Palio di Provenzano

Pagina 3 di 3 Precedente  1, 2, 3

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Intervista al fantino: Antonio Siri detto Amsicora

Messaggio  jabru il Dom Giu 23, 2013 6:47 pm

Verso il Palio del 2 luglio, i fantini: Antonio Siri detto Amsicora
Domenica 23 Giugno 2013 10:39 di Gabriele Voltolini



Antonio Siri detto Amsicora

E’ il fantino del Drago, ma in questo palio di luglio spera comunque di trovare una contrada disposta a montarlo.

Antonio Siri detto Amsicora, 27 anni ancora da compiere, 2 palii corsi e nessuna vittoria, ci racconta le sue sensazioni a pochi giorni dalla carriera del 2 luglio.  

Antonio, come ti sei preparato per affrontare questa annata paliesca?
«Sempre allo stesso modo, tanto lavoro e allenamento. In provincia sono andato piuttosto bene, ho vinto qualche corsa e poi c’è stato l’episodio del palio di Legnano dove ho subito il killeraggio di Gigi».

Raccontaci un po’ come è andata…
«Gigi è un collega come tutti gli altri. Eravamo in contrade rivali e lui ha rispettato l’ordine che ha avuto dalla sua dirigenza. Ha fatto il suo».

Potrebbe anche capitarti di rendere pan per focaccia…
«A Siena ci sono regole diverse e la mia carriera mi piacerebbe iniziarla e non finirla. In Piazza non si può prendere nessuno per il giubbetto come è successo a me a Legnano. Il miglior modo per far perdere la rivale è partirle davanti».

Anche perché da molte parti arrivano richiami per evitare un palio “all’antica” stile Legnano…
«C’è modo e modo per far perdere la nemica e credo che quanto visto a Legnano o a Castiglion Fiorentino sia esagerato e fuori dagli schemi. Se invece cerchi di ostacolarla o usi il nerbo quando ti passa accanto in corsa, non credo ci sia niente di male. Tutto va fatto in modo responsabile».

Essere il fantino di una contrada che non corre potrebbe sfavorirti nel trovare una monta per luglio?
«Penso che cambi poco. Contatti ne ho avuti e se una contrada deciderà di montarmi farò di tutto per giubbetto che indosserò».

Che palio ti aspetti?
«Una carriera sulla carta molto difficile. Poi può capitare che la Pantera è di rincorsa e allora magari diventa più semplice. Comunque è un palio al quale spero proprio di partecipare».

Il rapporto con il Drago come va?
«Molto bene. Spero che ad agosto esca a sorte e poi a fine anno valuteremo il da farsi insieme alla dirigenza».

Ad oggi quante possibilità pensi di avere di essere tra i 10 la sera del 2?
«Non posso dirti di essere sicuramente a cavallo, ma neanche di rimanere a piedi. Diciamo che ho buoni contatti che vanno avanti da tempo e aspetto con fiducia il 29».

Intanto ti vedremo la notte e per la tratta…
«Certo, sarò super impegnato. Monterò i cavalli di scuderia. Per la previsita ne porteremo 5».

A proposito di cavalli. In provincia hai visto qualche soggetto nuovo interessante?
«La provincia è stata un po’ ridotta rispetto agli anni scorsi, ma qualcosa di interessante si è comunque visto».

 SienaFree
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7386
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Numeri del Palio: fantini

Messaggio  jabru il Dom Giu 23, 2013 6:53 pm

Dall'ultima vittoria, la Contrada che ha utilizzato più fantini è la Lupa che ne ha montati 11. Il Nicchio ne ha montati invece 10 mentre la Pantera 6. Istrice, Leocorno e Torre hanno montato 3 fantini, l'Onda 1 mentre nessun fantino è stato utilizzato dopo l'ultima vittoria dall'Oca e dal Valdimontone.
Francesco Zanibelli   da  OKSIENA
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7386
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Previsite, ultimo giorno

Messaggio  jabru il Lun Giu 24, 2013 10:29 am

Palio, ultimo giorno di previsita Nuovi forfait

La lista dei promossi uscirà il 26, in tarda mattinata
Siena, 23 giugno 2013 — Oggi ultimo giorno di previsita: l’équipe veterinaria concluderà gli accertamenti  alla clinica  del Ceppo con il gruppo  previsto alle ore 19. Poi le provette per le analisi del sangue saranno inviate a Roma, all’istituto zooprofilattico, per  il test “Elisa”.  La lista degli ammessi direttamente alla  Tratta e alle prove di notte verrà diramata nella tarda mattinata di mercoledì.

Nell'aria c'è oggi qualche nuovo forfait di cavalli: bisognerà capire se si tratta di nomi importanti oppure che non spostano gli equilibri.
      La Nazione
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7386
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Prima volta di Valentini al Ceppo

Messaggio  jabru il Lun Giu 24, 2013 10:32 am

PALIO DI SIENA, PRIMO GIORNO FRA CHIP PROVETTE E FLEXING TEST: "MACCHINA PERFETTA"
Il sindaco Bruno Valentini per la prima volta al Ceppo: "Tutto questo meriterebbe un film, in America lo avrebbero già fatto". Il primo cittadino si è soffermato ad ammirare le colline che circondano al clinica dicendo a tutti: "Vi potrei descrivere ogni centimetro di queste terre"

24/06/2013 08:51:51





Ha preso dimestichezza con provette, radiografie, flexing test, chip. Il sindaco Bruno Valentini ha esplorato per gran parte della mattinata la clinica del Ceppo. Inizia così la sua marcia di avvicinamento al Palio e lui, da bravo podista, non sembra per niente intimorito.

La prima giornata paliesca per il sindaco com’è?
“Mi sembra di essere davanti ad una macchina perfetta. Sono stupito di fronte alla tendenziale perfezione di una macchina come questa che combina efficienza e capacità di programmazione con l’imprevedibilità che poi è il tocco di classe di questa festa straordinaria, è il sale di questa nostra realtà che tutto il mondo ci invidia e ci contempla - ha commentato a caldo il primo cittadino - Esiste un sistema che funziona benissimo per selezionare i cavalli, ma resta il rispetto per mantenere nel tempo quella suggestione che serve al ripetersi di questa Festa. Tutto ciò meriterebbe un film, se trovassimo un grande regista disponibile a girarlo sarebbe un successo, se fossimo in America lo avrebbero già fatto. Noi siamo un esempio dell’immagine positiva di quello che si può fare per il bene degli animali, dovremmo prendere per un orecchio tutti quelli che ci contestano e portarli qui, per toccare con mano che le tutele che mettiamo in campo noi sono uniche in Italia e nel mondo”.

Servizio integrale nel Corriere di Siena del 24 giugno
a cura di Gaia Tancredi
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7386
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Valentini: così si trattano i cavalli

Messaggio  jabru il Lun Giu 24, 2013 10:38 am

Il nuovo sindaco Valentini agli animalisti che fanno polemica con Siena: “Dovreste citarci come esempio di come si trattano gli animali”

E’ arrivato di prima mattina Bruno Valentini, accompagnato dal vicesindaco Mancuso, alla clinica veterinaria del Ceppo dove tra oggi e domani si svolgono le previsite in vista della CArriera di Provenzano.
Alla sua prima volta al Ceppo da sindaco Velntini ha subito lanciato un messaggio chiaro a chi considera Siena una città dove gli animali vengono maltrattati: “”Quello che viene fatto a Siena per la tutela del cavallo le altre città d’Italia ed Europa se lo sognano. Fa sorridere leggere le polemiche che vengono fatte dagli animalisti su presunti maltrattamenti, sull’amore insufficiente che noi abbiamo per il cavallo. Sentirci dire che per noi il cavallo è uno strumento per il nostro divertimento…Queste persone non andrebbero tenute lontane anzi andrebbero invitati – ha spiegato Bruno Valentini -  Bisogna portarli qui a vedere quello che si fa tutto l’anno, quello che fa il comune, quello che fanno i veterinari, quello che fanno le contrade. Noi non siamo un’immagine negativa del rapporto fra le persone e gli animali, no, noi siamo un esempio, ci dovrebbero citare come un simbolo, tutti quelli che fanno polemica dovremmo prenderli per un orecchio e dirgli:’ma vi rendete conto di cosa state parlando o no?. Voi dovreste raccontare che Siena è la pubblicità positiva di quello che si fa per gli animali”. Sempre secondo il sindaco: “Dobbiamo partire all’attacco e fargli capire che non ci hanno capito niente, noi dovremmo essere l’esempio di ciò che bisogna fare in Italia per gestire bene glia animali e non il contrario. Dobbiamo rovesciare – prosegue Valentini – con il sorriso sulla bocca ciò che vogliono raccontare di noi”.
El.Ca. da SienaNews
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7386
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Intervista a Reitano

Messaggio  jabru il Lun Giu 24, 2013 6:25 pm

24/06/2013 14:58
REITANO: "LO STATO DEI CAVALLI È MIGLIORE DEL 
SOLITO"
In corso le previste al Ceppo. Le analisi del sangue a Roma
S
IENA. Ancora in corso, alle 12,30 di questa mattina, la seconda e ultima giornata di previsite 
veterinarie ai cavalli da Palio alla clinica “il Ceppo”, in località Monteresi, nel Comune di
 Monteriggioni. 
Il colonnello Marco Reitano, veterinario comunale coadiuvato nei lavori dell’apposita Commissione 
dal professor Marco Pepe, oltre che dal colonnello Guido Castellano, dal dottor Stefano Calbucci e 
dal professor Stefano Cinotti, ha espresso soddisfazione per le condizioni trofico-sanitarie dei soggetti 
che stanno passando le verifiche di idoneità.
<<Lo stato generale dei cavalli - ha commentato Reitano - è migliore del solito, 
sebbene il percorso di preparazione sia stato diluito nel tempo a causa delle 
ricorrenti avversità meteorologiche che ci hanno costretto a rimandare, talvolta a 
sospendere, le corse e i lavori di addestramento a Monticiano e a Mociano>>.
Oltre alle tipologie di controllo, ormai consolidate, quest’anno sono state 
introdotte altre verifiche diagnostiche, a cominciare dalle ulteriori proiezioni sulla terza 
falange. Il sangue dei cavalli prescelti, domani, sarà inviato a Roma per le relative 
analisi, dopo le quali sarà comunicato il numero di soggetti ammessi: <<Come ormai da 
consuetudine - ha aggiunto Reitano - arriveranno alla Tratta gli animali che più lo 
meritano, con un lotto di cavalli esperti a cui si affiancheranno alcuni soggetti esordienti 
e più giovani>>.
ilcittadinoonline
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7386
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Reitano: i cavalli per la tratta

Messaggio  jabru il Lun Giu 24, 2013 6:33 pm

Il veterinario comunale Reitano: "Ecco i cavalli che arriveranno alla Tratt
di Laura Valdesi
Novità: endoscopie, ecografie ai tendini, proiezione della terza falange/

L'équipe veterinaria del Comu

"
C'è un numero di cavalli elevato, come al solito. Ancora non posso dare cifre certe, però registro uno stato generale migliore del solito. Qui ognuno può dare la sua interpretazione: molti cavalli giovani, esordienti ma anche, come detto prima, una preparazione più diluita e meno intensa. Potremmo aspettarci nelle prossime prove e selezioni qualche defezione in più rispetto alla norma, per esempio nelle prove di notte e dopo le batterie della Tratta. I cavalli sono arrivati un pochino più freschi ma in una situazione un pochino falsata da una preparazione e non dall’intensità prevista".Siena, 24 giugno 2013 - "Ci siamo fatti un’idea positiva  dei cavalli, anche se il lavoro di preparazione è stato un pochino più diluito nel tempo. Sappiamo che le avverse condizioni meteo hanno comportato un calendario irregolare, incompleto e che, indipendentemente dalle prove del protocollo, tutti i fantini hanno dovuto condizionare il loro lavoro a questa situazione". E' la premessa da cui discende l'intera filosofia di analisi del parco cavalli della commissione veterinaria, sintetizzata da Marco Reitano.


Che cavalli arriveranno alla Tratta?
Gli esperti come stanno?
"Vengono valutati con un occhio particolare. Per il cavallo esperto che ha già corso il Palio sappiamo che si può passare sopra qualche piccola patologia professionale perchè la Piazza è una prova estremamente fisica ma anche tecnica, è importante avere un lotto di cavalli esperti".

Prelievi del sangue, lastre a tutti. Si è aggiunta una proiezione in più per la terza falange?
"L’altro anno nelle varie selezioni successive ma in particolare dopo l’assegnazione dei cavalli alle Contrade si è avuto il fenomeno dei problemi alla terza falange. Quindi quest’anno sono state inserite le proiezioni in più per avere l’immagine oggettiva, registrata a priori della terza falange per offrire alle Contrade un punto di riferimento".

Un’altra novità?
"Le endoscopie laringee richieste ad alcuni cavalli che aveva una respirazione particolare, in più sono state fatte diverse ecografie per esaminare la situazione di vari tendini guariti e di  altri per accertarne la situazione clinica".

Il caso Magic Tiglio?
"E' passato da uno stato tranquillo ad uno di esuberanza. Si è ferito leggermente. Nulla di grave, cose che capitano, non credo che sia condizionante".

Tornate a lavorare con il sindaco.
"E’ il quarto che conosciamo io e Marco Pepe. Devo dire che per quanto ci riguarda abbiamo sempre  avuto una intermediazione ottima con gli uffici. Non ci è mai mancato il supporto".

"Quelli in cui crediamo, sotto il profilo sanitario e di adattabilità. Rispettiamo la strategia del Palio ma in una stagione caratterizzata da un meteo particolare credo sia importante orientarsi sui cavalli esperti da parte dei capitani,  fermo restando che il ricambio è importante. Assicura continuità".
Un messaggio ai capitani?
"Più che un consiglio è una mia constastazione che, credo, sia però anche una considerazione importante". 
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7386
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Intervista a Bastiano

Messaggio  jabru il Lun Giu 24, 2013 6:40 pm

Previsite, Bastiano: ''Se i capitani non prendono i cavalli buoni a questo giro...''
Lunedì 24 Giugno 2013 15:50 di Gabriele Voltolini - 

“Se i capitani non prendono i cavalli buoni a questo giro, vuol dire che non hanno gli attributi”. Non le manda certo a dire Silvano Vigni detto Bastiano, presente questa mattina al Ceppo con i cavalli della sua scuderia. Il fantino di Vescona, che ci tiene a precisare che questa è solo la sua opinione, con le sue dichiarazioni anima la seconda giornata di previsite alla clinica veterinaria del Ceppo, una giornata che era cominciata con le visite ai cavalli della scuderia di Gigi Bruschelli e proseguita con l’attesissimo arrivo di Magic Tiglio, una delle possibili punte del lotto di luglio. Il cavallo di Massimo Coghe ha avuto anche un piccolo contrattempo, procurandosi un taglio all’anteriore destro durante il tondino e mandando su tutte le furie Massimino, che successivamente ha dichiarato: “Il mio compito è quello di portare i cavalli nelle condizioni migliori e spero di esserci riuscito, adesso il pallino è in mano di altri, prima i veterinari e poi i capitani”. 

Dopo il piccolo incidente a Magic Tiglio, è arrivato al Ceppo anche Dino Pes, con Ondina Prima e Occolè, quest’ultimo soggetto molto chiacchierato di proprietà di Alberto Manenti. “Spero vadano entrambi alla tratta”, ha dichiarato Dino Pes, che commentando poi le voci che lo vorrebbero vicino all’Onda (capitan Coppini nella sua intervista ha detto che meriterebbe una chance) ha risposto così: “Se il capitano ha detto così… speriamo”. 

Presente alla clinica di Ciampoli anche Alessio Migheli, insieme a Nottambulo, altro soggetto che potrebbe rientrare nel lotto: “Il 29 sarà determinante”, ha commentato il fantino senese, che ha ricordato di avere molte strade aperte, ad eccezione del Montone, visti i rapporti con capitan Corbelli e la monta dello scorso anno nei Pispini. Le previsite riprenderanno oggi pomeriggio dalle 17 alle 20, con l’ultima trance di soggetti che andranno a completare il lotto dei 101 iscritti.

 SienaFRee
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7386
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Strategie di Contrada: Onda

Messaggio  jabru il Lun Giu 24, 2013 6:43 pm

Verso il Palio del 2 Luglio, le strategie delle dieci Contrade al canape raccontate dai Capitani: ONDA
Lunedì 24 Giugno 2013 12:56 di Gabriele Voltolini - foto di Giuseppe©Pirastru

Oggi parliamo della nona contrada, in ordine di estrazione, che prenderà parte al prossimo palio di luglio, l’Onda. Il capitano Riccardo Coppini, che lo scorso luglio ha riportato il cencio in Malborghetto dopo 17 anni di digiuno, ci racconta le strategie della sua contrada. 

Capitano, l’estrazione a sorte ha portato tanto entusiasmo in contrada…  
«Assolutamente si e la reazione del popolo al momento dell’uscita a sorte lo dimostra. Ci apprestiamo a correre un palio in modo sereno e tranquillo. Non lasceremo niente al caso per provare a vincere, ma se la vittoria non arrivasse vivremo la situazione in modo sereno».

Però sarà un palio piuttosto complicato anche per l’Onda, è d’accordo?
«Noi faremo il nostro palio, quello che abbiamo sempre fatto, seguendo la filosofia dei nostri maestri ondaioli che ce l’hanno tramandata».



Il Drappellone del Palio dei 2 luglio 2012 vinto dalla Contrada dell'Onda con Gigi Bruschelli detto Trecciolino su Ivanov
[color][font]
Con 9 rivali tutti saranno chiamati ad un maggiore senso di responsabilità…
«Al momento del’entrata tra i canapi le avversarie diventano automaticamente 10 ed ogni contrada deve lottare contro le altre 9, quindi non cambia molto nelle strategie. Credo comunque che le contrade abbiano già dimostrato il loro senso di responsabilità anche lo scorso anno quando parlavamo di un palio difficile per la mancanza del sindaco. Sarà sicuramente così anche nel 2013, dimostrando che le paure della vigilia sono prive di fondamento».

Venendo alle monte, l’Onda ripartirà da Gigi Bruschelli, che lo scorso anno ha indossato 2 volte il vostro giubbetto?
«Ripartiamo dalla filosofia del 2012. Lo scorso anno ci sono toccati 2 volte cavalli importanti che abbiamo deciso di affidare a Gigi. Saremmo ben felici se ciò potesse ripetersi, ma non per questo ci precludiamo altre strade. Abbiamo buoni rapporti anche con altri e molto, se non tutto, dipenderà dal 29».

Si parla anche di contatti con Dino Pes…
«Come dicevo prima, tutto dipenderà dall’assegnazione. Certo, Dino Pes è un fantino che quest’anno si è messo in evidenza. Negli anni ha avuto un po’ di sfortuna, ma si è sempre fatto trovare pronto, alle prove di notte, alla tratta. Credo che meriti una chanche».

Chiudiamo con il capitolo cavalli. Lotto alto oppure omogeneo? 
«Come sempre, credo che l’inserimento dei cavalli nuovi dovrebbe essere limitato. Sarebbe bene puntare su 6-7 soggetti esperti che hanno già corso ed inserirne 2-3 nuovi per garantire il ricambio. Questa, però, è la teoria, poi c’è la pratica che è rappresentata dalle strategie e da tante altre cose. Diciamo che dovremmo essere più aderenti possibile alla teoria guardando anche alla pratica. Quello che mi preme sottolineare è che sono assolutamente propenso ad un parco cavalli tranquillo, escludendo quindi soggetti che calciano o che creano problemi tra i canapi. Questa volta più che mai ci vogliono cavalli affidabili perché, pur concordando con altri capitani che vedono una mossa non velocissima, dobbiamo però rimanere nei tempi ed evitare il più possibile problematiche di ogni tipo».[/font][/color]
 SienaFree
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7386
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Le monte a una settimana dalla carriera

Messaggio  jabru il Lun Giu 24, 2013 6:45 pm

Verso il Palio del 2 luglio 2013: la situazione delle monte a meno di una settimana dall'assegnazione
Lunedì 24 Giugno 2013 10:13 di Gabriele Voltolini

Il percorso di avvicinamento al palio di luglio sta procedendo spedito. A meno di una settimana dall’assegnazione, andiamo ad aggiornare la situazione delle probabili monte delle 10 contrade che scenderanno sul tufo la sera del 2 luglio. 

 VALDIMONTONE: La situazione rimane invariata rispetto a 7 giorni fa. I 2 nomi più caldi sono Scompiglio e Voglia. Il primo è favorito e potrebbe arrivare con un cavallo importante, il secondo nel caso Jonatan Bartoletti decidesse di andare a montare altrove. La sorpresa potrebbe chiamarsi Filuferru. 

 PANTERA: Andrea Mari è la punta di diamante a cui aspira capitan Lenzi, ma la pista più calda sembra quella che porta a Silvano Mulas. Da non escludere la soluzione Alessio Migheli, molto più difficile Gigi Bruschelli.

 OCA: E’ ancora Giovanni Atzeni il favorito a vestire il giubbetto di Fontebranda. L’alternativa sembra essere Giuseppe Zedde, mentre resta piuttosto impervia la strada che porta a Trecciolino, nonostante gli ammiccamenti delle ultime ore.

 CIVETTA: Brio è la soluzione al momento più credibile. Con un cavallo importante sarà di nuovo lui a indossare il giubbetto del Castellare. Tittia e Girolamo rimangono 2 alternative di livello. 

 ISTRICE: Con alcuni incastri favorevoli, capitan Berrettini potrebbe arrivare a Trecciolino, anche se Gingillo appare più probabile dell’Imperatore. Le piste Caria e Pusceddu non sono da escludere in caso di palio per ostacolare la Lupa. 

 LUPA: Andrea Mari sceglierà di prendersi responsabilità importanti indossando un giubbetto pesante come quello della Lupa? Vedremo il 29. Intanto capitan Burrini punta forte anche su Scompiglio e Girolamo.

 TORRE: Il rapporto con Silvano Mulas è ben saldo e sembra proprio lui il favorito ad indossare il giubbetto del rione di Salicotto. Molto più complicato arrivare a Scompiglio, mentre resta viva la pista Caria. 

 LEOCORNO: Ripartire da Sebastiano Murtas o affidare il giubbetto ad un fantino più esperto tipo Gingillo o Scompiglio? L’assegnazione scioglierà ogni dubbio, anche se al momento il primo appare in vantaggio.

 ONDA: Trecciolino potrebbe tornare dopo la “doppietta” dello scorso anno. L’alternativa potrebbe essere Murtas, ma c’è la concorrenza del Leocorno e del Nicchio. Nelle ultime ore si parla di Dino Pes ed ogni giorno che passa la voce trova conferme.

 NICCHIO: Trecciolino è sicuramente il preferito in caso di cavallo competitivo, ma le attenzioni dei Pispini sembrano sempre più orientate verso Gingillo, con Girolamo e Murtas che rimangono comunque 2 soluzioni da non scartare.

 SienaNews
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7386
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Piccolo incidente per Magic Tiglio

Messaggio  jabru il Lun Giu 24, 2013 6:47 pm

Tutto secondo copione alla clinica il Ceppo dove da ieri sono in corso le visite ai cavalli in vista del prossimo Palio. Stamani sono stati controllati dall'equipe veterinaria i soggetti della scuderia diMassimo Coghe con il piccolo imprevisto per Magic Tiglio che si è procurato un taglietto durante la visita veterinaria. "Niente di preoccupante - ha detto Massimino - sono solo rammaricato perchè cerchi di fare il meglio per preparare i cavalli e poi succedono piccoli incidenti come questo. Comunque Magic sarà pronto per la tratta": Massimo Coghe ha parlato anche della scelta dei cavalli per il prossimo Palio chiedendo che vengano scelti i migliori; dello stesso parere ancheAlessandro Chiti e Jonathan Bartoletti. "Una volta che ci sono cavalli esperti e forti - ha detto l'ultimo vincitore del Palio - prendiamoli". Ieri ha fatto il suo esordio al Ceppo il neo sindaco Bruno Valentini rimasto colpito dalla macchina comunale. "C'è grande attenzione, vedo che tutto funziona alla perfezione, meriterebbe un film tanta organizzazione così come fanno in America per enfatizzare gli aspetti positivi dello sport".
 OKSIENA
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7386
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Conto alla rovescia per i cavalli promossi

Messaggio  jabru il Mar Giu 25, 2013 10:07 am

Previsita, conto alla rovescia per la lista dei promossi
di Gabriele Voltolini
Acquazzone interrompe gli accertamenti ai cavalli: fuggi fuggi generale



L'acquazzone ieri al Ceppo che ha interrotto la previsita

Siena, 24 giugno 2013 - E’ stato il maltempo il vero protagonista ieri dell’ultimo pomeriggio di previsite alla clinica veterinaria del Ceppo. Intorno alle 18.10, dopo la visita a Nicolas de Petraulpu e prima di quella a Pacifico, i 2 soggetti della scuderia di Dario Colagè, le nubi minacciose sopra il cielo di Monteresi hanno scaricato un vero e proprio nubifragio, provocando il fuggi fuggi generale. Pochissime le persone rimaste al Ceppo, che si sono rifugiate all’interno della struttura di Raffaello Ciampoli, tra i quali Dino Pes e Gianluca Mureddu, che aspettavano la visita ai cavalli delle rispettive scuderie e la “stalla” del Valdimontone, arrivata insieme a Bastiano Sini per la visita a Porto Regal, il castrone di 5 anni di David Tomei.
I veterinari hanno sospeso per qualche minuto il loro lavoro, riprendendolo al termine dell’acquazzone. Per il resto è filato via tutto liscio, o quasi, visto l’incidente tra il van guidato da Angioi e quello di Dario Colagè, parcheggiato nei pressi del tondino. Il fantino sardo, che lavora presso la scuderia di Giovanni Atzeni, non si è accorto della presenza del camion del Bufera, urtandone la parte anteriore. Pomeriggio piuttosto movimentato, dunque, che ha visto anche la presenza diSebastiano Murtas (con Mocambo e Naikè), Alessio Migheli (con Preziosa Penelope) e per ultimoAntonio Villella, che con i suoi cavalli ha chiuso la 2 giorni di visite intorno alle 20.
Adesso la parola passa alla commissione veterinaria e soprattutto ai risultati delle analisi sui quasi 100 cavalli presentati al Ceppo. Domani mattina è attesa la lista degli ammessi direttamente alla tratta e di quelli che invece saranno presenti la mattina del 28 alle prove di notte, che come se non bastasse, si annunciano rovinate dal maltempo, che dovrebbe farla da padrona anche nei 4 giorni, rendendo complicato, come se già non lo fosse, un palio che di tutto aveva bisogno tranne che delle condizioni climatiche avverse.
La Nazione
 
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7386
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Terminate le previsite, cosa faranno i fantini?

Messaggio  jabru il Mar Giu 25, 2013 10:13 am

Terminate le previsite: mercoledì la lista degli ammessi alle prove di notte e direttamente alla Tratta. Ma i fantini come si stanno muovendo?

Le previsite alla clinica veterinaria del Ceppo sono terminate. Adesso non resterà che attendere la lista degli ammessi alle prove di notte o direttamente alla Tratta che dovrebbe essere diramata dal Comune mercoledì – dopo che da Roma torneranno i risultati dei test Elisa.
Poi, le prove di notte e la Tratta, ma già in molti si dicono certi che, viste le nove rivali in Piazza i big: Istriceddu in primis, forse anche Mississippi, ma non solo, rischierebbero l’esclusione dai capitani il 29 giugno. Capitani che potrebbero dunque optare per un lotto livellato verso il basso. I nomi nuovi, ed anche interessanti ci sono, però saranno ovviamente da scoprire.
Il fantino farà la differenza e le dirigenze sono a lavoro in modo spasmodico per portare in contrada il fantino migliore.
E’ davvero presto per fare previsioni sicure, anche perchè molto dipenderà dal lotto dei cavalli e poi ovviamente dall’assegnazione, un Palio così incerto sul fronte monte era davvero molto che non si viveva, di solito si partiva da alcune basi sicure. Certezze che poi potevano cambiare ma solitamente restavano tali, come ha dichiarato Gingillo: “A questo giro sarà quasi più difficile il 29 della Carriera in se”.
Tutti pensano a Luigi Bruschelli ma anche Bartoletti, Mari e Atzeni sono richiestissimi dalle dirigenze.
Per Trecciolino che già poteva contare sull’Istrice, dopo l’estrazione, si sono aperte anche le starde che portano in Malborghetto dove ha vinto l’ultimo Palio con Ivanov. Bissare  – a solo un anno di distanza -  sarebbe il sogno meglio realizzato. Però l’”imperatore” è richiesto anche dal Nicchio e dal Leocorno.Contrade con le quali ha ottimi rapporti. Oppure optare per la tranquillità nellaPantera, unica contrada senza la rivale in Piazza e contrada con la quale i rapporti restano saldi.
 
Andrea Mari non ha mai nasscosto la sua vicinanza alla Civetta dove ha riportato la vittoria che mancava dal 1979 e dove i rapporti sono rimasti eccellenti. A volerlo fortemente è anche la Lupa, che spera di togliersi a luglio la cuffia, e vede in Mari il possibile fantino che potrebbe riportare la vittoria nella contrada che attende questo momento dal 1989.
Scontato pensare che Jonatan Bartoletti ripartirà dal Valdimontone dove ha vinto ad agosto dello scorso anno. Però come detto sarebbe scontato. Molto dipenderà anche dal cavallo che andrà in sorte alla rivale, il Nicchio. Buoni per Bartolettti i rapporti anche con la Torre ed il Leocorno.
Tittia non è più fantino di contrada dell’Oca ma i rapporti restano buoni e da li Giovanni potrebbe partire. Oppure prendere la strada che porta  ai Pispini dove però capitan Corbelli sta parlando intensamente anche con  Giuseppe Zedde.
Giuseppe Zedde, come detto ha porte aperte nel Nicchio ma non solo. L’Istrice potrebbe essere un’opzione così come l’Onda.
Migheli potrebbe partire dal Nicchio dove lo scorso luglio fece un Palio alla grande tutto di rimonta. Anche qui tutto dipenderà dal tipo di lotto che andrà a formarsi e dall’assegnazione. Porte aperte per lui anche nell’Istrice.
E Mulas? Ha dichiarato che è aperto a molte contrade ma non andrà a fare il killer per fermare l’avversaria. Quindi, o è un segnale chiaro rivolto allaPantera, oppure sa che per fermare l’avvversaria il metodo migliore è vincere e dunque andare a cercare una contrada -  che si ha la rivale in Piazza -  ma che ha un cavallo nettamente più potente.
Chi non ha mai nascosto di correre anche per fermare l’avversaria è Valter Pusceddu detto Bighino che dunque in questo Palio potrebbe avere alcune opzioni interessanti.
Quindi ricapitolando:
Il Montone parte dalla certezza Bartoletti ma anche Silvano Mulaspotrebbe arrivare nel caso di cavallo superiore a quello del Nicchio
Pantera – Forti i rapporti con Silvano Mulas che ha corso nella Pantera il 16 agosto 2012 su Gammede. Non è da escludere anche l’arrivo di Andrea Mari in caso di cavallo davvero competitivo
Oca - Qui potrebbe tornare Giovanni Atzeni. Buoni i rapporti con Giuseppe Zedde
Civetta – Con il cavallo di punta l’arrivo di Andrea Mari è praticamente scontato. Altrimenti porte aperte anche a Tittia.
Istrice -Porte aperte a Trecciolino in caso di cavallo buono, oppure aGiuseppe Zedde. Se sarà la Lupa invece ad avere il cavallo più forte l’Istrice potrebbe giocarsi la carta Pusceddu o Francesco Caria.
Lupa - La Lupa farà davvero il possibile per portare Mari in contrada in caso di cavallo di punta. Possibile apertura anche ad Alessio Migheli e  Salasso.
Torre – La Torre punta su Mulas ma in caso di cavallo meno potente potrebbe dare nuovamente fiducia a Francesco Caria.
Leocorno – Rapporti saldi con Bartoletti ma potrebbe dare nuovamente fiducia a Sebastiano Murtas che ha fatto esordire lo scorso agosto con il soprannome di Grandine.
Onda- Potrebbe ripartire da Luigi Bruschelli ma i rapporti sono buoni anche con Dino Pes
Nicchio - Probabile l’arrivo di Trecciolino oppure Tittia o Giuseppe Zedde. Possibile anche un ritorno di Alessio Migheli che lo scorso luglio ha fatto con Misteriosu per i colori dei Pispini una Carriera perfetta tutta in rimonta?
Elena Casi da SienaNews
 
 
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7386
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Gli invitati alla Festa

Messaggio  jabru il Mar Giu 25, 2013 7:08 pm

Palio, Enrico Letta tra gli invitati alla carriera del 2 giugno

Il presidente del Consiglio non ha ancora confermato la sua presenza


Enrico Letta al termine della consultazione con Napolitano (Imagoeconomica)

Siena, 25 giugno 2013-  Enrico Letta è  nella lista degli invitati del Comune di Siena per il Palio del 2 luglio. A renderlo noto il sindaco Bruno Valentini a margine di un incontro con i giornalisti specificando che Letta ''ancora non ci ha confermato la sua presenza''.
Ad aver invece confermato la loro partecipazione, secondo quanto riferito da Valentini, sono i sindaci di Firenze Matteo Renzi e di Livorno Alessandro Cosimi oltre all'ex primo cittadino di Torino Sergio Chiamparino e al presidente della Regione Toscana Enrico Rossi.
''Sono attesi poi altri personaggi del mondo della cultura - ha aggiunto Valentini - ma i loro nomi saranno resi noti dopo la conferma ufficiale''.
I primi nomi degli ospiti del Palio del 2 luglio che si affacceranno dalle finestre del Palazzo Comunale sono stati resi noti da Valentini in occasione della prima seduta del comitato provinciale ordine e sicurezza pubblica dedicato al Palio al quale ha partecipato il Prefetto Renato Saccone e tutti i rappresentanti dell'ordine pubblico oltre ai dirigenti e al magistrato delle contrade.
 La Nazione
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7386
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Reitano orgoglioso dei proprietari

Messaggio  jabru il Mar Giu 25, 2013 7:10 pm

PALIO DI SIENA, REITANO ORGOGLIOSO DEI PROPRIETARI: "CRESCE LA CULTURA"
Il colonnello commenta dopo un inverno duro: "Preparazione diluita, complimenti a chi usa le tensostrutture"

25/06/2013 11:18:00



Il colonnello Reitano è soddisfatto. Soprattutto perché il 2013 ha portato tantissime novità, come l’aggiunta della radiografia alla terza falange, endoscopie ed ecografie per controlli ancora più accurati. Segno che la tecnologia nel Palio va avanti in maniera spedita. nella conferenza stampa ormai divenuta rituale e avvenuta praticamente all’ora di pranzo, Marco Reitano ha espresso il suo giudizio in merito a questa previsita.

Come ha visto i cavalli durante le previsite?
“Abbiamo soprattutto notato che l’idea di fondo dei proprietari e degli allenatori è positiva. In questa invernata abbiamo constatato che per gli allenamenti ad esempio alcuni si sono dotati di tensostrutture e questo fa capire come ormai il Comune faccia semplicemente da cappello ad un mondo che va avanti da solo con professionalità. La particolarità di questa stagione è che la preparazione dei cavalli è stata diluita, senza una costante intensità e con un calendario incostante. Le condizioni metereologiche hanno infatti causato un calendario irregolare. Indipendentemente dal protocollo tutti hanno dovuto modificare la loro preparazione. Non abbiamo cifre certe, perché probabilmente le schede le finiremo di compilare martedì, però abbiamo notato uno stato migliore del solito. Ci sono molti cavalli giovani di ottime qualità e anche diversi esordienti, ma a causa della preparazione modificata avremo molto probabilmente qualche defaillance in più rispetto a sempre nelle prossime prove, quelle di notte e la tratta. Infatti i cavalli sono più freschi, ma si trovano in una situazione falsata che non si poteva prevedere”.

E’ stata un’annata difficile e strana per tutti. dagli esperti cosa ci dobbiamo attendere?
“Per quanto riguarda gli esperti abbiamo sempre un occhio particolare. Per gli esperti sappiamo che si può passare sopra a qualche patologia professionale. Per noi la base dei cavalli esperti è molto importante perché da quella si può partire per gli inserimenti dei cavalli esperti. Insieme a questi si possono scegliere i cavalli debuttanti”.

Tante le novità introdotte quest’anno, come una proiezione in più nelle radiografie... 
“Lo scorso anno abbiamo riscontrato che dopo l’assegnazione dei cavalli si sono riscontrate due incrinature alla terza falange e per noi è stato un fenomeno da registrare. Abbiamo deciso di effettuare delle proiezioni in più per avere un’immagine oggettiva ed è per noi un punto in più per far vedere eventualmente la foto del cavallo alla contrada al momento in cui lo abbiamo visitato. Ma non abbiamo aumentato solo le proiezioni: abbiamo fatto anche due endoscopie laringee e diverse ecografie per monitorare le situazioni tendinee guarite”.

Notizia integrale nel Corriere di Siena del 25 giugno
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7386
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Reitano soddisfatto

Messaggio  jabru il Mar Giu 25, 2013 7:16 pm

 Soddisfatto dalle previsite il colonello Reitano

Il colonnello Reitano è soddisfatto. Soprattutto perché il 2013 ha portato tantissime novità, come l’aggiunta della radiografia alla terza falange, endoscopie ed ecografie per controlli ancora più accurati. Segno che la tecnologia nel Palio va avanti in maniera spedita. nella conferenza stampa ormai divenuta rituale e avvenuta praticamente all’ora di pranzo, Marco Reitano ha espresso il suo giudizio in merito a questa previsita.

Come ha visto i cavalli durante le previsite?
“Abbiamo soprattutto notato che l’idea di fondo dei proprietari e degli allenatori è positiva. In questa invernata abbiamo constatato che per gli allenamenti ad esempio alcuni si sono dotati di tensostrutture e questo fa capire come ormai il Comune faccia semplicemente da cappello ad un mondo che va avanti da solo con professionalità. La particolarità di questa stagione è che la preparazione dei cavalli è stata diluita, senza una costante intensità e con un calendario incostante. Le condizioni metereologiche hanno infatti causato un calendario irregolare. Indipendentemente dal protocollo tutti hanno dovuto modificare la loro preparazione. Non abbiamo cifre certe, perché probabilmente le schede le finiremo di compilare martedì, però abbiamo notato uno stato migliore del solito. Ci sono molti cavalli giovani di ottime qualità e anche diversi esordienti, ma a causa della preparazione modificata avremo molto probabilmente qualche defaillance in più rispetto a sempre nelle prossime prove, quelle di notte e la tratta. Infatti i cavalli sono più freschi, ma si trovano in una situazione falsata che non si poteva prevedere”.

E’ stata un’annata difficile e strana per tutti. dagli esperti cosa ci dobbiamo attendere?
“Per quanto riguarda gli esperti abbiamo sempre un occhio particolare. Per gli esperti sappiamo che si può passare sopra a qualche patologia professionale. Per noi la base dei cavalli esperti è molto importante perché da quella si può partire per gli inserimenti dei cavalli esperti. Insieme a questi si possono scegliere i cavalli debuttanti”.

Tante le novità introdotte quest’anno, come una proiezione in più nelle radiografie…
“Lo scorso anno abbiamo riscontrato che dopo l’assegnazione dei cavalli si sono riscontrate due incrinature alla terza falange e per noi è stato un fenomeno da registrare. Abbiamo deciso di effettuare delle proiezioni in più per avere un’immagine oggettiva ed è per noi un punto in più per far vedere eventualmente la foto del cavallo alla contrada al momento in cui lo abbiamo visitato. Ma non abbiamo aumentato solo le proiezioni: abbiamo fatto anche due endoscopie laringee e diverse ecografie per monitorare le situazioni tendinee guarite”. –

SienaNews
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7386
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Strategia di Contrada: Nicchio

Messaggio  jabru il Mar Giu 25, 2013 7:18 pm

Verso il Palio del 2 Luglio, le strategie delle dieci Contrade al canape raccontate dai Capitani: NICCHIO
Martedì 25 Giugno 2013 11:37 di Gabriele Voltolini - foto di Giuseppe©Pirastru

Con il Nicchio, ultima contrada estratta a sorte, completiamo oggi il quadro delle 10 che prenderanno parte alla prossima carriera del 2 luglio. Il capitano Mario Corbelli, la cui carica è stata prorogata dopo la fine effettiva del mandato, ci racconta le strategie del rione dei Pispini.

Capitano, l’estrazione vi permette di tornare sul tufo senza dover aspettare agosto. Con quali speranze?   
«Sicuramente, dopo un inverno particolare e con un po’ di problemi, l’estrazione a sorte è stata una nota positiva perché ci permette di correre un palio in più. Per gli effetti, invece, dobbiamo aspettare».

E’ stato un inverno un po’ particolare dal punto di vista elettorale. Ci racconti cosa è successo…
«Come un po’ tutte le contrade, anche la mia ha sempre mostrato un po’ di vivacità, a volte forse anche troppa. Questa componente, sommata ad alcune difficoltà statutarie di tipo tecnico, hanno portato alla situazione che si è venuta a creare, nella quale le commissioni non sono riuscite a portare a termine il loro lavoro. E’ andata così e siamo arrivati alla proroga delle cariche, in attesa di apportare le opportune modifiche allo statuto, per non ritrovarsi in futuro in situazioni analoghe».



Il Drappellone del Palio del 16 Agosto 1998 vinto dalla Contrada del Nicchio con Dario Colagè detto Il Bufera su Re Artù
[color][font]
Quanto sono stati importanti i rapporti creati da lei in passato per poter ripartire?
«Il mio percorso ha avuto situazioni quasi sempre negative, ma alcuni rapporti importanti erano nati e quelli più o meno li ho ritrovati. Però la mancanza di una presenza costante nel ritmo paliesco attuale piuttosto frenetico, ci ha messi di fronte a diverse difficoltà».

In un palio, tra l’altro, piuttosto complicato…
«Sarà un palio straordinario, non nel termine tecnico, ma perché me lo aspetto bellissimo ed entusiasmante come non sempre accade. Mi aspetto una carriera bella e affascinante, dove però, come diciamo a Siena, ci sta il pane e la sassata».

Oltre ai soliti Trecciolino e Girolamo, nelle ultime ore si parla di contatti frequenti con Gingillo e Grandine, conferma?
«Come dicevo prima, i problemi vissuti in inverno e la poca presenza ci hanno messo in una posizione diversa rispetto al passato. Spero che il cavallo sia un elemento che ci possa aiutare a risolvere il problema, perché se ciò non fosse sarebbe molto difficile».

Per questo motivo, un lotto alto potrebbe avvantaggiarvi…
«Esattamente. Con un cavallo discreto sarebbe più facile trovare una monta di livello. Questa credo sia la linea da tenere. A differenza di un lotto verso il basso, che in ogni caso avrebbe una sua scalettatura e nel quale però conterebbe molto il parere del fantino sul cavallo preferito, nel lotto alto potrebbe esserci una lettura molto più facile e immediata».

Lotto alto, quindi, anche per dare un maggiore coefficiente di sicurezza ad un palio già di per se piuttosto complicato…
«Sì, questo è vero, anche se poi le ghiandine potrebbero ribaltare tutto perché se ci fosse la Pantera di rincorsa e molte avversarie accanto tra i canapi, questo discorso non sarebbe più valido. Ci sono due componenti che non si possono controllare, ovvero la fortuna e la casualità».[/font][/color]
 SienaFree
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7386
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Ipotesi di monte

Messaggio  jabru il Mar Giu 25, 2013 8:31 pm

A pochissimi giorni dalla Tratta, proviamo ad ipotizzare un possibile quadro delle monte. C'è da tenere ben presente che in una Carriera con 9 avversarie, le dirigenze nello loro scelte guarderanno anche alla situazione dell'avversaria. Seguendo rigorosamente l'ordine di estrazione, partiamo dal Valdimontone che in caso di cavallo buono potrebbe nuovamente dare fiducia a Jonatan Bartoletti mentre l'alternativa, in caso di cavallo non favorito, potrebbe essere rappresentata da Alberto Ricceri. La Pantera parte da un ottimo rapporto con Silvano Mulas ma in caso di situazione particolarmente favorevole non è affatto da escludere l'arrivo in Stalloreggi di Andrea Mari. Nell'Oca è probabile un ritorno di Giovanni Atzeni mentre l'alternativa di livello è rappresentata da Giuseppe Zedde. La Civetta punta decisamente su Andrea Mari ma se il fantino di Rosia si dovesse orientare verso altre soluzioni, l'alternativa è rappresentata da Alessio Migheli. Nell'Istrice, in caso di cavallo buono, potrebbe tornare Gigi Bruschelli ma, specialmente se la Lupa dovesse essere favorita, le alternative per una Carriera più ''difensiva'' potrebbero essere Sebastiano Murtas oppure Valter Pusceddu. La Lupa punta molto su Andrea Mari con Alessio Migheli come alternativa. La Torre potrebbe partire da Silvano Mulas anche se, con una situazione favorevole, potrebbe arrivare Andrea Mari. Il Leocorno, con un cavallo competivo, punta decisamente su Gigi Bruschelli ; le alternative potrebbero essere Giuseppe Zedde o Sebastiano Murtas. Anche l'Onda punta di nuovo su Gigi Bruschelli e in alternativa sono pronti Giuseppe Zedde o Dino Pes. Infine, il Nicchio potrebbe affidare le proprie speranze di vittoria a Gigi Bruschelli o a Giovanni Atzeni.
Francesco Zanibelli da OKSIENA
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7386
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Pantera aperta a tutti

Messaggio  jabru il Mer Giu 26, 2013 10:54 am

Lenzi" Pantera aperta a tutti, certo anche a Bruschelli"
25/06/13 - 18:49

Ospite di "Aria di Palio", il capitano della Pantera Riccardo Lenzi ha spiegato come vive l'attesa della Carriera l'unica Contrada che non ha la rivale in Piazza: "essere favoriti ci complica ancora di più i piani, sarà un Palio assolutamente difficile". Il condottiero di Stalloreggi si è soffermato volentieri sulle strategie e sui rapporti con i fantini: "tutti possono venire nella Pantera - ribadisce Lenzi -, anche e soprattutto Bruschelli. Però ci vuole un buon cavallo..."
AntennaRadioEsse
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7386
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Onda: rivivere le emozioni dello scorso anno

Messaggio  jabru il Mer Giu 26, 2013 10:56 am

Coppini: "Vorrei rivivere le emozioni dello scorso anno"
25/06/13 - 19:26

E' rilassato e tranquillo, ma solo apparentemente, il capitano dell'Onda Riccardo Coppini. Dopo la vittoria nello scorso Palio di luglio, Malborghetto vive l'attesa con minore stress ma la presenza della rivale in Piazza non fa dormire sonni troppo rilassati. Ai microfoni di Antenna Radio Esse, Coppini ha spiegato che è troppo presto per parlare del fantino che indosserà il giubbetto dell'Onda: "si dovrà aspettare il 29 giugno...
AntennaRadioEsse
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7386
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Fantini: Tittia

Messaggio  jabru il Mer Giu 26, 2013 5:02 pm

Verso il Palio del 2 luglio, i fantini: Giovanni Atzeni detto Tittia
Mercoledì 26 Giugno 2013 12:15 di Gabriele Voltolini


Lo scorso agosto è andato vicinissimo alla vittoria, sfiorandola per pochi centimetri. Per quest’anno si è preparato alla grande, pronto, come dice lui, a conquistare la terza vittoria.

Giovanni Atzeni detto Tittia, 18 palii corsi e 2 vittorie conquistate, ci racconta le sue sensazioni a pochi giorni dal palio di luglio.

Giovanni, siamo a 3 giorni dall’assegnazione. Come ti senti?
«Sto benissimo e ho lavorato tutto l’anno per arrivare pronto all’appuntamento. Mi sono preparato alla grande, sia a cavallo che a terra, facendo molta palestra. Ho ottimi rapporti con i colleghi e con le contrade e sono pronto per dare il meglio di me stesso ed arrivare al terzo successo».

Lo scorso inverno eri fantino dell’Oca, quest’anno hai gestito i rapporti da solo. Cosa è cambiato?
«Con l’Oca mi sono trovato benissimo. Quest’anno, dovendo gestire i contatti da solo, ho cercato di portare avanti i rapporti partendo dalle persone che mi sono sempre state vicine. E’ chiaro che lavorando da solo ci sono delle pressioni in più, ma credo di essere piuttosto maturo per sostenerle».

Che palio ti aspetti?
«Per noi fantini, un palio molto impegnativo, in cui può succedere di tutto. Per me, però, sarà uno stimolo in più per fare il meglio possibile. Con l’avversaria in Piazza devi sempre rimanere concentrato ed essere sveglio».

Molti fantini sembrano non aver dato chiusure. Verità o pretattica?
«Credo sia la verità, anche se ovviamente ognuno sa quali sono i rapporti da privilegiare. Non credo ci siano grosse chiusure al momento, quello che ci aspetta è un palio molto aperto, anche per quello che mi riguarda, visto che l’unica strada chiusa, essendo stato fantino dell’Oca fino a poco tempo fa, è quella della Torre».

Credi sia finito il tempo del killeraggio?
«Penso di sì. Non credo che si possa vedere un palio come quelli di una volta o come quelli visti recentemente fuori Siena. Penso che ognuno farà il massimo per se stesso».

Tornando alle monte, nonostante tu non sia più il fantino dell’Oca, però potresti tornare in Fontebranda…
«Sì, è vero, è una strada aperta. Sia io che l’Oca faremo le nostre valutazioni, ma se ci fosse la situazione vincente e mi chiamassero, mi farebbe molto piacere. E’ chiaro che anche loro stanno valutando altre possibilità, così come per me ci sono diverse strade aperte».

Come la Civetta e l’Istrice per esempio?
«Sì, senza dubbio. Sono delle soluzioni possibili».

Ultima domanda. Pensi si vada verso un lotto alto oppure omogeneo?
«Non lo so. Se ci fosse un lotto alto avremmo 6-7 soggetti in grado di vincere, con il lotto verso il basso, invece, potrebbe esserci più omogeneità, ma 1-2 cavalli superiori agli altri. In provincia qualche cavallo esordiente che può competere con i migliori si è visto. Vediamo quello che succederà il 29».
SienaFree
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7386
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Cavalli, esclusioni eccellenti

Messaggio  jabru il Mer Giu 26, 2013 7:00 pm

Esclusioni eccellenti dopo le previsite: mancano 4 cavalli che hanno già corso il Palio, tra questi due che hanno già vinto: Mississippi e Ivanov

Sorpresa nello scorrere la lista degli ammessi alle prove di notte e alla Tratta. All’appello mancano ben 4 soggetti che che hanno già corso il Palio, uno che lo ha anche vinto ovvero Mississippi che ha vinto nell’Oca il 2 luglio 2011 e poi ha corso tutti e due i Palii del 2012.
Altro nome clamoroso che manca all’appello è quello di Ivanov che ha vinto il Palio del 2 luglio 2012 con Trecciolino per i colori dell’Onda ed aveva già corso le Carriere del 2011 a luglio nella Tartuca ed ad agosto nel Leocorno.
Assente anche Guschione con all’attivo due Carriere: 16 agosto 2009 nella Torre e 16 agosto 2010 nella Giraffa.
Assente anche la femmina Missisippi che aveva corso il Palio del 2 luglio 2012 nell’Aquila.
Dovrà passare invece dalle prove di notte Miguel nonostante il Palio già corso: 2, luglio 2012 nella Pantera.

SienaNews
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7386
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Gli esclusi

Messaggio  jabru il Mer Giu 26, 2013 7:04 pm

Palio del 2 luglio, esclusi eccellenti dopo le previsite
Mercoledì 26 Giugno 2013 16:07 di Gabriele Voltolini -
Eccola, la prima scrematura dei cavalli. E già da adesso sono molti i bocciati eccellenti. Dopo le previsite del Ceppo, i risultati dei test e le relazioni della commissione veterinaria del Comune, è uscita pochi minuti fa la lista dei soggetti che, tempo permettendo, parteciperanno alle prove di notte, e quelli ammessi direttamente alla tratta. 64 sono i cavalli che calcheranno il tufo la mattina del 28, mentre 10 bypasseranno questo passaggio e li vedremo direttamente il 29 alle batterie di selezione.

Quello che risalta immediatamente agli occhi è la bocciatura di 3 cavalli che sarebbero stati sicuramente tra gli “eleggibili” dai capitani, 2 dei quali hanno già vinto il palio. Si tratta di Ivanov, vittorioso a luglio scorso nell’Onda con Trecciolino, Mississippi, il castrone baio di Osvaldo Costa che vinse il palio nel 2011 per i colori dell’Oca montato da Tittia e la sua quasi omonima Missisippi, che corse lo scorso luglio nell’Aquila sempre montata da Tittia. Insieme a loro, un altro cavallo che non ha superato le previsite e che quindi non sarà presente in Piazza è Guschione, il barbero di Simone Berni toccato alla Torre nell’agosto 2009.

Tra gli ammessi direttamente alla tratta, ci sono invece Magic Tiglio (il taglio procuratosi al Ceppo si è rivelato di poco contro) e Istriceddu ed insieme a loro gli “esperti” Guess, Indianos, Lampante, Lo Specialista, Marrocula, Misteriosu, Morosita Prima e Nicolas de Petraulpu.

I già “conosciuti” Miguel, Lahib e Mocambo, li vedremo invece anche la notte, insieme ad un gruppo molto nutrito di soggetti, tra i quali i 4 e 5 anni, che probabilmente si fermeranno li senza arrivare al 29. La prima scrematura è stata fatta e già da questo momento si possono fare delle valutazioni più approfondite sulla possibilità di un lotto alto oppure omogeneo. Certo, l’assenza di 3 soggetti di riferimento come Ivanov, Mississippi e Missisippi, se non una certezza, può dare un’indicazione ben definita. Ancora mancano dei passaggi importanti, ma la prima sensazione è che perlomeno Magic Tiglio e Istriceddu siano piuttosto a rischio. Tra poche ore ne sapremo di più.
SienaFree
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7386
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Il capitano dell'Oca

Messaggio  jabru il Gio Giu 27, 2013 10:37 am

Cocchia: "Gingillo? Un riferimento. Gigi? Non escludo niente in partenza"
VIDEO GUARDA L'INTERVISTA A BRUSCHELLI
di Laura Valdesi

Il capitano dell'Oca considera una vera sorpresa l'esclusione di Mississippi

Adesso come si mette con il lotto?
"Vediamo i nomi che vanno alla Tratta dopo le prove di notte, non ci vuole fretta. Certo è che l’uscita di Mississippi e Ivanov inciderà perché erano due cavalli di riferimento".

Andare al canape senza punte chi favorisce?
"(Ride, ndr) Chi vincerà il Palio! Siamo sempre alle solite: alto o basso che sia il lotto ha sempre un primo e un ultimo cavallo. La Contrada che avrà in sorte il barbero migliore sarà quella favorita".

Questo Palio sembrava, e adesso lo è ancora di più, lotto-dipendente. Insomma, tutto ruota intorno alla ‘guerra’ sui fantini fra le rivali che si combatte sul livello del lotto.
"Personalmente ho portato avanti una politica per l’intera annata e la perseguo. E la monta dipenderà dal cavallo che ci tocca in sorte".

Si fa un gran parlare di Gingillo in Fontebranda.
"E’ un riferimento per l’Oca, come per altre Contrade. Lo è anche per la mia rivale. I fantini si sono tenute aperte più strade possibile".

Quando domandai a Gigi Bruschelli se poteva montare nell’Oca mi disse di chiederlo al capitano: che dice Cocchia?
"Non escludo niente in partenza. La monta di Gigi è importante e pesante ma non la escludo a priori. Lo ripeto. Bisogna che ci siano le giuste circostanze, favorevoli per noi e anche per lui".
La Nazione
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7386
Data d'iscrizione : 01.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Palio di Provenzano

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 3 di 3 Precedente  1, 2, 3

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum