Unità d'Italia al cavallo Mississippi sono tanti i temi su cui gli ocaioli si potranno divertire. Ad oggi le rivalità presenti in Piazza sono due: Aquila-Pantera e Istrice-Lupa.


OKSIENA
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7654
Data d'iscrizione : 01.04.08

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Oggi l'estrazione delle contrade

Messaggio  jabru il Dom Lug 10, 2011 12:43 pm

Siena, 10 luglio 2011 - Non sono ancora terminati gli echi di Provenzano, un Palio travagliato, che già si pensa all'Assunta con il Drappellone realizzato da Francesco Carone dedicato ai 700 anni della collocazione della Maestà di Duccio sull'altare maggiore del Duomo. Oggi alle 19 la sorte deciderà le tre Contrade che affiancheranno ad Aquila, Chiocciola, Istrice, Lupa, Leocorno, Pantera e Torre. Due rivali si ritrovano dopo luglio - Istrice e Lupa - , debuttano invece sul tufo nel 2011 Leocorno e Torre più l'Aquila che dovrà fare i conti con l'avversaria Pantera. Scontata la conferma del mossiere Bartolo Ambrosione, il sindaco potrebbe annunciare oggi ulteriori, piccoli accorgimenti per la sicurezza. Rientrano ad agosto, dopo un Palio di squalifica, tre fantini: Voglia, Tremendo e Strappo.

L'attenzione è tutta incentrata però sull'estrazione a sorte. Questa è infatti l'ultima opportunità dell'anno per Giraffa, Nicchio, Onda e Selva che, se non uscissero, salterebbero la stagione andando direttamente al 2012. Un po' di cifre. L'estrazione a sorte, dall'800 ad oggi, si è svolta 8 volte il 10 luglio con il seguente esito: 1804 (Tartuca, Lupa, Leocorno, Chiocciola, Oca, Torre, Civetta, Valdimontone, Bruco, Drago), 1960 (Civetta, Leocorno e Selva), 1966 (Tartuca, Drago, Valdimontone), 1977 (Civetta, Leocorno, Selva), 1983 (Leocorno, Chiocciola, Giraffa),1988 (Oca, Onda, Tartuca), 1994 (Onda, Aquila, Tartuca, Chiocciola), 2005 (Valdimontone, Leocorno, Selva). Facendo due conti si vede che la più vittoriosa, quando l'estrazione è caduta in tale data, è stata l'Oca (2 volte), una a testa per Nicchio, Chiocciola, Giraffa, Aquila, Tartuca e Torre. Mai uscite invece il 10 luglio Istrice e Pantera, che però corrono di diritto, e Nicchio, invece in attesa. Il 10 luglio porta bene al Leocorno (5 uscite), ma è già sul tufo, seguito fra quelle che invece aspettano di essere tirate su, da Tartuca (4), Civetta, Selva e Valdimontone (3), Onda, Drago e Oca (2), Bruco e Giraffa (1). Veniamo alle attese. La Contrada che non vede sventolare da maggiore tempo la propria bandiera alla trifora è l'Oca (2000), seguita da Tartuca (ultima volta nel 2002), quindi Nicchio (2004), Selva (2006), Bruco, Drago e Valdimontone (2008), Giraffa, Onda e Civetta (2010).

Laura Valdesi da La Nazione

avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7654
Data d'iscrizione : 01.04.08

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Oggi l'estrazione

Messaggio  jabru il Dom Lug 10, 2011 12:54 pm

Non si sono ancora spenti gli echi della Carriera di Provenzano, che ha fatto gioire il popolo di Fontebranda, che già ricomincia l'attesa e l'emozione per il prossimo appuntamento del 16 agosto.
Sembra un caso, o una fortunata coincidenza che il Palio dedicato ai 150 anni dell'Unità d'Italia sia andato all'Oca, che porta gli stessi colori della bandiera nazionale: se verrà estratta (ritarda, per l'estrazione dell'Assunta, dal 2000), trionferà anche il 16 agosto, facendo così il primo cappotto della sua storia? Non si sa, ma l'attesa fa trepidare i popoli di tutti i rioni, sia quelli “di diritto”, che sono Aquila, Chiocciola, Istrice, Lupa, Leocorno, Pantera e Torre che gli altri 10, ansiosi di essere estratti.
Il popolo di San Marco, ancora scosso e deluso dall'incidente che non gli ha permesso di correre il 2 luglio, sicuramente vorrà vincere, dato che nel XXI secolo ancora non ha coronato il sogno della vittoria, insieme ad Aquila e Lupa. Se venisse estratta la Tartuca (non esce dal 2002), sarebbe sicuramente una bella competizione.
E la coppia di rivali Istrice e Lupa (che non vince dal 1989)? Sono pronte a contendersi la Carriera?
La Torre poi spera di gareggiare da sola, senza nessun avversario, e di pareggiare l'onta del fresco successo della rivale Oca.
Altra coppia di rivali presenti, Pantera e Aquila (che non vince dal 1992) e il dubbio di una quarta rivalità, Leocorno-Civetta, potrebbero, in caso di estrazione, portare ad una carriera agostana molto combattuta. Il tutto è ora nelle mani dei Capitani ma, per meglio dire, nelle decisioni della buona sorte, che alle 19 sceglierà i "suoi" tre rioni preferiti.

Guido Giacomo Corsi da OKSIENA

avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7654
Data d'iscrizione : 01.04.08

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

La sorte dice Giraffa, Bruco, Nicchio

Messaggio  jabru il Dom Lug 10, 2011 8:38 pm

S
IENA. Torre, Pantera, Chiocciola, Istrice, Lupa, Aquila e Leocorno prenderanno parte di diritto alla Carriera del 16 agosto. Le loro bandiere sono appese alle trifore in una domenica di gran sole e gran caldo. Mancasse qualche grado, ci pensa l'Oca a scaldare l'ambiente con il suo variopinto corteo sul tema del Mississippi, che, dopo aver sfilato per le vie del centro, si è riversato nel Campo e intrattiene la gente con scenette e concertini. Su palazzo d'Elci è steso una grande stendardo con lo sfottò all'avversaria Torre.
Arriva in piazza anche la comparsa del Bruco, che celebra la sua festa titolare. Alfieri e tamburini si schierano sotto palazzo pubblico e salutano Siena con la tradizionale alzata.
Gli altri contradaioli arrivano alla spicciolata, al riparo delle ombre che si allungano lentamente nella conchiglia. Tutti col naso all'aria in attesa del suono delle chiarine che annunciano il sorteggio.
Si apre la finestra centrale, squillano le chiarine e compare la bandiera della Giraffa con i contradaioli che si scatenano, poi tocca al Bruco con tutti i monturati a sventolare le bandiere. Chiude il tris il Nicchio che provoca il grande giubilo dei contradaioli.
Il 16 agosto tra i canapi ci saranno dunque quattro "nemiche": la Lupa e l'Istrice, la Pantera ed l'Aquila.
Ed ecco le sette che correranno di diritto il Palio del 16 agosto del 2012 sono nell'ordine di estrazione Civetta, Selva, Tartuca, Onda, Drago, Valdimontone e Oca.
ikcittadinoonline
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7654
Data d'iscrizione : 01.04.08

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Estratte Giraffa, Bruco, Nicchio

Messaggio  jabru il Dom Lug 10, 2011 8:42 pm

Giraffa, Bruco e Nicchio sono le tre Contrade estratte questa sera, domenica 10 luglio alle 19, presso il Palazzo Comunale di Siena e che, assieme alle sette già partecipanti di diritto: Torre, Pantera, Chiocciola, Istrice, Lupa, Aquila e Leocorno, prenderanno parte al Palio del 16 agosto 2011, dedicato alla Madonna dell'Assunta.

Dalle trifore più basse del Palazzo Pubblico sono state esposte, nell'ordine, le bandiere di Giraffa, Bruco e Nicchio che completano quindi il lotto delle dieci al canape al Palio di Agosto. In una Piazza del Campo gremita come di consueto, nella quale era presente il corteo della contrada dell'Oca che ha festeggiano la vittoria del Palio di Luglio, ad esultare sono stati dunque i popoli di Provenzano, di via del Comune e dei Pispini.

L'ordine di estrazione delle altre Contrade non partecipanti alla prossima Carriera, le cui bandiere sono state esposte dalle trifore del piano superiore, è stato il seguente: Civetta, Selva, Tartuca, Onda, Drago, Valdimontone e Oca. Queste saranno le sette Contrade che correranno di diritto il Palio di Agosto 2012.

SienaFree
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7654
Data d'iscrizione : 01.04.08

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Si comincia a parlare di monte

Messaggio  jabru il Lun Lug 11, 2011 9:57 am

CACCIA GROSSA A TRECCIOLINO. BRIO E SCOMPIGLIO SONO MINE VAGANTI
News 11-07-2011
Appena il Nicchio si è affacciato dalle trifore inferiori del Palazzo Pubblico, a tutti è parso chiaro come Luigi Bruschelli abbia la tavola apparecchiata per vincere il suo tredicesimo Palio. L'Imperatore parte da Via dei Pispini, che qualora non arrivi un barbero competitivo potrebbe virare su Caria, ma ha altre 4/5 contrade pronte ad accoglierlo o ad impostare la carriera dell'Assunta assiema a lui. Queste sono Bruco, Istrice, Leocorno, Pantera e, forse, Torre. Dopo il foirfait di Giuseppe Zedde, Via del Comune punta tutto su Trecciolino tenendo in caldo Bianchina come seconda scelta, anche in questo caso non sorpenderebbe la monta di Tremendo. In Camollia si vive alla giornata e, come a Luglio, si dovrà agire in conseguenza della situazione della rivale; nel caso la Lupa fosse vincente, ecco che Caria potrebbe insidiare a Bighino il bis con il giubbetto a strisce, altrimenti, se Capitan Berrettini avrà possibilità di successo, potrà contare su un ampio ventaglio di scelte: Trecciolino, Brio, Tittia e Dè. In Pantaneto abita un importante interrogativo, ci si domanda se la contrada si possa permettere economicamente di vincire un Palio con Trecciolino, possibile ma molto poco probabile. Capitan Gualtieri dovrà allora darsi da fare per riallacciare i rapporti con Scompiglio, anche se Chessa appare proprio il fantino adatto per fare bene con il giubbetto del Leocorno. In Stalloreggi si gioca in difesa, la linea è quella di fare il Palio per Trecciolino ma Capitan Gherardi non rinuncerà certo ad inseguire la vittoria . Se l'Aquila sarà da corsa, in Pantera potrebbe arrivare Pische, Caria o Pusceddu; mentre, con un buon soggetto, si punterà su Ricceri e Minisini senza escludere un clamoroso, dopo la mossa di Provenzano l'aggettivo non è azzardato, ritorno di Brio. La Torre è uscita dal Palio di Luglio con le ossa rotte come il fantino a cui bramava di mettere addosso il giubbetto, Gingillo. In città, non si esita ad individuare Salicotto come una monta aperta per Trecciolino ma i più non si ricordano " l'incomprensione " che Capitan Fatucchi ebbe con l'Imperatore nel Luglio del 2010. Bartoletti, Ricceri e Siri sono i maggiori indiziati ad indossare il giubbetto amaranto. Silvano Mulas non si dovrebbe muovere da S.Marco, anche se la Chiocciola per il momento non intende chiudersi e Capitan Zalaffi conserva tre assi nella manica: Mari, Bartoletti e Tittia. L'Aquila riparte dal suo Strappo. Capitan Romei crede molto nel suo fantino ma continua a lavorare per trovare altre soluzioni, Scompiglio e Tittia potrebbero essere due di queste. Capitan Giannini avrà seri problemi a ripotare Fais in Vallerozzi, Alessio Migheli ha già un piede e mezzo nella stalla della Lupa. Mari, Mulas e Minisini compongono la scaletta di preferenze della Giraffa anche se non stupirebbe vedere in biancorosso sia Tittia che Scompiglio.


OKSIENA
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7654
Data d'iscrizione : 01.04.08

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Dopo l'estrazione, monte e strategie

Messaggio  jabru il Mar Lug 12, 2011 9:54 am

L’estrazione a sorte di Giraffa, Bruco e Nicchio ha completato il lotto delle 10 contrade per il prossimo Palio dell’Assunta. Da ieri sera, immediatamente dopo l’estrazione, è cominciato il periodo in cui si consolideranno le strategie ed in cui le varie dirigenze muoveranno le loro pedine per accaparrarsi la migliore monta possibile in vista del 16 sera.

Molto cambierà rispetto a luglio, forse sulla scelta dei cavalli, sicuramente per quanto riguarda i fantini, perché alcuni protagonisti di luglio non saranno a cavallo questa volta, vuoi per infortuni o per prestazioni insufficienti e molto cambierà anche nelle strategie, con contrade protagoniste nel Palio di Provenzano che si troveranno a dover guardare la rivale sul tufo nella speranza di condizionarne più possibile la prestazione. Vediamo, contrada per contrada, quali potrebbero essere le strategie in attesa del momento clou, ovvero l’assegnazione dei cavalli.

LUPA: la prestazione insufficiente di Vittorio nel Palio di luglio appena trascorso, potrebbe convincere capitan Giannini a virare su una monta più esperta. I sogni sono Brio e Scompiglio, la monta più realistica Girolamo, difficilissima la conferma di Vittorio.

ISTRICE: discorso opposto rispetto a quanto detto sopra. Bighino ha convinto in pieno la dirigenza e potrebbe meritare la conferma. In caso di “bombolone” caccia a Trecciolino, o in alternativa Dè.

PANTERA: sembra difficile un ritorno di Trecciolino. L’alternativa Gingillo non è percorribile per ovvi motivi. Al momento il più accreditato appare Salasso, ma in caso di Palio “addosso” all’Aquila potrebbero aprirsi le porte per Tiburzi o Bighino.

AQUILA: capitan Romei torna sul tufo ed anche con l’avversaria in piazza proverà un Palio all’attacco. Il fantino di contrada Strappo offre buone certezze, ma nel caso di primo cavallo le attenzioni saranno rivolte a Tittia o Scompiglio.

TORRE: Palio molto difficile per la Torre, chiamata a riscattare la purga subita a luglio. Capitan Fatucchi proverà a piazzare il colpo da 90 ovvero Gigi Bruschelli, ma al momento la concorrenza è spietata. In alternativa possibilità per Salasso, Tremendo o Amsicora.

LEOCORNO: ampie possibilità di monta per il rione di Pantaneto, vista anche l’assenza della Civetta. Non è da escludere il ritorno di Scompiglio, ma sono caldi anche i nomi di Tittia e Trecciolino. L’alternativa è Filuferru.

CHIOCCIOLA: il lungo corteggiamento invernale, il ritorno dopo l’infortunio e l’assenza della Tartuca, dovrebbero spalancare le porte a Silvano Mulas detto Voglia, prima scelta assoluta di Zalaffi. Le alternative di lusso sono Scompiglio e Tittia, le possibile sorprese Filuferru e Chessa.

GIRAFFA: buone le possibilità di monta di Andrea Mari detto Brio, prima scelta di capitan Vanni. Moltissimo dipenderà dal cavallo e per questo non sono da escludere le alternative De’ e Simone Mereu.

BRUCO: con Gingillo fuori dai giochi, in caso di primo cavallo Falciani proverà a riportare nel Bruco Trecciolino. Se invece non arriverà una punta di diamante, strada aperta per Tremendo o per l’esordiente Sebastiano Murtas.

NICCHIO: è Gigi Bruschelli il sogno dei Pispini. Interrotto il rapporto come fantino di contrada ufficiale, il capitano Mario Corbelli proverà comunque ad assicurarsi i servigi dell’Imperatore. Nel caso di un cavallo non di primissima fascia, la scelta potrebbe cadere su Tremendo, o come detto per il Bruco, su Sebastiano Murtas.
SienaFree
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7654
Data d'iscrizione : 01.04.08

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Le possibili monte

Messaggio  jabru il Mar Lug 12, 2011 5:32 pm

Palio dell’Assunta – Le possibili monte
L’estrazione di domenica ha aperto alcuni scenari nuovi in vista del Palio dell’Assunta, per quanto riguarda le possibili monte.

L’uscita del Bruco, ad esempio, ha aperto una porta in più a Luigi Bruschelli detto Trecciolino, che in Via del Comune tornerebbe più che volentieri. Potrebbe fare un Palio “nascosto” ma pronto a dire la sua come sempre il giorno che conta. Il Bruco dovrà fare a meno del suo fantino Gingillo, in recupero dall’operazione alla gamba ma sicuramente out per agosto. I contradaioli vogliono rifarsi dopo la vittoria mancata per un soffio a luglio e Trecciolino, in caso di cavallo competitivo potrebbe essere la monta perfetta.

Diversi invece i fantini che avranno gioito nel vedere uscire la Giraffa. Via delle Vergini è aperta a moltissime soluzioni, da Luca Minisini – al quale avevano dato fiducia lo scorso agosto ma che non ha potuto mettersi alla prova visto l’infortunio al cavallo nel corso della prova, a Jonatan Bartoletti o Silvano Mulas in caso di bombolone.

Il Nicchio nonostante Bruschelli non sia più il fantino di contrada potrebbe comunque chiamarlo in caso di cavallo potente. Non c’è la rivale e Trecciolino potrebbe provare a riscattarsi con la contrada dei Pispini.

La Torre farà di tutto per cercare di vincere questo Palio. In caso di squalifica dopo gli avvenimenti il giorno della Tratta potrebbe vedersi esclusa per alcune Carriere e la ringollata potrebbe essere la soluzione giusta per passare un inverno sereno. Ottimi i rapporti con Salasso che in caso di buon cavallo potrebbe prendere la via di Salicotto. Restano aperte anche le porte ad Antonio Siri.

La Pantera in caso di cavallo davvero competitivo potrebbe convincere Andrea Mari a ritentare il colpaccio, anche per farsi perdonare la mossa di luglio. In caso contrario potrebbero aprirsi le porte per Francesco Caria.

La Chiocciola non ha mai smentito le voci che vedono Slivano Mulas fantino con quasi tutti i cavalli.

L’Istrice in caso di Palio a coprire la nemica dovrebbe ridare fiducia a Valter Pusceddu che ha eseguito il compito in maniera perfetta a luglio. In caso di cavallo davvero superiore alla rivale potrebbe però tornare Bruschelli e fermare la rivale vincendo il Palio.

La Lupa, nonostante i malumori in Vallerozzi, potrebbe dare l’utima chance a Vittorio. Ma la dirigenza prosegue nel suo lavoro per portare a casa Bartoletti.

Discorso simile per l’Aquila che dovrebbe partire con il fantino di contrada Ghiani. I rapporti con Bartoletti però si stanno intensificando.

Il Leocorno ha intensificato i rapporti con il fantino del Drago, Girolamo. Le porte restano comunque sempre molto aperte anche per Bartoletti.

El.Ca. da SIENANEWS

avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7654
Data d'iscrizione : 01.04.08

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

A un mese dal Palio si muovono le monte

Messaggio  jabru il Lun Lug 18, 2011 5:48 pm

La calma apparente prima della tempesta. Potremmo definire così queste ultime due settimane di luglio, poco meno di 15 giorni in cui molti capitani sono lontani da Siena per un meritato periodo di ferie, ma dove i contatti e le telefonate sono il pane quotidiano della giornata dei dirigenti di contrada.

A meno di un mese dal Palio dell’Assunta, la situazione delle monte e delle strategie è sempre più indefinibile e molto, anzi quasi tutto, si deciderà al momento della scelta dei cavalli. Il Palio “lineare” di luglio, quindi, è solo un lontano ricordo. Vediamo, contrada per contrada, quali potrebbero essere gli scenari per l’Assunta, in base anche ai rumors delle ultime ore:

LUPA: l’assemblea in programma questa sera potrebbe definire meglio le strategie di Vallerozzi per agosto. La prestazione di luglio di Gianluca Fais ha scontentato quasi tutti e appare quindi improbabile una sua conferma da parte di capitan Giannini, che con un primo cavallo proverà ad arrivare a Brio o Scompiglio. Buone possibilità anche per Alessio Migheli detto Girolamo.

ISTRICE: detto di una possibile conferma di Bighino, l’ultima voce vorrebbe capitan Berrettini, in caso di cavallo competitivo, vicino al vincitore di luglio Giovanni Atzeni. Aperta, ma certamente difficile, la strada che porta a Trecciolino. Da non escludere anche Luca Minisini.

PANTERA: la conferma di Gigi Bruschelli appare molto difficile, anche se non è da escludere in caso di cavallo buono. Salasso è l’alternativa più credibile, ma con la rivale competitiva potrebbero aprirsi le porte per Bighino.

AQUILA: Federico Ghiani è pronto alla conferma, ma in caso di “bombolone” capitan Romei proverà a far indossare il giubbetto ad uno tra Scompiglio e Tittia.

TORRE: molto difficile l’analisi sulla contrada di Salicotto. La prima scelta è sicuramente Trecciolino, ma la concorrenza è spietata e quindi dovrebbero crearsi tante situazioni favorevoli. Le alternative sono Salasso e Tremendo. Ma se invece capitan Fatucchi stupisse tutti e cambiasse rotta orientandosi su Andrea Mari o Silvano Mulas?

LEOCORNO: l’ultima voce riguarda Mulas, in pole position però c’e sempre Scompiglio. Porte aperte anche per Tittia ed eventualmente Filuferru.

CHIOCCIOLA: molti dicono che capitan Zalaffi ha già chiuso il cerchio assicurandosi Silvano Mulas su 10 cavalli. Verità o pretattica? Certo è che i contatti invernali tra la contrada di San Marco ed il fantino vittorioso lo scorso anno nella Selva sono stati molto frequenti. In ascesa, quindi, le quotazioni di Voglia. Alternative credibili Tittia, Filuferru e Chessa.

GIRAFFA: la prima scelta in caso di cavallo buono si chiama Andrea Mari, l’alternativa Luca Minisini o Simone Mereu. Molto, se non tutto, dipenderà dall’assegnazione.

BRUCO: la soluzione migliore per Gigi Bruschelli. I rapporti con Falciani sono ottimi e se arriverà un cavallo competitivo Trecciolino approderà in Via del Comune. Se invece la sorte non sarà benevola, spazio a Tremendo o all’esordiente Sebastiano Murtas.

NICCHIO: altra pretendente di lusso per Trecciolino, candidato numero uno in caso di “bombolone”. Porte aperte anche per Tremendo e Salasso. Il rumor delle ultime ore, invece, vorrebbe capitan Corbelli vicino ad Andrea Mari. Al momento, però, appare difficile l’approdo nei Pispini di Brio.
SienaFree
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7654
Data d'iscrizione : 01.04.08

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Sindaco e Capitani al lavoro

Messaggio  jabru il Mar Lug 19, 2011 9:43 am

S
IENA. La riunione del sindaco con i capitani delle 10 contrade che corrono è iniziata oggi (18 luglio), alle ore 18 ed è proseguita per circa un’ora consentendo di analizzare con grande attenzione lo svolgimento del Palio di luglio e di esaminare con scrupolosità le problematiche da gestire in vista del Palio dell’Assunta. Per quanto riguarda la gestione delle consuetudini da armonizzare con il Regolamento è stato confermato l’impianto già condiviso in occasione del Palio di luglio. Su tutti gli altri temi si è riscontrata una forte condivisione.
“La riunione con i Capitani – afferma Ceccuzzi – si è svolta ancora una volta nel segno della massima collaborazione. Uno spirito positivo che indica la volontà comune di andare avanti uniti nella direzione della tutela e della difesa della Festa. Siena vuole continuare a governare in piena autonomia come dimostra, da secoli, di saper fare e senza ingerenze dall’esterno. L’uso del caschetto protettivo, il cosiddetto cap, durante i quattro giorni del prossimo Palio dell’Assunta, è una forma di autogoverno che dimostra come il Palio sia in grado oggi, come sempre è stato, di tutelare la sicurezza dei cavalli e dei fantini. Per questi ultimi facendo ricorso a quegli strumenti che, con lungimiranza, erano stati già inseriti nel Regolamento. La norma interpretativa sulla base della quale il Comune di Siena e il Magistrato delle Contrade hanno convenuto si fonda sul disposto degli articoli 43, 61 ed 84. Il termine ‘berretto’, infatti, presente nel regolamento, può comprendere anche il cap, seppur nel rispetto della foggia tradizionale, così come nell’articolo 84 il termine ‘zucchetto metallico’ può essere inteso come ‘zucchetto di foggia tradizionale’”.
Il regolamento, inoltre, consente ad ogni fantino di indossare corpetti protettivi del busto, ferma restando la necessità di indossare il costume della foggia tradizionale, come prescritto dall’articolo 61. Il corpetto protettivo è un ulteriore strumento di protezione per la sicurezza dei fantini.
Nel corso della riunione, poi, è stato confermato l’impianto relativo alle prove regolamentate utilizzato per il Palio di luglio. Anche in occasione della carriera di agosto, infatti, le prove regolamentate si svolgeranno nell’arco di due giorni, l’11 e il 12 agosto, fermo restando che dopo la previsita il numero dei cavalli che potranno accedere alle prove mattutine sia congruo. “Insieme ai Capitani – sottolinea Ceccuzzi – abbiamo deciso di proseguire, per quanto riguarda le prove regolamentate, sulla strada intrapresa a luglio. Il bilancio positivo della due giorni di prove in occasione del Palio di Provenzano ci ha incoraggiato ad andare avanti in questa direzione, riservandoci di adottare alcuni accorgimenti nella formazione delle batterie. La due giorni di prove mattutine rimane una misura temporanea assolutamente necessaria per questa annata paliesca e da rivalutare nell’ambito della rivalutazione del protocollo equino ”. La prossima riunione con i capitani si svolgerà il 10 agosto.
ilcittadinoonline
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7654
Data d'iscrizione : 01.04.08

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Le nomine- confermato il mossiere

Messaggio  jabru il Gio Lug 21, 2011 9:52 am

S
IENA. Prosegue la “marcia di avvicinamento” al Palio del 16 agosto. La giunta di oggi (20 luglio), ha confermato Bartolo Ambrosione come mossiere e deliberato i nomi dei Deputati della Festa; dei Giudici della vincita; degli Ispettori di pista e del Maestro di Campo, in vista della Carriera dell’Assunta. Velio Cini della Contrada della Selva; Renzo Traballesi della Contrada Priora della Civetta e Pasqualino Paulesu della Contrada Capitana dell’Onda saranno i Deputati della Festa, mentre sono stati nominati Ispettori di pista Claudio Pepi della Contrada di Valdimontone; Fabio Ferri della Nobile Contrada dell’Oca e Andrea Scarpini della Contrada della Tartuca. I Giudici della vincita, invece, saranno Anna Carli della Contrada di Valdimontone; Flavio Mocenni della Contrada della Selva e Claudio Rossi della Contrada del Drago. Franco Sodi è confermato Maestro di Campo.
ilcittadinoonline
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7654
Data d'iscrizione : 01.04.08

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

La situazione delle monte

Messaggio  jabru il Lun Lug 25, 2011 6:08 pm

Il percorso di avvicinamento al prossimo Palio di agosto procede spedito e quando mancano poco più di 15 giorni all’assegnazione, proviamo a riepilogare il quadro delle monte e delle strategie delle Contrade che andranno al canape la sera del 16.

Nei prossimi giorni, inoltre, grazie anche alle parole dei dieci Capitani, passeremo più approfonditamente in rassegna tutte le Contrade che correranno il Palio dell’Assunta, cercando di individuare le strategie ed ipotizzando le possibili monte, in attesa di tuffarci nuovamente nei 4 giorni di Palio

LUPA: adesso è quasi certo e le notizie relative all’ultima assemblea con la relazione Palio di capitan Giannini lo confermano: a meno di eventi clamorosi Gianluca Fais non indosserà il giubbetto di Vallerozzi ad agosto. La Lupa sta cercando di puntare forte su Andrea Mari, ma la concorrenza è sempre più numerosa. L’alternativa più credibile appare Alessio Migheli.

ISTRICE: Bighino verrà riconfermato in caso di strategia di Palio simile a luglio. Discorso diverso se in Camollia arriverà un cavallo importante. A quel punto capitan Berrettini potrebbe puntare forte sul vincitore di luglio Giovanni Atzeni detto Tittia. Più difficile, ma non impossibile, la strada che porta a Trecciolino.

PANTERA: come per altre contrade, in caso di cavallo competitivo la prima scelta è Gigi Bruschelli, ma al momento sembra più vicino Alberto Ricceri. Con l’Aquila “vincente” la scelta di Ghelardi potrebbe cadere su Walter Pusceddu. Nelle ultime ore si è sparsa una voce che vorrebbe la Pantera vicina a Voglia. Vedremo se questi rumors verranno confermati.

AQUILA: capitan Romei punta forte su Scompiglio. E’ lui la prima scelta dell’Aquila. Un’alternativa è Tittia, ma la strada è meno percorribile. Sempre valida la carta del fantino di contrada Federico Ghiani.

TORRE: Trecciolino è il primo petalo della margherita di capitan Fatucchi, ma arrivarci non sarà facile. Salasso può essere l’alternativa, ma negli ultimi giorni, come da noi preannunciato la settimana scorsa, sembra crescere a dismisura il pressing della Torre su Silvano Mulas detto Voglia.

LEOCORNO: ampie possibilità di monta per capitan Gualtieri. In caso di “bombolone” la scelta potrebbe cadere su Trecciolino, ma non è da scartare la pista che porta a Tittia. Sempre valida l’opzione dell’ex fantino di contrada Scompiglio. Con un cavallo modesto, spazio a Filuferru.

CHIOCCIOLA: la monta di Silvano Mulas su 10 cavalli non sembra poi così certa. La concorrenza sul fantino astigiano è numerosa (per ultima la Torre), ma per lui la Chiocciola sembra comunque la priorità. Se saltasse Voglia può arrivare Tittia, altrimenti Filuferru o Chessa.

GIRAFFA: con un “primo cavallo” il favorito è Andrea Mari. In caso contrario spazio a Luca Minisini o possibile esordio per Simone Mereu.

BRUCO: ripetiamo la previsione della scorsa settimana. Il candidato numero 1 è Gigi Bruschelli. Molto dipenderà dall’assegnazione, ma sembra maturo il ritorno di Trecciolino in Via del Comune. Sebastiano Murtas e Alberto Bianchina potrebbero essere le sorprese.

NICCHIO: Trecciolino è la prima scelta, ma la forte concorrenza sull’Imperatore sembrerebbe aver spostato le mire di capitan Corbelli su Andrea Mari. Tremendo e Salasso sono alternative da non scartare.
SienaFree
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7654
Data d'iscrizione : 01.04.08

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Strategia delle Contrade, Torre

Messaggio  jabru il Mar Lug 26, 2011 5:58 pm

A cominciare da oggi passeremo in rassegna tutte le dieci Contrade che correranno il Palio di agosto, cercando di capirne le strategie, ipotizzare le possibili monte, grazie anche alle parole dei dieci Capitani.

Partiamo con la Torre, che nelle trifore del palazzo comunale si trova al primo posto. La contrada di Salicotto, che non vince dall’agosto del 2005 (Berio e Trecciolino) si troverà di fronte ad un Palio molto complicato. La vittoria dell’Oca a luglio non aiuterà di certo le strategie di capitan Fatucchi, che proverà comunque la “ringollata” nello stesso anno in cui ha vinto la rivale, avvenimento che nel Palio di Siena manca dal 1935 (Istrice a luglio, Lupa ad agosto).

Dicevamo della difficoltà nelle strategie da parte della Torre. In primis per la mancanza di un fantino che poteva essere ambito dal rione di Salicotto, anche in virtù dei buoni rapporti con il Bruco. Parliamo infatti di Gingillo, che non potrà correre il Palio dopo l’incidente di luglio. Un secondo aspetto può essere anche la notevole concorrenza per Trecciolino, che con l’uscita a sorte di Bruco e Nicchio, si è visto allargare non di poco la cerchia delle “contrade amiche”. Ultimo aspetto, da non sottovalutare, le contromosse che metterà in atto il capitano dell’Oca Bartali, che dopo la recente vittoria avrà certamente mosso le sue pedine per cercare di “chiudere” più monte possibile alla sua rivale.

Lo scenario, dunque, non appare roseo, ma al tempo stesso la grande fame di vittoria della Torre potrebbe permettere a Fatucchi di creare un’accoppiata importante. Molto dipenderà dalla scelta dei cavalli: “Per il momento è prematuro parlare di cavalli e di lotto alto o basso – commenta il capitano della Torre Enrico Fatucchi – perché anche nelle esperienze passate i discorsi fatti in precedenza si sono poi rivelati vani perché un soggetto non è stato portato dal proprietario ed un altro è stato scartato dai veterinari alla prevista. La Torre, quindi, al momento non si esprime ed attenderemo la lista dei soggetti presentati per dare un giudizio”.

Se comunque la scelta dei 10 Capitani propenderà per un lotto verso l’alto, un “bombolone” nella stalla di Salicotto potrebbe aprire molte strade a Fatucchi, anche quella che porta a Gigi Bruschelli, prima scelta in caso di cavallo competitivo: “Il Palio di agosto è di difficile interpretazione – prosegue Fatucchi - e molto, come dicevo in precedenza, si definirà al momento dell’assegnazione dei cavalli. Trecciolino è il fantino di punta e colui che ha riportato la vittoria nella nostra contrada dopo 44 anni, quindi non può che essere la monta più ambita anche dalla Torre, ma vedendo le contrade che corrono, più della metà potrebbero e vorrebbero montarlo”.

In alternativa, nomi caldi sono anche quelli di Alberto Ricceri detto Salasso o Francesco Caria detto Tremendo, ma non è poi così remota la possibilità che alla fine la Torre viri su un altro fronte, cercando di far indossare il giubbetto a Silvano Mulas (dai rumors delle ultime ore sembra sempre più insistente il pressing di Salicotto su di lui), che al momento, però, sembra molto vicino alla Chiocciola.
SienaFree
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7654
Data d'iscrizione : 01.04.08

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Strategie di Contrada, Pantera

Messaggio  jabru il Gio Lug 28, 2011 5:31 pm

La seconda contrada che andiamo ad analizzare è la Pantera, che correrà il suo Palio numero due dell’annata 2011.

Il rione di Stalloreggi non vince dal luglio 2006, quando Brio e Choci giunsero primi al bandierino dopo una grandissima rimonta dalle retrovie, bruciando a pochi metri dall’arrivo la rivale Aquila, che fino a quel momento aveva condotto il Palio piuttosto agevolmente.

A differenza di luglio, quando la Pantera ha corso senza avversaria, questa volta sul tufo ci sarà l’Aquila, che non vince da 19 anni, quindi per capitan Ghelardi si prospetta un Palio diverso rispetto a quello di un mese fa, sia a livello di strategie che di possibili monte: “E’ un Palio completamente diverso rispetto a luglio – commenta il capitano Franco Ghelardi – perché un mese fa avevamo la giusta tranquillità per fare delle scelte strategiche importanti, mentre questo di agosto si tratta di un Palio di costruzione, con scelte che devono avere efficacia immediata anche in considerazione dell’avversaria. Cercheremo di creare più intoppi possibili all’Aquila per quanto riguarda le possibilità di monta”.

L’assegnazione, inoltre, giocherà un ruolo fondamentale in questo senso e potrebbe riservare diversi scenari. Con un cavallo competitivo nell’Aquila, la Pantera potrebbe affidarsi ad una monta di disturbo e non è da escludere assolutamente il ricorso a Walter Pusceddu. Nella situazione opposta, invece, si punterebbe ad un big. La monta di Trecciolino a luglio, anche per il discorso fatto da Ghelardi in precedenza, è stata strategica ed è servita sia ad avvicinarsi all’imperatore sia per toglierlo nell’immediato dall’orbita Aquila e non è affatto escluso che anche ad agosto la Pantera possa andare su questa direzione.

Nelle ultime ore, infatti, vengono accostati molti nomi al rione di Stalloreggi, a partire da Andrea Mari fino ad arrivare a Silvano Mulas, anche se il rumor più insistente vorrebbe Salasso vicino ad indossare il giubbetto della Pantera: “Come dicevo prima – prosegue Ghelardi - stiamo cercando di allargare il campo dei contatti anche per togliere possibilità alla nostra avversaria. Con tutto il rispetto per Aberto (Ricceri ndr), nonostante lui sia un ottimo fantino, in questo momento è un po’ fuori dalle strategie paliesche, quindi è più verosimile un avvicinamento a Silvano Mulas, più efficace per il nostro ragionamento. Non dimentichiamoci però che a luglio abbiamo montato Trecciolino e che potrebbe tornare anche ora con un cavallo competitivo. Inoltre pochi anni fa qui ci sono stati sia Scompiglio che Brio, con i quali abbiamo mantenuto dei buonissimi rapporti. Insomma i contatti ci sono ed anche la possibilità di tappare più spazi possibile alla nostra rivale”.

Il Capitano della Pantera conclude con un discorso incentrato sui cavalli e sulla possibilità di un cambio di rotta rispetto a luglio: “Riguardo al Palio scorso dobbiamo distinguere due dinamiche, quella del lotto basso e la scelta di 6 soggetti nuovi. La prima credo fosse inevitabile, ma sulla seconda dobbiamo riflettere, valutando meglio l’inserimento di soggetti non di primissima fascia, ma già esperti della Piazza. Se adesso ci fossero Fedora, Istriceddu e gli altri, si potrebbe anche costruire un lotto equilibrato con 4-5 punte, ma comunque vada credo che dovranno essere inseriti meno soggetti nuovi, prediligendo 2-3 cavalli già esperti anche se non di primo livello”.
SienaFree
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7654
Data d'iscrizione : 01.04.08

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Strategia delle Contrade, Chiocciola

Messaggio  jabru il Sab Lug 30, 2011 4:22 pm

Nella nostra rassegna delle 10 contrade al canape nel prossimo Palio di agosto, oggi andiamo ad analizzare le strategie della Chiocciola, che vede la sua bandiera al terzo posto alle trifore del palazzo pubblico.

Il rione di San Marco correrà il suo primo Palio del 2011 visto che a luglio non ha partecipato alla carriera per colpa del drammatico infortunio occorso durante la seconda prova al cavallo Messi.

L’ultima vittoria della contrada della Chiocciola risale al 16 agosto del 1999, quando Massimino e Votta Votta riportarono il cencio in San Marco dopo un digiuno di 17 anni. La sfortuna, come detto, a luglio ha messo il suo devastante zampino, costringendo Roberto Zalaffi a rimandare l’esordio da Capitano (eletto lo scorso anno ma la Chiocciola non ha mai corso).

“Siamo arrabbiati e molto vogliosi di correre questo Palio - commenta capitan Zalaffi, alle sue prime dichiarazioni pubbliche dopo gli avvenimenti di luglio -. Per noi si tratta di un’occasione di rivincita, non vinciamo dal 1999, la nostra avversaria invece ha vinto anche lo scorso anno ed a luglio la sfortuna ci ha tolto la possibilità di giocarci la vittoria per la seconda volta in 4 anni (nel 2007 la Chiocciola non corse per l’infortunio a Brento durante la prima prova ndr) quindi ci proveremo con tutte le nostre forze”.

Tra l’altro per il rione di San Marco c’e la possibilità di una carriera senza avversaria, fatto di non poco conto e che può aprire diverse possibilità di monta a capitan Zalaffi. In inverno la Chiocciola ha lavorato assiduamente su Silvano Mulas detto Voglia, anche lui al primo Palio del 2011, visto che a luglio scontava la squalifica e comunque non era disponibile per colpa dell’infortunio alla clavicola subito al Palio di Legnano.

Mulas è certamente la prima scelta della Chiocciola anche se molto dipenderà dall’assegnazione. I rumors lo vorrebbero in San Marco addirittura con 10 cavalli, ma Zalaffi non conferma: “Delle possibilità di monta non ne voglio parlare. Non l’ho fatto neanche in contrada per non alimentare polemiche o illazioni quindi aspettiamo il 13 e vediamo che cosa succede”.

Le alternative al fantino astigiano sono rappresentate dal vincitore del Palio di luglio Giovanni Atzeni detto Tittia e da Jonathan Bartoletti, mentre sui fantini “giovani” la Chiocciola è vigile su Andrea Chessa e Gianluca Mureddu detto Filuferru. Come dicevamo in precedenza, sia per quanto riguarda la monta, che per le strategie di Palio, anche se la Chiocciola non nasconde importanti velleità di vittoria, decisiva sarà l’assegnazione ed anche al riguardo il capitano Roberto Zalaffi è perentorio: “L’esperienza di luglio con 6 cavalli nuovi non è da ripetere perché i risultati li hanno visti tutti”.
SienaFree
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7654
Data d'iscrizione : 01.04.08

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Torre: la ringollata è difficile, ma ci proveremo

Messaggio  jabru il Lun Ago 01, 2011 6:18 pm

Siena, 31 luglio 2011 - CAPITANO ENRICO Fatucchi, come inizia la Torre l’avventura sul tufo dopo la vittoria dell’avversaria?
«Con una voglia matta di riscatto. Aumenta, se possibile, la determinazione».


La cosidetta ’ringollata’, però, è molto difficile.
«Vero ma non ci si può esimere dal ricercarla».


Da osservatore della Carriera di Provenzano come ha giudicato la scelta di tanti cavalli nuovi?
«Le strategie di ogni Contrada sono uniche e si determinano, di volta in volta, sulla base delle situazioni politiche paliesche. Per quello che ho visto c’è stata una buona collaborazione tra le dieci Contrade per scegliere i cavalli. Spero che si ripeta ad agosto».


Trecciolino è l’obiettivo? Vi attribuiscono anche altri fantini.
«Gigi è l’obiettivo massimo per definizione, è il fantino che ha vinto di più. Se avvicinano a Salicotto molti fantini vuol dire che sono informati su ciò che facciamo: lo reputerei un fallimento. E invece non amo pubblicizzare ciò che faccio».


Insisto: Salasso, Siri, Caria, qualcuno dice Mari.
«Facciamola semplice. Tittia è sicuramente un fantino che non montiamo».


C’è concorrenza nella corsa ai nomi più ambiti: sei Contrade senza avversaria.
«Anche le quattro rivali non scherzeranno. Se c’è una cosa che ho imparato in questi anni è che tutte e dieci fanno sempre sul serio».


Dicono che è stata un’estrazione favorevole a Gigi.
«Domandatelo a lui».


Si diceva che la Torre ad agosto potesse montare Gingillo.
«Domandatelo a lui».


Andiamo oltre: che clima c’è nella Torre?
«Una gran voglia di riscatto da parte di un popolo che ha dimostrato al capitano tutta la sua vicinanza».


Mississippi di Osvaldo Costa sarà in Piazza ad agosto?
«Mi ripeto: domandatelo a lui».


L’introduzione del cap per le prove?
«Cercare ulteriori forme di salvaguardia delle persone e degli animali, nel rispetto della tradizione, è giusto».


Si dice che ci siano due ipotesi per il lotto: con tutti i big oppure con Fedora e un contorno di esperti.
«Qualcosa del genere nell’ambiente si sente, ma al momento le bocce non sono ferme. Andando avanti puoddarsi che le situazioni cambino a seconda del contesto di riferimento».


La Torre riserverà sorprese nelle monte?
«Sì, potrebbe. Con quello che io intendo come sorpresa, naturalmente».

di LAURA VALDESI da La Nazione

avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7654
Data d'iscrizione : 01.04.08

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

15 giorni al Palio, situazione delle monte

Messaggio  jabru il Lun Ago 01, 2011 6:32 pm

Siamo arrivati alla settimana della vigilia, quella che precede l’inizio della Festa e che coincide con l’inizio delle previsite dei cavalli , che dovrebbero prendere il via nella mattinata di domenica alla clinica del Ceppo.

A poco meno di 15 giorni dall’assegnazione, continuiamo il nostro percorso di avvicinamento cercando di aggiornare la “situazione-monte” delle 10 contrade che correranno il Palio dell’Assunta.

LUPA: L’allontanamento da Gianluca Fais è una certezza, così come la scelta di capitan Giannini di provare l’assalto ad Andrea Mari in caso di arrivo in Vallerozzi di un cavallo competitivo. Resta valida ed aperta la strada che porta al fantino di contrada del Drago Alessio Migheli detto Girolamo.

ISTRICE: L’interesse per Giovanni Atzeni detto Tittia è confermato, ma nelle ultime ore si è fatto pressante l’attacco verso Silvano Mulas, complice anche le difficoltà per arrivare a Trecciolino. Sarà lui il prescelto in caso di cavallo buono? Bighino nome caldo in caso di Palio “contro” la Lupa.

PANTERA: Palio più complesso rispetto a luglio per capitan Ghelardi. Gigi Bruschelli è la prima scelta, ma non sarà facile arrivarci. Confermati i rumors della settimana scorsa su Voglia, così come appare possibile la scelta di Bighino in caso di cavallo competitivo nell’avversaria.

AQUILA: Le scelte di capitan Romei sembrano chiare. La prima punta è senza dubbio Scompiglio, che arriverà con un cavallo buono. L’alternativa è il fantino di contrada Federico Ghiani detto Strappo. Più complicato arrivare a Tittia.

TORRE: Trecciolino. E’ l’imperatore l’obiettivo neanche tanto celato di capitan Fatucchi. La discriminante sarà l’arrivo di un vero e proprio “bombolone”, altrimenti spazio a Salasso, mentre il percorso di avvicinamento a Silvano Mulas appare complicato nell’immediato.

LEOCORNO: E’ la contrada che sulla carta ha più strade aperte. Buoni rapporti con Trecciolino, ottimi con Scompiglio e buone possibilità di arrivare anche a Tittia. Nel caso la sorte non sia benevola, spazio a Filuferru.

CHIOCCIOLA: Le voci di alcuni problemi con Silvano Mulas stanno iniziando a circolare, proprio quando sembrava certo l’approdo del fantino astigiano in San Marco. Vedremo se rimarranno solo voci o se invece troveranno conferma. L’ alternativa numero 1 è rappresentata da Tittia, mentre restano caldi i nomi di Filuferru e Andrea Chessa.

GIRAFFA: L’assalto di Vanni ad Andrea Mari è ormai cosa risaputa. L’ assegnazione giocherà un ruolo fondamentale al riguardo. Possibilità con Minisini o in alternativa l’esordiente e delfino di Brio Simone Mereu.

BRUCO: E’ ancora Luigi Bruschelli il favorito numero 1 ad indossare il giubbetto del Bruco. Le alternative sono rappresentate da Aberto Bianchina, o in seconda battuta Sebastiano Murtas.

NICCHIO: Non hanno trovato conferme tangibili le voci su un possibile approdo nei Pispini di Andrea Mari. La punta di diamante è sempre Gigi Bruschelli, mentre l’alternativa, con un cavallo competitivo, è Giovanni Atzeni detto Tittia. In presenza di un soggetto nuovo o comunque non “tra i primi”, possibilità anche per Salasso o Tremendo.
SienaFree
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7654
Data d'iscrizione : 01.04.08

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Ultima vittoria in Piazza

Messaggio  jabru il Lun Ago 01, 2011 6:40 pm




Contrada Cavallo Fantino
1 GIRAFFA GIORDHAN TITTIA
2 ONDA GUADALUPE VOGLIA
3 AQUILA INDIRA BELLA DE'
4 CIVETTA ISTRICEDDU BRIO
5 PANTERA GIOVE DEUS GINGILLO
6 LEOCORNO LAMPANTE FILUFERRU
7 LUPA GAMMEDE VITTORIO
8 TORRE GUSCHIONE TREMENDO
9 ISTRICE GANOSU TRECCIOLINO
R. CHIOCCIOLA LEO LUI SGAIBARRE


La Civetta con Andrea Mari detto Brio su Istriceddu ha vinto il Palio del 16 agosto 2009. Trentatreesima grandissima e meritatissima vittoria per il popolo del Castellare che, con una splendida corsa, conquista il Cencio di Giuliano Ghelli dopo trent'anni dall’ultima vittoria, conquistata il 4 luglio 1979 con Francesco Congiu detto Tremoto e Quebel. Laboriosissima la ricerca dell’allineamento dovuta alla presenza sul tufo di ben otto rivali, pronte a darsi battaglia sul Campo. Molta confusione tra i canapi e continui cambi di posizione tra le Contrade. Il mossiere è costretto a chiamare tutti fuori per ben tre volte e ad invalidare tre mosse, sulla seconda della quale restano molti dubbi. Sarà il Magistrato delle Contrade a riservarsi il giudizio su un mossiere che per ben due volte quest'anno ha suscitato le critiche dei Contradaioli di tutte le Contrade. Nervi tesi anche per i fantini, che vengono richiamati all'ordine con insistenza da Guglielmi di Vulci. Quando finalmente, dopo circa ottanta minuti, la mossa è valida non è rispettato l'ordine di chiamata ma l'allineamento c'è. Schizza fuori dai canapi la Civetta, seguita da Lupa e Leocorno. E' sempre la Civetta a girare prima a San Martino ed a mantenere la posizione fino al bandierino. Nel frattempo cadono Giovanni Atzeni detto Tittia da Giordhan al primo San Martino e Luca Minisini detto Dè farà lo stesso da Indira Bella al terzo. Tentativo di rimonta da parte di Luigi Bruschelli detto Trecciolino su Ganosu per la Contrada dell'Istrice al secondo Casato. La Contrada dell'Onda, penalizzata alla mossa, non riesce a partire. Per la Civetta è festa grande, con pianti di gioia e gli applausi a scena aperta di tutte le altre Contrade, per aver ottenuto sul Campo una grande vittoria tanto attesa da trent'anni.

Fonte: www.ilpalio.org

da OKSIENA
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7654
Data d'iscrizione : 01.04.08

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Iscritti 107 cavalli alla previsita

Messaggio  jabru il Mar Ago 02, 2011 6:02 pm

Siena, 2 agosto 2011 - Sono 107 i cavalli iscritti alla previsita in vista del palio del 16 agosto. Ecco l’elenco completo BONGO BINGO di Giancarlo Rossi; BOSSANOVA di Simone Picchi, BUIOTTO di Fabio Giustarini; DARALKEY di Luca Zamperini; ELFO DI MONTALBO di Francesca Manfredi: ELYSYRIO di Alessandro Fontani; FANTASTIC LIGTH di Simone Berni; FARSALO di Luca Veneri; FEDORA SAURA di Augusto Posta; FREESBY di Luca Francesconi; GAMMEDE di Francesco Maria De Mauro; GANOSU di Virginia Cannoni; GARCON DE SEDINI di Maurizio Pacchi; GIOSTREDDU di Fabrizio Catocci; GIRA E RIGIRA di Marco Sampieri; GIUNKO di Alessandro Chiti; GUADALUPE di Lucia Toto; GUESS di Fabio Romanelli; GUSCHIONE di Simone Berni; IADA di Maurizia Vitaliani; IAMMANCAP di Simone Berni; ILON di Massimo Bossini; INDIANOS di Benedetta Gualtieri; INSOMMA di Fabio Romanelli; IRON RIVER di Daniele Bernardoni; ISTEMMA di Pietro Porcu; ISTRICEDDU di Serena Butteri; ISTRICETTA di Silvia Stabile; IVANOV di Alessandro Fontani;LAHIB di Nicola Borselli; LAMAGNO di Andrea Mari; LAMPANTE di Alessandro Bandini; LAMPO DE AIGHENTA di Marco Raveggi; LARDO’ di Stefano Paccagnini; LEO LUI di Mark Harris Getty; LEZERA di William Castrica; LIANADAR di Simone Tanzini; LICURGO di Simone Berni; LIMPIDU DE ZAMAGLIA di Alessandro Manasse; LINKIN PARK di Bernardino Vanni; LO SPECIALISTA di Fabio Fioravanti; LOTAR DE BONORVA di Alberto Manenti; LU MUTU DI GALLURA di Niccolino Floris; LUCIFERO LEON di Alessandro Fontani; MACHINE GUN di Luca Veneri; MAFIOSU di Marco Pasquetti; MALSPINA di Stefano Trochei; MAMBO DE BONORVA di Luca Francesconi; MARROCULA di Alessandro Favilli; MARY MONELLA di Michela Gori; MASEDU di Mark Harris Getty; MERCENARIA di Graziano Chiappetta; MEREMANNA di Mauro Panti; MERISIANA di Silvia Carli; MERLINO SAURO di Simone Pioli, MIGUEL di Simone Santi; MINOTAURO di Andrea Roncucci; MISSISIPPI di Luigi Migheli; MISSISSIPPI di Osvaldo Costa; MISTER MELON di Francesco Begani; MISTERIOSU di Filippo Toti; MOCAMBO di Mark Harris Getty; MOEDI di Augusto Bramerini; MONOPOLIO di Luca Francesconi; MONTIEGO di Mark Harris Getty; MONTIGU di Roberto Danesi; MOOM di Alberto Ricceri; MOROSITA PRIMA di Matteo Pirani; MORTIMER di Fabrizio Brogi; MOSE’ DE P.ULPU di Andrea Nepi; NAIKE’ di Salomone Nick Benveniste; NANBO KING di Gianni Oddo; NANNEDDU MEU di Alberto Ricceri; NERONE SAURO di Simone Berni: NESPOLO DE BONORVA di Antonio Zedde; NESSIE di Alberto Ricceri; NESTORE DE AIGHENTA di Osvaldo Costa; NEWTONS di Marco Pasquetti; NICK MAMBO di Egisto Giuseppe Galeazzi; NICOLAS DE P.ULPU di Mark Harris Getty; NIKAIA di Massimo Martelli; NIMENTO di Gian Piero Nerli; NINNITTU di Mario Savelli; NITRITO di Vincenzo Facchini; NO MI TOCCHESE di Mark Harris Getty; NOBILE NILO di Ilaria Bisconti; NOIOSO di Andrea Marchese; NON E’ FRANCESCA di Federigo Fanetti; NORCE di Alessandro Colombati; NOROC di Fabio Fioravanti; NOTTAMBULO di Luigi Migheli; NOVERRE di Augusto Posta; NULVESA di Serena Pecchia; NURAGHE di Duccio Giovannini; NURKARA di Augusto Posta; NUS di Marco Grazzini; NUVOLO di Antonio Alloro; OCCHILOS di Barbara Toti; OLINDO BAIO di Federico Andreini; OMODEOS di Nicola Sandroni; ORAFO di Giovanni De Santis; OREB di Simone Berni; ORPEN di Carlo Brocci; ORRORE PROFONDO di Francesco Bigherati; OSCAR BOY di Mario Savelli; OUI di Francesco Ferrari e ZIO SAURO di Massimo Columbu


da La Nazione
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7654
Data d'iscrizione : 01.04.08

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Nicchio, intervista al Capitano

Messaggio  jabru il Mar Ago 02, 2011 6:11 pm

Siena, 2 agosto 2011 - CAPITANO MARIO Corbelli, il Nicchio non è in genere troppo fortunato in fatto di estrazione. Invece è uscito a sorte: cosa è cambiato?
«Speriamo sia l’avvio di un percorso che inizia con l’estrazione e si conclude con il Palio».


Sono ore di super-lavoro visto che a luglio i Pispini non correvano?
«Il lavoro è una caratteristica di questa capitaneria. Siamo un gruppo operativo, come del resto i colleghi delle altre Contrade. A noi sono mancati un pochino i frutti di tanta attività».


Nicchio-Trecciolino: già fatta?
«Direi proprio di no. Non è detto che la cosa si possa concretizzare, ce lo auguriamo. Resta il fatto che il Nicchio non si preclude nulla, né da per scontato alcunché».


Trecciolino ma anche altri big. Mari per esempio?
«Sì, puntiamo anche ad altri big che hanno avuto un po’ di storia con il Nicchio. E’ necessario, ovviamente, questo vale per tutti, che ci sia il cavallo giusto».


Altrimenti un nome giovane?
«La Contrada in questo Palio si può permettere molto anche se ha obiettivi assolutamente certi».


Che clima c’è nel rione?
«Molto positivo e la capitaneria lo avverte, adesso come in passato. Un grande stimolo a fare bene».


Si andrà verso cavalli più esperti?
«Argomento prematuro, sicuramente lo sarà anche dopo la previsita. L’Assunta porterà comunque sulle spalle gli effetti di luglio».


Qualche barbero di Provenzano da riprendere?
«Direi senz’altro di sì».


Niente nomi?
«Assolutamente no».


C’è chi associa il nome di Tittia al Nicchio.
«Nessuna preclusione ma, come detto, non dare niente per scontato».


Sicurezza: cap e nuovi cuscini alle curve. Cosa ne pensa?
«Il cap si usa la notte, anche a Mociano dove si svolge solo addestramento. Salvaguardando la tradizione non vedo problemi ad impiegarlo per le prove del Palio. Quanto ai cuscini, si è forse creato qualcosa dove il cavallo, o per il colore oppure perché la protezione arriva fino in terra, non lo legge come ostacolo. Va trovato un piccolo correttivo».


A luglio fuori il Nicchio e sul tufo il Valdimontone, ora parti invertite.
«Meglio d’agosto che di luglio!»


Faceva paura Scompiglio?
«Sì, le ghiandine e il capitano dei Servi avevano formato un’accoppiata che determinava aspettattive».
di LAURA VALDESI da La Nazione

avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7654
Data d'iscrizione : 01.04.08

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Leocorno, intervista al Capitano

Messaggio  jabru il Mar Ago 02, 2011 6:15 pm

Siena, 2 agosto 2011 - CAPITANO MARCO Gualtieri, un Palio senza avversaria per il Leocorno.
«Fa piacere, anche se le Carriere più belle le abbiamo vinte con la Civetta in Piazza».


Pantaneto partecipa alla corsa per Trecciolino?
«Siamo aperti ad ogni possibilità, tutti i migliori fantini sono alla nostra portata. L’unico di cui dobbiamo fare a meno è Andrea Mari, stante la sua vicinanza al Castellare. Con gli altri nessuna preclusione, fermo restando che crediamo nella giusta accoppiata cavallo-fantino».


Rapporto ottimi, dunque, con i big.
«Da Scompiglio a Trecciolino , a Voglia. Ripeto: nessuna chiusura. Fermo restando che intendiamo fare un Palio di grande rilievo. Naturalmente bisogna che ci siano le condizioni, però lasciamo al caso il meno possibile».


Con il vostro ex fantino di Contrada, Scompiglio appunto, c’è sintonia?
«La storia racconta che è legato al Leocorno per l’esordio e per l’unica vittoria finora ottenuta. Credo che da noi possa trovare tranquillità e serenità per fare il massimo».


E Trecciolino?
«Personalmente con me esiste un rapporto splendido. E’ il fantino che ho montato quando ho vinto il Palio da capitano nel 2001. Ugo Sanchets arrivò scosso, questa volta deve vincerlo (rilancia sorridendo, ndr) a cavallo».


Si avverte un grande spirito di rivalsa in Pantaneto dopo il successo della rivale.
«I ragazzi della Contrada non avevano mai visto vincere la Civetta. Cosa che invece per me era normalissima. Io ho fatto il contrario rispetto a loro: per 26 anni ho assistito ai successi del Castellare, poi il Leocorno ha iniziato a vincere. Sette Carriere, se poi una l’ha centrata l’avversaria... può accadere, fa parte del Palio. Adesso cercheremo comunque di rifarci».


Si andrà verso un lotto esperto?
«Difficile dirlo. Aspettiamo la previsita e vediamo cosa succederà, quali saranno i soggetti più pronti. Poi ne parleremo seriamente anche con gli altri capitani per impostare una strategia con l’attenzione sempre rivolta alla tutela della Festa».


Cosa ha insegnato a Gualtieri, come osservatore, Provenzano?
«Conosciamo i valori del Palio. Trascorso agosto, come detto dal sindaco, occorre effettuare una riprogrammazione svolgendo valutazioni importanti, partendo dai contributi ai cavalli per arrivare al Protocollo. La Festa non va stravolta ma qualche miglioria occorre».

di LAURA VALDESI da La Nazione

avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7654
Data d'iscrizione : 01.04.08

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Il 10 agosto presentazione del Drappellona

Messaggio  jabru il Mar Ago 02, 2011 6:20 pm

Tutto pronto per la presentazione del Palio del 16 agosto 2011. Mercoledì 10 agosto, alle ore 19, nel Cortile del Podestà del Palazzo Comunale di Siena, sarà presentato il drappellone realizzato da Francesco Carone. Il Palio dell’Assunta è dedicato alla ricorrenza della collocazione della Maestà di Duccio di Buoninsegna sull’Altare maggiore della Cattedrale senese, avvenuta nel giugno del 1311.

L’evento sarà aperto dall’intervento di Franco Ceccuzzi, sindaco di Siena, che sarà seguito dalla presentazione dell’opera da parte di Ludovico Pratesi, presidente dell’Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea italiani e direttore del Centro d’Arte Contemporanea di Pistoia e di Pesaro.

Francesco Carone è nato a Siena 36 anni fa, dove vive e lavora. A Siena ha iniziato il suo percorso artistico, presso l’Istituto d’Arte, che è poi continuato a Firenze all’Accademia delle Belle Arti. Carone, che ha esposto le proprie opere in numerose mostre in Italia e all’estero, è considerato uno tra gli artisti più interessanti nel panorama artistico nazionale, dove si distingue per la sua capacità di sperimentazione e “d’avanguardia”. Accanto a questa predisposizione per uno stile contemporaneo della sua arte pittorica, Carone ha sempre mantenuto un legame con la storia e con il mondo delle Contrade, al quale ha sempre dedicato passione e impegno.
SienaFree
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7654
Data d'iscrizione : 01.04.08

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: Palio di agosto

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum