Sì alla legge salvacontrade

Andare in basso

Sì alla legge salvacontrade

Messaggio  jabru il Sab Lug 19, 2008 7:26 am

Sì alla legge “salva-contrade”. E’ stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n.166 del 17.7.2008 il decreto 3.7.2008 del Ministro dell’economia e delle finanze con l’elenco dei soggetti cui si applicano le disposizioni agevolative di cui al comma 185 dell’art.1 della legge 27.12.2006 n. 296 (c.d. legge Finanziaria 2007). Nell’elenco le Contrade di Siena occupano i primi 17 posti, mentre le Società di Contrada sono riportate successivamente in relazione alla rispettiva data di costituzione.

Con la pubblicazione dell’elenco è giunto a compimento l’iter legislativo proposto e sostenuto dalla comunità senese tramite i propri parlamentari per arrivare all’approvazione di un assetto normativo che permettesse alle Contrade e alle Società di Contrada di agire nell’ambito di un inquadramento fiscale chiaro ed agevolativo, anche in termini di adempimenti formali, quale riconoscimento della loro originalità e peculiarità. Un traguardo accolto con soddisfazione dal Rettore del Magistrato delle Contrade Roberto Martinelli, che in una nota diffusa oggi “ringrazia tutti coloro, istituzioni e singole persone, che si sono attivati e impegnati per un simile risultato”.

“In particolare - si legge nella nota - il ringraziamento va alle forze politiche che hanno sostenuto il progetto, il cui percorso, iniziato due legislature fa con la proposta di legge degli Onorevoli Vigni, Migliori e Degennaro, interrotto per la fine della stessa legislatura, è stato ripreso successivamente su specifica richiesta del Magistrato delle Contrade ottenendo l’importante risultato dell’inserimento del principio agevolativo fiscale nella Finanziaria 2007.

Un ringraziamento speciale va quindi rivolto alle persone che più si sono impegnate sull’argomento: in primo luogo l’Onorevole Franco Ceccuzzi, deputato nella precedente e nell’attuale legislatura, e l’Onorevole Paolo Del Mese, Presidente della Commissione Finanze della Camera dei Deputati nella precedente legislatura. Senza ovviamente dimenticare l’importanza dell’attività di altri parlamentari che hanno sostenuto la proposta di legge e permesso la sua approvazione (i parlamentari della Commissione Finanze della Camera che approvarono all’unanimità la Risoluzione del 15.5.2007 presentata dagli Onorevoli Ceccuzzi e Del Mese, ponendo così un essenziale punto fermo per il futuro iter legislativo), è indubbio che il sostegno determinato alla proposta di legge, la felice intuizione di inserire le previsioni normative nella Finanziaria 2007 e il difficile seguimento del complesso percorso previsto dalla legge per la individuazione degli enti destinatari dei benefici fiscali, sono stati obiettivi costantemente seguiti e tenacemente voluti dagli Onorevoli Ceccuzzi e Del Mese”.

“L’impegno volontario – conclude la nota - gratuito e disinteressato a favore delle Contrade e delle Società di Contrada da parte di tante e tante persone, moltissime delle quali giovani e giovanissime, riceve dalla normativa ora in vigore maggiore chiarezza circa le linee di comportamento e i motivi di stimolo al miglioramento. Il mondo contradaiolo è lieto del risultato e grato nei confronti di chi lo ha reso possibile”.


da "Siena News" 18/07/2008 13.54.00(SIENA)
avatar
jabru
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 7654
Data d'iscrizione : 01.04.08

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum